Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

PRIMA - Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area

 

 In arrivo i bandi PRIMA per la ricerca e l’innovazione nel Mediterraneo

 

Usciranno a febbraio 2018 i bandi di PRIMA, il programma di ricerca e innovazione sulle tematiche di “water management and provision and agro-food systems in the Mediterranean region”. Nelle prossime settimane sarà finalizzato l’Annual Work Plan 2018 al cui interno si troveranno i bandi per l’anno 2018.

 

L’Annual Work Plan si compone di tre tipi di finanziamento:

Sezione 1 – Bandi transnazionali per azioni RIA e IA gestiti e finanziati dalla Fondazione PRIMA con il contributo di Horizon 2020, con regole di accesso al finanziamento mutuate da Horizon 2020.

Per il 2018 tre saranno i bandi nella Sezione 1: 1 bando RIA su “water reuse and water desalinisation for agricultural and food production”; 1 bando RIA su “sustainability of Mediterranean agro-ecosystems”; 1 bando IA su “implementing innovation in Mediterranean agrifood chains by smallholders and SMEs”.

A questa Sezione sono destinati 18 mln di euro per il 2018 (6 mln euro per topic). Per ogni topic verranno finanziati fino a 3 progetti.

Sezione 2 – Bandi transnazionali gestiti dalla Fondazione PRIMA e finanziati dagli Stati partecipanti a livello nazionale. La valutazione dei progetti verrà gestita dalla Fondazione PRIMA e affidata ad esperti selezionati secondo le regole H2020. I progetti valutati positivamente dovranno seguire regole nazionali per eleggibilità, finalizzazione del contratto e regole di rendicontazione.

In questa sezione per il 2018 saranno lanciate tre call per ciascuna area tematica del programma, con 30 mln di euro stanziati per finanziare tra 20 e 30 progetti.

Sezione 3 – Attività degli Stati Partecipanti gestite e finanziate a livello nazionale. In particolare:

  • Attività nell’ambito dei programmi nazionali degli Stati partecipanti, compresi i progetti transnazionali denominati PSIA (Participating States’ Initiated Activities);
  • Attività organizzate e finanziate dai paesi membri a supporto dell’implementazione del programma PRIMA.

Non sono previsti bandi su questa sezione per il 2018.

 

Informazioni più dettagliate in questo documento di aggiornamento.

 

 Che cosa è PRIMA

È l’iniziativa lanciata da 19 paesi euro-mediterranei, dei quali 11 Stati Membri (Cipro,Croazia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Slovenia, Spagna) e 8 paesi extra europei (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Marocco, Tunisia, Turchia) per la creazione di un programma europeo congiunto di ricerca e innovazione (R&I) sulle tematiche di “water management and provisions and agro-food systems in the Mediterranean Region”. Il macro-obiettivo è di sviluppare soluzioni innovative per migliorare la produzione agroalimentare e la gestione delle risorse idriche nell’area mediterranea, con benefici socio-economici.

PRIMA è una Public-Public Partnership costituita in base all’Articolo 185-TFEU, che consente all’UE di partecipare a programmi di ricerca intrapresi da più stati membri, con una prospettiva di cooperazione tra paesi di lungo termine. La finalità è di favorire la crescita socio-economica e sostenibile dell’area mediterranea, attraverso una partnership di ricerca e innovazione tra paesi membri, paesi associati e paesi partner del Mediterraneo.

PRIMA verrà gestito da una Fondazione di diritto privato con sede a Barcellona di cui sono membri i 19 Stati partecipanti e in cui la Commissione Europea è rappresentata nel Board of Trustees.

 Budget

494 mln € in 10 anni

274 mln € Stati Membri + 220 mln € UE (H2020)

L’Italia partecipa con 50 mln €

 

 Aree tematiche e obiettivi

Come dettagliato nella “Strategic Research and Innovation Agenda” (SRIA), attualmente pubblicata in una versione preliminare, sono state individuate 3 aree tematiche: Management of Water; Farming Systems; Agro-food value chain. In ognuna di queste aree sono 4 le priorità, attraverso le quali si ambisce alla realizzazione degli 8 obiettivi operativi del Programma.

 

Obiettivi operativi di PRIMA:   

  • Water-saving solution
  • Land and water sustainability
  • Water governance system
  • Smart and sustainable farming
  • Pest and pathogens in farming
  • Nutrition and health
  • Reduce losses and wastes
  • New agro-food business models

Area                       Priorities                               

 

1. MANAGEMENT OF WATER
Integrated and sustainable management of water for arid and semi-arid Mediterranean areas

  1. Water resources availability and quality within catchments and aquifers
  2. Sustainable, integrated water management
  3. Irrigation technologies and practices
  4. Use of alternative water resources.

2.FARMING SYSTEMS
Sustainable farming systems under Mediterranean environmental constraints

  1. Adaptation of agriculture to climate change
  2. Developing sustainable and productive agro-ecosystems
  3. Preventing emergence of animal and plant diseases
  4. Developing farming systems able to generate income, to create employment and to contribute to a balanced territorial development

3. AGRO-FOOD VALUE CHAIN
Sustainable Mediterranean agro-food value chain for regional and local development

  1. Valorising food products from traditional Mediterranean diet
  2. Food Safety in local food chains
  3. Implementation of innovation in the Agro-food chain, promoting higher quality, sustainability and competitiveness, with particular reference to smallholders
  4. Implications of dietary shifts and sustainable diets for the Med populations and food industry

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                               

PRIMA include anche 5 tematiche trasversali:

  • soil sustainability
  • food security
  • digital revolution
  • socio-economic research and stakeholders involvement
  • capacity building

 

 Modalità di funzionamento

Per tutte le tipologie di bandi il partenariato dovrà comprendere almeno 3 legal entities indipendenti basate in tre differenti Paesi considerati Stati partecipanti al Programma, di cui:

  • Una con sede in uno Stato Membro dell’UE o Paese terzo associato ad Horizon 2020 (Israele, Tunisia e Turchia) e non compreso nel punto successivo;
  • Una con sede in un Paese terzo partecipante al Programma (Algeria, Egitto, Giordania, Libano e Marocco) o in un Pese terzo che costeggia il Mar Mediterraneo.

La durata dei progetti sarà triennale. Le proposte verranno valutate secondo i criteri di eccellenza, impatto, qualità ed efficienza dell’implementazione.

 

 Link

 

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa