Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Alessandra Guidi nominata Addetta scientifica presso l’Ambasciata d’Italia a Pechino

La professoressa dell’Università di Pisa si occuperà di promuovere la scienza e tecnologia italiana in Cina

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Dal prossimo 16 agosto lavorerà a fianco dell’ambasciatore italiano a Pechino partecipando alle attività di promozione integrata del Sistema Italia, in particolare per promuovere la scienza e tecnologia italiana in Cina attraverso collaborazioni bilaterali e multilaterali. È un incarico molto prestigioso quello ottenuto da Alessandra Guidi, professoressa ordinaria del Dipartimento di Scienze veterinarie dell’Università di Pisa, che ha vinto la selezione del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale per diventare Addetta scientifica presso l’Ambasciata d’Italia a Pechino.

 alessandra_guidi.JPG

In carica per i prossimi due anni, tra le sue principali mansioni ci saranno anche l’incentivazione di contatti tra enti di ricerca, istituti di alta formazione scientifica, mondo accademico italiano e cinese; la partecipazione e assistenza alle delegazioni italiane in visita in Cina; la ricognizione e informativa su ricerca, sviluppo e innovazione in Cina; l’organizzazione di iniziative a carattere scientifico e tecnologico; la promozione della mobilità di ricercatori e studiosi.

“Quella della professoressa Alessandra Guidi ad addetta scientifica presso l’Ambasciata d’Italia in Cina è una nuova nomina di prestigio che certifica, ancora una volta, l'eccellenza dei docenti del nostro Ateneo - ha commentato il Rettore, Paolo Mancarella - Sono felice per Alessandra, con la quale ho avuto modo di lavorare spesso in passato quando era prorettrice all'internazionalizzazione e io prorettore alla didattica. Le faccio i miei più sinceri auguri per questo nuovo incarico”. “È per me un grande onore e una grande responsabilità ricoprire tale ruolo in questo particolare momento storico nel quale il linguaggio della scienza può dare un grosso contributo al mantenimento del dialogo bilaterale e multilaterale con la Cina, ha dichiarato la professoressa Alessandra Guidi.”

guidi cinaDocente di Ispezione degli alimenti di origine animale, la professoressa Guidi ha ricoperto nell’Ateneo incarichi importanti, tra cui quello di prorettrice per l’Internazionalizzazione dal 2010 al 2016. Durante il suo mandato sono stati attivati numerosi accordi di cooperazione con importanti atenei e centri di ricerca cinesi e messe in campo azioni che hanno incrementato la mobilità e le collaborazioni scientifiche e didattiche tra i due paesi; tra le più importanti l’inizio dei lavori che hanno portato alla creazione della prima scuola di eccellenza tra una università italiana e una università cinese ufficialmente approvata dal Ministero dell’Educazione Cinese.

Anche sul lato scientifico, Alessandra Guidi ha all’attivo molte collaborazioni con la Cina ed altri paesi asiatici e centro asiatici, dove ha coordinato progetti nel settore della sicurezza alimentare e, più recentemente, sull’applicazione delle nuove tecnologie nei sistemi di controllo delle produzioni alimentari. È stata, inoltre, presidente del corso di dottorato internazionale in “Inspective and Sanitary Concerns in Animal Production between the EU and PRC”, in collaborazione con la prestigiosa Accademia Cinese delle Scienze Agricole di Pechino e fondatrice, nel 2012, di un centro dedicato allo sviluppo di progetti di ricerca e formazione nel settore della sicurezza alimentare (nella foto la cerimonia di inaugurazione) tra la Regione Toscana e la Provincia Autonoma del Guangxi, con sede presso l’Università di Pisa e la Guangxi University di Nanning, dove è professore aggiunto.

  •  
  • 23 luglio 2021

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa