Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Polizza infortuni per studenti, dipendenti ed altri soggetti

Polizza n.: 360177609
Validità: dal 29.02.2016 fino al 31.08.2020.
Compagnia: Generali Italia S.p.A., Agenzia di Pisa, via G. Pascoli n. 7 – 56125 Pisa.
Testo della polizza

Chi è assicurato

Per questa polizza la categoria studenti è considerata in modo molto ampio, infatti sono compresi:

  • gli studenti, i laureandi,
  • gli studenti stranieri nell'ambito di scambi culturali,
  • dottorandi, assegnisti di ricerca, tirocinanti, perfezionandi, specializzandi, titolari di borse di studio,
  • frequentatori di master, corsi di formazione, di aggiornamento e simili,
  • soggetti incaricati di svolgere prestazioni d'opera in favore di studenti portatori di handicap,
  • cultori della materia e frequentatori,
  • e comunque i soggetti impegnati per conto o con l'Università in attività di didattica e di ricerca, sia presso le strutture universitarie, sia presso terzi

La polizza assicura anche i dipendenti, i titolari di incarichi a tempo determinato ed i componenti degli organi accademici, quando sono alla guida di veicoli, a motore e non, per motivi di servizio o per l’espletamento del proprio mandato.
Le stesse categorie, sono assicurate anche per il “rischio volo”. Si intende l’infortunio accaduto come passeggero di volo di linea, effettuato per motivi di servizio o per l’espletamento del proprio mandato.

Che cosa, come e dove è assicurato

Dato che si tratta di una polizza infortuni sono coperte da assicurazione solo le conseguenze dannose che derivano da un infortunio e non quindi ad esempio quelle provocate da malattia.
Coloro che rientrano nella categoria studenti sono automaticamente coperti da assicurazione:

  • per tutte le attività svolte nelle strutture universitarie
  • per gli spostamenti tra le varie strutture dell'Ateneo
  • per la partecipazioni ad attività sportive organizzate dall'Università di Pisa o gestite dal C.U.S. Pisa
  • per gli spostamenti dall'abitazione alle strutture universitarie o le altre che lo studente è autorizzato a frequentare.

Tutte le altre attività presso terzi (altre università, enti di ricerca, aziende ed altro) senza limiti geografici, sono coperte da assicurazione se:

  • svolte sotto il patrocinio dell'Università di Pisa
  • autorizzate da un responsabile di struttura dell'Università di Pisa (si intende in questo caso il direttore del dipartimento di riferimento, il presidente del corso di studi, ecc)

Garanzie e massimali

Le garanzia di base sono:

  • per morte: 250.000,00 Euro
  • per invalidità permanente: 250.000,00 Euro

Nell'indennizzo dell'invalidità permanente è previsto un sistema di franchigie che tende a penalizzare i danni permanenti con pochi gradi di invalidità, ma favorire i casi più gravi.
Sono previste anche alcune garanzie aggiuntive:
diarie giornaliere per:

  • ricoveri ospedalieri: 50,00 Euro al giorno (fino ad un massimo di 300 gg.)
  • immobilizzazione di uno o più arti: 50,00 Euro al giorno (fino ad un massimo di 100 gg.)

rimborso delle spese di cura per un massimo di 10.000,00 Euro e che comprendono:

  • spese di ricovero, rette di degenza;
  • onorari dei chirurghi e dell'equipe operatoria;
  • uso della sala operatoria, materiale di intervento, apparecchi terapeutici, protesici e endoprotesi applicati durante l'intervento;
  • esami, esami di laboratorio, accertamenti diagnostici;
  • trattamenti fisioterapici e rieducativi, bagni, forni e altre cure mediche occorrenti;
  • trasporto dell'assicurato in ospedale o in clinica e il ritorno a casa effettuato con ambulanza e/o mezzi speciali di soccorso;
  • prestazioni mediche e infermieristiche, medicinali, sangue, plasma, acquisto e/o noleggio di apparecchi protesici e sanitari e attrezzature similari.

Nel caso in cui sia previsto anche il pagamento di una diaria, questa viene versata solo per l'eventuale eccedenza rispetto alle spese di cura indennizzabili.
Se l’assicurato viene ritenuto non curabile presso la struttura ospedaliera del luogo dove è avvenuto l'inforunio, è previsto il rimborso, fino al massimo di 3.000,00 Euro, delle spese di trasferimento alla struttura ospedaliera più vicina al luogo di residenza dell'assicurato.

Cosa fare in caso di infortunio

Se l'infortunio è accaduto presso una struttura scientifica, didattica e di servizio (dipartimento, centro interdipartimentale, ecc.) o in itinere è necessario inviare gli originali a:
David Arduini
Settore Economato e Servizi Generali
Lungarno Pacinotti, 43/44 56126 Pisa
(tel. 050 2212163 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ):

  • il modello compilato in tutte le sue parti e sottoscritto (la sottoscrizione è indispensabile per l'autorizzazione al trattamento dei dati personali necessaria alla gestione dell'infortunio);
  • copia di certificato medico del pronto soccorso, o simile;
  • tutti gli altri documenti che possono essere utili.

Se l'infortunio è accaduto fuori da una delle strutture citate rivolgersi, con la documentazione sopra indicata a:
Direzione Didattica e Servizi agli Studenti
Settore Studenti - Esami di stato e servizi esterni
Largo Pontecorvo, 3 - 56124 Pisa
(ala nord - sportello 8 -orario 9-12 dal lunedì al venerdì)
referente: sig.ra Antonella Mannucci
tel. 050 2213438-424 fax 050 2213408
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo studente deve poi seguire le cure prescritte e conservare ricevute, fatture ed altro per documentare le spese sostenute.

Riceverà poi dalla compagnia assicuratrice le informazioni e la documentazione da utilizzare per la prosecuzione e chiusura della procedura di indennizzo.

Ultima modifica: Lun 23 Mag 2016 - 09:22

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa