Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

L'Università di Pisa nelle reti europee

L’Università di Pisa partecipa attivamente a diverse reti e consessi europei, tra i quali:

  • Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) - Punto di Contatto Nazionale per la partecipazione ai programmi della Commissione Europea, riunisce enti di ricerca e innovazione pubblici e privati ed opera in stretto collegamento con il MIUR
  • European University Association (EUA) - associazione europea che rappresenta più di 800 università e conferenze nazionali dei rettori in 48 paesi europei e svolge un ruolo cruciale nell'influenzare le politiche dell'UE in materia di istruzione superiore, ricerca e innovazione
  • Science|Business - rete che riunisce tra le più influenti università, imprese, organizzazioni di ricerca, insieme a decisori politici europei, per promuovere l'innovazione
  • Tuscan Organisation of Universities and Research for Europe (Tour4EU) - associazione senza scopo di lucro di diritto belga che riunisce la Regione Toscana e le sette università toscane per promuoverne gli interessi presso l'UE
  • Unione delle Università del Mediterraneo (UNIMED) - rete di 113 Università nel bacino del Mediterraneo, ha lo scopo di promuovere la ricerca e la formazione nella regione euro mediterranea per contribuire alla cooperazione scientifica, culturale, sociale ed economica

    Reti tematiche

  • European Technology Platform Nanomedicine  (ETPN) - iniziativa guidata dall'industria a partire dal 2005 e istituita insieme alla Commissione europea per affrontare l'applicazione delle nanotecnologie in ambito Health, con l'obiettivo di implementare ed accelerare lo sviluppo di idee promettenti e fornire prodotti efficaci e sicuri ai pazienti. Riunisce più di 125 membri provenienti da 25 diversi Stati membri, che coprono tutte le parti interessate della Nanomedicina: università, PMI, industria, agenzie pubbliche, rappresentanti delle piattaforme nazionali e Commissione europea. Tra le priorità di ricerca: medicina rigenerativa e biomateriali, nanoterapie, dispositivi medici per nanodiagnostica e imaging.
    Referente UNIPI: Prof.ssa Vittoria Raffa (Dipartimento di Biologia). Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • EuroMarine - rete europea delle scienze marine, volta a sostenere lo sviluppo di tematiche scientifiche e metodologie emergenti e a tradurre gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite dell'Agenda 2030 in azioni concrete.
    Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • European Energy Research Alliance (EERA) - la più grande comunità europea sulla ricerca energetica a basse emissioni di carbonio, lavora a stretto contatto con industria e responsabili politici per realizzare il piano strategico europeo per le tecnologie energetiche (SET-Plan). 
    Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Biobased Industry Consortium (BIC) - organizzazione che riunisce circa 370 organismi privati e pubblici nel campo delle bioindustrie. Il Consorzio dialoga con la UE all’interno del JU Joint Undertaking BBI Bio Based Industries, sede nella quale vengono stabiliti gli obiettivi strategici per il supporto allo sviluppo della industria Bio-Based in Europa. La membership permette l’accesso ad un portale riservato utile alle attività di networking a livello europeo e per segnalare interesse alla partecipazione alle call annuali pubblicate dal JU. 
    Referente UNIPI: Prof.ssa Beatrice Coltelli (Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale). Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • International Platform of Insects for Food and FeedInternational Platform of Insects for Food and Feed (IPIFF) - organizzazione no-profit dell'UE che rappresenta gli interessi del settore della produzione di insetti nei confronti dei responsabili politici dell'UE, degli stakeholder europei e dei cittadini. Composta da 64 membri, l'IPIFF promuove l'uso degli insetti per il consumo umano e dei prodotti derivati dagli insetti come fonte di nutrimento di alto livello per l'alimentazione animale. 
  • Referenti UNIPI: prof.ssa Gisella Paci e prof.ssa Roberta Moruzzo (Dipartimento di Scienze Veterinarie). Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • Sustainable Process Industry through Resource and Energy Efficiency (A.SPIRE) – controparte privata del partenariato pubblico-privato SPIRE che rappresenta le industrie di processo innovative (il 20% del totale del settore manifatturiero europeo in termini di occupazione e fatturato) e più di 150 attori del processo industriale e di ricerca provenienti da oltre una dozzina di paesi sparsi in tutta Europa. SPIRE riunisce i settori del cemento, della ceramica, della chimica, dell'ingegneria, dei minerali, dei metalli non ferrosi, dell'acciaio e dell'acqua. La missione di A.SPIRE è di garantire lo sviluppo di tecnologie abilitanti e di “best practice”, lungo tutte le fasi delle produzioni su larga scala, che contribuiranno a un'industria di processo efficiente dai punti di vista energetico e delle risorse. 
  • Referente UNIPI: Prof. Andrea Lazzeri (Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale). Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Di seguito l'elenco che include anche ulteriori reti alle quali l'Università di Pisa aderisce attraverso i suoi dipartimenti:

Reti europee UNIPI download


Tra le attività di aggiornamento e dibattito sullo sviluppo delle politiche europee di ricerca e innovazione, l'Università di Pisa organizza incontri internazionali sulle politiche europee per ricerca e innovazione e contribuisce alla redazione di documenti istituzionali che rappresentano la posizione italiana in materia di ricerca (nel 2018 e 2019 ha contribnuito alla redazione dei position paper su Horizon Europe presentati da MIUR, APRE, Regione Toscana, Tour4EU e GIURI).

L'Unità Servizi per la Ricerca partecipa attivamente a gruppi e tavoli di lavoro volti a migliorare il servizio di supporto ai ricercatori in materia di finanziamenti europei (CODAU Ricerca, APRE) e cura un servizio di informazione sulle opportunità di finanziamento e le politiche per la ricerca europee, attraverso la Newsletter sulla ricerca europea ed internazionale inviata mensilmente a docenti, assegnisti e dottorandi e sezioni dedicate del sito di ateneo.

Per informazioni:

Unità Servizi per la ricerca - Sezione Ricerca europea e internazionale

Responsabile: Michele Padrone

- Adela Bumbel
- Elena Di Stefano
- Chiara Caccamo

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa