Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

L'Ateneo in lutto per la scomparsa del professor Arrigo Stara

Docente di teoria della letteratura, aveva approfondito in particolare la letteratura italiana del primo '900

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Il dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica annuncia con profonda commozione l’improvvisa scomparsa del collega Arrigo Stara, professore associato di Teoria della letteratura nell’Ateneo di Pisa.

Arrigo Stara2Nato a Roma nel 1959, il professor Stara si era laureato con Enrico Ghidetti e aveva lavorato a Bologna con Mario Lavagetto e a Pisa con Remo Ceserani e Francesco Orlando. Nella sua intensa carriera di studioso, si era dedicato alla letteratura italiana del primo Novecento, in particolare alla produzione di Umberto Saba, di cui aveva curato i due Meridiani della Mondadori, Tutte le poesie (1988) e Tutte le prose (2001), oltre al carteggio con Joachim Flescher, Lettere sulla psicoanalisi (Studio Editoriale, 2001). La sua ricerca aveva toccato diversi generi e aree tematiche, tra cui il saggismo e il bestiario novecentesco, il personaggio romanzesco (cui aveva dedicato il pregevole volume L’avventura del personaggio, Le Monnier, 2004) e i rapporti tra letteratura e psicanalisi (Letteratura e psicanalisi, Laterza 2001), che stava sviluppando attraverso originali percorsi nel pensiero freudiano.

I docenti del dipartimento lo ricordano, insieme al personale tecnico-amministrativo, non solo come eccellente studioso, ma come collega leale e sincero, presenza discreta ma sempre preziosa. Ai suoi studenti rimarrà il ricordo di un maestro attento e scrupoloso, capace di trasmettere loro la passione per lo studio della letteratura.

  •  
  • 4 ottobre 2017

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa