Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

"Investire in Democrazia" ed educazione civica

Docenti di tutte le scuole di Empoli a lezione di Costituzione

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

È terminato lunedì 12 aprile il corso di formazione rivolto agli insegnanti delle scuole di Empoli dal titolo "Dentro la Costituzione", iniziativa proposta dal Comitato per la difesa della Costituzione con la collaborazione del Laboratorio di Cultura Costituzionale dell’Università di Pisa, nell’ambito del progetto di "Investire in Democrazia" organizzato dal Comune di Empoli.

Si è trattato di alcune lezioni rivolte a tutti docenti delle scuole empolesi di ogni ordine e grado, come supporto e approfondimento all’insegnamento dell’educazione civica, materia diventata obbligatoria da quest’anno scolastico in base alla L. 92/2019 che espressamente prevede a fondamento di tale disciplina proprio la conoscenza della Costituzione Italiana.

«Il progetto ha ampiamente dimostrato di rispettare l’obiettivo dato – spiega Sandra Sani, presidente del Comitato per la difesa della Costituzione –, quello di offrire una specifica preparazione professionale che permetterà ai docenti di sviluppare percorsi legati al tema della cittadinanza attiva, nella consapevolezza che lo sviluppo della cultura costituzionale rientra tra i loro obiettivi primari come fondamentale supporto nell’educazione e formazione di cittadini consapevoli».

«Investire in democrazia prosegue e va avanti anche grazie ad un bel lavoro di squadra di docenti e associazioni – sottolinea Alessio Mantellassi, presidente del Consiglio Comunale con delega alla Cultura della Memoria –. Ringrazio il comitato per il loro lavoro di formazione, nel contesto di investire in democrazia, sulla Costituzione. La formazione è un contributo essenziale, e su questi temi ancora di più. Per questo l'abbiamo sempre sostenuta e la sosteniamo con convinzione».

Il progetto si completa con la messa a disposizione dei docenti, e anche agli studenti delle scuole superiori, di una specifica App, “SmartEduCost”, messa a punto sempre dal Laboratorio di cultura costituzionale di Pisa per promuovere la conoscenza della Costituzione Italiana giocando con numeri, concetti logico-matematici e parole chiave.

 Smart EduCost icon APP

L’attività formativa di quest’anno è stata inoltre arricchita da una lectio magistralis su “L’attualità dell’art. 9 della Costituzione" tenuta dal professor Tomaso Montanari, docente di Storia dell’arte, che nelle prossime settimane si incontrerà anche con i ragazzi delle superiori.

Purtroppo l’attuale crisi pandemica ha obbligato a svolgere gli incontri su piattaforma web, ma le lezioni, registrate, saranno a disposizione dei docenti e loro colleghi. Comunque questa modalità non ha impedito una larga partecipazione (56 iscritti), la trasmissione di materiale di studio e un confronto tra i partecipanti.

Le lezioni sono state:
- 22 marzo, insieme al professor Fabio Pacini, della Scuola Superiore S. Anna, si è esaminata “La nascita e i caratteri della Costituzione”, anche in raffronto con la precedente carta costituzionale rappresentata dallo Statuto Albertino.

- 30 marzo, Giulia Caroti, avvocato di Livorno, cultrice della materia di diritto costituzionale, con la lezione dal titolo “La Costituzione attraverso le parole”. Qui si sono esaminati i principi fondamentali attraverso una riflessione incentrata sulle parole da essi ricavabili.

- 8 aprile col professor Saulle Panizza, ordinario di Diritto Costituzionale a Pisa e responsabile scientifico del Laboratorio di cultura costituzionale. Con il titolo: “La Costituzione attraverso i concetti logico-matematici” l'incontro ha avuto ad oggetto alcuni dei contenuti della Costituzione (le maggioranze, i limiti, l'eguaglianza, ecc.), attraverso una riflessione incentrata sui concetti logico-matematici da essa ricavabili.

- 12 aprile con Cristina Luzzi, cultrice della materia con dottorato di ricerca in Giustizia costituzionale. Si è parlato delle disposizioni della Costituzione che caratterizzano la dimensione sociale dello Stato, a partire dal principio di eguaglianza sostanziale, con particolare riferimento ai rapporti economici. “Stato sociale e Costituzione economica”.

(fonte: Comune di Empoli)

  •  
  • 14 aprile 2021

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa