Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Ingegnere e Ingegnere junior

Scadenza presentazione domanda II sessione 2021

Il termine di iscrizione agli  esami di Stato di cui alle ordinanze ministeriali del 21 gennaio 2021, nn. 63, 64 e 65, è:

II sessione 2021: le iscrizioni termineranno il 19 ottobre 2021  ore 12,00 

Data prova

II sessione 2021 : 17 novembre 2021 sezione A
                             24 novembre 2021 sezione B

Modalità di svolgimento

Con ordinanza ministeriale n. 238 del 26/02/2021 è stato previsto lo svolgimento degli esami di abilitazione per la prima e per la seconda sessione 2021 con un'unica prova orale in modalità a distanza.
 

Bando

Commissione

Domanda di ammissione

Leggi la Guida alla presentazione della domanda
Compila la domanda sul portale Alice.
Per coloro che si iscriveranno alla II sessione 2021: l’ufficio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  non valuterà le domande almeno fino al 31 ottobre 2021: ai candidati NON viene data conferma tramite e-mail; saranno contattati, in seguito a tale data, solo coloro che avranno pratiche incomplete.

Tasse di iscrizione

- tassa erariale € 49,58 su c/c postale n. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – tasse scolastiche, disponibile negli uffici postali
- tassa universitaria € 300,00  oppure tassa universitaria ridotta di € 150,00 per i candidati non idonei in una sessione precedente, generata al termine della procedura di iscrizione, e pagabile esclusivamente tramite il sistema Pago PAI candidati con invalidità riconosciuta oltre il 66% sono esonerati dal pagamento, vedere negli "Avvisi" o leggere il Bando.

Ingegnere - vecchio ordinamento laurea quinquennale

Ai sensi dell' art. 7 dell'Ordinanza Ministeriale del 21/02/2014 che ha indetto gli Esami di Stato per l'abilitazione per l'anno 2014, I LAUREATI DI ORDINAMENTI PREVIGENTI ALLA LEGGE 509/99 (Vecchio Ordinamento laurea quinquennale), sosterranno anch'essi le prove dell'Esame di Stato previsto dal DPR 328/2001.
I laureati del Vecchio Ordinamento laurea quinquennale (sono esclusi i laureati della Specialistica 509/99 e della Magistrale 270/04) dovranno scegliere nella domanda di ammissione a quale “Settore” dell’Albo A iscriversi (l'accesso e consentito a i tre settori indipendentemente dal titolo conseguito), e dovranno inviare entro la scadenza della domanda per e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scelta della Classe di Laurea sulla quale svolgere le prove di esame: la Classe deve essere scelta tra una di quelle indicate nel Settore di preferenza.

Titoli di accesso - Ingegnere Sezione A

L’esame di abilitazione Sezione A è suddiviso in 3 Settori:
a) ingegneria civile ambientale
b) ingegneria industriale
c) ingegneria dell’informazione
Il candidato deve sostenere l’esame per il Settore a cui afferisce il suo titolo di laurea.

a) per il Settore civile e ambientale:
Laurea specialistica di 2° LIVELLO, in una delle seguenti classi:
Classe 4/S - Architettura e ingegneria edile - corso di laurea corrispondente alla Direttiva 85/384/CEE ;
Classe 28/S - Ingegneria civile;
Classe 38/S - Ingegneria per l'ambiente e per il territorio.
oppure:
Laurea magistrale in :
LM 4 Architettura e ingegneria edile
LM 23 Ingegneria civile
LM 24 Ingegneria dei sistemi edilizi
LM 26 Ingegneria della sicurezza
LM 35 Ingegneria per l'ambiente e per il territorio
oppure:
LM 4 C.U. Architettura e Ingegneria edile- architettura

b) per il Settore industriale:
Laurea specialistica di 2° LIVELLO, in una delle seguenti classi:
Classe 25/S - Ingegneria aerospaziale e astronautica;
Classe 26/S - Ingegneria biomedica;
Classe 27/S - Ingegneria chimica;
Classe 29/S - Ingegneria dell'automazione;
Classe 31/S - Ingegneria elettrica;
Classe 33/S - Ingegneria energetica e nucleare;
Classe 34/S - Ingegneria gestionale;
Classe 36/S - Ingegneria meccanica;
Classe 37/S - Ingegneria navale;
Classe 61/S - Scienza e ingegneria dei materiali.
oppure
Laurea magistrale in :
LM 20 Ingegneria aerospaziale e astronautica
LM 21 Ingegneria biomedica
LM 22 Ingegneria chimica ( Ingegneria chimica e di processo )
LM 25 Ingegneria dell' autoamzione
LM 28 Ingegneria elettrica
LM 30 Ingegneria energetica e nucleare
LM 31 Ingegneria gestionale
LM 33 Ingegneria meccanica
LM 34 Ingegneria navale
LM 53 Scienza e ingegneria dei materiali

c) per il Settore dell'informazione:
Laurea specialistica di 2° LIVELLO, in una delle seguenti classi:
Classe 23/S - Informatica;
Classe 26/S - Ingegneria biomedica;
Classe 29/S - Ingegneria dell'automazione;
Classe 30/S - Ingegneria delle telecomunicazioni;
Classe 32/S - Ingegneria elettronica;
Classe 34/S - Ingegneria gestionale;
Classe 35/S - Ingegneria informatica.
oppure :
Laurea Magistrale in :
LM 18 Informatica
LM 21 Ingegneria biomedica
LM 25 Ingegneria dell'automazione
LM 27 Ingegneria delle telecomunicazioni
LM 29 Ingegneria elettronica
LM 31 Ingegneria gestionale
LM 32 Ingegneria informatica
LM 66 Sicurezza informatica

Prove e Programma d’esame

L'esame di Stato verterà sui seguenti argomenti:

DPR 5 giugno 2001, n.328 - CAPO IX PROFESSIONE DI INGEGNERE - Art. 47

  • materie caratterizzanti il settore per il quale è richiesta l'iscrizione;
  • materie caratterizzanti la classe di laurea corrispondente al percorso formativo specifico;
  • legislazione e deontologia professionale.

Gli iscritti all’albo professionale nella Sezione B, ammessi a sostenere l'esame di Stato per l'ammissione alla Sezione A, svolgono la prova con programma ridotto nelle materie caratterizzanti la classe di laurea corrispondente al percorso formativo specifico, purché il settore di provenienza coincida con quello per il quale è richiesta l'iscrizione.

Gli iscritti all’albo professionale ad un settore che chiedono di essere ammessi a sostenere l’esame ad altro settore della stessa sezione sono esonerati dalle materie caratterizzanti la classe di laurea corrispondente al percorso formativo specifico.

Agli iscritti nella sezione A spettano i seguenti titoli professionali:

a) agli iscritti al settore civile e ambientale, spetta il titolo di ingegnere civile e ambientale;
b) agli iscritti al settore industriale, spetta il titolo di ingegnere industriale;
c) agli iscritti al settore dell'informazione, spetta il titolo di ingegnere dell'informazione.

Titoli di accesso - Ingegnere junior - Sezione B

L’esame di stato Sezione B è suddiviso in 3 Settori:
a) ingegneria civile ambientale
b) ingegneria industriale
c) ingegneria dell’informazione
Il candidato deve sostenere l’esame per il Settore a cui afferisce il suo titolo di studio.

a) per il Settore civile e ambientale:
Laurea di 1° livello (triennale), in una delle seguenti classi:
Classe 4 - Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile;
Classe 8 - Ingegneria civile e ambientale;
oppure
uno dei seguenti Diplomi universitari triennali, conseguito secondo l’ordinamento previgente alla legge 509/99, secondo la tabella allegata al D.P.R. 328 del 5/06/2001:
Economia e ingegneria della qualità edilizia
Ingegneria civile
Ingegneria dell'ambiente e delle risorse
Ingegneria delle infrastrutture
Ingegneria
Ingegneria per l'ambiente e il territorio edile

b) per il Settore industriale:
Laurea di 1° livello (triennale) nella Classe 10 - Ingegneria industriale;
oppure
uno dei seguenti Diplomi universitari triennali, conseguito secondo l’ordinamento previgente alla legge 509/99, secondo la tabella allegata al D.P.R. 328 del 5/06/2001:
Ingegneria aerospaziale
Ingegneria biomedica
Ingegneria chimica
Ingegneria dei materiali
Ingegneria dell'automazione
Ingegneria delle materie plastiche
Ingegneria elettrica
Ingegneria elettrica con teledidattica
Ingegneria energetica
Ingegneria industriale
Ingegneria logistica e della produzione
Ingegneria logistica e della produzione - orientamento tessile
Ingegneria meccanica
Produzione industriale
Scienza e ingegneria dei materiali
Tecnologie industriali e dei materiali

c) per il Settore dell'Informazione:
Laurea di 1° livello (triennale) in una delle seguenti classi:
Classe 9 - Ingegneria dell'informazione;
Classe 26- Scienze e tecnologie informatiche;
oppure
uno dei seguenti Diplomi universitari triennali, conseguito secondo l’ordinamento previgente alla legge 509/99, secondo la tabella allegata al D.P.R. 328 del 5/06/2001:
Ingegneria delle telecomunicazioni
Ingegneria dell'automazione
Ingegneria elettronica
Ingegneria informatica
Ingegneria logistica e della produzione
Economia e ingegneria della qualità
Ingegneria biomedica

Prove e Programma d’esame

L'esame di Stato verterà sui seguenti argomenti:

DPR 5 giugno 2001, n.328 - CAPO IX PROFESSIONE DI INGEGNERE - Art. 48

  • materie caratterizzanti il settore per il quale è richiesta l'iscrizione;
  • materie relative ad uno degli ambiti disciplinari, a scelta del candidato (se diverso dal corso di studio del titolo conseguito), caratterizzanti la classe di laurea corrispondente al percorso formativo specifico;
  • legislazione e deontologia professionale;

Gli iscritti all’albo professionale ad un settore, che chiedono di essere ammessi a sostenere l’esame ad un altro settore della stessa sezione, svolgono la prova con programma ridotto nelle materie caratterizzanti la classe di laurea corrispondente al percorso formativo specifico.

Agli iscritti nella sezione B spettano i seguenti titoli professionali:
a) agli iscritti al settore civile e ambientale, spetta il titolo di ingegnere civile e ambientale iunior;
b) agli iscritti al settore industriale, spetta il titolo di ingegnere industriale iunior;
c) agli iscritti al settore dell'informazione, spetta il titolo di ingegnere dell'informazione iunior.

Informazioni a cura di:
Direzione Servizi per la Didattica e gli Studenti
largo Bruno Pontecorvo n. 3 - Pisa
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni sull'esame: Scuola di Ingegneria

Ultima modifica: Mer 08 Set 2021 - 06:58

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa