Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

MCI - Mobility CONFAP Italy

Il programma MCI - Mobility CONFAP Italy mira a facilitare e a sostenere un'efficace collaborazione tra CONFAP (Conselho Nacional das Fundações de Amparo à Pesquisa) e la Rete Italiana per la cooperazione scientifica, tecnologica e l'innovazione, attraverso la mobilità tra i due paesi Italia e Brasile di dottorandi, studenti di master (studenti Mestrado) e post dottorato.

La Rete Italiana attualmente comprende 18 università e un centro di ricerca che lavorano in collaborazione con l'Istituzione CONFAP. L'Università di Bologna è partner coordinatore della Rete italiana.

I candidati devono essere residenti in Brasile; coloro che già vivono e/o studiano in Europa non saranno presi in considerazione.

I candidati tramite la piattaforma MCI visualizzeranno le offerte caricate e se interessati entreranno in contatto con i referenti accademici dei progetti di ricerca per richiedere una pre-valutazione. Se l'esito sarà positivo riceveranno dal referente stesso una lettera di accettazione (fac simile in fondo alla pagina) con la quale potranno seguire la procedura di richiesta borsa in Brasile. Per consentire una miglior organizzazione in termini di progetti di ricerca attivi, di risorse interne e di assegnazione dei supervisori ai dottorandi, è necessario che l'accettazione del candidato avvenga tramite delibera del collegio o provvedimento del coordinatore da sottoporre al collegio alla prima occasione utile.

Il candidato brasiliano deve presentare per e-mail al referente accademico del progetto di suo interesse i seguenti documenti:

  • Lettera motivazionale
  • Curriculum vitae
  • Progetto di ricerca (la proposta deve indicare chiaramente come le attività da realizzare contribuiranno alla ricerca in corso)
  • Titolo di laurea e per il PhD Full la certificazione di Mestrado (che concede l'accesso ai programmi di dottorato di ricerca in Brasile)

Il candidato in possesso di una lettera di accettazione può richiedere la borsa di studio all'ente brasiliano CONFAP tramite il FAP - Fundação de Amparo à Pesquisa presente in ogni regione che offrirà borse di studio e supporto alla mobilità dei candidati brasiliani che hanno ricevuto una lettera di accettazione da parte di una università italiana, e che soddisfanno i criteri di ammissibilità di CONFAP. Ogni candidato può presentare una sola domanda.

Si ricorda che l'accettazione dei candidati seguirà l'anno accademico italiano. 

Settori di ricerca

Tutte le aree disciplinari dell'ateneo: Scienze Agrarie e Veterinarie, Discipline Umanistiche, Ingegneria, Medicina e Farmacia, Scienze Giuridiche, Economiche e Sociali, Scienze Matematiche, Fisiche e della Natura.

Lingua

Il livello di conoscenza della lingua richiesto per ogni singola mobilità sarà pubblicato nell'offerta accademica. Nella maggior parte dei casi, l'inglese sarà la lingua richiesta.

Servizi offerti ai candidati brasiliani

I candidati possono usufruire dei seguenti servizi offerti dall'Università di Pisa:

  • accoglienza personalizzata da parte del Welcome Office
  • accesso a biblioteche, aule studio e laboratori
  • corsi di lingua italiana presso ilCentro Linguistico (CLi) a prezzi agevolati
  • servizio mensa
  • accesso gratuito alla rete wi-fi di Ateneo
  • attività culturali e ricreative

Obblighi del titolare della borsa

Il borsista deve soddisfare i requisiti di legge, in termini di assicurazione e immigrazione (visto, permesso di soggiorno,etc.) del Paese ospitante.

Spese amministrative

Il dottorando Sandwich/post-doc e i Mestrandi non pagheranno alcuna tassa per il periodo di mobilità.
Il dottorando full, beneficiario della borsa triennale ottenuta dalla FAP, sarà esonerato dal pagamento delle tasse universitarie annuali e pagherà soltanto la tassa regionale (140 euro circa).

 

Ultima modifica: Gio 10 Ott 2019 - 10:06

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa