Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Il lavoro in Toscana nell’era dell’industria 4.0: affrontare la disoccupazione con un software

Talent 4.0 abbina domanda e offerta grazie all’Intelligenza Artificiale

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

logo talent 2Dal machine Learning all’Intelligenza Artificiale e ai Big Data, nuove professionalità e competenze sono e saranno sempre più richieste da aziende e pubbliche amministrazioni. Lunedì 23 settembre presso le Benedettine, accademia, istituzioni e industria si confronteranno sulle nuove professionalità richieste dal mondo del lavoro, e su quali tecnologie possono essere di aiuto per individuare i candidati adeguati ai profili richiesti oggi e nel prossimo futuro.

Nella stessa occasione verrà presentato il nuovo software sviluppato nell’ambito del progetto Regionale Talent, che aiuta a trovare il miglior candidato per ogni offerta. Il lavori si apriranno alle 9.30 con i saluti delle autorità, il programma dell’evento è disponibile a questo link.

“Tematiche come l’individuazione delle competenze e conoscenze – afferma Alessio Ciardini, amministratore delegato di ITPartner Italia e responsabile del progetto Talent– ma anche la valutazione dei soft skill, l’identificazione del candidato e dell’azienda ottimale, sono oggi all’ordine del giorno, e sono di particolare importanza nell’affrontare il problema della disoccupazione giovanile, tanto che le aziende stanno sempre di più investendo su nuove tecnologie utili a definire strategie adatte al reclutamento di nuove risorse, adeguate alle nuove sfide imposte da Industria 4.0.

L’incontro, che si propone di essere un momento di confronto tra le esigenze delle aziende e dei lavoratori, nonché occasione per discutere di probabili scenari per la situazione lavorativa che andrà a manifestarsi negli anni a venire in Toscana, così come nel resto della nazione, vedrà la partecipazione di Stefano Casini Benvenuti, Direttore di IRPET, Carlo Frighetto, Direttore dell'Unione Industriale Pisana, Marco Morganti, Responsabile Direzione Impact, Intesa Sanpaolo, Rossano Massai, delegato per il Rettore per il Job Placement, Lavoropiù, Agenzia per il Lavoro.

Non solo confronto, ma anche soluzioni, grazie al nuovo software sviluppato dal progetto Talent in grado di profilare le richieste di lavoro e di abbinare domanda e offerta in modo più efficiente. Talent 4.0 utilizza tecniche di intelligenza artificiale per individuare da curricula e offerte di lavoro espressi in testi destrutturati i profili professionali richiesti e offerti, catturando le loro evoluzioni nel tempo. Inoltre, grazie a tecniche di machine learning è stato migliorato il tasso di successo nel trovare i candidati ideali per offerte di lavoro rispetto alle soluzioni classiche.

Il software è stato progettato e realizzato dai cinque partner del progetto Talent: ITPartner Italia, Laborplay, Software Products Italia, Promos Software Solutions e il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa.

“Questo progetto” – prosegue Francesco Marcelloni, professore di Data Mining e Machine Learning e responsabile per il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione del progetto TALENT – conferma come software specifici di supporto possano assistere nel trovare candidati ideali per le aziende, contribuire a risolvere problemi socialmente rilevanti come la disoccupazione giovanile, e evidenzia ancora una volta le potenzialità dell’intelligenza artificiale, su cui da anni il dipartimento di Ingegneria dell’Informazione è attivo in ambito di ricerca e di trasferimento tecnologico, e che hanno portato quest’anno all’apertura di un nuovo corso di laurea magistrale in “Artificial Intelligence and Data Engineering”.

  •  
  • 20 settembre 2019

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa