Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Ateneo in lutto per la scomparsa del professor Roy Mcweeny

Emerito dell'Università di Pisa, è stato a lungo ordinario di Chimica Teorica presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Roy McWeenyLo scorso 29 aprile è scomparso il professor Roy Mcweeny, professore emerito dell'Università di Pisa. Nato il 19 maggio 1924 a Bradford (Yorkshire, Regno Unito), ha conseguito la laurea (MSc) presso l'Università di Leeds e successivamente il dottorato di ricerca (PhD) in Fisica Matematica e Teoria Quantistica presso l'Istituto di Matematica dell'Università di Oxford sotto la supervisione del Professor Charles Coulson. 

Roy McWeeny è stato lecturer in Chimica Fisica presso il King's College dell'Università di Durham (UK) dal 1948 al 1957, professore di Fisica Teorica presso l'Università di Keele (UK) dal 1957 al 1965 e professore di Chimica Teorica all'Università di Sheffield dal 1966 al 1982. Nel 1982 è giunto all'Università di Pisa dove è rimasto come professore ordinario di Chimica Teorica presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale fino alla pensione. Successivamente è stato insignito della carica di professore emerito dell'Università di Pisa.

Nel 1996 è stato pubblicato un volume celebrativo di International Journal of Quantum Chemistry in suo onore contenente contributi scientifici originali di 132 scienziati provenienti da 19 paesi diversi. Ha ricevuto la Spires Memorial Medal nel 2006 dalla Divisione Faraday della Royal Society of Chemistry tenendo la la lezione "Chimica quantistica: i primi settant'anni". Ha fatto parte del comitato editoriale di Molecular Physics, Chemical Physics Letters e International Journal of Quantum Chemistry.

Roy McWeeny è stato autore di numerose pubblicazioni scientiche e diversi libri fra i quali vanno ricordati "Coulson's Valence", un aggiornamento del famoso libro "La Valenza" di Charles Coulson, diventato un libro di testo molto valido e tradotto in diverse lingue e usato in tutto il mondo, le due edizioni di "Methods of Molecular Quantum Mechanichs", di cui la prima insieme a Brian Sutcliffe, e poi "Quantum Mechanics: Principle and Formalism", "Spins in Chemistry" e "Symmetry: an Introduction to Group Theory and its Applications". Dal 2002 ha curato l'editing di una serie ad accesso libero di Basic Books in Science, molti dei quali scritti da lui stesso. È stato membro eletto della International Academy of Quantum Molecular Science e della European Academy of Arts, Sciences and the Humanities.

Roy McWeeny viene dalla scuola dei padri fondatori della Chimica Teorica e ha contribuito enormemente alla diffusione di questo approccio allo studio della chimica guardando agli aspetti più fini, soprattutto fisico-matematici, dei processi che avvengono a livello molecolare. Egli ha portato un grande contributo alla scuola pisana di Chimica Teorica che è molto considerata a livello internazionale.

È stato un docente di riferimento molto importante per le sue doti di chiarezza e profondità nel trattare questa disciplina, che oggi è un complemento essenziale nella ricerca in campo chimico. Chi lo ha conosciuto come suo allievo conserva il ricordo della sua capacità di trasmettere queste conoscenze dalle basi più elementari fino alla comprensione degli aspetti più difficili. Il tutto con grande eleganza e rigore metodologico.

Una persone gentile e di altri tempi, così lo ricordiamo, ma il suo modo di insegnare, cosa a lui tanto cara, è per noi una guida sicura per affrontare il nostro lavoro quotidiano nel trasmettere ai nostri studenti questa materia difficile e affascinante al tempo stesso che è la Chimica Teorica.

L'ultimo saluto prima della cremazione sarà martedì 4 maggio, alle 15.30, presso la Pubblica Assistenza di Pisa.

Prof. Lorenzo Di Bari
Direttore del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale

  •  
  • 4 maggio 2021

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa