Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Professione notarile, tirocinio anticipato per gli studenti dell’Università di Pisa

Firmata una convenzione tra Ateneo e Consigli Notarili di Pisa, Lucca e Livorno

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

L’Università di Pisa e i Consigli Notarili di Pisa, Lucca e Livorno hanno firmato una convenzione volta a regolare le modalità generali di svolgimento del tirocinio per l’accesso alla professione notarile in concomitanza con l’ultimo anno di studi universitari. Grazie a questa convenzione locale, gli studenti del Dipartimento di Giurisprudenza potranno anticipare, durante il percorso di studi, 6 mesi di pratica notarile, svolgendo il tirocinio presso lo studio di un notaio e beneficiando della supervisione di un tutor accademico.

_DSC3948.jpeg

L’accordo è stato sottoscritto in rettorato, giovedì 21 dicembre 2017, dal rettore, professore Paolo Mancarella, dal direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, professoressa Emanuela Navarretta e dai presidenti dei Consigli Notarili coinvolti, in particolare, dottoressa Barbara Bartolini (Pisa), dottor Vittorio Gaddi (Lucca), dottor Valerio Vignoli (Livorno). Alla firma era presente anche la professoressa Michela Passalacqua, prorettrice agli Affari giuridici.

“Ritengo apprezzabile che degli enti pubblici, quali l’Università e i Consigli notarili, collaborino insieme – ha detto il rettore Mancarella - Peraltro, i notai sono usualmente dediti a svolgere attività di pubblica necessità, stante il rilievo pubblico delle funzioni esercitate; pertanto, giudico estremamente positivo il loro attivo coinvolgimento nell’attività formativa in stretta cooperazione con l’Università pubblica”.

I presidenti dei Consigli Notarili interessati sottolineano l’importanza della convenzione ai fini dell’importanza di poter anticipare l’ingresso degli studenti nel mondo del lavoro.

  •  
  • 22 dicembre 2017

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa