Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Dottorando dell’Ateneo vince premio in memoria di Gino Melani

La sua tesi farà da base per la riqualificazione del verde del Polo Piagge

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

E’ il dottor Ermes Lo Piccolo, dottorando in Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, il vincitore della prima edizione del premio di studio istituito dall’Università di Pisa su proposta del Comune di San Miniato e intitolato alla memoria del dottor Gino Melani, imprenditore sociale nel settore della manutenzione del verde.

Ermes, originario di Palermo dove è nato nel 1990, ha così vinto 1300 euro grazie alla sua tesi “Proposta di riqualificazione delle aree verdi del Polo Didattico Piagge - Pisa” svolta con il tutoraggio dei professori Damiano Remorini e Salvatore Brunello Consorti e, come correlatore, l’architetto Francesco Monacci. Un lavoro quello di Ermes che è stato particolarmente apprezzato tanto che il suo progetto è rientrato anche nel piano di sviluppo e valorizzazione degli spazi verdi dell’Università di Pisa di imminente realizzazione.

 

lopiccolo_premiazione.jpg

Un momento della cerimonia di premiazione (Foto Paolo Giannotti, Università di Pisa), da sinistra: Marzia Fattori (Assessore a Lavori Pubblici, Ambiente e Difesa del suolo, Politiche Energetiche del Comune di San Miniato); Paolo Vernieri; Ermes Lo Piccolo; Ciro Degl’Innocenti (Segretario dell’Associazione Nazionale Direttori e Tecnici Pubblici Giardini); Lucia Natali (vice-direttrice del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa); Elena Melani (sorella di Gino)


La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso 12 aprile al Polo Piagge durante il convegno “Linee guida per la gestione del verde urbano” alla presenza di un centinaio di tecnici del verde, professionisti, studenti e docenti. Nell’occasione il professore Paolo Vernieri ha ricordato la figura di Gino Melani, brillante “studente di ritorno” (si era iscritto all’Università di Pisa diversi anni dopo l’inserimento nel mondo del lavoro), persona preparata e appassionata, da tutti apprezzata la gentilezza e sempre aperto a iniziative in campo sociale e a difesa dei soggetti svantaggiati.

  •  
  • 19 aprile 2018

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa