Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

La Rete delle Università per la Pace si presenta a Pisa e in tutta Italia

Giovedì 10 evento on line promosso congiuntamente da Università, Scuola Normale, Scuola Sant'Anna e IMT Lucca

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

runipace1Giovedì 10 dicembre, in occasione della giornata internazionale per i diritti umani e nella data dedicata per tradizione alla cerimonia di consegna del Nobel per la Pace, in tutta Italia sarà presentata RUniPace, la Rete delle Università per la Pace, con un evento nazionale e diverse iniziative organizzate a livello locale dai singoli atenei che vedranno Pisa e le sue istituzioni universitarie tra le principali protagoniste.

Il programma sarà aperto alle ore 10 da un incontro promosso dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) a cui parteciperanno tutti i rettori e le rettrici, il ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, e la senatrice Paola Binetti, vicepresidente della Commissione straordinaria diritti umani del Senato. All’evento, che potrà essere seguito collegandosi all’indirizzo https://bit.ly/3eqi7Lw, parteciperanno come relatori il rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella, che è stato tra i promotori di RUniPace, e la professoressa Enza Pellecchia, direttrice del Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace (CISP) dell’Ateneo pisano, che coordina a livello nazionale la rete.

 

Pisa ospiterà nel pomeriggio l’incontro dal titolo “L'impegno delle università per la costruzione della pace”, promosso congiuntamente dall’Università di Pisa, dalla Scuola Normale Superiore, dalla Scuola Superiore Sant'Anna e dalla Scuola IMT Alti Studi Lucca. Aperto dai saluti dei quattro rettori - oltre a Mancarella, Luigi Ambrosio della Scuola Normale, Sabina Nuti della Scuola Sant'Anna e Pietro Pietrini dell’IMT Lucca - e introdotto e moderato dalla professoressa Enza Pellecchia, l’evento potrà essere seguito dalle ore 16,30 collegandosi all’indirizzo: http://call.unipi.it/10dic2020runipace. Al centro dell’iniziativa ci sarà il seminario del professor Mario Pianta, della Scuola Normale, sul tema “Proteste e politiche del movimento per la pace in Italia”.

RuniPace5

La Rete delle Università per la Pace è nata a dicembre del 2018 per iniziativa dei rettori delle Università di Pisa, Paolo Mancarella, e di Brescia, Maurizio Tira, che ne proposero la creazione all'Assemblea della CRUI. Fin dall’inizio, il Centro Scienze per la Pace è stato indicato come struttura nazionale di riferimento e coordinamento, a testimonianza del grande impegno di Pisa sui temi della pace e in particolare come riconoscimento per gli oltre venti anni di attività del CISP.

Attualmente alla rete RUniPace (www.runipace.org/) aderiscono più di cinquanta università che ispirano la propria azione ai principi fondamentali della Costituzione italiana e delle principali Carte a livello europeo e internazionale per contribuire a rafforzare il legame tra pace, diritti umani, democrazia, giustizia e progresso sociale. Attraverso attività all’interno del mondo accademico e il costante dialogo con le organizzazioni della società civile e le scuole, la rete persegue le finalità di promuovere - nella ricerca, nella didattica e nella terza missione - la riflessione sulla responsabilità sociale di tutte le discipline e l’attenzione alla costruzione e al consolidamento della pace con mezzi pacifici; favorire la nonviolenza come approccio alla risoluzione dei conflitti per costruire una cultura del dialogo, del rispetto, dell’inclusione, della solidarietà e della condivisione; promuovere la solidarietà e la comprensione reciproca tra i popoli; favorire l’educazione alla pace, alla nonviolenza, alla non discriminazione e al dialogo; valorizzare il ruolo delle donne nei processi di pace ad ogni livello e creare le condizioni favorevoli alla leadership delle giovani generazioni nei processi di pace. Nel corso della giornata inaugurale verrà anche presentato il programma delle attività per il 2021.

  •  
  • 4 dicembre 2020

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa