Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Microplastiche nell’ambiente: un nemico invisibile

Incontro del ciclo "A tu per tu con la plastica"

data 20 Gennaio 2021 17:00  |  luogo Online
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter

mascherina e plastica sulla spiaggiaMercoledì 20 gennaio alle 17 si tiene la conferenza Microplastiche nell’ambiente: un nemico invisibile".

Intervengono Elisabetta Morelli (Istituto di Biofisica CNR, Pisa) e Lucia Giorgetti (Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria CNR, Pisa).

L'incontro fa parte del ciclo A tu per tu con la plastica, proposto dal Museo di Storia Naturale in occasione della mostra “La plastica e noi”, dedicata al tema dell’inquinamento da plastica in mare.

ll ciclo è organizzato in collaborazione con l’Istituto di Scienze Marine (ISMAR-CNR) di Lerici e con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Roma 2) sede di Portovenere.

È possibile seguire in streaming la conferenza sui canali facebook e Youtube del Museo. La partecipazione è libera.

Vai al programma completo del ciclo

Abstract

Uno dei maggiori problemi attuali riguarda la presenza e la frammentazione della plastica nell’ambiente. La plastica si degrada continuamente e rilascia microparticelle che si diffondono nell’aria, nei mari, nei fiumi e nei suoli, entrando in contatto con gli esseri viventi. Ambiente acquatico e ambiente terrestre sono due facce della stessa medaglia. Se nel mare queste entrano nella catena alimentare a partire dal fitoplancton fino ad arrivare ai pesci, nel terreno possono venire ingerite dai microrganismi del suolo e penetrare nelle piante, incluse quelle che noi mangiamo. In ogni caso ce le troviamo sulle nostre tavole!

 

Info e Contatti:
info.msn@unipi.it https://www.msn.unipi.it/it/a-tu-per-tu-con-la-plastica-ciclo-di-incontri-online/

2021-01-20 17:00:00
2021-01-20 19:00:00

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa