Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

COVID-19 e Ricerca: scadenze posticipate, opportunità di finanziamento, aggiornamenti

Considerata l’estensione dell’epidemia da COVID-19, le istituzioni finanziatrici stanno posticipando le scadenze di molti bandi, sia per consentire ai professionisti del settore medico di concentrarsi sulla lotta contro il Coronavirus che per rendere possibile a tutti di disporre di più tempo per preparare proposte progettuali.

PROROGA SCADENZE 

A questo link sono disponibili le informazioni (in aggiornamento) sulla proroga delle scadenze di molti bandi per la ricerca europei (Horizon 2020, COST Actions, Active Assisted Living Programme, European Social Catlyst Fund) e del termine finale o della rendicontazione di alcuni progetti nazionali (es. PRIN) e fondi di Ateneo (es. PRA 2018-2019, PRA 2020-2021, MIT-UNIPI Project).

OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO

Per facilitare l’accesso alle opportunità di finanziamento volte a combattere la pandemia, Science|Business ha realizzato un database a servizio di tutta la comunità di ricerca e sviluppo, disponibile a questo link.

Opportunità di finanziamento sono segnalate anche nella pagina web di APRE COVID-19 News e aggiornamenti per la comunità R&I.

AZIONI DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Per contrastare i danni economici e sociali provocati dalla pandemia di coronavirus, dare impulso alla ripresa europea e proteggere e creare posti di lavoro, Ursula von der Leyen ha presentato il 27 maggio la proposta della Commissione europea per potenziare il bilancio UE anche attraverso il nuovo strumento per la ripresa di 750 miliardi di euro, Next Generation EU: integrato all'interno del rafforzato bilancio UE a lungo termine per il periodo 2021-2027 (1.100 miliardi di euro), porterà ad un bilancio complessivo dell'UE da 1,85 trilioni di euro.

Tra le altre novità, la proposta di un nuovo programma sanitario autonomo, EU4Health, con un budget di 9,4 miliardi di euro per la prevenzione, la preparazione alle crisi, l'approvvigionamento di farmaci e attrezzature, nonché il miglioramento dei risultati sanitari a lungo termine.

questo link un'utile sintesi su cosa è e a cosa serve il Recovery Fund.

La Commissione europea, nell’ambito della risposta coordinata dell’UE al Coronavirus, sta sostenendo progetti e iniziative di ricerca e innovazione con azioni che riguardano l'epidemiologia, la preparazione e la risposta alle epidemie, lo sviluppo di diagnostica, trattamenti e vaccini, nonché le infrastrutture e le risorse per la ricerca (a questo link).

Tra le più recenti iniziative:

  • è stato mobilitato 1 miliardo di euro nell’ambito di Horizon 2020, di cui 450 milioni per lo sviluppo di soluzioni scientifiche per la sperimentazione, il trattamento e la prevenzione contro il coronavirus e lo sviluppo di sistemi sanitari,  400 milioni di garanzia sui prestiti della Banca europea per gli investimenti per finanziare gli investimenti nella fase pre-commerciale di COVID-19 (compreso lo scale-up dei relativi impianti di produzione) e 150 milioni di euro per le innovazioni dirompenti su COVID-19 nell'ambito dello European Innovation Council’s Accelerator;
  • il 7 aprile i Ministri della Ricerca dell'UE e la Commissione europea hanno adottato il primo piano d'azione ERA vs Corona, 10 azioni di ricerca e innovazione coordinate prioritarie a breve termine;
  • è stato lanciato il Portale Dati COVID-19 che consente ai ricercatori di caricare, accedere e analizzare i dati di riferimento e i set di dati specialistici relativi a COVID-19. Lo scopo è infatti di accelerare gli sforzi regionali per combattere il virus creando un archivio centrale per l'archiviazione e la condivisione dei dati di ricerca disponibili, come le sequenze di DNA, le strutture proteiche, i dati della ricerca preclinica e degli studi clinici e i dati epidemiologici;
  • il 24, 25 e 26 aprile è stato organizzato l’Hackathon paneuropeo per mettere in contatto innovatori, partner e acquirenti in tutta Europa per sviluppare soluzioni innovative per il coronavirus, dal quale sono state selezionate 117 soluzioni (su 2160 proposte pervenute): i vincitori sono stati invitati a una Matchathon dal 22 al 25 maggio sulla nuova piattaforma EIC COVID. Questo evento online ha faclitato il match-making con gli utenti finali, come gli ospedali, e fornirà l'accesso a investitori, aziende, fondazioni e altre opportunità di finanziamento da tutta l'UE.

AGGIORNAMENTI

Il live blog curato da Science|Business segue in diretta gli ultimi aggiornamenti su come la crisi sta influenzando la ricerca e l'innovazione, e su cosa stanno facendo i governi, i finanziatori, le aziende, le università, le associazioni e gli scienziati per fermare o affrontare la pandemia.

Science|Business ha recentemente pubblicato il report "COVID and Horizon 2020 How can Europe bridge the gap" nel quale, analizzando le misure adottate dall’UE a contrasto della pandemia e le implicazioni per il programma e i progetti Horizon 2020, sono evidenziate alcune criticità che dovranno affrontare i responsabili politici e della ricerca per ridurre al minimo i danni che gli effetti della pandemia causeranno ai sistemi di ricerca e innovazione e al settore industriale.

Si segnala inoltre il bollettino Speciale Coronavirus Aggiornamenti dall’UE realizzato dall’Ufficio della Regione Toscana a Bruxelles con la collaborazione di Tour4EU, di cui segnaliamo l'ultimo numero:

Speciale Europa Novembre 2020 download

Aggiornamenti disponibili anche alla pagina web di APRE COVID-19 News e aggiornamenti per la comunità R&I.

SUPPORTO ALLA PREPARAZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI

Si ricorda che sono attivi, nella modalità del lavoro a distanza, il servizio di supporto alla preparazione di proposte progettuali e gli altri servizi offerti dall’Unità Servizi per la ricerca.

questo link sono disponibili tutti i contatti mail.

Ultima modifica: Gio 19 Nov 2020 - 11:27

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa