Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Al Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale uno dei finanziamenti dell’AIRC

Il progetto di ricerca riguarda lo studio dei meccanismi molecolari di alcuni composti chimici dell'oro in una prospettiva di “Systems Biology”

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

AIRC DCCIUn progetto multidisciplinare a cui partecipa un gruppo di ricerca del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa con la professoressa Chiara Gabbiani e il ricercatore Alessandro Pratesi si è aggiudicato uno degli ambiti finanziamenti dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Il progetto dal titolo “A multi-Omics approach to establish the molecular mechanisms of Anticancer Gold Compounds in the Systems Biology Era” avrà una durata complessiva di cinque anni e potrà beneficiare di uno stanziamento totale pari a 626.000 euro.

L’obiettivo principale di questa ricerca, che riunirà le migliori conoscenze e competenze nei campi della chimica inorganica, delle scienze “omiche”, della biochimica e della bioinformatica, riguarderà lo studio dei meccanismi molecolari di alcuni composti chimici dell'oro in una prospettiva di “Systems Biology”. A questo scopo verrà messa a punto un’innovativa strategia investigativa multi-omica di validità generale ed estensibile allo studio di altri potenziali farmaci a base di metalli.

Data la complessità intrinseca dei sistemi biologici, un approccio integrativo fondato su proteomica, metabolomica e metallomica, verrà sfruttato per caratterizzare le risposte delle cellule cancerose a seguito del trattamento con alcuni selezionati composti citotossici a base di oro. Questo approccio olistico potrà evidenziare i meccanismi di azione distintivi dei metallofarmaci nei confronti delle cellule cancerose, con particolare riguardo per il tumore ovarico, aprendo definitivamente la via alla progettazione "guidata dal meccanismo" ed alla sintesi di nuove e più efficienti molecole ad azione antitumorale.

  •  
  • 3 dicembre 2021

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa