Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO E DELLA COMUNICAZIONE

Corso di laurea

Piano di Studi


Curricula:


Piano di studio - CLASSE L-3

Primo anno

  • Storia dell'arte contemporanea (6 cfu)

    • Conoscenza dei lineamenti generali della cultura artistica moderna e contemporanea a partire dalla metà del XIX secolo. Saper riconoscere, descrivere con linguaggio appropriato ed inquadrare correttamente nel contesto storico, topografico e culturale le principali testimonianze di arte contemporanea, presentate durante il corso e nei manuali.
  • Storia dell'arte moderna (6 cfu)

    • Conoscenza dei lineamenti generali della cultura artistica dal XV all’inizio del XIX secolo. Saper riconoscere, descrivere con linguaggio appropriato ed inquadrare correttamente nel contesto storico, topografico e culturale le principali testimonianze di arte moderna, presentate durante il corso e nei manuali.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo STO

    • Un 'attività a scelta per 12 cfu.
    • Forme e modelli di comunicazione in età contemporanea (12 cfu)

      • Il corso intende affrontare criticamente i principali eventi e i più dibattuti problemi storiografici che hanno riguardato i secoli XIX e XX. Le grandi trasformazioni dell'età contemporanea saranno affrontate con una particolare attenzione alla nascita della società di massa e ai processi di massificazione, all'emergere dei movimenti sociali e politici e all'intensificarsi delle relazioni internazionali. Lo sviluppo dei mezzi di comunicazione, la centralità dei modelli visivi, le nuove forme di propaganda e di comunicazione politica saranno oggetto di specifici approfondimenti grazie anche all'uso degli archivi multimediali.
    • Storia contemporanea (12 cfu)

      • Insegnamento delle linee essenziali della vicenda storica dello Stato moderno e dell' evoluzione delle forme della politica nei secoli XIX e XX. Comprensione dell'opposizione tra il modello di Stato costituzionale di diritto e le varie tipologie di Stato autoritario. Analisi della società di massa e industriale, con particolare riguardo alle sue conseguenze sulle forme della politica. Si intendono sviluppare la capacità di distinzione critica tra i modelli fondamentali di regime politico della età successiva alla rivoluzione francese.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo LET

    • 12 cfu a scelta tra le attività in lista.
    • Letteratura italiana contemporanea (12 cfu)

      • Fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia letteraria italiana contemporanea, anche attraverso la lettura e il commento di opere o brani di autori e permetterà l’acquisizione di strumenti metodologici per l’analisi del testo (poetico e narrativo) e per il suo inquadramento nel contesto storico, sociale e linguistico. Attraverso la lettura di testi significativi si acquisiranno gli strumenti necessari per la comprensione di un autore, di un genere o di un tema ricorrente e particolarmente significativo.
    • Letteratura italiana moderna e contemporanea (12 cfu)

      • Il corso mira a fornire strumenti critici e teorici per affrontare la letteratura odierna. Saranno lette e discusse alcune opere narrative degli ultimi anni, in vario modo esemplari. Sulla base di questo materiale e di alcuni testi critici di riferimento, si metteranno a fuoco i problemi di ordine teorico e estetico che sono divenuti cruciali nella letteratura contemporanea, come l'oltrepassamento del postmoderno, il rifiuto dell'ironia, la realtà e la visione, l'allargarsi degli orizzonti della narrazione fino a comprendere la nostra vicenda di specie.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo SPP

    • Un esame a scelta.
    • Pedagogia generale (12 cfu)

      • Analisi delle principali teorie della pedagogia sociale, analisi dei processi educativi con particolare attenzione agli aspetti della comunicazione. Si mira all’cquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano le attività educative, in particolare per ciò che concerne gli aspetti dell'interazione comunicativa.
    • Psicologia generale (12 cfu)

      • Il corso intendere fornire una introduzione alla storia e ai metodi della ricerca sulle funzioni psicologiche fondamentali (percezione, memoria, apprendimento, emozione, motivazione, pensiero, linguaggio) attraverso cui l’uomo interagisce con l’ambiente. Si intende altresì fornire allo studente alcuni concetti fondamentali della psicologia moderna, con particolare riguardo all’acquisizione di competenze relazionali e comunicative
    • Psicologia della comunicazione (12 cfu)

      • Si intendono fornire le basi storiche e metodologiche della ricerca sulle funzioni psicologiche fondamentali (percezione, memoria, apprendimento, emozione, motivazione, pensiero, linguaggio) attraverso cui l’uomo interagisce con l’ambiente che entrano in gioco durante un processo comunicativo. Il corso mira a dare allo studente alcuni concetti fondamentali della psicologia moderna, con particolare riguardo all’acquisizione di competenze relazionali e comunicative e con esempi applicativi.
    • Pedagogia generale e sociale (12 cfu)

      • Analisi delle principali teorie della pedagogia sociale, analisi dei processi educativi con particolare attenzione agli aspetti della comunicazione. Si mira all’acquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano le attività educative, in particolare per ciò che concerne gli aspetti dell'interazione comunicativa.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo LI

    • Attività a scelta per 12 cfu tra quelle in elenco
    • Laboratorio di lingua inglese C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo inglese.
    • Laboratorio di lingua inglese B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo inglese.
    • Laboratorio di lingua inglese A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
  • Secondo anno

  • 36 cfu a scelta nel gruppo MUS

    • Esami a scelta per un totale di 36 cfu tra quelli in elenco
    • Storia e critica del cinema (6 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia del cinema dalle origini ai nostri giorni, relativamente ai modi di produzione, ai generi, ai movimenti, ai modi della rappresentazione e della narrazione, in modo da fornire il supporto di conoscenze storiche e strutturali, necessario presupposto anche per la formazione di una competenza di tipo operativo.
    • Storia e critica del cinema II: analisi del film (6 cfu)

      • Il corso, per cui occorre aver sostenuto l'esame di Storia e critica del cinema (6 cfu), prevede un approfondimento analitico della struttura formale del testo filmico. Tale approfondimento, basato su una rosa di esempi, è volto all'assimilazione di metodologie e modelli di lettura e di costruzione del testo filmico.
    • Musica per film (6 cfu)

      • A partire da una riflessione sulla nozione di “musica per film”, si analizza la natura di una forma di comunicazione che si avvale dell’intreccio e della convergenza di più media, senza trascurare la storia e il fecondo rapporto che la musica per film intrattiene con il melodramma, il repertorio, classico e non solo, la musica pop.
    • Storia del teatro e dello spettacolo (12 cfu)

      • Si forniranno conoscenze su lineamenti e problemi della storia dello spettacolo teatrale e nozioni metodologiche per l’esame dell’evento scenico, dal testo drammatico a quello performativo. La "comunicazione" del teatro ed i suoi codici saranno affrontati attraverso esempi storico-critici, tesi ad individuarne funzioni e linguaggi nelle diverse epoche. L'analisi si baserà sul rapporto con la drammaturgia, sull'esame del copione, sulla videoregistrazione, sulle testimonianze esistenti, anche di carattere iconografico.
    • Elementi di armonia e contrappunto (6 cfu)

      • Il corso verterà su: accordi e loro collegamenti, cadenze, consonanza e dissonanza, modulazione, basso numerato, principi della scrittura contrappuntistica, canone, fuga e intende fornire agli studenti gli elementi istituzionali della disciplina, indispensabile per chi voglia affrontare una qualsiasi attività di analisi musicale.
    • Storia e critica del cinema (12 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia del cinema dalle origini ai nostri giorni, relativamente ai modi di produzione, ai generi, ai movimenti, ai modi della rappresentazione e della narrazione, in modo da fornire il supporto di conoscenze storiche e strutturali, necessario presupposto anche per la formazione di una competenza di tipo operativo. La parte di approfondimento intende produrre una conoscenza approfondita della struttura formale del testo filmico, volta alla assimilazione di modelli di lettura e di costruzione del testo filmico.
    • Storia della musica (12 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia della musica colta occidentale, dal canto gregoriano alle principali tendenze della musica contemporanea, attraverso lo studio di brani significativi, in modo da fornire un adeguato livello di competenza anche sul piano della progettazione e organizzazione culturale.
    • Elementi di teoria musicale (6 cfu)

      • Il corso verterà su: caratteristiche del suono, notazione, ritmo, tempo e dinamica, scale e modi, tonalità, intervalli, ornamenti, e intende fornire agli studenti le nozioni di base della teoria musicale, indispensabili perché gli studenti siano in grado di leggere la musica ed affrontare così qualsiasi tipo di approccio al testo musicale.
    • Il cinema e le arti (6 cfu)

      • Attraverso l’analisi di testi filmici esemplari si verificheranno le relazioni del cinema con la pittura e con la musica, dal punto di vista storico e da quello delle strutture linguistiche e stilistiche.
    • Storia del cinema italiano (6 cfu)

      • Il corso intende fornire elementi di comprensione storico-critica del cinema italiano evidenziandone momenti salienti e analizzandone generi, tendenze e protagonisti nel contesto socio-culturale nazionale e in rapporto alla storia più generale del cinema.
    • Storia del teatro antico (r) (12 cfu)

      • Fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia della letteratura teatrale antica (greca e latina), anche attraverso la lettura, in traduzione italiana, e il commento di opere o di brani di autori significativi e permetterà l’acquisizione di strumenti metodologici per l’analisi del testo drammatico e per il suo inquadramento nel contesto storico, sociale e linguistico. Attraverso la lettura di testi significativi si acquisiranno gli strumenti necessari per la comprensione di un autore, di un genere o di un tema ricorrente e particolarmente significativo.
    • Il cinema e le arti (r) (12 cfu)

      • Attraverso l’analisi di testi filmici esemplari si verificheranno le relazioni del cinema con la pittura e con la musica, dal punto di vista storico e da quello delle strutture linguistiche e stilistiche.
    • Storia della radio, della TV e delle arti elettroniche (12 cfu)

      • Il corso fornisce un conoscenza dei lineamenti e problemi di storia dei media del XX secolo, fino alle tecnologie digitali, illustrando differenze e incroci, con cenni al rapporto fra tecnologia e innovazione linguistica, in modo da fornire le basi per una capacità critica e progettuale. Nella parte di approfondimento intende fornire metodologie e competenze nella lettura e nella decodificazione delle opere audiovisive, e in particolare dell’immagine elettronica (TV, video, digitale) e capacità, sia a livello critico che progettuale, nel campo delle ultime tecnologie e dei linguaggi relativi, con particolare attenzione alle esperienze innovative e d’avanguardia (television art, videoarte, installazioni, videoambienti). Questa parte sarà accompagnata da analisi di opere, di programmi e di sequenze significative.
    • Storia del teatro antico (6 cfu)

      • Obiettivi formativi: Il corso fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia del teatro antico (greco e/o latino) anche attraverso la lettura, in traduzione italiana, e il commento di opere o di brani di autori significativi. Permetterà inoltre l’acquisizione di strumenti metodologici per l’analisi del fenomeno teatrale dell’antichità classica nel suo complesso. Fenomeno che comprende non solo il testo drammatico e il contesto di riferimento, ma anche gli elementi più propriamente riferibili alla pratica scenica: dal rapporto tra mito, rito e teatro all’uso delle maschere, dalle festività entro cui il teatro si colloca alle riflessioni teoriche su arte poetica e arte drammatica. Attraverso l’analisi di questi elementi e la lettura di testi significativi si acquisiranno gli strumenti necessari per la comprensione di un’epoca, di un autore, di un genere, di un tema ricorrente o di un fenomeno particolarmente significativo.
    • Storia del teatro e dello spettacolo (6 cfu)

      • Si forniranno conoscenze su lineamenti e problemi della storia dello spettacolo teatrale e nozioni metodologiche per l’esame dell’evento scenico, dal testo drammatico a quello performativo. La "comunicazione" del teatro ed i suoi codici saranno affrontati attraverso esempi storico-­critici, tesi ad individuarne funzioni e linguaggi nelle diverse epoche. L'analisi si baserà sul rapporto con la drammaturgia, sull'esame del copione, sulla videoregistrazione, sulle testimonianze esistenti, anche di carattere iconografico.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo FIL

    • Un esame a scelta tra quelli in elenco.
    • Storia dell'Estetica (12 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare, in una prospettiva eminentemente storica, i rapporti tra la riflessione filosofica e le diverse manifestazioni dell’arte, partendo dalla tradizione greca, per poi soffermarsi in particolare sulle più moderne teorie estetiche.
    • Estetica (12 cfu)

      • Si propone la finalità di fornire le nozioni di base sull’origine e l’evoluzione del concetto di “estetica”, fino alle sfumature che il termine ha assunto nel mondo contemporaneo. Si intende fornire le competenze che intrecciano riflessione filosofica e pratiche delle arti, saperi delle differenti tradizioni artistiche e loro riformulazioni epistemiche, considerandoli dal punto di vista ermeneutico, storico filosofico, semiotico, retorico e stilistico.
    • Estetica (6 cfu)

      • Si propone la finalità di fornire le nozioni di base sull’origine e l’evoluzione del concetto di “estetica”, fino alle sfumature che il termine ha assunto nel mondo contemporaneo. Si intende fornire le competenze che intrecciano riflessione filosofica e pratiche delle arti, saperi delle differenti tradizioni artistiche e loro riformulazioni epistemiche, considerandoli dal punto di vista ermeneutico, storico filosofico, semiotico, retorico e stilistico.
    • Storia dell'Estetica (6 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare, in una prospettiva eminentemente storica, i rapporti tra la riflessione filosofica e le diverse manifestazioni dell’arte, partendo dalla tradizione greca, per poi soffermarsi in particolare sulle più moderne teorie estetiche.
    • Filosofia della comunicazione (6 cfu)

      • Il corso intende promuovere conoscenze su aspetti basilari della competenza linguistica e su principi e modelli della performance linguistica e dell'interazione comunicativa, al fine non solo di consolidare competenze sulle strutture linguistiche dell'agire comunicativo e sull'interpretazione dei relativi contesti sia in senso topico che normativo, ma anche di acquisire capacità riflessive e autonomia elaborativa sulle varie strutture della comunicazione linguistica e dell'argomentazione.
    • Filosofia del linguaggio (12 cfu)

      • Il corso approfondisce, anche in una prospettiva storica, le relazioni tra linguaggio, mente e realtà, al fine di cogliere il rapporto tra senso e significato e la capacità umana di usarli nella comunicazione. In quest’ottica, i principali temi trattati sono la formalizzazione dei linguaggi naturali, la formazione dei concetti ed il rapporto fra linguaggio e strutture cognitive.
    • Filosofia della comunicazione (12 cfu)

      • Il corso intende promuovere conoscenze su aspetti basilari della competenza linguistica e su principi e modelli della performance linguistica e dell'interazione comunicativa, al fine non solo di consolidare competenze sulle strutture linguistiche dell'agire comunicativo e sull'interpretazione dei relativi contesti sia in senso topico che normativo, ma anche di acquisire capacità riflessive e autonomia elaborativa sulle varie strutture della comunicazione linguistica e dell'argomentazione.
    • Semiotica (12 cfu)

      • Si intende promuovere le conoscenze relative alla competenza comunicativa, alle forme della comunicazione, alle strutture pragmatiche nella comunicazione ordinaria e in quella testuale. L’insegnamento intende fornire la competenza necessaria atta a distinguere teoricamente e a saper gestire attivamente le differenze tra le diverse forme di comunicazione, come (1) la comunicazione-interazione faccia-a-faccia, (2) la comunicazione one-to-many, (3) le varie forme di comunicazione non verbale (comunicazione gestuale, mimica, prossemica, ecc.).
  • 6 cfu a scelta nel gruppo LIN

    • Un'attività a scelta da 6 cfu tra quelle in elenco
    • Laboratorio di lingua spagnola A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
    • Laboratorio di lingua francese A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
    • Laboratorio di lingua francese B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo francese.
    • Laboratorio di lingua tedesca B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo tedesco.
    • Laboratorio di lingua tedesca A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
    • Laboratorio di lingua spagnola C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo spagnolo.
    • Laboratorio di lingua tedesca C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo tedesco.
    • Laboratorio di lingua spagnola B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo spagnolo.
    • Laboratorio di lingua francese C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo francese.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo FI

    • Un esame da 6 cfu tra quelli in elenco.
    • Epistemologia della comunicazione (6 cfu)

      • Nozioni fondamentali di filosofia della scienza; tecniche per la rappresentazione, elaborazione e comunicazione di conoscenze di senso comune o specialistiche. L’obiettivo del corso mira all’acquisizione di strumenti di base per condurre l'analisi metodologica ed epistemologica dei modelli di comunicazione sviluppati in vari settori disciplinari (come la scienza cognitiva, la psicologia, l'etologia, la teoria dei giochi).
    • Etica della comunicazione (6 cfu)

      • L'etica della comunicazione discute, nella sua parte generale, le questioni morali insite nell'attività di comunicazione e, nella sua parte speciale, i problemi morali che sorgono in relazione all'uso dei diversi mezzi di comunicazione (media ethics e computer ethics). Il corso mira all’acquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano gli aspetti dell'interazione comunicativa.
    • Etica della comunicazione pubblicitaria (6 cfu)

      • L'etica della comunicazione pubblicitaria discute, nella sua parte generale, le questioni morali insite nell'attività di comunicazione pubblicitaria nelle sue principali declinazioni (pubblicità commerciale e pubblicità senza fini di lucro) e, nella sua parte speciale, i problemi morali che sorgono in relazione all'uso della pubblicità nei diversi mezzi di comunicazione . Il corso mira all’acquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano gli aspetti dell'interazione comunicativa nel complesso ambito dell'advertising.
    • Etica della comunicazione pubblica (6 cfu)

      • Il corso intende affrontare una prima introduzione sul concetto di etiche applicate e sulle varie aree in cui si declinano, per poi focalizzare l'attenzione sull'etica della comunicazione pubblica. Si intendono problematizzare le questioni morali che intervengono nell'ambito della comunicazione di temi di interesse pubblico e, più nello specifico, delle organizzazioni pubbliche. Si farà riferimento alle questioni emergenti di natura etica nel panorama contemporaneo interrelate all'utilizzo delle metodologie e degli strumenti di comunicazione più diffusi, da quelli più tradizionali fino alle così dette nuove tecnologie. Il corso mira alla comprensione delle motivazioni e dei principi che guidano i processi comunicativi pubblici, interni ed esterni agli Enti.
    • Filosofia politica (6 cfu)

      • Il corso, dopo una breve introduzione storica sulla filosofia politica, si propone di spiegarne i concetti principali: ordine politico, cambiamento istituzionale, criteri teorici di valutazione delle politiche sociali, e di descriverne le principali tradizioni (democrazia, liberalismo, socialismo, totalitarismo). Si intende fornire una conoscenza di base dei concetti e delle principali tradizioni della filosofia politica contemporanea ed apprendere ad analizzarne i linguaggi.
    • Logica (6 cfu)

      • L’insegnamento intende fornire gli elementi di base, dal punto di vista teorico e storico, del rapporto tra la ricerca filosofica e la conoscenza scientifica, della logica e della struttura dei linguaggi, con particolare riferimento alla logica della comunicazione. Si intendono altresì fornire strumenti e capacità indispensabili per analizzare e valutare le strutture argomentative dei testi filosofici in genere.
  • Terzo anno

  • Prova finale (6 cfu)

    • Presentazione e discussione di una relazione scritta (CFU 6).
      Presentazione, su supporto cartaceo o multimediale, di progetti relativi a prodotti o programmi nel campo della comunicazione, della musica e delle attività teatrali, cinematografiche, radiotelevisive ed elettroniche (CFU 6).
      Presentazione di un prodotto informatico, anche collegabile all'esperienza di stage (CFU 6).
  • Attività a scelta dello studente (12 cfu)

    • Da scegliere tra tutte le attività didattiche (corsi e/o laboratori) offerte nei corsi di laurea triennali dell'Ateneo. Possono essere comprese attività con idoneità o esami con voto in trentesimi (che rientrano anche nel calcolo della media finale).
  • 12 cfu a scelta nel gruppo AIS - L-3

    • Abilità informatiche e stage
    • Abilità informatiche (6 cfu)

      • Acquisizione di abilità informatiche certificate mediante il superamento di moduli per almeno 6 CFU offerti dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI. Viene riconosciuta in alternativa la certificazione ECDL FULL.
    • Stage (6 cfu)

      • Da svolgere presso un ente pubblico o privato in base a convenzioni per tirocini formativi con il Corso di Laurea e il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, ha carattere di effettiva formazione al mondo del lavoro attraverso lo svolgimento di mansioni progettuali, organizzative, operative nei settori della musica, dell’audiovisivo, dello spettacolo teatrale, costantemente monitorate dal Corso di Laurea.
  • 30 cfu a scelta nel gruppo AFFINI L-3

    • Attività a scelta per un totale di 30 cfu.
    • Teorie della comunicazione (12 cfu)

      • Il corso intende approfondire il concetto di comunicazione strettamente interrelato al concetto di contesto. Essa sta sempre in rapporto con la nozione di “differenza” (1) e con quella di “significato” (2). Noi abbiamo bisogno di inquadrare, incorniciare una parola o una frase. Senza il contesto la comprensione è impossibile. Nei rapporti di comunicazione, il fraintendimento e l’incomprensione (per esempio, non cogliere l’aspetto ironico di una frase) possono essere spiegati come incapacità di percepire la cornice al cui interno una frase è detta, dunque come incapacità di apprendere il contesto. Senza contesto non si dà quindi significato alle parole e, di conseguenza, non si dà comunicazione. Si intende far acquisire strumenti di interpretazione e di comunicazione.
    • Organizzazione e legislazione dello spettacolo teatrale e cinematografico (6 cfu)

      • Il corso ha la finalità di creare quelle nuove figure professionali capaci di unire la sensibilità umanistica e culturale a quella organizzativa, professionisti in grado di interpretare la continua evoluzione del settore e capaci di rispondere ad un mercato internazionale e plurilivellato, in tal senso perciò sarà dedicato ampio spazio anche alle problematiche del marketing e della comunicazione.
    • Storia della critica e della storiografia letteraria (12 cfu)

      • L’illustrazione sintetica dei fondamenti istituzionali della disciplina – produzione, fruizione e analisi dell’opera letteraria viste nella prospettiva del dibattito storico critico - consentirà l’acquisizione di un approccio metodologico applicabile agli altri ambiti della produzione culturale e artistica.
    • Linguistica italiana (12 cfu)

      • L'insegnamento si propone di fornire le competenze linguistiche e di scrittura fondamentali che riguardano i principi della comunicazione: il rapporto tra oralità e scrittura, le varie fasi del processo di elaborazione e di interpretazione di un testo (dalla parafrasi al riassunto, dalla schedatura alla revisione), la lettura attiva e la riscrittura creativa, elementi di tropologia e di stilistica. Il corso intende sviluppare la padronanza sintattico-lessicale e la capacità di elaborazione di differenti tipologie testuali, formare la competenza critica necessaria per un'equilibrata gestione dell'informazione e per una divulgazione diretta a vari tipi di destinatari.
    • Letteratura inglese: formazione alla scrittura critica (12 cfu)

      • Acquisizione di una conoscenza approfondita della letteratura inglese. Capacità di dimostrare una specifica competenza linguistico-letteraria per quanto riguarda la lettura e la traduzione in lingua italiana dei testi della letteratura inglese in programma e inoltre di formulare un commento dettagliato sulle stesse. Nell'ambito del corso è prevista una parte a carattere pratico e laboratoriale volta alla formazione alla scrittura critica.
    • Sceneggiatura (6 cfu)

      • A partire dalla presentazione di diversi modelli di sceneggiatura e dall’illustrazione anche delle più attuali tendenze del settore, si intende sviluppare la capacità di elaborare un percorso di progettazione e scrittura che va dal soggetto (originale, o adattamento di testi narrativi, letterari o teatrali) alla scaletta, alla sceneggiatura definitiva.
    • Storia dell'arte contemporanea (6 cfu)

      • Conoscenza dei lineamenti generali della cultura artistica moderna e contemporanea a partire dalla metà del XIX secolo. Saper riconoscere, descrivere con linguaggio appropriato ed inquadrare correttamente nel contesto storico, topografico e culturale le principali testimonianze di arte contemporanea, presentate durante il corso e nei manuali.
    • Storia e geografia della musica in Toscana (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti gli strumenti per la conoscenza della storia della musica in Toscana, strettamente correlata ai luoghi e alle istituzioni ai quali detta storia è strettamente legata. Saranno presi in esame, tra i tanti possibili, sia periodi e fenomeni della tradizione che eventi del presente, soprattutto dal punto di vista del sistema produttivo e della ricezione.
    • Il costume e la moda nelle arti e nello spettacolo (6 cfu)

      • Si fornisce una preparazione sulla storia del costume per lo spettacolo nel Novecento attraverso gli abiti scenici, creazioni per il teatro e per il cinema. Alla analisi diretta dei costumi mirata a far conoscere le diverse tipologie seguirà l’ esemplificazione di una selezione di bozzetti, costumi conservati e abiti scenici attraverso l’analisi di immagini o spezzoni di filmati relativi alla produzione teatrale e cinematografica contemporanea. L’accesso a collezioni presenti sul territorio consentirà agli studenti una serie di esercitazioni pratiche, come la simulazione di una messa in scena o di un set cinematografico. Si fornisce altresì una preparazione sulla storia del costume per lo spettacolo nel Novecento attraverso gli abiti scenici, creazioni per il teatro e per il cinema. Alla analisi diretta dei costumi mirata a far conoscere le diverse tipologie seguirà l’ esemplificazione di una selezione di bozzetti, costumi conservati e abiti scenici attraverso l’analisi di immagini o spezzoni di filmati relativi alla produzione teatrale e cinematografica contemporanea. L’accesso a collezioni presenti sul territorio consentirà agli studenti una serie di esercitazioni pratiche, come la simulazione di una messa in scena o di un set cinematografico
    • Informatica musicale (6 cfu)

      • Il laboratorio ha come finalità l’acquisizione da parte degli studenti della capacità di scrittura musicale mediante l’uso del computer, indispensabile sia per la trascrizione di materiali storici (finalizzata alla realizzazione di partiture moderne e di edizioni critiche), sia per una corretta introduzione all’invenzione di materiali originali e all’utilizzo di materiali non originali (finalizzati anche alla produzione di materiali audio-video). Il laboratorio sarà basato sulla acquisizione e sulla conseguente elaborazione grafica di materiali musicali, con una particolare attenzione all’uso dei segni musicali (tradizionali o di nuova concezione).
    • Storia del melodramma (6 cfu)

      • Il corso intende affrontare i principali problemi metodologici dello studio della storia del melodramma, dal rapporto testo-musica ai meccanismi produttivi, dalle convenzioni formali alla realizzazione scenica. A tal fine saranno presentati, analizzati e discussi brani - particolarmente significativi e adatti alla puntualizzazione dei problemi affrontati – tratti da alcuni dei massimi capolavori della storia del melodramma italiano.
    • Comunicazione giornalistica (6 cfu)

      • Si vogliono approfondire le teorie sulla storia del giornalismo e le tecniche di comunicazione legate alla sfera giornalistica, anche nell'ambito del giornalismo cartaceo, televisivo e web.
    • Armonia comparata ed educazione all'ascolto (6 cfu)

      • Il corso si prefigge di far acquisire in tempi brevi una discreta competenza armonica, senza numeri e nomenclatura, leggendo e soprattutto ascoltando «testi» del periodo «classico» onde memorizzare un numero ristretto ed essenziale di formule cristallizzate dall'uso, collo scopo di percepire il peso sonoro d'un fenomeno, sforzandosi di coglierne il contenuto tramite i suoni piuttosto che attraverso le etichette; con un bagaglio di concetti che rimanga modesto: a vantaggio dell'esperienza pratica e del continuo confrontare fra loro fenomeni armonici di anni diversi capaci - mediante la loro appariscente contrarietà - di chiarire uno sviluppo della scrittura musicale legato inesorabilmente al calendario.
    • Scrittura per la scena (6 cfu)

      • Il corso fornisce una preparazione alla scrittura per la scena, scrittura non scritta per essere letta, ma scritta per essere agita, e illustra le possibilità del drammaturgo all'interno del processo creativo teatrale. Il corso prevede aspetti laboratoriali, con esercizi di scrittura e di lettura analitica di testi esemplari sia classici che contemporanei, fino a concepire un lavoro conclusivo in più scene, in modo da sperimentare le possibilità espressive e narrative che la composizione ed il "montaggio" drammaturgico offrono a chi scrive per la scena.
    • Teoria politica (6 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare il concetto di politica nelle sue articolazioni di filosofia politica e di scienza politica e di pensiero politico e di illustrare la dimensione teorica e gli sviluppi storici e l'attualità del dibattito.
    • Il web: linguaggi e strategie di comunicazione (6 cfu)

      • Il corso mira a definire l’assetto normativo entro cui si è sviluppato e si evolve il Web, con particolare attenzione al dibattito europeo sul tema delle politiche industriali (regolamentazione dei cosiddetti over the top) della trasparenza e della privacy. Definito il quadro normativo di riferimento, si intende prendere in analisi le principali innovazioni (da social network più popolari alle applicazioni per mobile), per indagare come esse stiano trasformando le modalità e i linguaggi della comunicazione.
    • Comunicazione e promozione di eventi culturali (6 cfu)

      • Il corso fornisce una preparazione relativa al documentare, promuovere e valorizzare attività artistiche e culturali. Si analizzano in particolare le strategie di un ufficio stampa volte a far conoscere ai cittadini gli eventi culturali (in particolare collegati al teatro, alla danza e alla musica) organizzati da enti pubblici, misti e privati.
    • Organizzazione di attività e di eventi culturali (6 cfu)

      • Il corso ha la finalità di far riflettere sulle modalità attraverso le quali un ente pianifica, coordina e realizza un evento culturale, sia sotto l'aspetto prettamente logistico/organizzativo, sia sotto l'aspetto relativo alle modalità di finanziamento e ricerca dei fondi necessari, anche tenendo presente la continua evoluzione del settore e della relativa normativa di riferimento.
    • Storia del pensiero economico (6 cfu)

      • Il corso mira a dare conto delle principali tradizioni di studi economici a partire dal pensiero di Adam Smith. Particolare attenzione, nella ricostruzione storica, è rivolta ai modelli di razionalità, ai processi cognitivi, al ruolo delle istituzioni, del mercato e dei rapporti di potere in seno all'economia e alla società. Si intende acquisire criticamente la comprensione del funzionamento dell'economia di mercato attraverso la lettura di testi classici dal '700 ad oggi.
    • Bibliografia musicale (6 cfu)

      • Il corso intende fornire conoscenze adeguate sugli strumenti Bibliografici (volumi a stampa, repertori, banche dati, sistemi bibliotecari in rete) generali e quelli specificamente musicali. Si è scelto un approccio di tipo generale alla materia, tale da costituire un primo orientamento per eventuali successivi approfondimenti: oltre all' avviamento alla conoscenza di un settore particolare, la 'musica come bene culturale', sono proposti i principali temi inerenti a libro e biblioteche in stretta relazione al settore musicale. All' avviamento alla conoscenza delle tipologie dei documenti musicali nel successivo evolversi storico fino alla contemporaneità segue la conoscenza delle principali tematiche relative alla analisi, descrizione e trattamento catalografico dei documenti musicali, che possono costituire un primo avviamento alla professione di bibliotecario musicale, dedicando altresì una parte delle lezioni all'approfondimento della metodologia della ricerca musicale e musicologica tramite le più importanti risorse cartacee e elettroniche disponibili attualmente.
    • Storia e critica del cinema (6 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia del cinema dalle origini ai nostri giorni, relativamente ai modi di produzione, ai generi, ai movimenti, ai modi della rappresentazione e della narrazione, in modo da fornire il supporto di conoscenze storiche e strutturali, necessario presupposto anche per la formazione di una competenza di tipo operativo.
    • Analisi dell'immagine (6 cfu)

      • Il corso intende fornire elementi essenziali sulla storia delle idee estetiche e della critica d'arte su cui si fonda il dibattito moderno sul linguaggio artistico. Attraverso la lettura incrociata di testi e di immagini si propone di analizzare i momenti di maggior interesse dedicati, nel corso del Novecento, alle moderne teorie del linguaggio visivo, e di mettere a fuoco una questione tuttora centrale per la storia delle arti visive: la comprensione dei meccanismi, dei "requisiti minimi" della funzione del rappresentare.
    • Storia e critica del cinema II: analisi del film (6 cfu)

      • Il corso, per cui occorre aver sostenuto l'esame di Storia e critica del cinema (6 cfu), prevede un approfondimento analitico della struttura formale del testo filmico. Tale approfondimento, basato su una rosa di esempi, è volto all'assimilazione di metodologie e modelli di lettura e di costruzione del testo filmico.
    • Musica per film (6 cfu)

      • A partire da una riflessione sulla nozione di “musica per film”, si analizza la natura di una forma di comunicazione che si avvale dell’intreccio e della convergenza di più media, senza trascurare la storia e il fecondo rapporto che la musica per film intrattiene con il melodramma, il repertorio, classico e non solo, la musica pop.
    • Letteratura italiana (12 cfu)

      • Obiettivo del corso è fornire agli studenti le nozioni basilari sulla storia letteraria italiana e, attraverso esempi di lettura, avviarli all'uso di una serie di strumenti interpretativi che li rendano capaci in primo luogo di comprendere il significato letterale dei testi di cui si propone la lettura (antichi e moderni), in secondo luogo di compierne un'analisi critica e stilistica sufficientemente approfondita. In sede di verifica, gli studenti devono dimostrare di essere in grado anzitutto di individuare le coordinate storico-biografiche degli autori proposti, quindi di effettuare la parafrasi dei testi e di analizzarli criticamente (con notazioni sul genere letterario, sulla struttura dell'opera interessata, sulla lingua e sulle peculiarità stilistiche e retoriche e, nel caso di testi poetici, sulle caratteristiche metriche).
    • Sociologia della comunicazione (12 cfu)

      • L’obiettivo del corso è quello di sviluppare una adeguata comprensione dei fenomeni comunicativi mettendo in evidenza le implicazioni socio-culturali che nascono nell’ambito del processo comunicativo. Si analizzano i messaggi e i mezzi per veicolarli, studiandone, in particolare, le conseguenze sui singoli individui e sui gruppi sociali, a seconda del contesto culturale, economico e sociale in cui si attua il processo comunicativo.
    • Storia del teatro e dello spettacolo (12 cfu)

      • Si forniranno conoscenze su lineamenti e problemi della storia dello spettacolo teatrale e nozioni metodologiche per l’esame dell’evento scenico, dal testo drammatico a quello performativo. La "comunicazione" del teatro ed i suoi codici saranno affrontati attraverso esempi storico-critici, tesi ad individuarne funzioni e linguaggi nelle diverse epoche. L'analisi si baserà sul rapporto con la drammaturgia, sull'esame del copione, sulla videoregistrazione, sulle testimonianze esistenti, anche di carattere iconografico.
    • Storia dell'arte medievale (6 cfu)

      • Conoscenza dei lineamenti generali della cultura artistica dal VI al XIV secolo. Saper riconoscere, descrivere con linguaggio appropriato ed inquadrare correttamente nel contesto storico, topografico e culturale le principali testimonianze di arte medievale, presentate durante il corso e nei manuali.
    • Elementi di armonia e contrappunto (6 cfu)

      • Il corso verterà su: accordi e loro collegamenti, cadenze, consonanza e dissonanza, modulazione, basso numerato, principi della scrittura contrappuntistica, canone, fuga e intende fornire agli studenti gli elementi istituzionali della disciplina, indispensabile per chi voglia affrontare una qualsiasi attività di analisi musicale.
    • Sociologia visuale (6 cfu)

      • 14/C2: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI. Il settore comprende l’attività scientifica e didattico–formativa nei campi di competenza concernenti la lettura sociologica dei fenomeni della cultura, da quelli assiologici a quelli comunicativi e della socializzazione e formazione (anche delle risorse umane), fino all’impatto sociale dei mass media e delle tecnologie avanzate. Il settore si articola in varie aree: dalla sociologia della comunicazione alle dinamiche media/industria culturale, dall’analisi sociologica della radio-televisione e dell’informazione al settore dei nuovi media e della pubblicità, all’analisi dei processi culturali e dell’educazione, alla sociologia della famiglia e della religione.
    • Organizzazione dello spettacolo cinematografico (6 cfu)

      • Il corso ha la finalità di creare quelle nuove figure professionali capaci di unire la sensibilità umanistica e culturale a quella organizzativa, professionisti in grado di interpretare la continua evoluzione del settore e capaci di rispondere ad un mercato internazionale e plurilivellato, in tal senso perciò sarà dedicato ampio spazio anche alle problematiche del marketing e della comunicazione.
    • Informatica per le scienze umane (12 cfu)

      • Il corso intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni pertinenti alle scienze umane. Il corso prevede un mix di fondamenti di portata generale e di esercitazioni pratiche relative all'uso di tecnologie informatiche per la soluzione di problemi. I temi trattati includono i linguaggi formali, le grammatiche, i modelli concettuali dei dati, i dati strutturati e le basi dati relazionali, i dati semi-strutturati e i linguaggi di mark-up (HTML, XML).
    • Letteratura italiana moderna e contemporanea (12 cfu)

      • Il corso mira a fornire strumenti critici e teorici per affrontare la letteratura odierna. Saranno lette e discusse alcune opere narrative degli ultimi anni, in vario modo esemplari. Sulla base di questo materiale e di alcuni testi critici di riferimento, si metteranno a fuoco i problemi di ordine teorico e estetico che sono divenuti cruciali nella letteratura contemporanea, come l'oltrepassamento del postmoderno, il rifiuto dell'ironia, la realtà e la visione, l'allargarsi degli orizzonti della narrazione fino a comprendere la nostra vicenda di specie.
    • Geografia Urbana e Regionale (6 cfu)

      • Si perseguirà la conoscenza delle caratteristiche ambientali, aspetti demografici, socio-economici, cukìlturali di realtà regionali e rubane anche con gli strumenti della rappresentazione documentaria, cinematografia e video.
    • Storia della filosofia (12 cfu)

      • Il corso si propone di trasmettere agli studenti la conoscenza critica dei momenti e degli autori fondamentali della tradizione storico-filosofica, concentrando l’attenzione su due elementi fondamentali: la conoscenza della storia della storiografia filosofica; il commento analitico dei testi colti al tempo stesso nelle loro relazioni di ordine politico-istituzionale.
    • Storia dell'arte moderna (6 cfu)

      • Conoscenza dei lineamenti generali della cultura artistica dal XV all’inizio del XIX secolo. Saper riconoscere, descrivere con linguaggio appropriato ed inquadrare correttamente nel contesto storico, topografico e culturale le principali testimonianze di arte moderna, presentate durante il corso e nei manuali.
    • Costume per la scena (6 cfu)

      • Si fornisce un percorso teorico osservando i mutamenti del costume di scena in riferimento al mondo della moda dai primi anni del ‘900 ai giorni nostri. Si analizzerà concretamente l’iter che porta alla realizzazione del costume di scena, dal bozzetto al cartamodello filologico, dalla campionatura dei tessuti alla realizzazione sartoriale non trascurando la decorazione e gli effetti speciali fino alle ultime sperimentazioni e ritrovati per l’invecchiamento e la stampa sul tessuto. Alla parte teorica sarà affiancata l’esercitazione pratica che ha l’obbiettivo di far realizzare allo studente un costume di scena rappresentante il periodo storico sul quale è incentrato il corso stesso.
    • Storia della musica (12 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia della musica colta occidentale, dal canto gregoriano alle principali tendenze della musica contemporanea, attraverso lo studio di brani significativi, in modo da fornire un adeguato livello di competenza anche sul piano della progettazione e organizzazione culturale.
    • Progettazione siti web (6 cfu)

      • Dispositivi di calcolo ed elaboratori, elementi di sintassi e semantica dei linguaggi di programmazione, la nozione di esecuzione: compilatori ed interpreti, i servizi di sistema (cenni sul sistema operativo), il World Wide Web (WWW), i linguaggi per il WWW: HTML, XML, presentazione ed elaborazione di informazione ipertestuale orientata al WEB, la progettazione di un sito WEB. L'insegnamento si propone l'obiettivo di fornire le competenze necessarie per la comprensione dei principi che regolano l'esecuzione di un programma e l'elaborazione di informazioni ipertestuali. Il laboratorio si propone l'obiettivo di sperimentare effettivamente la pubblicazioni di documenti ed informazioni ipertestuali via WEB.
    • Letteratura teatrale italiana (6 cfu)

      • Fornirà la necessaria conoscenza di alcuni testi significativi del nostro repertorio e la capacità di analizzare i caratteri della loro appartenenza al genere, in rapporto alle eventuali fonti narrative da un lato e alle potenzialità sceniche dall'altro.
    • Storia del pensiero scientifico (12 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare, in chiave storica, il ruolo della scienza e della tecnica nella società. A tal fine, verranno prese in considerazione le teorie che hanno maggiormente influenzato l’evoluzione della percezione della scienza all’interno della società, avendo precipuo riguardo alle più recenti.
    • Organizzazione dello spettacolo teatrale e cinematografico (r) (12 cfu)

      • Il corso ha la finalità di creare quelle nuove figure professionali capaci di unire la sensibilità umanistica e culturale a quella organizzativa, professionisti in grado di interpretare la continua evoluzione del settore e capaci di rispondere ad un mercato internazionale e plurilivellato, in tal senso perciò sarà dedicato ampio spazio anche alle problematiche del marketing e della comunicazione.
    • Montaggio video II (6 cfu)

      • Il corso intende sviluppare, anche grazie all’accesso diretto alle relative strumentazioni, la capacità di elaborazione da parte degli studenti di un montaggio in digitale di un breve elaborato. Il montaggio potrà avere momenti di decostruzione-ricostruzione anche a partire da immagini preesistenti (film narrativi, materiali d’archivio). Le suddette attività potranno essere svolte individualmente o in piccoli gruppi.
    • Storia della scenografia (12 cfu)

      • L’insegnamento si articola in due fasi. La prima parte è un approccio critico alla storia del teatro dal punto di vista dell’architettura teatrale e la sua relazione allo spazio urbano, lo spazio teatrale e lo spazio scenico, le caratteristiche principali della produzione scenografica nel corso dei secoli dal medioevo ad oggi. La seconda parte riguarda alcuni corpus specifici di documenti visivi riguardanti il teatro, per avvicinare lo studente alla lettura delle immagini e alla loro utilizzazione. Si intende infatti introdurre professionalmente lo studente a un sapere e a una sensibilità di base per l’uso degli spazi teatrali anche in vista di lavori di gestione, conservazione e manutenzione, in particolare degli spazi di valore storico. Inoltre si vuole sensibilizzarlo alla specificità dell’immaginario teatrale e all’uso compiuto del ricco patrimonio figurativo del teatro. Tale competenza si rivela indispensabile per la comunicazione in campo teatrale a tutti i livelli.
    • Organizzazione dello spettacolo teatrale (6 cfu)

      • Il corso ha la finalità di creare quelle nuove figure professionali capaci di unire la sensibilità umanistica e culturale a quella organizzativa, professionisti in grado di interpretare la continua evoluzione del settore e capaci di rispondere ad un mercato internazionale e plurilivellato, in tal senso perciò sarà dedicato ampio spazio anche alle problematiche del marketing e della comunicazione
    • Elementi di teoria musicale (6 cfu)

      • Il corso verterà su: caratteristiche del suono, notazione, ritmo, tempo e dinamica, scale e modi, tonalità, intervalli, ornamenti, e intende fornire agli studenti le nozioni di base della teoria musicale, indispensabili perché gli studenti siano in grado di leggere la musica ed affrontare così qualsiasi tipo di approccio al testo musicale.
    • Il cinema e le arti (6 cfu)

      • Attraverso l’analisi di testi filmici esemplari si verificheranno le relazioni del cinema con la pittura e con la musica, dal punto di vista storico e da quello delle strutture linguistiche e stilistiche.
    • Storia politica e istituzionale del Medioevo (6 cfu)

      • Il corso si prefigge di fornire elementi di storia del Medioevo con particolare riferimento agli assetti politici e istituzionali.
    • Storia del cinema italiano (6 cfu)

      • Il corso intende fornire elementi di comprensione storico-critica del cinema italiano evidenziandone momenti salienti e analizzandone generi, tendenze e protagonisti nel contesto socio-culturale nazionale e in rapporto alla storia più generale del cinema.
    • Ripresa (6 cfu)

      • Il corso intende fonire una preparazione di base, a carattere laboratoriale, nelle tecniche video digitali di ripresa.
    • Musiche popolari contemporanee (6 cfu)

      • La disciplina occupa nel cursus universitario un posto del tutto particolare, perché intercetta il gusto degli studenti – che per ovvie ragioni sociali e culturali ascoltano, o se volete utilizzano, sostanzialmente musica pop – tentando di fornire una base storica più seria del semplice sapere corrente (qual è il loro alle soglie del curriculum universitario) e soprattutto più “critico”, orientandoli a scegliere correnti progressive e cólte in luogo dei semplici, e spesso purtroppo prepotenti, prodotti dell’industria culturale. Intende poi portarli a contatto con un dibattito che spesso ha toccato più di quanto non si immagini la storiografia musicale accademica (Adorno, D’Amico, Berio).
    • Storia moderna (6 cfu)

      • Attraverso la conoscenza dei lineamenti fondamentali e dei problemi della storia moderna sarà acquisita la consapevolezza del contesto storico al quale deve essere ricondotta la comprensione dei fenomeni culturali e artistici.
    • Storia del teatro antico (r) (12 cfu)

      • Fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia della letteratura teatrale antica (greca e latina), anche attraverso la lettura, in traduzione italiana, e il commento di opere o di brani di autori significativi e permetterà l’acquisizione di strumenti metodologici per l’analisi del testo drammatico e per il suo inquadramento nel contesto storico, sociale e linguistico. Attraverso la lettura di testi significativi si acquisiranno gli strumenti necessari per la comprensione di un autore, di un genere o di un tema ricorrente e particolarmente significativo.
    • Teatro e drammaturgia dell'antichità (6 cfu)

      • Fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia della letteratura teatrale antica(greca e latina), anche attraverso la lettura, in traduzione italiana, e il commento di opere o di brani di autori significativi e permetterà l’acquisizione strumenti metodologici per l’analisi del testo drammatico e per il suo inquadramento nel contesto storico, sociale e linguistico.
    • Il cinema e le arti (r) (12 cfu)

      • Attraverso l’analisi di testi filmici esemplari si verificheranno le relazioni del cinema con la pittura e con la musica, dal punto di vista storico e da quello delle strutture linguistiche e stilistiche.
    • Sociologia dei processi culturali e comunicativi (12 cfu)

      • Oggetto del corso sarà quello di analizzare, in una dimensione dinamica, gli scenari socio-culturali contemporanei e l’impatto sugli stessi dei più moderni mezzi di comunicazione. Verranno illustrati i processi alla base della comunicazione umana; le relazioni tra modalità di costruzione sociale della conoscenza e della comunicazione; le dinamiche di negoziazione dei significati; il processo di comunicazione mediale; le analisi sul pubblico dei media; gli effetti dei media sulle conoscenze collettive; il rapporto tra società mediata e attori sociali. Un’attenzione specifica verrà dedicata agli effetti che l’evoluzione tecnologica ha prodotto nelle esperienze di fruizione mediale degli individui.
    • Storia della radio, della TV e delle arti elettroniche (12 cfu)

      • Il corso fornisce un conoscenza dei lineamenti e problemi di storia dei media del XX secolo, fino alle tecnologie digitali, illustrando differenze e incroci, con cenni al rapporto fra tecnologia e innovazione linguistica, in modo da fornire le basi per una capacità critica e progettuale. Nella parte di approfondimento intende fornire metodologie e competenze nella lettura e nella decodificazione delle opere audiovisive, e in particolare dell’immagine elettronica (TV, video, digitale) e capacità, sia a livello critico che progettuale, nel campo delle ultime tecnologie e dei linguaggi relativi, con particolare attenzione alle esperienze innovative e d’avanguardia (television art, videoarte, installazioni, videoambienti). Questa parte sarà accompagnata da analisi di opere, di programmi e di sequenze significative.
    • Teoria della letteratura (12 cfu)

      • L’illustrazione sintetica dei fondamenti istituzionali della disciplina – produzione, fruizione e analisi dell’opera letteraria - consentirà l’acquisizione di un approccio metodologico applicabile agli altri ambiti della produzione culturale e artistica.
    • Il teatro e le arti (6 cfu)

      • Il corso parte da un'idea degli studi teatrali come campo interdisciplinare e laboratorio culturale. La prospettiva di metodo vuole integrare all'approccio disciplinare specifico di tipo storico-critico le prospettive più attuali dei "cultural studies", dei "visual studies" e dei "gender studies". Le tematiche saranno affrontate a partire dal teatro inteso come luogo di sperimentazione delle pratiche discorsive (sia delle pratiche politiche, sociali, comportamentali, affettive che di quelle più propriamente artistiche, immaginarie, espressive e figurative).
    • Teorie sull'attore (6 cfu)

      • Il corso affronterà le più importanti teorie sull'arte dell'attore e della recitazione dall’antichità classica all’epoca contemporanea. L’obiettivo è investigare le specifiche modalità comunicative dell’attore in scena, nonché il training, con un approccio trasversale e interdisciplinare. L’indagine si confronterà con testi e fonti di matrice diversa (retorici, filosofici, di teoria drammaturgica, di tecnica della recitazione) e con ambiti disciplinari affini (cinema e televisione).
    • Montaggio video I (6 cfu)

      • Il corso intende sviluppare, anche grazie all’accesso diretto alle relative strumentazioni, la capacità di elaborazione da parte degli studenti di un montaggio in digitale di un breve elaborato. Il montaggio potrà avere momenti di decostruzione-ricostruzione anche a partire da immagini preesistenti (film narrativi, materiali d’archivio). Le suddette attività potranno essere svolte individualmente o in piccoli gruppi.
    • Forme della poesia per musica (6 cfu)

      • Il corso mira a fornire conoscenze di base sulle forme poetiche destinate all'intonazione musicale, nonché sulle forme musicali che si avvalgono di testi poetici. Duplice, quindi, la competenza da acquisire: di tipo letterario (attraverso l'analisi metrica e stilistica dei testi poetici) e di tipo musicale (attraverso l'analisi formale e stilistica delle composizioni cresciute su quei testi).
    • Sociologia della musica (6 cfu)

      • Il corso avvia allo studio del ruolo e dei condizionamenti della musica nell'ambito delle realtà sociali in cui storicamente si colloca, e in particolare nell'ambito della moderna cultura di massa; tale studio ha per oggetto da un lato il significato stesso delle forme del discorso musicale, dall'altro fenomeni quali la definizione dell'identità di gruppo e i processi economici che stanno alla base della produzione e del consumo.
    • Critica musicale (6 cfu)

      • Il laboratorio intende avviare gli studenti alla lettura critica di spettacoli e concerti, nonché di incisioni su cd e dvd, con un’attenzione particolare al ricco ventaglio offerto dal territorio di eventi musicali di tutti i generi (opera, concerti sinfonici e da camera, recital di solisti, festival e rassegne di musica jazz e pop), al fine di formare alcune delle figure professionali previste dal Corso di laurea (in particolare: Redattori di testi tecnici e Giornalisti).
    • Basi di dati e sistemi informativi (12 cfu)

      • Il corso illustra le metodologie di progettazione di sistemi informativi, con introduzioni ai sistemi di gestione di basi di dati (con particolare riguardo ai sistemi relazionali), ai sistemi di recupero dell’informazione e utilizzo dei motori di ricerca. Saranno definiti i criteri per la progettazione di ipertesti e siti Web, anche attraverso esperienze pratiche di realizzazione di basi di dati e pagine Web coordinate.
    • Storia della fotografia (6 cfu)

      • Il corso illustra sinteticamente la storia della fotografia, dalle origini a oggi, e la storia del dibattito teorico sullo statuto della fotografia come espressione artistica. The course overviews the history of photography, from its origins to current times, and the history of the theoretical debate about photography as a medium of artistic expression.
    • Geografia della comunicazione (6 cfu)

      • Il corso si propone di fornire gli strumenti teorici ed empirici per comprendere il ruolo della comunicazione nelle dinamiche di cambiamento e di sviluppo del territorio. Partendo dagli effetti spaziali prodotti dalle nuove tecnologie e dalle reti di comunicazione, l’attenzione verrà focalizzata in primo luogo sui processi di globalizzazione, sul rapporto tra ICT e organizzazione del territorio, sul concetto di cybergeografia e sul rapporto tra spazi fisici e spazi virtuali, sui nuovi strumenti di produzione cartografica (GIS - Geographical Information Systems). In secondo luogo, il corso sottolineerà la rilevanza della “comunicazione territoriale” nei processi di definizione delle identità e immagini dei luoghi e nelle iniziative di promozione di un territorio. A tale proposito, verranno presentati concetti e metodi relativi al marketing territoriale, al place branding, ai diversi tipi di rappresentazione (icone, landmarks, personaggi, segni, ecc.), con particolare attenzione al cineturismo, alle relazioni tra musica e territorio, ai parchi letterari. Infine, verranno forniti approfondimenti sul valore comunicativo della carta geografica e sull’uso della cartografia nei media e sul cinema come strumento di narrazione e di interpretazione geografica.
    • Comunicazione museale (6 cfu)

      • Si vogliono approfondire i concetti di comunicazione, conduzione e valorizzazione in ambito museale, pubblico e privato, con riferimento a casi concreti italiani e internazionali nella prospettiva di fondare adeguatamente i processi di comunicazione e gestione legati a tale ambito. Si mira a sviluppare le competenze di base per promuovere tramite la comunicazione e il management i patrimoni e le raccolte culturali nei loro vari aspetti e con un arco diversificato di media.
    • Storia del teatro antico (6 cfu)

      • Obiettivi formativi: Il corso fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia del teatro antico (greco e/o latino) anche attraverso la lettura, in traduzione italiana, e il commento di opere o di brani di autori significativi. Permetterà inoltre l’acquisizione di strumenti metodologici per l’analisi del fenomeno teatrale dell’antichità classica nel suo complesso. Fenomeno che comprende non solo il testo drammatico e il contesto di riferimento, ma anche gli elementi più propriamente riferibili alla pratica scenica: dal rapporto tra mito, rito e teatro all’uso delle maschere, dalle festività entro cui il teatro si colloca alle riflessioni teoriche su arte poetica e arte drammatica. Attraverso l’analisi di questi elementi e la lettura di testi significativi si acquisiranno gli strumenti necessari per la comprensione di un’epoca, di un autore, di un genere, di un tema ricorrente o di un fenomeno particolarmente significativo.
    • Comunicazione politica (12 cfu)

      • Si vogliono approfondire i riferimenti ad "opinione pubblica" ed a "sfera pubblica" nella prospettiva di fondare adeguatamente i processi di comunicazione legati all'azione politica e sociale, anche nella prospettiva delle modalità della comunicazione di massa. Si mira a sviluppare le possibilità di definizione dell'azione politica e sociale con particolare attenzione alle modalità di tipo comunicativo.
    • Storia delle tecniche di comunicazione (12 cfu)

      • Il corso intende analizzare gli strumenti e le forme che sono state utilizzate, nel corso della storia, per comunicare. Assumendo una prospettiva diacronica, l’attenzione si appunterà sulle innovazioni connesse alla diffusione della stampa e, successivamente, allo sviluppo dei mezzi di comunicazione di massa, per concludere con l’approfondimento delle problematiche connesse alla digitalizzazione della società.
    • Epistemologia della comunicazione (r) (12 cfu)

      • Nozioni fondamentali di filosofia della scienza; tecniche per la rappresentazione, elaborazione e comunicazione di conoscenze di senso comune o specialistiche. L’obiettivo del corso mira all’acquisizione di strumenti di base per condurre l'analisi metodologica ed epistemologica dei modelli di comunicazione sviluppati in vari settori disciplinari (come la scienza cognitiva, la psicologia, l'etologia, la teoria dei giochi).
    • Informatica per le discipline umanistiche (6 cfu)

      • Obiettivi formativi: Il corso intende fornire le conoscenze necessarie per valutare ed utilizzare gli strumenti informatici nella rappresentazione e nel trattamento delle informazioni pertinenti alle scienze umane, con particolare riguardo all'ambiente della comunicazione in rete. Il corso prevede tre nuclei di contenuti riguardanti rispettivamente le tecnologie informatiche di rappresentazione e di comunicazione, la relazione tra tecnologie, modelli economici e modelli culturali, l'efficacia della comunicazione e della collaborazione in rete per la diffusione di conoscenza. I temi trattati includono i modelli concettuali dei dati e i metadati per l'integrazione di dati strutturati e non-strutturati, le tecnologie web per la gestione delle conoscenze e per le relazioni interpersonali, evoluzione del web e modelli di business, la rete come ambiente culturale, criteri di valutazione di siti web, strumenti di social network analysis, social media ROI. Gli aspetti metodologici sono approfonditi con semplici esperienze pratiche.
    • Legislazione europea del cinema (6 cfu)

      • La disciplina prende in considerazione la normativa comune europea in materia di Cinema, con particolare riferimento al sistema di finanziamento tramite il programma quadro "Europa Creativa" e il fondo "Eurimages" del Consiglio d'Europa. Saranno altresì oggetto di studio le leggi di alcuni singoli Stati e i principali accordi bilaterali di coproduzione.
    • Storia della scenografia (6 cfu)

      • L’insegnamento si articola in due fasi. La prima parte è un approccio critico alla storia del teatro dal punto di vista dell’architettura teatrale e la sua relazione allo spazio urbano, lo spazio teatrale e lo spazio scenico, le caratteristiche principali della produzione scenografica nel corso dei secoli dal medioevo ad oggi. La seconda parte riguarda alcuni corpus specifici di documenti visivi riguardanti il teatro, per avvicinare lo studente alla lettura delle immagini e alla loro utilizzazione. Si intende infatti introdurre professionalmente lo studente a un sapere e a una sensibilità di base per l’uso degli spazi teatrali anche in vista di lavori di gestione, conservazione e manutenzione, in particolare degli spazi di valore storico. Inoltre si vuole sensibilizzarlo alla specificità dell’immaginario teatrale e all’uso compiuto del ricco patrimonio figurativo del teatro. Tale competenza si rivela indispensabile per la comunicazione in campo teatrale a tutti i livelli.
    • Storia del teatro e dello spettacolo (6 cfu)

      • Si forniranno conoscenze su lineamenti e problemi della storia dello spettacolo teatrale e nozioni metodologiche per l’esame dell’evento scenico, dal testo drammatico a quello performativo. La "comunicazione" del teatro ed i suoi codici saranno affrontati attraverso esempi storico-­critici, tesi ad individuarne funzioni e linguaggi nelle diverse epoche. L'analisi si baserà sul rapporto con la drammaturgia, sull'esame del copione, sulla videoregistrazione, sulle testimonianze esistenti, anche di carattere iconografico.
    • Didattica del cinema e degli audiovisivi (6 cfu)

    • Didattica del teatro e dello spettacolo (6 cfu)

      • Il corso fornirà gli strumenti teorici e analitici propedeutici al corretto inserimento della pratica e della fruizione teatrale e dello spettacolo all’interno di contesti educativi e di apprendimento. Permetterà inoltre l’acquisizione di strumenti di metodo per il teatro educativo, il teatro scuola e il teatro di animazione, partendo dallo studio di esperienze sia territoriali, sia nazionali e internazionali. Alla fine del corso lo studente avrà acquisito conoscenze e competenze necessarie per collocare correttamente l’arte teatrale e la pratica scenica nell’offerta formativa curricolare ed extra-curricolare dei percorsi socio-educativi e di apprendimento.

  • Piano di studio - CLASSE L-20

    Primo anno

  • Storia dell'arte contemporanea (6 cfu)

    • Conoscenza dei lineamenti generali della cultura artistica moderna e contemporanea a partire dalla metà del XIX secolo. Saper riconoscere, descrivere con linguaggio appropriato ed inquadrare correttamente nel contesto storico, topografico e culturale le principali testimonianze di arte contemporanea, presentate durante il corso e nei manuali.
  • Storia dell'arte moderna (6 cfu)

    • Conoscenza dei lineamenti generali della cultura artistica dal XV all’inizio del XIX secolo. Saper riconoscere, descrivere con linguaggio appropriato ed inquadrare correttamente nel contesto storico, topografico e culturale le principali testimonianze di arte moderna, presentate durante il corso e nei manuali.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo STO

    • Un 'attività a scelta per 12 cfu.
    • Forme e modelli di comunicazione in età contemporanea (12 cfu)

      • Il corso intende affrontare criticamente i principali eventi e i più dibattuti problemi storiografici che hanno riguardato i secoli XIX e XX. Le grandi trasformazioni dell'età contemporanea saranno affrontate con una particolare attenzione alla nascita della società di massa e ai processi di massificazione, all'emergere dei movimenti sociali e politici e all'intensificarsi delle relazioni internazionali. Lo sviluppo dei mezzi di comunicazione, la centralità dei modelli visivi, le nuove forme di propaganda e di comunicazione politica saranno oggetto di specifici approfondimenti grazie anche all'uso degli archivi multimediali.
    • Storia contemporanea (12 cfu)

      • Insegnamento delle linee essenziali della vicenda storica dello Stato moderno e dell' evoluzione delle forme della politica nei secoli XIX e XX. Comprensione dell'opposizione tra il modello di Stato costituzionale di diritto e le varie tipologie di Stato autoritario. Analisi della società di massa e industriale, con particolare riguardo alle sue conseguenze sulle forme della politica. Si intendono sviluppare la capacità di distinzione critica tra i modelli fondamentali di regime politico della età successiva alla rivoluzione francese.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo LET

    • 12 cfu a scelta tra le attività in lista.
    • Letteratura italiana contemporanea (12 cfu)

      • Fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia letteraria italiana contemporanea, anche attraverso la lettura e il commento di opere o brani di autori e permetterà l’acquisizione di strumenti metodologici per l’analisi del testo (poetico e narrativo) e per il suo inquadramento nel contesto storico, sociale e linguistico. Attraverso la lettura di testi significativi si acquisiranno gli strumenti necessari per la comprensione di un autore, di un genere o di un tema ricorrente e particolarmente significativo.
    • Letteratura italiana moderna e contemporanea (12 cfu)

      • Il corso mira a fornire strumenti critici e teorici per affrontare la letteratura odierna. Saranno lette e discusse alcune opere narrative degli ultimi anni, in vario modo esemplari. Sulla base di questo materiale e di alcuni testi critici di riferimento, si metteranno a fuoco i problemi di ordine teorico e estetico che sono divenuti cruciali nella letteratura contemporanea, come l'oltrepassamento del postmoderno, il rifiuto dell'ironia, la realtà e la visione, l'allargarsi degli orizzonti della narrazione fino a comprendere la nostra vicenda di specie.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo SPP

    • Un esame a scelta.
    • Pedagogia generale (12 cfu)

      • Analisi delle principali teorie della pedagogia sociale, analisi dei processi educativi con particolare attenzione agli aspetti della comunicazione. Si mira all’cquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano le attività educative, in particolare per ciò che concerne gli aspetti dell'interazione comunicativa.
    • Psicologia generale (12 cfu)

      • Il corso intendere fornire una introduzione alla storia e ai metodi della ricerca sulle funzioni psicologiche fondamentali (percezione, memoria, apprendimento, emozione, motivazione, pensiero, linguaggio) attraverso cui l’uomo interagisce con l’ambiente. Si intende altresì fornire allo studente alcuni concetti fondamentali della psicologia moderna, con particolare riguardo all’acquisizione di competenze relazionali e comunicative
    • Psicologia della comunicazione (12 cfu)

      • Si intendono fornire le basi storiche e metodologiche della ricerca sulle funzioni psicologiche fondamentali (percezione, memoria, apprendimento, emozione, motivazione, pensiero, linguaggio) attraverso cui l’uomo interagisce con l’ambiente che entrano in gioco durante un processo comunicativo. Il corso mira a dare allo studente alcuni concetti fondamentali della psicologia moderna, con particolare riguardo all’acquisizione di competenze relazionali e comunicative e con esempi applicativi.
    • Pedagogia generale e sociale (12 cfu)

      • Analisi delle principali teorie della pedagogia sociale, analisi dei processi educativi con particolare attenzione agli aspetti della comunicazione. Si mira all’acquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano le attività educative, in particolare per ciò che concerne gli aspetti dell'interazione comunicativa.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo LI

    • Attività a scelta per 12 cfu tra quelle in elenco
    • Laboratorio di lingua inglese C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo inglese.
    • Laboratorio di lingua inglese B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo inglese.
    • Laboratorio di lingua inglese A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
  • Secondo anno

  • 36 cfu a scelta nel gruppo MUS2

    • A scelta tra le attività in elenco per 36 cfu.
    • Storia e critica del cinema (6 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia del cinema dalle origini ai nostri giorni, relativamente ai modi di produzione, ai generi, ai movimenti, ai modi della rappresentazione e della narrazione, in modo da fornire il supporto di conoscenze storiche e strutturali, necessario presupposto anche per la formazione di una competenza di tipo operativo.
    • Storia e critica del cinema II: analisi del film (6 cfu)

      • Il corso, per cui occorre aver sostenuto l'esame di Storia e critica del cinema (6 cfu), prevede un approfondimento analitico della struttura formale del testo filmico. Tale approfondimento, basato su una rosa di esempi, è volto all'assimilazione di metodologie e modelli di lettura e di costruzione del testo filmico.
    • Musica per film (6 cfu)

      • A partire da una riflessione sulla nozione di “musica per film”, si analizza la natura di una forma di comunicazione che si avvale dell’intreccio e della convergenza di più media, senza trascurare la storia e il fecondo rapporto che la musica per film intrattiene con il melodramma, il repertorio, classico e non solo, la musica pop.
    • Storia del teatro e dello spettacolo (12 cfu)

      • Si forniranno conoscenze su lineamenti e problemi della storia dello spettacolo teatrale e nozioni metodologiche per l’esame dell’evento scenico, dal testo drammatico a quello performativo. La "comunicazione" del teatro ed i suoi codici saranno affrontati attraverso esempi storico-critici, tesi ad individuarne funzioni e linguaggi nelle diverse epoche. L'analisi si baserà sul rapporto con la drammaturgia, sull'esame del copione, sulla videoregistrazione, sulle testimonianze esistenti, anche di carattere iconografico.
    • Elementi di armonia e contrappunto (6 cfu)

      • Il corso verterà su: accordi e loro collegamenti, cadenze, consonanza e dissonanza, modulazione, basso numerato, principi della scrittura contrappuntistica, canone, fuga e intende fornire agli studenti gli elementi istituzionali della disciplina, indispensabile per chi voglia affrontare una qualsiasi attività di analisi musicale.
    • Storia e critica del cinema (12 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia del cinema dalle origini ai nostri giorni, relativamente ai modi di produzione, ai generi, ai movimenti, ai modi della rappresentazione e della narrazione, in modo da fornire il supporto di conoscenze storiche e strutturali, necessario presupposto anche per la formazione di una competenza di tipo operativo. La parte di approfondimento intende produrre una conoscenza approfondita della struttura formale del testo filmico, volta alla assimilazione di modelli di lettura e di costruzione del testo filmico.
    • Storia della musica (12 cfu)

      • Lineamenti e problemi della storia della musica colta occidentale, dal canto gregoriano alle principali tendenze della musica contemporanea, attraverso lo studio di brani significativi, in modo da fornire un adeguato livello di competenza anche sul piano della progettazione e organizzazione culturale.
    • Il cinema e le arti (6 cfu)

      • Attraverso l’analisi di testi filmici esemplari si verificheranno le relazioni del cinema con la pittura e con la musica, dal punto di vista storico e da quello delle strutture linguistiche e stilistiche.
    • Storia del cinema italiano (6 cfu)

      • Il corso intende fornire elementi di comprensione storico-critica del cinema italiano evidenziandone momenti salienti e analizzandone generi, tendenze e protagonisti nel contesto socio-culturale nazionale e in rapporto alla storia più generale del cinema.
    • Storia del teatro antico (r) (12 cfu)

      • Fornirà la necessaria conoscenza dei lineamenti e dei problemi della storia della letteratura teatrale antica (greca e latina), anche attraverso la lettura, in traduzione italiana, e il commento di opere o di brani di autori significativi e permetterà l’acquisizione di strumenti metodologici per l’analisi del testo drammatico e per il suo inquadramento nel contesto storico, sociale e linguistico. Attraverso la lettura di testi significativi si acquisiranno gli strumenti necessari per la comprensione di un autore, di un genere o di un tema ricorrente e particolarmente significativo.
    • Il cinema e le arti (r) (12 cfu)

      • Attraverso l’analisi di testi filmici esemplari si verificheranno le relazioni del cinema con la pittura e con la musica, dal punto di vista storico e da quello delle strutture linguistiche e stilistiche.
    • Storia della radio, della TV e delle arti elettroniche (12 cfu)

      • Il corso fornisce un conoscenza dei lineamenti e problemi di storia dei media del XX secolo, fino alle tecnologie digitali, illustrando differenze e incroci, con cenni al rapporto fra tecnologia e innovazione linguistica, in modo da fornire le basi per una capacità critica e progettuale. Nella parte di approfondimento intende fornire metodologie e competenze nella lettura e nella decodificazione delle opere audiovisive, e in particolare dell’immagine elettronica (TV, video, digitale) e capacità, sia a livello critico che progettuale, nel campo delle ultime tecnologie e dei linguaggi relativi, con particolare attenzione alle esperienze innovative e d’avanguardia (television art, videoarte, installazioni, videoambienti). Questa parte sarà accompagnata da analisi di opere, di programmi e di sequenze significative.
    • Storia del teatro e dello spettacolo (6 cfu)

      • Si forniranno conoscenze su lineamenti e problemi della storia dello spettacolo teatrale e nozioni metodologiche per l’esame dell’evento scenico, dal testo drammatico a quello performativo. La "comunicazione" del teatro ed i suoi codici saranno affrontati attraverso esempi storico-­critici, tesi ad individuarne funzioni e linguaggi nelle diverse epoche. L'analisi si baserà sul rapporto con la drammaturgia, sull'esame del copione, sulla videoregistrazione, sulle testimonianze esistenti, anche di carattere iconografico.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo FIL

    • Un esame a scelta tra quelli in elenco.
    • Storia dell'Estetica (12 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare, in una prospettiva eminentemente storica, i rapporti tra la riflessione filosofica e le diverse manifestazioni dell’arte, partendo dalla tradizione greca, per poi soffermarsi in particolare sulle più moderne teorie estetiche.
    • Estetica (12 cfu)

      • Si propone la finalità di fornire le nozioni di base sull’origine e l’evoluzione del concetto di “estetica”, fino alle sfumature che il termine ha assunto nel mondo contemporaneo. Si intende fornire le competenze che intrecciano riflessione filosofica e pratiche delle arti, saperi delle differenti tradizioni artistiche e loro riformulazioni epistemiche, considerandoli dal punto di vista ermeneutico, storico filosofico, semiotico, retorico e stilistico.
    • Estetica (6 cfu)

      • Si propone la finalità di fornire le nozioni di base sull’origine e l’evoluzione del concetto di “estetica”, fino alle sfumature che il termine ha assunto nel mondo contemporaneo. Si intende fornire le competenze che intrecciano riflessione filosofica e pratiche delle arti, saperi delle differenti tradizioni artistiche e loro riformulazioni epistemiche, considerandoli dal punto di vista ermeneutico, storico filosofico, semiotico, retorico e stilistico.
    • Storia dell'Estetica (6 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare, in una prospettiva eminentemente storica, i rapporti tra la riflessione filosofica e le diverse manifestazioni dell’arte, partendo dalla tradizione greca, per poi soffermarsi in particolare sulle più moderne teorie estetiche.
    • Filosofia della comunicazione (6 cfu)

      • Il corso intende promuovere conoscenze su aspetti basilari della competenza linguistica e su principi e modelli della performance linguistica e dell'interazione comunicativa, al fine non solo di consolidare competenze sulle strutture linguistiche dell'agire comunicativo e sull'interpretazione dei relativi contesti sia in senso topico che normativo, ma anche di acquisire capacità riflessive e autonomia elaborativa sulle varie strutture della comunicazione linguistica e dell'argomentazione.
    • Filosofia del linguaggio (12 cfu)

      • Il corso approfondisce, anche in una prospettiva storica, le relazioni tra linguaggio, mente e realtà, al fine di cogliere il rapporto tra senso e significato e la capacità umana di usarli nella comunicazione. In quest’ottica, i principali temi trattati sono la formalizzazione dei linguaggi naturali, la formazione dei concetti ed il rapporto fra linguaggio e strutture cognitive.
    • Filosofia della comunicazione (12 cfu)

      • Il corso intende promuovere conoscenze su aspetti basilari della competenza linguistica e su principi e modelli della performance linguistica e dell'interazione comunicativa, al fine non solo di consolidare competenze sulle strutture linguistiche dell'agire comunicativo e sull'interpretazione dei relativi contesti sia in senso topico che normativo, ma anche di acquisire capacità riflessive e autonomia elaborativa sulle varie strutture della comunicazione linguistica e dell'argomentazione.
    • Semiotica (12 cfu)

      • Si intende promuovere le conoscenze relative alla competenza comunicativa, alle forme della comunicazione, alle strutture pragmatiche nella comunicazione ordinaria e in quella testuale. L’insegnamento intende fornire la competenza necessaria atta a distinguere teoricamente e a saper gestire attivamente le differenze tra le diverse forme di comunicazione, come (1) la comunicazione-interazione faccia-a-faccia, (2) la comunicazione one-to-many, (3) le varie forme di comunicazione non verbale (comunicazione gestuale, mimica, prossemica, ecc.).
  • 6 cfu a scelta nel gruppo LIN

    • Un'attività a scelta da 6 cfu tra quelle in elenco
    • Laboratorio di lingua spagnola A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
    • Laboratorio di lingua francese A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
    • Laboratorio di lingua francese B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo francese.
    • Laboratorio di lingua tedesca B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo tedesco.
    • Laboratorio di lingua tedesca A (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello di base.
    • Laboratorio di lingua spagnola C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo spagnolo.
    • Laboratorio di lingua tedesca C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo tedesco.
    • Laboratorio di lingua spagnola B (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello intermedio. Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti, mediante un approfondimento e un ampliamento delle competenze linguistiche, gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo spagnolo.
    • Laboratorio di lingua francese C (6 cfu)

      • Il corso intende approfondire la conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e lessicali che consentono la comprensione di un testo scritto, nonché la comunicazione orale ad un livello avanzato. Gli obiettivi del corso mirano ad approfondire ed ampliare le competenze linguistiche e gli strumenti atti a rendere in italiano corretto le singole parti del discorso, al fine di agevolare la resa scorrevole, nella lingua di arrivo, di un testo francese.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo FI

    • Un esame da 6 cfu tra quelli in elenco.
    • Epistemologia della comunicazione (6 cfu)

      • Nozioni fondamentali di filosofia della scienza; tecniche per la rappresentazione, elaborazione e comunicazione di conoscenze di senso comune o specialistiche. L’obiettivo del corso mira all’acquisizione di strumenti di base per condurre l'analisi metodologica ed epistemologica dei modelli di comunicazione sviluppati in vari settori disciplinari (come la scienza cognitiva, la psicologia, l'etologia, la teoria dei giochi).
    • Etica della comunicazione (6 cfu)

      • L'etica della comunicazione discute, nella sua parte generale, le questioni morali insite nell'attività di comunicazione e, nella sua parte speciale, i problemi morali che sorgono in relazione all'uso dei diversi mezzi di comunicazione (media ethics e computer ethics). Il corso mira all’acquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano gli aspetti dell'interazione comunicativa.
    • Etica della comunicazione pubblicitaria (6 cfu)

      • L'etica della comunicazione pubblicitaria discute, nella sua parte generale, le questioni morali insite nell'attività di comunicazione pubblicitaria nelle sue principali declinazioni (pubblicità commerciale e pubblicità senza fini di lucro) e, nella sua parte speciale, i problemi morali che sorgono in relazione all'uso della pubblicità nei diversi mezzi di comunicazione . Il corso mira all’acquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano gli aspetti dell'interazione comunicativa nel complesso ambito dell'advertising.
    • Etica della comunicazione pubblica (6 cfu)

      • Il corso intende affrontare una prima introduzione sul concetto di etiche applicate e sulle varie aree in cui si declinano, per poi focalizzare l'attenzione sull'etica della comunicazione pubblica. Si intendono problematizzare le questioni morali che intervengono nell'ambito della comunicazione di temi di interesse pubblico e, più nello specifico, delle organizzazioni pubbliche. Si farà riferimento alle questioni emergenti di natura etica nel panorama contemporaneo interrelate all'utilizzo delle metodologie e degli strumenti di comunicazione più diffusi, da quelli più tradizionali fino alle così dette nuove tecnologie. Il corso mira alla comprensione delle motivazioni e dei principi che guidano i processi comunicativi pubblici, interni ed esterni agli Enti.
    • Filosofia politica (6 cfu)

      • Il corso, dopo una breve introduzione storica sulla filosofia politica, si propone di spiegarne i concetti principali: ordine politico, cambiamento istituzionale, criteri teorici di valutazione delle politiche sociali, e di descriverne le principali tradizioni (democrazia, liberalismo, socialismo, totalitarismo). Si intende fornire una conoscenza di base dei concetti e delle principali tradizioni della filosofia politica contemporanea ed apprendere ad analizzarne i linguaggi.
    • Logica (6 cfu)

      • L’insegnamento intende fornire gli elementi di base, dal punto di vista teorico e storico, del rapporto tra la ricerca filosofica e la conoscenza scientifica, della logica e della struttura dei linguaggi, con particolare riferimento alla logica della comunicazione. Si intendono altresì fornire strumenti e capacità indispensabili per analizzare e valutare le strutture argomentative dei testi filosofici in genere.
  • Terzo anno

  • Attività a scelta dello studente (12 cfu)

    • Da scegliere tra tutte le attività didattiche (corsi e/o laboratori) offerte nei corsi di laurea triennali dell'Ateneo. Possono essere comprese attività con idoneità o esami con voto in trentesimi (che rientrano anche nel calcolo della media finale).
  • Prova finale (6 cfu)

    • Presentazione e discussione di una relazione scritta (CFU 6).
      Presentazione, su supporto cartaceo o multimediale, di progetti relativi a prodotti o programmi nel campo della comunicazione, della musica e delle attività teatrali, cinematografiche, radiotelevisive ed elettroniche (CFU 6).
      Presentazione di un prodotto informatico, anche collegabile all'esperienza di stage (CFU 6).
  • 30 cfu a scelta nel gruppo AFFINI L-20

    • A scelta tra le attività in elenco per 30 cfu.
    • Diritto della comunicazione (12 cfu)

      • L’insegnamento è diretto a fornire le coordinate fondamentali della disciplina della comunicazione. Premessi alcuni cenni al contesto istituzionale, al sistema delle fonti del diritto ed alla disciplina dei diritti dell’individuo nei suoi rapporti con soggetti ed organi esercenti pubblici poteri, verranno analizzate nel dettaglio le normative di rango costituzionale, legislativo e sub-legislativo dedicate precipuamente alla comunicazione. Sarà poi oggetto di approfondimento la prassi posta in essere da soggetti pubblici, al fine di illustrare – dal punto di vista del processo comunicativo – le attuali tendenze dei rapporti tra governanti e governati.
    • Teorie della comunicazione (12 cfu)

      • Il corso intende approfondire il concetto di comunicazione strettamente interrelato al concetto di contesto. Essa sta sempre in rapporto con la nozione di “differenza” (1) e con quella di “significato” (2). Noi abbiamo bisogno di inquadrare, incorniciare una parola o una frase. Senza il contesto la comprensione è impossibile. Nei rapporti di comunicazione, il fraintendimento e l’incomprensione (per esempio, non cogliere l’aspetto ironico di una frase) possono essere spiegati come incapacità di percepire la cornice al cui interno una frase è detta, dunque come incapacità di apprendere il contesto. Senza contesto non si dà quindi significato alle parole e, di conseguenza, non si dà comunicazione. Si intende far acquisire strumenti di interpretazione e di comunicazione.
    • Organizzazione e legislazione dello spettacolo teatrale e cinematografico (6 cfu)

      • Il corso ha la finalità di creare quelle nuove figure professionali capaci di unire la sensibilità umanistica e culturale a quella organizzativa, professionisti in grado di interpretare la continua evoluzione del settore e capaci di rispondere ad un mercato internazionale e plurilivellato, in tal senso perciò sarà dedicato ampio spazio anche alle problematiche del marketing e della comunicazione.
    • Economia dell'informazione (6 cfu)

      • Saranno svolti argomenti tipici di (micro)economia in un quadro metodologico di equilibri parziali, quali: le caratteristiche distintive dei "prodotti" della comunicazione; gli incentivi a comunicare ed il controllo della comunicazione; natura e tipologia dei mercati per lo scambio; gli effetti della comunicazione. Si pone l’obiettivo di fornire allo studente un insieme coeso, ed anche critico, di conoscenze analitiche nel campo dell'offerta di informazione.
    • Storia dell'Estetica (12 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare, in una prospettiva eminentemente storica, i rapporti tra la riflessione filosofica e le diverse manifestazioni dell’arte, partendo dalla tradizione greca, per poi soffermarsi in particolare sulle più moderne teorie estetiche.
    • Linguistica italiana (12 cfu)

      • L'insegnamento si propone di fornire le competenze linguistiche e di scrittura fondamentali che riguardano i principi della comunicazione: il rapporto tra oralità e scrittura, le varie fasi del processo di elaborazione e di interpretazione di un testo (dalla parafrasi al riassunto, dalla schedatura alla revisione), la lettura attiva e la riscrittura creativa, elementi di tropologia e di stilistica. Il corso intende sviluppare la padronanza sintattico-lessicale e la capacità di elaborazione di differenti tipologie testuali, formare la competenza critica necessaria per un'equilibrata gestione dell'informazione e per una divulgazione diretta a vari tipi di destinatari.
    • Filosofia morale (12 cfu)

      • Suo ambito tematico sono le questioni di validità e legittimità legate alla struttura e alle circostanze delle umane deliberazioni e condotte, le molte e decisive nozioni (libertà, responsabilità, diritto, dovere, ecc.) che ogni tentativo di affrontarle si è trovato a elaborare e le diverse opzioni teoriche al riguardo possibili.
    • Economia e gestione delle imprese (12 cfu)

      • Il corso si propone la finalità di fornire le nozioni di base del fenomeno e del sistema industriale, dell'analisi di settore e del sistema competitivo, del management delle principali funzioni aziendali (direzione, comunicazione, pianificazione, controllo, etc. ). Si pone l’obiettivo di sviluppare conoscenze relative al governo delle imprese ed alla gestione delle stesse.
    • Logica (r) (12 cfu)

      • L’insegnamento intende fornire gli elementi di base, dal punto di vista teorico e storico, del rapporto tra la ricerca filosofica e la conoscenza scientifica, della logica e della struttura dei linguaggi, con particolare riferimento alla logica della comunicazione. Si intendono altresì fornire strumenti e capacità indispensabili per analizzare e valutare le strutture argomentative dei testi filosofici in genere.
    • Diritto amministrativo (r) (12 cfu)

      • L'insegnamento si propone di fornire le conoscenze istituzionali dell'organizzazione amministrativa e dei suoi apparati, con particolare riferimento alle strutture ministeriali, alle autorità indipendenti, alle autonomie locali e ai problemi di gestione delle risorse umane. Si intendono sviluppare la capacità di comprensione della mappatura delle istituzioni del pluralismo amministrativo, anche in riferimento al contesto europeo.
    • Teoria politica (r) (12 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare il concetto di politica nelle sue articolazioni di filosofia politica e di scienza politica e di pensiero politico e di illustrare la dimensione teorica e gli sviluppi storici e l'attualità del dibattito.
    • Comunicazione giornalistica (6 cfu)

      • Si vogliono approfondire le teorie sulla storia del giornalismo e le tecniche di comunicazione legate alla sfera giornalistica, anche nell'ambito del giornalismo cartaceo, televisivo e web.
    • Armonia comparata ed educazione all'ascolto (6 cfu)

      • Il corso si prefigge di far acquisire in tempi brevi una discreta competenza armonica, senza numeri e nomenclatura, leggendo e soprattutto ascoltando «testi» del periodo «classico» onde memorizzare un numero ristretto ed essenziale di formule cristallizzate dall'uso, collo scopo di percepire il peso sonoro d'un fenomeno, sforzandosi di coglierne il contenuto tramite i suoni piuttosto che attraverso le etichette; con un bagaglio di concetti che rimanga modesto: a vantaggio dell'esperienza pratica e del continuo confrontare fra loro fenomeni armonici di anni diversi capaci - mediante la loro appariscente contrarietà - di chiarire uno sviluppo della scrittura musicale legato inesorabilmente al calendario.
    • Teoria politica (6 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare il concetto di politica nelle sue articolazioni di filosofia politica e di scienza politica e di pensiero politico e di illustrare la dimensione teorica e gli sviluppi storici e l'attualità del dibattito.
    • Il web: linguaggi e strategie di comunicazione (6 cfu)

      • Il corso mira a definire l’assetto normativo entro cui si è sviluppato e si evolve il Web, con particolare attenzione al dibattito europeo sul tema delle politiche industriali (regolamentazione dei cosiddetti over the top) della trasparenza e della privacy. Definito il quadro normativo di riferimento, si intende prendere in analisi le principali innovazioni (da social network più popolari alle applicazioni per mobile), per indagare come esse stiano trasformando le modalità e i linguaggi della comunicazione.
    • Comunicazione e promozione di eventi culturali (6 cfu)

      • Il corso fornisce una preparazione relativa al documentare, promuovere e valorizzare attività artistiche e culturali. Si analizzano in particolare le strategie di un ufficio stampa volte a far conoscere ai cittadini gli eventi culturali (in particolare collegati al teatro, alla danza e alla musica) organizzati da enti pubblici, misti e privati.
    • Organizzazione di attività e di eventi culturali (6 cfu)

      • Il corso ha la finalità di far riflettere sulle modalità attraverso le quali un ente pianifica, coordina e realizza un evento culturale, sia sotto l'aspetto prettamente logistico/organizzativo, sia sotto l'aspetto relativo alle modalità di finanziamento e ricerca dei fondi necessari, anche tenendo presente la continua evoluzione del settore e della relativa normativa di riferimento.
    • Storia del pensiero economico (6 cfu)

      • Il corso mira a dare conto delle principali tradizioni di studi economici a partire dal pensiero di Adam Smith. Particolare attenzione, nella ricostruzione storica, è rivolta ai modelli di razionalità, ai processi cognitivi, al ruolo delle istituzioni, del mercato e dei rapporti di potere in seno all'economia e alla società. Si intende acquisire criticamente la comprensione del funzionamento dell'economia di mercato attraverso la lettura di testi classici dal '700 ad oggi.
    • Bibliografia musicale (6 cfu)

      • Il corso intende fornire conoscenze adeguate sugli strumenti Bibliografici (volumi a stampa, repertori, banche dati, sistemi bibliotecari in rete) generali e quelli specificamente musicali. Si è scelto un approccio di tipo generale alla materia, tale da costituire un primo orientamento per eventuali successivi approfondimenti: oltre all' avviamento alla conoscenza di un settore particolare, la 'musica come bene culturale', sono proposti i principali temi inerenti a libro e biblioteche in stretta relazione al settore musicale. All' avviamento alla conoscenza delle tipologie dei documenti musicali nel successivo evolversi storico fino alla contemporaneità segue la conoscenza delle principali tematiche relative alla analisi, descrizione e trattamento catalografico dei documenti musicali, che possono costituire un primo avviamento alla professione di bibliotecario musicale, dedicando altresì una parte delle lezioni all'approfondimento della metodologia della ricerca musicale e musicologica tramite le più importanti risorse cartacee e elettroniche disponibili attualmente.
    • Analisi dell'immagine (6 cfu)

      • Il corso intende fornire elementi essenziali sulla storia delle idee estetiche e della critica d'arte su cui si fonda il dibattito moderno sul linguaggio artistico. Attraverso la lettura incrociata di testi e di immagini si propone di analizzare i momenti di maggior interesse dedicati, nel corso del Novecento, alle moderne teorie del linguaggio visivo, e di mettere a fuoco una questione tuttora centrale per la storia delle arti visive: la comprensione dei meccanismi, dei "requisiti minimi" della funzione del rappresentare.
    • Filosofia teoretica (6 cfu)

      • Contenuti: Il corso si propone di approfondire le teorie filosofiche che, sia nell'ambito della filosofia classica che della ricerca contemporanea, forniscono uno strumento di chiarimento utile a capire le dinamiche della comunicazione. In particolare si vogliono evidenziare gli apporti concettuali provenienti dalle varie aree di approfondimento filosofico come ad esempio l'estetica, la gnoseologia e l'epistemologia. Si intende far comprendere i fondamenti filosofici dell’analisi della comunicazione.
    • Filosofia teoretica (r) (12 cfu)

      • Contenuti: Il corso si propone di approfondire le teorie filosofiche che, sia nell'ambito della filosofia classica che della ricerca contemporanea, forniscono uno strumento di chiarimento utile a capire le dinamiche della comunicazione. In particolare si vogliono evidenziare gli apporti concettuali provenienti dalle varie aree di approfondimento filosofico come ad esempio l'estetica, la gnoseologia e l'epistemologia. Si intende far comprendere i fondamenti filosofici dell’analisi della comunicazione.
    • Economia aziendale (12 cfu)

      • L’insegnamento è diretto a fornire le coordinate fondamentali dell’economia aziendale. Dopo una premessa sui concetti base relativi alla struttura, al funzionamento, allo scopo e all’organizzazione dell’azienda sarà analizzato il ruolo della comunicazione aziendale (economico-finanziaria, ambientale e sociale). Si intendono sviluppare le conoscenze generali sui diversi aspetti dell’economia aziendale con particolare riferimento alle modalità di tipo comunicativo.
    • Sociologia della comunicazione (12 cfu)

      • L’obiettivo del corso è quello di sviluppare una adeguata comprensione dei fenomeni comunicativi mettendo in evidenza le implicazioni socio-culturali che nascono nell’ambito del processo comunicativo. Si analizzano i messaggi e i mezzi per veicolarli, studiandone, in particolare, le conseguenze sui singoli individui e sui gruppi sociali, a seconda del contesto culturale, economico e sociale in cui si attua il processo comunicativo.
    • Economia applicata (12 cfu)

      • Si intende affrontare lo studio della struttura economica, di metodi e di applicazioni della dinamica economica, con particolare riferimento alle aree geografiche, ai settori produttivi e all’evoluzione demografica. I principali campi di indagine sono i processi dello sviluppo; l’analisi dei settori produttivi; i problemi territoriali dello sviluppo, della localizzazione e della programmazione; l’economia dell’innovazione.
    • Sociologia visuale (6 cfu)

      • 14/C2: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI. Il settore comprende l’attività scientifica e didattico–formativa nei campi di competenza concernenti la lettura sociologica dei fenomeni della cultura, da quelli assiologici a quelli comunicativi e della socializzazione e formazione (anche delle risorse umane), fino all’impatto sociale dei mass media e delle tecnologie avanzate. Il settore si articola in varie aree: dalla sociologia della comunicazione alle dinamiche media/industria culturale, dall’analisi sociologica della radio-televisione e dell’informazione al settore dei nuovi media e della pubblicità, all’analisi dei processi culturali e dell’educazione, alla sociologia della famiglia e della religione.
    • Informatica per le scienze umane (12 cfu)

      • Il corso intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni pertinenti alle scienze umane. Il corso prevede un mix di fondamenti di portata generale e di esercitazioni pratiche relative all'uso di tecnologie informatiche per la soluzione di problemi. I temi trattati includono i linguaggi formali, le grammatiche, i modelli concettuali dei dati, i dati strutturati e le basi dati relazionali, i dati semi-strutturati e i linguaggi di mark-up (HTML, XML).
    • Storia della filosofia (12 cfu)

      • Il corso si propone di trasmettere agli studenti la conoscenza critica dei momenti e degli autori fondamentali della tradizione storico-filosofica, concentrando l’attenzione su due elementi fondamentali: la conoscenza della storia della storiografia filosofica; il commento analitico dei testi colti al tempo stesso nelle loro relazioni di ordine politico-istituzionale.
    • Antropologia della comunicazione (12 cfu)

      • Si intende fornire una preparazione nella ricerca antropologica riguardante i fenomeni della comunicazione, e, in particolare, nel campo dei mezzi di comunicazione di massa. Si punta ad approfondire i metodi di ricerca e i temi dell'antropologia dei media con particolare riguardo alle pratiche di uso e di fruizione delle tecnologie e dei contenuti della comunicazione.
    • Costume per la scena (6 cfu)

      • Si fornisce un percorso teorico osservando i mutamenti del costume di scena in riferimento al mondo della moda dai primi anni del ‘900 ai giorni nostri. Si analizzerà concretamente l’iter che porta alla realizzazione del costume di scena, dal bozzetto al cartamodello filologico, dalla campionatura dei tessuti alla realizzazione sartoriale non trascurando la decorazione e gli effetti speciali fino alle ultime sperimentazioni e ritrovati per l’invecchiamento e la stampa sul tessuto. Alla parte teorica sarà affiancata l’esercitazione pratica che ha l’obbiettivo di far realizzare allo studente un costume di scena rappresentante il periodo storico sul quale è incentrato il corso stesso.
    • Etica della comunicazione pubblica (6 cfu)

      • Il corso intende affrontare una prima introduzione sul concetto di etiche applicate e sulle varie aree in cui si declinano, per poi focalizzare l'attenzione sull'etica della comunicazione pubblica. Si intendono problematizzare le questioni morali che intervengono nell'ambito della comunicazione di temi di interesse pubblico e, più nello specifico, delle organizzazioni pubbliche. Si farà riferimento alle questioni emergenti di natura etica nel panorama contemporaneo interrelate all'utilizzo delle metodologie e degli strumenti di comunicazione più diffusi, da quelli più tradizionali fino alle così dette nuove tecnologie. Il corso mira alla comprensione delle motivazioni e dei principi che guidano i processi comunicativi pubblici, interni ed esterni agli Enti.
    • Progettazione siti web (6 cfu)

      • Dispositivi di calcolo ed elaboratori, elementi di sintassi e semantica dei linguaggi di programmazione, la nozione di esecuzione: compilatori ed interpreti, i servizi di sistema (cenni sul sistema operativo), il World Wide Web (WWW), i linguaggi per il WWW: HTML, XML, presentazione ed elaborazione di informazione ipertestuale orientata al WEB, la progettazione di un sito WEB. L'insegnamento si propone l'obiettivo di fornire le competenze necessarie per la comprensione dei principi che regolano l'esecuzione di un programma e l'elaborazione di informazioni ipertestuali. Il laboratorio si propone l'obiettivo di sperimentare effettivamente la pubblicazioni di documenti ed informazioni ipertestuali via WEB.
    • Storia del pensiero scientifico (12 cfu)

      • Il corso si propone di esaminare, in chiave storica, il ruolo della scienza e della tecnica nella società. A tal fine, verranno prese in considerazione le teorie che hanno maggiormente influenzato l’evoluzione della percezione della scienza all’interno della società, avendo precipuo riguardo alle più recenti.
    • Montaggio video II (6 cfu)

      • Il corso intende sviluppare, anche grazie all’accesso diretto alle relative strumentazioni, la capacità di elaborazione da parte degli studenti di un montaggio in digitale di un breve elaborato. Il montaggio potrà avere momenti di decostruzione-ricostruzione anche a partire da immagini preesistenti (film narrativi, materiali d’archivio). Le suddette attività potranno essere svolte individualmente o in piccoli gruppi.
    • Filosofia politica (6 cfu)

      • Il corso, dopo una breve introduzione storica sulla filosofia politica, si propone di spiegarne i concetti principali: ordine politico, cambiamento istituzionale, criteri teorici di valutazione delle politiche sociali, e di descriverne le principali tradizioni (democrazia, liberalismo, socialismo, totalitarismo). Si intende fornire una conoscenza di base dei concetti e delle principali tradizioni della filosofia politica contemporanea ed apprendere ad analizzarne i linguaggi.
    • Etica della comunicazione pubblica (r) (12 cfu)

      • Il corso intende affrontare una prima introduzione sul concetto di etiche applicate e sulle varie aree in cui si declinano, per poi focalizzare l'attenzione sull'etica della comunicazione pubblica. Si intendono problematizzare le questioni morali che intervengono nell'ambito della comunicazione di temi di interesse pubblico e, più nello specifico, delle organizzazioni pubbliche. Si farà riferimento alle questioni emergenti di natura etica nel panorama contemporaneo interrelate all'utilizzo delle metodologie e degli strumenti di comunicazione più diffusi, da quelli più tradizionali fino alle così dette nuove tecnologie. Il corso mira alla comprensione delle motivazioni e dei principi che guidano i processi comunicativi pubblici, interni ed esterni agli Enti.
    • Ripresa (6 cfu)

      • Il corso intende fonire una preparazione di base, a carattere laboratoriale, nelle tecniche video digitali di ripresa.
    • Storia delle idee e della comunicazione (12 cfu)

      • Il corso intende analizzare le modalità attraverso cui il pensiero – con specifico riguardo a quello filosofico, politico e scientifico - si è diffuso nel corso dei secoli, soffermandosi in particolare sull’evoluzione in proposito riscontrabile negli ultimi decenni, in parallelo con lo sviluppo dei mezzi di comunicazione di massa.
    • Sociologia dei processi culturali e comunicativi (12 cfu)

      • Oggetto del corso sarà quello di analizzare, in una dimensione dinamica, gli scenari socio-culturali contemporanei e l’impatto sugli stessi dei più moderni mezzi di comunicazione. Verranno illustrati i processi alla base della comunicazione umana; le relazioni tra modalità di costruzione sociale della conoscenza e della comunicazione; le dinamiche di negoziazione dei significati; il processo di comunicazione mediale; le analisi sul pubblico dei media; gli effetti dei media sulle conoscenze collettive; il rapporto tra società mediata e attori sociali. Un’attenzione specifica verrà dedicata agli effetti che l’evoluzione tecnologica ha prodotto nelle esperienze di fruizione mediale degli individui.
    • Progettazione siti web (r) (12 cfu)

      • Dispositivi di calcolo ed elaboratori, elementi di sintassi e semantica dei linguaggi di programmazione, la nozione di esecuzione: compilatori ed interpreti, i servizi di sistema (cenni sul sistema operativo), il World Wide Web (WWW), i linguaggi per il WWW: HTML, XML, presentazione ed elaborazione di informazione ipertestuale orientata al WEB, la progettazione di un sito WEB. L'insegnamento si propone l'obiettivo di fornire le competenze necessarie per la comprensione dei principi che regolano l'esecuzione di un programma e l'elaborazione di informazioni ipertestuali. Il laboratorio si propone l'obiettivo di sperimentare effettivamente la pubblicazioni di documenti ed informazioni ipertestuali via WEB.
    • Montaggio video I (6 cfu)

      • Il corso intende sviluppare, anche grazie all’accesso diretto alle relative strumentazioni, la capacità di elaborazione da parte degli studenti di un montaggio in digitale di un breve elaborato. Il montaggio potrà avere momenti di decostruzione-ricostruzione anche a partire da immagini preesistenti (film narrativi, materiali d’archivio). Le suddette attività potranno essere svolte individualmente o in piccoli gruppi.
    • Basi di dati e sistemi informativi (12 cfu)

      • Il corso illustra le metodologie di progettazione di sistemi informativi, con introduzioni ai sistemi di gestione di basi di dati (con particolare riguardo ai sistemi relazionali), ai sistemi di recupero dell’informazione e utilizzo dei motori di ricerca. Saranno definiti i criteri per la progettazione di ipertesti e siti Web, anche attraverso esperienze pratiche di realizzazione di basi di dati e pagine Web coordinate.
    • Storia della fotografia (6 cfu)

      • Il corso illustra sinteticamente la storia della fotografia, dalle origini a oggi, e la storia del dibattito teorico sullo statuto della fotografia come espressione artistica. The course overviews the history of photography, from its origins to current times, and the history of the theoretical debate about photography as a medium of artistic expression.
    • Economia politica (12 cfu)

      • Il sistema economico come meccanismo per l'allocazione dei beni, della produzione e della distribuzione della ricchezza. Incentivi, vincoli e decisioni individuali nel consumo e nella produzione, formazione dei prezzi e scambi nei vari contesti istituzionali (monopolio, oligopolio, concorrenza). Grandi aggregati (consumo, investimento, risparmio, moneta). Determinazione del reddito nazionale. Si ha l’obiettivo di far comprendere il funzionamento del sistema economico e delle scelte individuali che lo determinano: consumo, produzione, scambio, allocazione delle risorse, aggregati economici.
    • Diritto amministrativo (6 cfu)

      • L'insegnamento si propone di fornire le conoscenze istituzionali dell'organizzazione amministrativa e dei suoi apparati, con particolare riferimento alle strutture ministeriali, alle autorità indipendenti, alle autonomie locali e ai problemi di gestione delle risorse umane. Si intendono sviluppare la capacità di comprensione della mappatura delle istituzioni del pluralismo amministrativo, anche in riferimento al contesto europeo.
    • Geografia della comunicazione (6 cfu)

      • Il corso si propone di fornire gli strumenti teorici ed empirici per comprendere il ruolo della comunicazione nelle dinamiche di cambiamento e di sviluppo del territorio. Partendo dagli effetti spaziali prodotti dalle nuove tecnologie e dalle reti di comunicazione, l’attenzione verrà focalizzata in primo luogo sui processi di globalizzazione, sul rapporto tra ICT e organizzazione del territorio, sul concetto di cybergeografia e sul rapporto tra spazi fisici e spazi virtuali, sui nuovi strumenti di produzione cartografica (GIS - Geographical Information Systems). In secondo luogo, il corso sottolineerà la rilevanza della “comunicazione territoriale” nei processi di definizione delle identità e immagini dei luoghi e nelle iniziative di promozione di un territorio. A tale proposito, verranno presentati concetti e metodi relativi al marketing territoriale, al place branding, ai diversi tipi di rappresentazione (icone, landmarks, personaggi, segni, ecc.), con particolare attenzione al cineturismo, alle relazioni tra musica e territorio, ai parchi letterari. Infine, verranno forniti approfondimenti sul valore comunicativo della carta geografica e sull’uso della cartografia nei media e sul cinema come strumento di narrazione e di interpretazione geografica.
    • Comunicazione museale (6 cfu)

      • Si vogliono approfondire i concetti di comunicazione, conduzione e valorizzazione in ambito museale, pubblico e privato, con riferimento a casi concreti italiani e internazionali nella prospettiva di fondare adeguatamente i processi di comunicazione e gestione legati a tale ambito. Si mira a sviluppare le competenze di base per promuovere tramite la comunicazione e il management i patrimoni e le raccolte culturali nei loro vari aspetti e con un arco diversificato di media.
    • Comunicazione politica (12 cfu)

      • Si vogliono approfondire i riferimenti ad "opinione pubblica" ed a "sfera pubblica" nella prospettiva di fondare adeguatamente i processi di comunicazione legati all'azione politica e sociale, anche nella prospettiva delle modalità della comunicazione di massa. Si mira a sviluppare le possibilità di definizione dell'azione politica e sociale con particolare attenzione alle modalità di tipo comunicativo.
    • Storia delle tecniche di comunicazione (12 cfu)

      • Il corso intende analizzare gli strumenti e le forme che sono state utilizzate, nel corso della storia, per comunicare. Assumendo una prospettiva diacronica, l’attenzione si appunterà sulle innovazioni connesse alla diffusione della stampa e, successivamente, allo sviluppo dei mezzi di comunicazione di massa, per concludere con l’approfondimento delle problematiche connesse alla digitalizzazione della società.
    • Economia dell'informazione (r) (12 cfu)

      • Saranno svolti argomenti tipici di (micro)economia in un quadro metodologico di equilibri parziali, quali: le caratteristiche distintive dei "prodotti" della comunicazione; gli incentivi a comunicare ed il controllo della comunicazione; natura e tipologia dei mercati per lo scambio; gli effetti della comunicazione. Si pone l’obiettivo di fornire allo studente un insieme coeso, ed anche critico, di conoscenze analitiche nel campo dell'offerta di informazione.
    • Sociologia generale (12 cfu)

      • Il corso è volto a mettere in evidenza come il tessuto societario sia prodotto delle dinamiche delle strutture sociali e dell'azione dei relativi attori, in una logica di costruzione consapevole e comunicata; il nodo strategico di tipo conoscitivo-concettuale è rappresentato dalla non-ovvietà della convivenza degli individui negli assetti sociali; essenziale è la verifica dei paradigmi interpretativi disponibili. Si mira a rendere disponibili gli strumenti dell'analisi sociologica in funzione di una comprensione processuale delle dinamiche sociali e nella prospettiva della necessaria propedeuticità disciplinare.
    • Filosofia politica (r) (12 cfu)

      • Il corso, dopo una breve introduzione storica sulla filosofia politica, si propone di spiegarne i concetti principali: ordine politico, cambiamento istituzionale, criteri teorici di valutazione delle politiche sociali, e di descriverne le principali tradizioni (democrazia, liberalismo, socialismo, totalitarismo). Si intende fornire una conoscenza di base dei concetti e delle principali tradizioni della filosofia politica contemporanea ed apprendere ad analizzarne i linguaggi.
    • Epistemologia della comunicazione (r) (12 cfu)

      • Nozioni fondamentali di filosofia della scienza; tecniche per la rappresentazione, elaborazione e comunicazione di conoscenze di senso comune o specialistiche. L’obiettivo del corso mira all’acquisizione di strumenti di base per condurre l'analisi metodologica ed epistemologica dei modelli di comunicazione sviluppati in vari settori disciplinari (come la scienza cognitiva, la psicologia, l'etologia, la teoria dei giochi).
    • Storia del pensiero economico (r) (12 cfu)

      • Il corso mira a dare conto delle principali tradizioni di studi economici a partire dal pensiero di Adam Smith. Particolare attenzione, nella ricostruzione storica, è rivolta ai modelli di razionalità, ai processi cognitivi, al ruolo delle istituzioni, del mercato e dei rapporti di potere in seno all'economia e alla società. Si intende acquisire criticamente la comprensione del funzionamento dell'economia di mercato attraverso la lettura di testi classici dal '700 ad oggi.
    • Didattica della comunicazione (6 cfu)

      • Si intende analizzare le metodologie della comunicazione interpersonale e intrapersonale. Tramite lo studio della teoria delle dinamiche relazionali e di metodi e di tecniche operative si intende proporre tipologie comportamentali per migliorare il proprio sistema di comunicazione attraverso una graduale conoscenza di sé e del proprio mondo emotivo, cognitivo e corporeo.
    • Etica della comunicazione (r) (12 cfu)

      • L'etica della comunicazione discute, nella sua parte generale, le questioni morali insite nell'attività di comunicazione e, nella sua parte speciale, i problemi morali che sorgono in relazione all'uso dei diversi mezzi di comunicazione (media ethics e computer ethics). Il corso mira all’acquisizione di una conoscenza di base sui processi che regolano gli aspetti dell'interazione comunicativa.
    • Informatica per le discipline umanistiche (6 cfu)

      • Obiettivi formativi: Il corso intende fornire le conoscenze necessarie per valutare ed utilizzare gli strumenti informatici nella rappresentazione e nel trattamento delle informazioni pertinenti alle scienze umane, con particolare riguardo all'ambiente della comunicazione in rete. Il corso prevede tre nuclei di contenuti riguardanti rispettivamente le tecnologie informatiche di rappresentazione e di comunicazione, la relazione tra tecnologie, modelli economici e modelli culturali, l'efficacia della comunicazione e della collaborazione in rete per la diffusione di conoscenza. I temi trattati includono i modelli concettuali dei dati e i metadati per l'integrazione di dati strutturati e non-strutturati, le tecnologie web per la gestione delle conoscenze e per le relazioni interpersonali, evoluzione del web e modelli di business, la rete come ambiente culturale, criteri di valutazione di siti web, strumenti di social network analysis, social media ROI. Gli aspetti metodologici sono approfonditi con semplici esperienze pratiche.
    • Legislazione europea del cinema (6 cfu)

      • La disciplina prende in considerazione la normativa comune europea in materia di Cinema, con particolare riferimento al sistema di finanziamento tramite il programma quadro "Europa Creativa" e il fondo "Eurimages" del Consiglio d'Europa. Saranno altresì oggetto di studio le leggi di alcuni singoli Stati e i principali accordi bilaterali di coproduzione.
    • Etica dei media (6 cfu)

      • L’etica dei media si occupa di analizzare la comunicazione da una prospettiva etica e di discutere le implicazioni etiche connesse all'utilizzo dei media da un punto di vista diacronico e sincronico. Si discuterà il concetto di media dalle sue origini fino ad arrivare ai new media e ai social media. Il corso mira a far acquisire la conoscenza dei principali modelli e processi comunicativi e la capacità di applicare i modelli teorici e i concetti acquisiti all’analisi di casi concreti.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo AIS - L-20

    • Un'attività a scelta tra abilità informatiche, ulteriori abilità informatiche da 6 cfu e lo stage da 6 cfu oppure due attività di abilità informatiche da 6 cfu.
    • Ulteriori abilità informatiche (6 cfu)

      • Ulteriori abilità informatiche e telematiche attinenti ai settori disciplinari specifici; possono essere acquisite anche all’esterno nell’ambito di apposite convenzioni stipulate dal Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere e dal Corso di Laurea.
    • Abilità informatiche (6 cfu)

      • Acquisizione di abilità informatiche certificate mediante il superamento di moduli per almeno 6 CFU offerti dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI. Viene riconosciuta in alternativa la certificazione ECDL FULL.
    • Stage (6 cfu)

      • Da svolgere presso un ente pubblico o privato in base a convenzioni per tirocini formativi con il Corso di Laurea e il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, ha carattere di effettiva formazione al mondo del lavoro attraverso lo svolgimento di mansioni progettuali, organizzative, operative nei settori della musica, dell’audiovisivo, dello spettacolo teatrale, costantemente monitorate dal Corso di Laurea.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa