Laurea specialistica honoris causa in "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" al Prof. Louis J. Ignarro

Il 28 ottobre 2008 l'Universit di Pisa ha conferito la laurea specialistica honoris causa in "Chimica e Tecnologia Farmaceutiche" al Prof. Louis J. Ignarro

Lectio Magistralis di Louis J. Ignarro
"The Road to Stockholm- A Nobel Mission"

This is indeed an honor and a pleasure, to receive this Honoris Causa from such a notable and distinguished institution- the University of Pisa.  If they were alive today, both my mother and father would be very pleased and proud that I am receiving this Honoris Causa from such a fine institution in Italia.  Of course, my father would probably have preferred Napoli since he was born in Torre del Greco.  Although my mother was born in Sicilia (Panarea), she would be happy with any city in Italia; she was less rigid than my father. 

I can tell you that it was a lot of fun to grow up as the son of Italian immigrants.  I am very proud to be Italian.  My parents always encouraged me to study hard and get a good college education because neither my father nor mother had any formal education whatsoever.  They provided the support and motivation that I needed to do well in school and continue my scientific education in college and medical school.  Despite the lack of formal education of my parents, I was still able to climb to the top of my profession.


My wife, Sharon, and I love to come to Italia; we visit Italia several times every single year.  In addition, I come to Italia alone very often to give lectures and visit my friends in Napoli and Firenze.  Once a year, Sharon and I engage in serious cycling in this beautiful country.  We have cycled in the Piemonte wine country, and in the Toscana wine country.  We cycle only where there is vino rosso.  We have a large wine cellar at home which is filled with Italian vino rosso: Brunello di Montalcino, Chianti Classico, Barolo, Barbaresco, Amarone, and many others.  When I cook at home, it is always Italian cuisine.  When we go to a restaurant, it is always Italian cuisine.  “I am a true Italian”.

My training was focused in chemistry and pharmacy.  This training provided a unique background for me to study chemical pharmacology.  Throughout my basic research career, I have applied both chemical and physiological approaches to answering important questions in pharmacology. 
Examples:  Mechanism of action of GTN (nitroglycerin): metabolism to nitric oxide (NO) in vascular smooth muscle/ pharmacology of NO/ mechanism of signal transduction by NO/ physiological actions and mechanisms of NO: such as vasodilation, inhibition of thrombosis, reduction in atherosclerosis, stimulation of erectile function.  My training in Pharmacy and Chemical Pharmacology made all of this possible.

And because of this training, I have always been interested in elucidating the mechanism of action of many different drugs, including other cardiovascular drugs like nebivolol, sildenafil, and antioxidants. 
We have made significant contributions on the mechanism by which the beat-blocker, nebivolol, works to prevent or delay heart failure.  Nebivolol can stimulate the enzyme, endothelial NO synthase, to produce more NO; and NO in turn alters the hemodynamic profile of this beta-blocker drug and elicits the protective effects of NO on the cardiovascular system.

More recently, my interest has been on how the ingestion of simple amino acids and antioxidants can improve cardiovascular health.  In collaboration with Professor Claudio Napoli in Napoli, we have demonstrated the mechanisms by which amino acids and antioxidants and exercise can improve cardiovascular health and slow the progression of atherosclerosis.  Also, in collaboration with Professor Giuseppe Cirino in Napoli, we have identified a second neurotransmitter that mediates erectile function, namely, hydrogen sulfide; H2S.  We are currently designing and conducting experiments to elucidate the precise mechanism of action of H2S.  This information will help us to understand the relationship between H2S and NO, and perhaps reveal a better understanding of the causes of erectile dysfunction.  Ultimately, this information will help us to design and develop a new and unique drug for the treatment of erectile function.

As you can see, my basic research interest is in the chemical pharmacology of drugs and the mechanism of action of drugs.  Understanding the mechanism of drug action helps us to understand the physiology and pathophysiology of organ systems.  Moreover, we are in a better position to design and develop new drugs with more selective mechanisms of action and, therefore, fewer side effects.  Newer drugs that are both more effective and less toxic can be developed based on knowledge of the mechanism of action of older drugs.  This scientific approach has been very exciting and rewarding for me.  The ultimate satisfaction came in 1998 when I was awarded the Nobel Prize in Physiology or Medicine for my discoveries involving NO and all of its mechanisms of action.

In closing, I want to thank the responsible committee members for recommending and making it possible for me to receive the Honoris Causa from the University of Pisa.  This recognition by you is something that I will always cherish and be proud of.
Thank you; Grazie mille.

Buongiorno,
è certamente un onore e un piacere ricevere questa Laurea Honoris Causa, da una così eminente e famosa istituzione, l’Università di Pisa.
Se oggi fossero vivi, entrambi, mia madre e mio padre sarebbero compiaciuti e orgogliosi che io stia ricevendo questa Laurea Honoris Causa da una così prestigiosa istituzione in Italia.
Di certo mio padre avrebbe preferito Napoli, dato che è nato a Torre del Greco. Sebbene mia madre fosse nata in Sicilia (a Panarea), sarebbe stata felice di qualsiasi città in Italia: lei si accontentava più facilmente di lui.

Posso dirvi che è stato molto divertente crescere come figlio di immigrati italiani. Sono molto orgoglioso di essere Italiano.
I miei genitori mi hanno sempre incoraggiato a studiare sodo e a raggiungere un buon livello di istruzione perché né mio padre né mia madre avevano avuto una qualsiasi istruzione superiore.
Hanno provveduto al mantenimento e alla motivazione di cui avevo bisogno per riuscire bene a scuola e continuare nella mia istruzione scientifica superiore e universitaria.
Malgrado la mancanza di un’istruzione superiore dei miei genitori, ho sempre raggiunto la vetta nella mia attività professionale.

Mia moglie Sharon ed io siamo molto lieti di venire in Italia, Paese che visitiamo molte volte ogni anno.
Inoltre vengo molto spesso in Italia da solo per tenere conferenze e andare a trovare i miei amici a Napoli e Firenze. Una volta all’anno facciamo un tour impegnativo in bicicletta in questo bellissimo Paese.
Abbiamo visitato in bicicletta il Piemonte e la Toscana, le regioni del vino; ma solo dove c’era il vino rosso.
A casa abbiamo una grande cantina piena di vino rosso italiano: Brunello di Montalcino, Chianti classico, Barolo, Barbaresco, Amarone e molti altri.
Quando cucino a casa è sempre cucina italiana.
Quando andiamo al ristorante è sempre cucina italiana.
“Sono un Italiano vero.”

Mi sono dedicato alla chimica e alla farmacologia. Durante la mia attività di ricercatore di base ho usato sia la chimica che la fisiologia per rispondere a importanti quesiti della farmacologia.

Esempi sono: meccanismo d’azione della nitroglicerina: la sua trasformazione metabolica in NO nella muscolatura vascolare liscia / farmacologia dell’NO / meccanismo con cui l’NO trasmette il segnale / effetti fisiologici e meccanismi d’azione nel NO: come vasodilatazione, inibizione della trombosi, riduzione dell’aterosclerosi, stimolazione della funzione erettile.
La mia pratica in farmacia e chimica farmacologia ha reso tutto ciò possibile.

Sempre per questa mia competenza sono stato interessato a spiegare il meccanismo d’azione di molti farmaci diversi, inclusi diversi farmaci cardiovascolari come nebivololo, sildenafil e antiossidanti. Abbiamo dato un importante contributo allo studio del meccanismo con cui il beta-bloccante, nebivololo, previene o ritarda lo scompenso cardiaco.
Il nebivololo può stimolare l’enzima, NO sintetasi endoteliale, a produrre più NO; d’altro canto l’NO e il beta-bloccante esercitano un effetto sinergico protettivo sul sistema cardiovascolare.

Più recentemente i miei interessi si sono indirizzati su come l’assunzione di amminoacidi semplici e antiossidanti possa migliorare lo stato cardiovascolare.
In collaborazione col professore Claudio Napoli, a Napoli, abbiamo dimostrato il meccanismo con cui amminoacidi, antiossidanti e l’esercizio fisico possano migliorare lo stato cardiovascolare e rallentare la progressione dell’aterosclerosi.
Inoltre in collaborazione col professor Giuseppe Cirino, a Napoli, abbiamo identificato un secondo neurotrasmettitore che media l’erezione: H2S.
Attualmente stiamo progettando e conducendo esperimenti per spiegare il preciso meccanismo d’azione di H2S. Quest’informazione ci aiuterà a capire la relazione tra NO e H2S e forse a migliorare la comprensione delle cause della disfunzione erettile. Ciò potrà risultare utile per trovare una nuova e più efficiente terapia per la disfunzione erettile.

Pertanto il mio interesse di ricercatore di base è nella farmacochimica e nel meccanismo d’azione dei farmaci.
Comprendere il meccanismo d’azione dei farmaci ci aiuta a capire la fisiologia e la fisiopatologia degli organi.
Inoltre questo facilita la progettazione di nuovi farmaci con meccanismo d’azione più selettivo e perciò con minori effetti collaterali. Possono essere sviluppati farmaci sempre più nuovi che siano più efficienti e meno tossici, basandoci sulla conoscenza del meccanismo d’azione dei farmaci più vecchi. Quest’approccio scientifico è stato per me molto gratificante ed eccitante.
L’ultima soddisfazione è arrivata nel 1998 quando sono stato insignito del Premio Nobel in Fisiologia e Medicina per le mie scoperte sull’NO e tutti i suoi meccanismi d’azione.

In conclusione voglio ringraziare coloro che mi hanno proposto e hanno reso possibile la mia Laurea Honoris Causa da parte dell’Università di Pisa.
Questo riconoscimento da parte vostra è a me molto caro e ne sarò sempre orgoglioso.

Grazie mille.


Ultimo aggionamento documento: 28-Oct-2008