Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Dal 4 giugno l'Orto Botanico aperto gratuitamente la prima domenica di ogni mese

Presentato anche il nuovo esemplare di pino di Wollemi e la collezione restaurata di modelli botanici in cera

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

A partire dal 4 giugno, l'Orto Botanico sarà aperto ai cittadini pisani e ai turisti, in modo gratuito, la prima domenica di ogni mese. L'iniziativa, nata da una proposta del presidente del Consiglio comunale di Pisa, Ranieri Del Torto, è stata subito raccolta e rilanciata con entusiasmo dal rettore Paolo Mancarella e dalla presidente del Sistema Museale di Ateneo (SMA), Nicoletta De Francesco, oltre che dal direttore scientifico dell'Orto e Museo Botanico, Lorenzo Peruzzi. Inoltre, il Sistema Museale di Ateneo aveva già deciso in precedenza di rendere maggiormente fruibile l’Orto e Museo Botanico alla cittadinanza, introducendo la possibilità di abbonamenti annuali a prezzi estremamente vantaggiosi.

pino_wollemi1_copy.jpg

L'annuncio è stato dato venerdì 21 aprile nell'ambito dell'incontro, che si è tenuto nell'Aula Savi dell'Orto Botanico, dal titolo "Nuovi arrivi e vecchie conoscenze". Dopo i saluti della prorettrice vicaria e presidente dello SMA, Nicoletta De Francesco, e del presidente del Consiglio comunale, Ranieri Del Torto, il professor Peruzzi ha presentato la nuova acquisizione dell'Orto Botanico: un esemplare del raro pino di Wollemi (Wollemia nobilis), specie originaria dell’Australia sud-orientale, che è a elevato rischio di estinzione in natura. Il pino di Wollemi è un vero e proprio "fossile vivente", la cui scoperta nel 1994 fu definita come “equivalente al ritrovamento di un piccolo dinosauro sopravvissuto sino ai giorni nostri”.

Il professor Peruzzi ha quindi fatto da guida all'interno dell’Orto e Museo Botanico, soffermandosi in particolare ad ammirare la preziosa collezione di modelli botanici ottocenteschi in cera, che è stata portata a nuova vita di recente grazie a un’accurata operazione di restauro finanziata dalla Fondazione Pisa.

"Dobbiamo un sentito ringraziamento al presidente Del Torto - ha detto la professoressa Nicoletta De Francesco - per averci lanciato la proposta di rendere gratuito l'accesso all'Orto Botanico la prima domenica di ogni mese, con un'iniziativa che testimonia e rafforza la volontà di apertura dell'Ateneo verso l'esterno e, in più in particolare, verso la cittadinanza pisana. Proprio per dare massimo risalto a questa iniziativa, d'accordo con il presidente Del Torto, abbiamo voluto inaugurare le aperture gratuite il prossimo 4 giugno, in concomitanza con le manifestazioni del Giugno Pisano, in una giornata che speriamo sia di grande partecipazione e gioia da parte dei cittadini pisani e dei tanti turisti che saranno ospiti della nostra città. Ringrazio, infine, il professor Peruzzi e gli addetti dello SMA per la cura e la passione che stanno mettendo nella sistemazione e nella valorizzazione dell'Orto e Museo Botanico, un gioiello unico nel suo genere, perfettamente incastonato nel centro di Pisa a pochi metri da Piazza dei Miracoli”.

“La nostra città - ha concluso il presidente Ranieri Del Torto - è ricca di tesori che meritano di essere riscoperti e valorizzati. Per questo ringrazio l'Università per la sensibilità ancora una volta dimostrata nell'accogliere la proposta di rendere gratuito l'accesso all'Orto botanico la prima domenica di ogni mese. Per i pisani sarà l'occasione per sentire sempre più proprio questo storico giardino”.

 

pino_wollemi2.jpg

funghi_orto_botanico2.jpg

funghi_orto_botanico.jpg

 

 

  •  
  • 21 aprile 2017

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa