Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

INGEGNERIA CIVILE AMBIENTALE E EDILE

Corso di laurea

Descrizione del corso


Classe:

L-7, L-23

Dipartimento:

  • INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE

Modalità di accesso:

libero - info sul test di valutazione

Sito internet:

http://civile.ing.unipi.it/

Il profilo culturale e professionale del laureato in Ingegneria Civile,Ambientale e Edile è quello di un tecnico in possesso di una preparazione metodologica, che utilizzi tutte le conoscenze di base, matematiche, fisiche, chimiche, informatiche e le conoscenze delle materie specifiche caratterizzanti dell'ingegneria Civile e Edile, in modo tale che siano in grado di affrontare e risolvere in modo soddisfacente problematiche semplici nel campo dell'Ingegneria Civile e edile e che possano proseguire il completamento della preparazione stessa con il conseguimento di una laurea magistrale.L’attività didattica è articolata in lezioni in aula, esercitazioni applicative, laboratori progettuali, tirocini e stage facoltativi, finalizzati a porre lo studente in contatto con il mondo professionale. Gli obiettivi di apprendimento, chiaramente definiti nel Regolamento Didattico del Corso di Studio, possono essere riassunti come segue: (a) conoscenze di base incentrate sulle discipline della matematica, della geometria, della fisica generale e della meccanica razionale; (b1) discipline professionalizzanti dell'ingegneria edile attinenti all’architettura tecnica, alla scienza e tecnica delle costruzioni, e alla qualità dell’ambiente costruito (con opportuni riferimenti al benessere termico, acustico, luminoso), all’impatto ambientale, ai servizi tecnologici, dando un congruo rilievo agli aspetti economici, operativi, organizzativi, giuridici e a quelli legati al concetto più generale della sostenibilità dello sviluppo. Lo scopo di tali discipline è quello di far acquisire all’ingegnere edile le conoscenze indispensabili per poter poi sviluppare le specifiche capacità nello sviluppare i progetti; (b2) discipline professionalizzanti dell'ingegneria civile attinenti al settore delle costruzioni civili e degli interventi territoriali con particolare attenzione alle problematiche ambientali e agli aspetti economico giuridici che gli permettono di pianificare gli interventi sul territorio, di gestire impianti civili e di progettare opere civili semplici; (c) conoscenze linguistiche ed informatiche tali conoscenze sono finalizzate a migliorare le capacità di inserimento dell’ingegnere civile e edile nel mondo del lavoro anche in altri paesi europei. Nell’ambito di alcune delle discipline professionalizzanti viene dato ampio spazio ai laboratori allo scopo di far acquisire al futuro ingegnere edile le capacità necessarie per poter interpretare le specifiche esigenze del committente e tradurre tali esigente in un progetto alle diverse scale (dal livello micro al livello territoriale). Il Corso di Studio presenta inoltre un’ampia ed articolata offerta di insegnamenti a scelta, consigliati agli studenti frequentanti, fra questi in particolare si citano gli insegnamenti di: Tecnica e Sicurezza dei Cantieri, che consente il conseguimento dell’attestato (equipollente al corso post laurea delle 120 ore) per la figura professionale di Responsabile della Sicurezza. All’interno dell’orario di parte degli Insegnamenti sono previste attività di laboratorio a frequenza obbligatoria.

Il percorso formativo si articola in due curricula: curriculum Civile L7 e curriculum Edile L23.L’attività didattica è articolata in lezioni in aula, esercitazioni applicative, laboratori progettuali, tirocini e stage facoltativi, finalizzati a porre lo studente in contatto con il mondo professionale. All’interno dell’orario di parte degli Insegnamenti sono previste attività di laboratorio a frequenza obbligatoria.


Requisiti Ammissione

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa