Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI

Corso di laurea

Piano di Studi


Primo anno

  • Tecnologie di Internet (6 cfu)

    • Il modulo, seguendo un approccio top-down, si propone di presentare l’architettura e i principali protocolli di Internet a partire dai requisiti delle applicazioni di rete con particolare riferimento alle applicazioni web e multimediali, inclusi gli aspetti di rappresentazione e sicurezza di rete.
  • Algebra Lineare e Analisi Matematica II (12 cfu)

    • Modulo "Algebra Lineare"
      Fornire conoscenze relative agli spazi vettoriali, alle applicazioni lineari, alle matrici, al
      calcolo del determinante e degli autovalori di una matrice. Studiare i sistemi lineari e le
      proprietà delle loro soluzioni.
      Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
      matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e
      nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.
      Modulo di Analisi Matematica II
      Fornire conoscenze sugli spazi euclidei, sul calcolo differenziale ed integrale di funzioni
      in più variabili, sul calcolo di integrali curvilinei e superficiali, sulle forme differenziali
      e sulle formule di Gauss-Green.
      Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
      matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e
      nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria.
  • Fisica Generale I (12 cfu)

    • L’insegnamento ha lo scopo di descrivere le principali leggi e teoremi della meccanica
      del punto e dei sistemi, dell’elettrostatica e della magnetostatica nello spazio vuoto.
      Nel corso vengono analizzati esempi ed applicazioni, con particolare cura alle schematizzazioni dei problemi di fisica sperimentale.
  • Fondamenti di Informatica e Calcolatori (12 cfu)

    • La prima parte - Fondamenti di Informatica - ha l’obiettivo di fornire le conoscenze di base per un inquadramento generale del processo di analisi di un problema dal punto di vista informatico, con esemplificazioni tramite un linguaggio di programmazione ad alto livello.
      La seconda parte - Calcolatori - prevede un’attivita' di programmazione nel linguaggio C++, che trova ampia diffusione nell’ambito industriale delle telecomunicazioni. Inoltre, vengono forniti cenni sulla rappresentazione delle informazioni sia numeriche che non numeriche all’interno del calcolatore e sulla aritmetica del calcolatore. Il corso sarà integrato con i concetti base dell’architettura di un calcolatore e dei sistemi operativi.

  • Analisi Matematica I (12 cfu)

    • Fornire conoscenze di base sulla teoria delle funzioni di una variabile reale: struttura dei
      numeri reali, continuità, limiti, calcolo differenziale ed integrale, sull'algebra dei numeri
      complessi, sulla teoria elementare delle equazioni differenziali e delle serie numeriche
      e di potenze.
      Sviluppare la capacità dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti
      matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e
      nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi
      dell’Ingegneria.
  • Calcolo Numerico (6 cfu)

    • Fornire conoscenze relative alla risoluzione numerica di sistemi lineari e di equazioni non lineari, al calcolo di integrali definiti, alla approssimazione di funzioni mediante polinomi interpolanti ed alla approssimazione degli autovalori di una matrice. Sviluppare la capacita' dello studente all'utilizzo corretto e consapevole degli strumenti matematici introdotti, in vista del loro impiego nello studio, nell’analisi e nell’approfondimento dei fenomeni fisici e chimici, e nella risoluzione dei problemi dell’Ingegneria. A tale fine lo studente acquisirà conoscenze di PYTHON per implementare alcuni algoritmi numerici.
  • Secondo anno

  • Elettronica (12 cfu)

    • Il corso ha lo scopo di presentare allo studente una panoramica delle principali tematiche inerenti l’elettronica analogica e digitale.
  • Economia e organizzazione aziendale (6 cfu)

    • L’obiettivo didattico generale del corso consiste nel presentare i principali modelli e
      strumenti di gestione e organizzazione d’impresa.
      Dalla frequenza del corso gli studenti dovranno essere in grado di comprendere i criteri e
      le modalità secondo le quali, all’interno delle imprese si prendono decisioni e si organizzano le attività.
  • Elettrotecnica (6 cfu)

    • L’insegnamento si propone di fornire le conoscenze fondamentali per l’analisi dei
      circuiti elettrici a parametri concentrati, con ottica orientata alle applicazioni nel settore
      dell’ingegneria dell’informazione. Verranno trattati gli argomenti principali inerenti i
      teoremi e i metodi di analisi di circuiti lineari in regime continuo, sinusoidale, periodico
      ed in transitorio.
  • Data Analytics (6 cfu)

    • Lo scopo generale del corso è quello di far acquisire allo studente familiarità con la caratterizzazione, la simulazione e l’analisi dei dati.
      La prima parte dell’insegnamento tratta i temi basilari della teoria dei processi aleatori discreti di interesse per l’ingegneria delle telecomunicazioni e dell’analisi dei dati con metodi statistici classici, quali la stima di densità di probabilità e la caratterizzazione in potenza dei processi, sia nel dominio del tempo che della frequenza.
      Nella seconda parte del corso si affronteranno invece i temi basilari delle reti neuronali, quali i modelli delle reti, il training e la propagazione dell’errore.
      Alcuni crediti formativi sono dedicati all’attività di laboratorio informatico, mirata all’acquisizione di ulteriori conoscenze nell’ambito della simulazione e dell’analisi dei dati, mediante l’uso del linguaggio Matlab.

  • Fondamenti di telecomunicazioni (6 cfu)

    • L’obiettivo di questo corso è di fornire le conoscenze di base delle tecniche di trasmissione dell’informazione in formato analogico e digitale su canale wireless e cablato.
  • Segnali e sistemi (12 cfu)

    • Il corso in una prima parte affronterà lo studio dei segnali determinati con lo scopo fondamentale di illustrare le tecniche di analisi e sintesi dei segnali a tempo continuo, di tipo periodico e non periodico, basate sulla trasformata di Fourier. Tali concetti vengono utilizzati per fornire le nozioni elementari di analisi dei sistemi monodimensionali a tempo continuo, con particolare enfasi sulle applicazioni nel campo dell’elaborazione del segnale per i sistemi di telecomunicazione. La prima parte del corso termina con l’introduzione al campionamento e all’interpolazione, concetti fondamentali alla comprensione dei segnali e sistemi digitali che verranno poi affrontati nei semestri successivi.
      Nella seconda parte vengono trattati i segnali aleatori. In particolare, l'insegnamento introduce alla teoria della probabilità, alle variabili aleatorie e ai processi stocastici. Lo scopo è quello di far acquisire allo studente familiarità con la descrizione probabilistica di fenomeni non deterministici e mostrare le potenzialità della teoria dei processi aleatori nelle applicazioni di interesse per un ingegnere delle telecomunicazioni.

  • Fondamenti di elettromagnetismo (6 cfu)

    • L'insegnamento ha lo scopo di approfondire i concetti dell'elettromagnetismo (introducendo le equazioni di Maxwell in forma differenziale e nei materiali) e di introdurre le onde elettromagnetiche ed i principi dell'ottica nonché la propagazione delle onde elettromagnetiche in mezzi dielettrici multistrato. Infine, viene presentato lo spettro elettromagnetico ed applicazioni pratiche di concetti generali analizzati.
  • Mobile APP e Cloud (6 cfu)

    • Il modulo fornisce le conoscenze di base sui sistemi operativi di smartphone (iOS, Android) e lo sviluppo di applicazioni. Inoltre, l’obiettivo del corso è di presentare i concetti di base sulla virtualizzazione, le diverse tecnologie di virtualizzazione (Virtual Machine, Containers, Unikernel) e le architetture per il processing distribuito in ambito cloud.
  • Terzo anno

  • Digital Signal Processing (12 cfu)

    • L’insegnamento tratta i principali temi dell’elaborazione numerica dei segnali di interesse per l’Ingegneria delle Telecomunicazioni. Il suo scopo è quello di far acquisire allo studente familiarità con le tecniche di analisi e sintesi dei segnali e dei sistemi tempo discreti e con alcuni metodi di progetto.
  • Prova di lingua inglese (3 cfu)

    • I laureati in Ingegneria Elettronica dovranno possedere una conoscenza della lingua Inglese scritta assimilabile al Livello B2, secondo il quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue. Il livello richiesto potrà essere attestato tramite apposito certificato prodotto dal Centro Linguistico Interdipartimentale (CLI) di Ateneo previo superamento della relativa prova scritta o con la produzione di idonea certificazione rilasciata da enti certificati ALTE diversi dal CLI.
  • Attività a libera scelta (12 cfu)

    • La scelta effettuata tra gli insegnamenti del gruppo “Attività consigliate per la libera scelta” verrà automaticamente approvata.
      La scelta di “Meccanica applicata" (SSD ING-IND/16, 6 CFU) del CdL in Ingegneria Gestionale e "Automatica" (SSD ING-INF/04, 6 CFU) del CdL in Ingegneria Elettronica sarà automaticamente approvata dal Consiglio del CdL e consentirà l'iscrizione senza debiti curriculari al CdLM in Ingegneria Robotica e dell'Automazione.
      Altre scelte sono soggette ad approvazione da parte del Consiglio del CdL.

  • Tecnologie elettromagnetiche per i sistemi wireless (9 cfu)

    • Il corso si propone di introdurre metodologie per lo studio della propagazione di onde elettromagnetiche su supporti fisici, quali ad esempio cavi coassiali e guide d’onda, attraverso modelli a linee di trasmissione. Verranno introdotti concetti delle matrici di diffusione e ABCD per lo studio dei dispositivi supportati da attività di laboratorio con strumentazione a microonde e al calcolatore. Infine, vengono definiti i parametri principali delle antenne in ricezione e trasmissione, con il fine di analizzare le caratteristiche di un collegamento radio, nonché i principi di progettazione di antenne a fascio riconfigurabile.
  • Progettazione di transceiver a radiofrequenza (6 cfu)

    • Il corso fornisce gli strumenti per la progettazione del front-end a radiofrequenza di un sistema di radiocomunicazione, presentando le implementazioni dei blocchi elettronici elementari (amplificatori a basso rumore, mixer, oscillatori, sintetizzatori di frequenza, filtri, amplificatori di potenza), analizzando l'impatto del progetto sulle prestazioni (sensibilità, linearità, potenza) delle principali architetture di transceiver.
  • Networking (9 cfu)

    • Il modulo fornisce i concetti elementari necessari a comprendere l’architettura, gli elementi componenti ed i servizi offerti dalle moderne reti a commutazione di pacchetto, cella e circuito. Vengono trattate in particolare le architetture della rete telefonica, delle reti ottiche di trasporto SDH e WDM, delle reti MPLS e delle reti SDN/NFV. Sono inoltre introdotte le reti LAN, le reti di accesso (xDSL, FTTx), le reti radiomobili cellulari e le reti satellitari. Il corso e' rivolto a presentare le principali tecnologie di rete e l’architettura di Internet cercando sempre di evidenziare non solo le problematiche del piano dati ma anche egli aspetti del piano di controllo e del piano di gestione della rete.
  • Laboratorio software per telecomunicazioni (6 cfu)

    • Lo scopo di questo corso è di mettere lo studente in grado di simulare sistemi di comunicazione radio analogici e digitali con Labview, MATLAB e altri linguaggi di scripting. Ad esempio, lo studente sarà in grado di implementare in MATLAB sia il trasmettitore che il ricevitore per un sistema PAM, calcolarne le prestazioni con simulazioni Monte-Carlo e confrontarle con le curve teoriche. In una seconda parte del corso verranno fornite conoscenze di base per poter programmare dispositivi radio programmabili (software defined radio, SDR)
  • Prova Finale (3 cfu)

    • I caratteri della prova finale sono i seguenti.
      1. La prova finale mira a valutare la capacità del candidato di svolgere in completa autonomia:
      a. l’approfondimento di uno degli insegnamenti del Corso di Laurea, oppure l’integrazione di attività di un laboratorio assegnata dal Corso;
      b. l’illustrazione autonoma in forma di presentazione orale e/o scritta del lavoro svolto.
      2. Alla prova finale, e quindi all’attività ad essa corrispondente, sono attribuiti 3 CFU pari a 75 ore complessive.
      3. In un anno accademico sono previste 6 sessioni di laurea (Art. 25 Regolamento Didattico di Ateneo) da tenersi prima delle relative proclamazioni ufficiali.
      4. Il giudizio sulla prova finale è affidato ad una Commissione di Laurea designata dal Preside (a norma dell’Art. 25 del Regolamento Didattico di Ateneo), su proposta del Corso di Studio. Tale commissione, valutata la prova finale, provvede a determinare il voto di laurea.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa