Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

L’Ateneo finanzia 33 nuovi progetti speciali per la didattica

Oltre 260.000 euro per iniziative da realizzare nel primo semestre 2019/2020

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Per il primo semestre del prossimo anno accademico sono in arrivo 33 nuovi progetti speciali per la didattica, l’iniziativa con cui l’Università di Pisa ha inaugurato dall’anno scorso un nuovo modo di fare lezione, che va oltre la tradizionale “aula”: gli studenti hanno la possibilità di partecipare a viaggi studio, lezioni fuori sede, iniziative all’estero e svolgere tante altre attività pensate per rendere più efficaci e incisivi gli insegnamenti dei corsi di laurea. Per i prossimi mesi l’Ateneo ha stanziato oltre 250.000 euro distribuiti tra progetti che comprendono viaggi di istruzione in Italia e all’estero, lezioni sul campo, scavi archeologici, cicli di seminari, teatro didattico, laboratori speciali e molto altro. L’elenco completo è disponibile a questo link.

Attivati per la prima volta lo scorso anno accademico, i progetti speciali sono finanziati con fondi che l’Ateneo dedica appositamente a questo scopo. Nell’anno accademico 2018/2019 sono 40 i progetti realizzati: queste inizitive hanno riscosso un immediato successo fra studenti e docenti, anche portando alla luce una grande quantità di attività didattiche innovative, inaspettate ed entusiasmanti offerte dai corsi di studio. 


Alcune delle iniziative dello scorso anno:

Per 13 studenti Unipi lezione fuori sede al Centro di ricerca Elettra Sincrotone di Trieste

L'avventura di 12 studenti del dipartimento di Scienze della Terra nel deserto del Perù 

Lezione fuori sede per gli studenti Unipi nei musei europei

All'Università di Pisa la didattica è... speciale 


Sfoglia la gallery con le foto di alcune iniziative:

 

 

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa