Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Generazioni a confronto

Convegno internazionale

data 26 Aprile 2018 - 27 Aprile 2018  |  luogo Gipsoteca di Arte Antica Piazza S. Paolo All'Orto, 20, 56127 Pisa PI, Italia
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Generazioni a confrontoIl 26 e 27 aprile la Gipsoteca di Arte Antica ospita il convegno internazionale "Generazioni a confronto. Eredità, persistenze, tradizioni e tradimenti sulla scena moderna e contemporanea" organizzato dal Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere.

Il Convegno rientra nel Programma delle lezioni del Dottorato interuniversitario Pegaso in Storia delle Arti e dello Spettacolo.

Il Convegno rientra, inoltre, nelle iniziative di formazione e aggiornamento del personale della scuola organizzate dall’Università di Pisa, in quanto soggetto qualificato dal MIUR ai sensi della Direttiva n. 170 del 21/03/2016; al termine del percorso – che comprende sia i giorni di partecipazione al Convegno sia lo studio individuale o le attività svolte in classe con gli alunni – sarà rilasciato, su richiesta dell’insegnante, un attestato di partecipazione corrispondente a 1 CFU.


Programma

Prima giornata - 26 aprile
Sessione mattutina (presiede Anna Barsotti)
Ore 9:
Apertura dei lavori: Introduzione e ringraziamenti delle Responsabili del Progetto di ricerca e di cooperazione internazionale Galileo15.
Prolusione di Roberto Bizzocchi (Università di Pisa), Famiglie del Settecento nella realtà e sulla scena.
Fabrizio Fiaschini (Università di Pavia), Genealogia dell’arte comica: il caso della famiglia Andreini.
Michela Zaccaria (Università di Firenze), Una famiglia d’Arte fra Sei e Settecento: i Costantini.

Ore 11:
Emanuele De Luca (Université de Nice Sophia Antipolis - CTEL), I due volti di Lelio: generazioni, poetiche e teoriche a confronto nel XVIII secolo italo-francese.
Armando Petrini (Università di Torino), Discontinuità generazionali nel teatro ottocentesco. Tre esempi: Modena, Emanuel, Duse.
Eva Marinai (Università di Pisa), Il ramo secco. Sul mito della madre barbara e de-genere tra scena, storia e società.
Giulia Filacanapa (Université Paris 8 Saint-Denis), Influenze estetiche nella genealogia del teatro di maschera contemporaneo, tra arte e utopia.


Sessione pomeridiana (presiede Eva Marinai)
Ore 14.30:
Edoardo Giovanni Carlotti (Università di Torino), La professione teatrale tra modelli di formazione e retaggi della tradizione.
Carlo Titomanlio (Università di Pisa), Maledetti figli d’arte. Il teatro all’antica italiana nei ricordi di Sergio Tofano.
Simona Brunetti (Università di Verona), La famiglia Rame a partire dall’Archivio Fo-Rame.
Simona Scattina (Università di Catania), Intrecci di memoria. La marionettistica della famiglia Napoli dal 1921 ad oggi.
Ore 16.30: discussione

Ore 17.30:
Presentazione film documentario:
N A T U R A L E - il Teatro delle Ariette, di Livia Giunti (SANTIFANTI, 45 min., 2018)
con Livia Giunti (regista) e Giulia Filacanapa, Erica Magris, Eva Marinai (curatrici del progetto italo-francese Galileo 15: La «famiglia» nel teatro contemporaneo: stili aggregativi, processi identitari e dinamiche di relazione), e i protagonisti del film: Paola Berselli e Stefano Pasquini (Teatro delle Ariette, Bologna).
Coordina l’incontro Gerardo Guccini.

Seconda giornata - 27 aprile
Sessione mattutina (presiede Erica Magris)
Ore 9.15:
Prolusione di Alberto Mario Banti (Università di Pisa), Ritualità e performatività: il significato generazionale dei concerti rock (1965-1975).
Gerardo Guccini (Università di Bologna), Usi strategici delle espressioni “Nuovo Teatro” e “Avanguardia” quali concetti guida delle leve emergenti negli anni Sessanta, Settanta e Ottanta.
Anna Barsotti (Università di Pisa), Una famiglia compagnia di-versa: Scarpetta e il blocco De Filippo.

Ore 11:
Marco Consolini (Université Paris 3, IET), “Ceux qui casseront les vitres me devront leur marteau”: l’eredità controversa di Jacques Copeau.
Teresa Megale (Università di Firenze), Mitografie in vita e in morte di Pulcinella tra Otto e Novecento.
Arianna Frattali (Università di Salerno), “Di padre in figlio”: Vittorio e Alessandro Gassman.
Annamaria Sapienza (Università di Salerno), Fonti e matrici: l’infanzia del teatro in Chiara Guidi.

Sessione pomeridiana (presiede Giulia Filacanapa)
Ore 14.30:
Prolusione di Marie Madeleine Mervant-Roux (THALIM-CNRS, Paris), La discipline (études théâtrales ou théâtrologie): un lieu vital de transmission et d’interrogation interdisciplinaire.
Erica Magris (Université Paris 8 Saint-Denis), Formare, trasmettere, lasciare: dinamiche dei passaggi intergenerazionali nell’ambito della regia contemporanea.
Emilia David (Università di Pisa), L’assurdo della dittatura riletto da Matei Vişniec nel “teatro dell'assurdo” di Eugène Ionesco.
Elena Marcheschi (Università di Pisa), Sul filo della memoria e degli affetti. Storie di famiglia tra documentari e produzioni sperimentali.
Alessandro Cecchi (Università di Pisa), Idiosincrasie generazionali: musica e ideologia nel cinema di Nanni Moretti degli anni Ottanta.
Ore 18: discussione e chiusura dei lavori.

----------------------------
Direzione scientifica:
Anna Barsotti, Erica Magris, Eva Marinai

Comitato scientifico:
Anna Barsotti (Università di Pisa), Edoardo Giovanni Carlotti (Università di Torino), Marco Consolini (Université Paris 3, IET), Giulia Filacanapa (Université Paris 8 Saint-Denis), Gerardo Guccini (Università di Bologna), Erica Magris (Université Paris 8 Saint-Denis), Eva Marinai (Università di Pisa), Teresa Megale (Università di Firenze), Carlo Titomanlio (Università di Pisa).

Comitato organizzatore e promotore:
Giulia Filacanapa, Livia Giunti, Benedetta Pratelli, Matteo Tamborrino, Carlo Titomanlio.

 

 

Info e Contatti:
eva.marinai@unipi.it http://www.generazioniaconfronto.wordpress.com

2018-04-26 09:00:05
2018-04-27 10:43:05

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa