Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

ENI Award - bando 2022

Scadenza: 25 novembre 2022 

download copy

 

 

 

 

  

E’ stato pubblicato il bando dell’Eni Award, a favore della ricerca e dell’innovazione tecnologica applicate al settore energetico. L’obiettivo dell’iniziativa è premiare e favorire attività di ricerca e sviluppo tecnologico per l’energia e l’ambiente.

Il bando prevede diverse sezioni:

Premio Frontiere dell’energia - Il bando è rivolto all’innovazione tecnologica nel settore delle rinnovabili, per la gestione e lo stoccaggio dell’energia in un contesto di decarbonizzazione dei processi produttivi. Possono partecipare i ricercatori singoli o in team che abbiano ottenuto significativi risultati a livello internazionale nella ricerca e sviluppo di tecnologie per le energie rinnovabili, la loro integrazione nelle reti e il loro stoccaggio. Il premio previsto è di 200.000 euro in forma di una medaglia appositamente coniata dalla zecca dello Stato.

 

Premio Soluzioni ambientali avanzate - Il bando mira a favorire l’innovazione tecnologica verso la sostenibilità e la resilienza dello scenario naturale in un contesto di cambiamenti climatici, verso la transizione all’economia circolare e alla bioeconomia e a modelli di business fondati sull’approccio comprensivo One Health. La partecipazione è permessa a ricercatori singoli o in team che siano in grado di dimostrare risultati internazionalmente rilevanti di ricerca e innovazione nel campo della cura dell’ambiente, con attenzione ai cambiamenti climatici, alle strategie di mitigazione e recupero. Verrà assegnato una sola medaglia di premio coniata dalla zecca dello Stato, del valore di 200.000 euro.

 

Premio Transizione energetica - Il bando premia l’innovazione tecnologica rivolta alla riduzione dell’impatto del carbonio nel passaggio a un sistema di neutralità delle emissioni, per la decarbonizzazione e il miglioramento della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica dei trasporti e dell’industria. Sono ammessi a partecipare i singoli ricercatori o i team di ricerca che dimostrino risultati di rilievo internazionale in attività di ricerca e innovazione tecnologica per l’uso, la cattura e il sequestro dell’anidride carbonica e dell’efficientamento energetico. L’unico premio consiste in una medaglia coniata appositamente dalla zecca dello Stato, del valore di 200.000 euro. 

 

Premio Giovane ricercatore dell’anno - Il bando assegnerà due medaglie del valore di 25.000 euro ciascuna a due neolaureati dottori di ricerca di università italiane che abbiano presentato, nell’anno corrente o antecedente la pubblicazione del bando stesso, tesi di ricerca sulle tematiche dello sviluppo di una natura sostenibile e resiliente in uno scenario di cambiamenti climatici delle energie rinnovabili e dello stoccaggio di energia; delle nuove tecnologie per la produzione dell’idrogeno pulito; della cattura, utilizzo e sequestro dell’anidride carbonica, nonché dell’efficienza energetica come ponte per la decarbonizzazione del sistema energetico. Le candidature sono riservate a giovani nati dopo il 1990, le cui tesi siano presentate e garantite da professori, direttori di dipartimento, presidi di facoltà, rettori di università e politecnici operanti in Italia negli ambiti di interesse o in discipline correlate. Non sono ammesse autocandidature.

 

Premio Debutto nella ricerca: giovani talenti dall’Africa - Tramite il bando saranno premiati quattro laureati provenienti da Paesi africani autori di tesi di laurea o di master svolte in università africane nei temi dello sviluppo di una natura sostenibile e resiliente in uno scenario di cambiamenti climatici delle energie rinnovabili e dello stoccaggio di energia; delle nuove tecnologie per la produzione dell’idrogeno pulito; della cattura, utilizzo e sequestro dell’anidride carbonica, nonché dell’efficienza energetica come ponte per la decarbonizzazione del sistema energetico. Sono ammessi i candidati nati dopo il 1992 e che presentino progetti di ricerca in linea con le tematiche di interesse di Eni, con evidenti benefici per Paesi o territori o l’intero continente di origine. Le candidature devono essere sottoposte da professori, direttori di dipartimento, presidi di facoltà, rettori di università e politecnici o ricercatori di enti di ricerca in ambiti e discipline affini, senza possibilità di autocandidatura. I quattro vincitori riceveranno una targa personalizzata e quattro borse di studio per dottorati di ricerca in università o enti di ricerca italiani prestigiosi e con solida reputazione sulle tematiche di interesse.

 

 

Link utili

Sito web del programma

Regolamento

 

Per informazioni e supporto

Unità Servizi per la Ricerca – Sezione Ricerca europea e internazionale

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa