Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Dottore Agronomo, Dottore Forestale, Agronomo e Forestale junior e Biotecnologo Agrario

Scadenza presentazione domanda 2021

I termini di iscrizione agli  esami di Stato di cui alle ordinanze ministeriali del 21 gennaio 2021, nn. 63, 64 e 65, sono:

I sessione 2021: le iscrizioni termineranno il 25 maggio 2021  ore 12,00 

II sessione 2021: 19 ottobre 2021  ore 12,00 (le iscrizioni apriranno i primi giorni del mese di settembre 2021)

Data prova

I sessione 2021 : 16 giugno 2021 sezione A
                          23 giugno 2021 sezione B

II sessione 2021 : 17 novembre 2021 sezione A
                           24 novembre 2021 sezione B

Modalità di svolgimento

Con ordinanza ministeriale n. 238 del 26/02/2021 è stato previsto lo svolgimento degli esami di abilitazione per la prima e per la seconda sessione 2021 con un'unica prova orale in modalità a distanza.
 

Bando

Commissione

Domanda di ammissione

Leggi la Guida alla presentazione della domanda
Compila la domanda sul portale Alice.
Per coloro che si iscriveranno alla I sessione 2021: l’ufficio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  non valuterà le domande almeno fino al 31 maggio 2021: ai candidati NON viene data conferma tramite e-mail; saranno contattati, in seguito a tale data, solo coloro che avranno pratiche incomplete.

Tasse di iscrizione

- tassa erariale € 49,58 su c/c postale n. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – tasse scolastiche, disponibile negli uffici postali
- tassa universitaria € 300,00  oppure tassa universitaria ridotta di € 150,00 per i candidati non idonei in una sessione precedente, generata al termine della procedura di iscrizione, e pagabile esclusivamente tramite il sistema Pago PAI candidati con invalidità riconosciuta oltre il 66% sono esonerati dal pagamento, vedere negli "Avvisi" o leggere il Bando.

Dottore Agronomo e Dottore Forestale - Sezione A

Titolo di accesso

- Laurea specialistica di 2° livello, in una delle seguenti classi:
- Classe 3/S - Architettura del paesaggio;
- Classe 4/S - Architettura e ingegneria edile;
- Classe 7/S - Biotecnologie agrarie;
- Classe 38/S - Ingegneria per l'ambiente e il territorio;
- Classe 54/S - Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale;
- Classe 74/S - Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali;
- Classe 77/S - Scienze e tecnologie agrarie;
- Classe 78/S - Scienze e tecnologie agroalimentari;
- Classe 79/S - Scienze e tecnologie agrozootecniche;
- Classe 82/S - Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio;
- Classe 88/S - Scienze per la cooperazione allo sviluppo.
Laurea Magistrale in :
- LM3- Architettura del paesaggio
- LM 4 Architettura e ingegneria edile-architettura
- LM 7 Biologie agrarie
- LM 35 Ingegneria per l'ambiente e il territorio
- LM 48 Pianficazione territoriale urbanistica e ambientale
- LM 73 Scienze e Tecnologie forestali ed ambientali
( Progettazione e gestione degli ecosistemi agro territoriali,forestali e del paesaggio )
- LM 69 Scienze e Tecnologie agrarie (Scienze e Tecnologie agrarie, Ortofrutticoltura internazionale)
- LM 70 Scienze e Tecnologie Alimentari
- LM 86 Scienze zootecniche e tecnologie animali ( Sicurezza e qualità delle produzioni animali )
- LM 75 Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio
- LM 81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo

Prove e Programma d’esame

L'esame di Stato  sugli stessi argomenti previsti per l'accesso alla sezione B, prevedendo una maggiore complessità correlata alla più elevata competenza professionale.- tecnologie nei settori delle produzioni vegetali, produzioni animali, gestione silvocolturale, trasformazioni agroalimentari e biotecnologie agrarie.

Agronomo e Forestale junior - Biotecnologo Agrario - Sezione B

 La sezione B è ripartita nei seguenti due settori:

  • - Settore Agronomo e forestale junior;
  • - Settore Biotecnologico agrario.

Titolo di accesso

Per l'iscrizione al Settore Agronomo e Forestale:

Laurea triennale di 1° livello in una delle seguenti classi:
- Classe 7 - Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale;
- Classe 20 - Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestale
- Classe L-26 - Scienze e tecnologie alimentari
- Classe L- 25 - Scienze e tecnologie agrarie e forestali
- Classe L- 21 - Classe delle lauree in Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale

Per l'iscrizione al Settore Biotecnologico Agrario:

Laurea triennale di 1° livello nella seguente classe:
- Classe 1 - Biotecnologie.
Oppure
Uno dei seguenti diplomi universitari conseguiti secondo l’Ordinamento previgente al DM 509/99 :
- Biotecnologie agro-industriali
- Economia e amministrazione delle imprese agricole
- Economia del sistema agroalimentare e dell'ambiente
- Gestione tecnica e amministrativa in agricoltura
- Produzioni animali
- Produzioni vegetali
- Tecniche forestali e tecnologie del legno
- Viticoltura ed enologia

Prove e Programma d’esame

L'esame di Stato verterà sui seguenti argomenti:

a)  tecnologie nei settori delle produzioni vegetali, produzioni animali, gestione silvocolturale, trasformazioni agroalimentari e biotecnologie agrarie;
b)  materie caratterizzanti il corso di laurea e il relativo percorso formativo;
c)  inoltre, è previsto sia articolata:

1) per il settore agronomo e forestale - indirizzo agronomico, in un elaborato di pianificazione territoriale ambientale ovvero in un progetto di un'opera semplice di edilizia rurale corredati da analisi economico estimative ed eseguiti con "Computer Aided Design" (CAD); analisi e certificazione di qualità dei prodotti agroalimentari;
2) per il settore agronomo e forestale - indirizzo forestale, in un progetto di massima dell'impianto o recupero di bosco con le opere edilizie necessarie, corredato da disegni ed elaborati economico estimativi; analisi e certificazione di qualità dei prodotti agroalimentari;
3) per il settore zoonomo, in un piano di assistenza tecnica per un'azienda zootecnica corredato da analisi economica e da piani di alimentazione eseguiti con l'ausilio dello strumento informatico;
4) per il settore biotecnologico agrario in un'analisi di acidi nucleici o di proteine di organismi vegetali o animali o di prodotti derivati e nella interpretazione dei risultati anche con l'impiego dello strumento informatico;

d) conoscenza della legge e della deontologia professionale:

1) per il settore agronomo e forestale - indirizzo agronomico, essa verte sulla conoscenza dell'agronomia generale, delle coltivazioni erbacee ed arboree, della loro difesa dagli agenti infettivi e dai parassiti microbici, vegetali e animali, delle produzioni animali, dell'economia aziendale, dell'estimo rurale e del catasto, delle principali tecnologie delle trasformazioni alimentari, delle scienze del territorio, dell'idraulica agraria, della meccanizzazione agraria, dell'edilizia rurale, del diritto agrario e della principale legislazione nazionale ed europea relativa al settore agro-alimentare;
2) per il settore agronomo e forestale - indirizzo forestale, essa verte sulla silvicoltura generale e speciale, sulla difesa degli ecosistemi forestali dai parassiti microbici, animali e vegetali, sulle tecniche dell'agricoltura montana, sull'agrosilvopastoralismo, sulla zootecnia degli animali selvatici, sull'acquacoltura montana, sull'economia e sull'estimo forestale e dendrometria, sulla tecnologia del legno e delle industrie silvane, sulle sistemazioni idraulico forestali, sulla pianificazione del territorio forestale, sulle costruzioni forestali, sulla meccanizzazione forestale e sui cantieri, sulle fonti del diritto forestale e sulle principali leggi che regolano il settore in Italia e nella Unione Europea;
3) per il settore zoonomo essa verte sulla conoscenza dell'agronomia generale e delle coltivazioni foraggere, del miglioramento genetico degli animali zootecnici, dell'alimentazione e nutrizione animale, delle tecnologie di allevamento di tutte le specie zootecniche, della tecnica mangimistica, dell'ispezione degli alimenti di origine animale, dell'igiene degli allevamenti e delle principali patologie animali, della riproduzione animale, delle tecnologie di trasformazione dei prodotti di origine animale, della certificazione e tracciabilità delle filiere dei prodotti di origine animale, della meccanizzazione zootecnica, dell'economia zootecnica e della principale legislazione zootecnica in Italia e nella Unione Europea;
4) per il settore biotecnologico agrario essa verte sulla conoscenza della biochimica agraria e della fisiologia delle piante coltivate, delle principali caratteristiche delle molecole informazionali, della agronomia generale, delle coltivazioni erbacee e arboree, della zootecnica generale , della difesa delle piante da patogeni vegetali e animali, delle principali trasformazioni agroalimentari, dell'economia aziendale e della legislazione nazionale ed europea relativa al settore biotecnologico agrario.

Informazioni a cura di:
Direzione Servizi per la Didattica e gli Studenti
largo Bruno Pontecorvo n. 3 - Pisa
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica: Ven 07 Mag 2021 - 07:01

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa