Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

De Caelo di Aristotele. Esegesi greche, arabe e latine

XIII Settimana di formazione dottorale del Centro Interuniversario Incontri di Culture (GrAL)

data 16 Aprile 2018 - 18 Aprile 2018  |  luogo Complesso ex Salesiani Via Santa Maria 46
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

ll centro Interuniversitario "Incontri di Culture Greco Arabo Latino (GrAL)", fondato da Gianfranco Fioravanti, nel 2006, grazie ad un accordo tra l’Università di Pisa, l’Università di Padova e l’École Pratique des Hautes Études di Parigi, organizza annualmente un incontro di studio sulla trasmissione del pensiero greco al medioevo arabo e latino; ogni incontro è dedicato ad un’opera e alla sua trasmissione.


La tredicesima Settimana di Formazione dottorale, che si terrà a Pisa dal 16 al 18 aprile nell'Aula Magna di Palazzo Matteucci e Chiesa di Santa Eufrasia (Complesso ex-Salesiani), è dedicata alla ricezione greca, araba e latina del De Caelo di Aristotele.


In varie fasi di traduzioni, lungo i secoli tra il VI e il XIII, l’Europa latina, il mondo di lingua siriaca e quello di lingua araba hanno recepito l’eredità filosofica greca. Platone, Aristotele, Teofrasto, Nicola Damasceno, Alessandro di Afrodisia, Galeno, Plotino, Porfirio, Temistio, Proclo, lo pseudo-Dionigi Areopagita, Ammonio, Giovanni Filopono, Simplicio ed altri commentatori di Aristotele: questi filosofi, tradotti in latino, in siriaco, in arabo e quindi nuovamente in latino, hanno delineato la fisionomia stessa della filosofia, sia nel mondo cristiano che in quello musulmano.

Le lezioni sono aperte al pubblico e tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Scarica il programma 

 LOGO centro GRAL

 

Info e Contatti:
elisa.coda@cfs.unipi.it http://www.gral.unipi.it

Allegati:

2018-04-16 16:00:00
2018-04-18 12:32:42

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa