Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Call Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile

innovazione per lo sviluppo logoIl Progetto Innovazione per lo sviluppo, promosso da Fondazione Cariplo e Fondazione Compagnia di San Paolo, intende sostenere processi di collaborazione tra il mondo della cooperazione allo sviluppo ed il mondo dell’innovazione (start up, fablab, imprese ad impatto, università e centri di ricerca, designer e creativi), volti a disegnare, riutilizzare, scalare soluzioni che, nella centralità di approcci basati sui dati e/o tecnologie abilitanti, sappiano rispondere in maniera puntuale alle sfide dello sviluppo sostenibile.

Obiettivo di questa prima call è far emergere e sostenere soluzioni che si basino su:

  1. tecnologie mature adattabili e replicabili nel contesto africanoin termini di sostenibilità, ownership locale e durabilità nel medio-lungo periodo e/o modelli/prodotti/servizi frutto di innovazione frugale, low-tech e low-cost, progettati nell’ambito di relazioni virtuose ed anche non convenzionali con il mondo dell’innovazione locale, dalle start up alle università, dai fablab ai designer e creativi;
  2. modelli, prodotti, servizi data driven(applicazioni, piattaforme e soluzioni ICT, mobile e cash transfer, blockchain, intelligenza artificiale, Internet of Things (IoT), machine learning, soluzioni open source ed altri).

Sono incluse nel novero delle soluzioni prodotti e servizi essenziali nel contenimento del contagio e degli impatti negativi da Covid-19.

Soggetti destinatari

Le richieste di contributo potranno essere presentate esclusivamente da enti privati senza scopo di lucro, singolarmente o in partenariato. I partner (tra cui si includono anche associazioni delle diaspore e delle nuove generazioni, dipartimenti universitari, imprese sociali), per competenze e natura, dovranno apportare un contributo qualificante nella realizzazione degli obiettivi prefissati dal programma di lavoro.

Ogni ente può presentare un solo progetto in veste di capofila ed un solo progetto come partner.

L’ente capofila dovrà, tra le altre cose, avere sede legale e/o operativa nelle Regioni di riferimento delle Fondazioni: Lombardia, Piemonte, Liguria, mentre tale requisito non è previsto per l’eventuale ente partner.

L’ente partner dovrà dimostrare di:

  • svolgere attività rilevante ed avere comprovata esperienza nella cooperazione allo sviluppo, migrazioni e sviluppo e/o educazione alla cittadinanza globale e/o nell’innovazione di processi, prodotti e servizi; tali attività saranno oggetto di valutazione da parte delle Fondazioni;
  • avere almeno un anno di attività in tali ambiti.

Paesi di intervento

Il progetto dovrà essere localizzato in uno dei seguenti Paesi: Burkina Faso, Etiopia, Kenya, Mozambico, Niger, Tunisia, Senegal, Sudan;  Costa d’Avorio, Madagascar, Marocco, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Tanzania, Uganda, Zimbabwe.

Caratteristiche dei progetti

I progetti dovranno avere una durata tra i 6 ed i 18 mesi. La richiesta di contributo dovrà essere:

  • compresa tra 15.000 e 45.000 euro
  • non superiore al 90% dei costi totali del progetto (Il restante 10% potrà essere coperto da costi di personale di sede in supporto alla realizzazione del progetto)

Per maggiori informazioni si prega di consultare la pagina dedicata alla Call.

 

 

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa