Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Estate 1944 a Pisa. Mariannina Ciccone la “tigre” e i nazisti

Cerimonia di commemorazione

data 16 Aprile 2016 10:00  |  luogo Varie località della città di Pisa Pisa PI, Italia
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Sabato 16 aprile si terrà una giornata commemorativa in ricordo della professoressa Mariannina Ciccone.

Nata nella città siciliana di Noto nel 1891, Marianna Ciccone si trasferisce a Pisa per conseguire prima la laurea in Matematica (nel 1919) e poi quella in Fisica (nel 1924). La professoressa Ciccone ha poi percorso a Pisa tutta la sua carriera accademica, che l'ha vista diventare nel 1925 assistente aggiunta all’Istituto di Fisica, nel 1936 libero docente di Fisica sperimentale alla facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali e nel 1959 docente di Spettroscopia alla stessa facoltà.
La professoressa Ciccone durante l’occupazione tedesca impedì l’asportazione e la distruzione di gran parte del materiale scientifico e didattico dell’Istituto di Fisica e contribuì a limitare la distruzione dell’edificio rifiutandosi di abbandonarlo. La professoressa Ciccone è morta nel 1965.

Programma

pisanondimentica mariannina ciccone 2016 locOre 10:00
Palazzo Gambacorti Sala Regia

CERIMONIA DI COMMEMORAZIONE


Saluti

Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa

Corrado Bonfanti, Sindaco di Noto

Renata Bongiovanni, Presidente Fidapa, sezione di Pisa

Maria Teresa Scrofani, Presidente Fidapa, sezione di Noto

Francesco Fidecaro, Università di Pisa

 

Interventi

Paolo Ghezzi, Vice Sindaco Comune di Pisa

Corrado Spataro, Assessore Cultura Comune di Noto

Marco Piccolino, Università di Ferrara

Franco Strumia, Università di Pisa

Paolo Rossi, Università di Pisa


Coordina
Marilù Chiofalo, Assessora Comune di Pisa

Ore 12.30
Palazzo Matteucci (Piazza Torricelli)

APPOSIZIONE TARGA MARIANNA CICCONE



 


2016-04-16 10:00:00
2016-04-16 15:10:52

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa