Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Costi lavoro straordinario

Per una gestione corretta del lavoro straordinario è necessario rispettare alcune indicazioni:

  • L'assegnazione delle ore di lavoro straordinario per l'anno in corso viene effettuata con provvedimento del Direttore Amministrativo e comunicata con lettera raccomandata a mano ai responsabili delle strutture dell'Ateneo.
  • Il ricorso al lavoro straordinario deve essere contenuto e l'Ateneo di Pisa è impegnato in una politica di progressiva riduzione del suo utilizzo.
  • Le prestazioni di lavoro straordinario devono intendersi rivolte esclusivamente a fronteggiare situazioni eccezionali di lavoro, per cui devono essere prestate oltre il normale orario di lavoro in relazione a documentate esigenze.
  • Le ore di lavoro straordinario devono essere sempre autorizzate dal Responsabile della struttura e, pertanto, devono sempre risultare certificate dalla rilevazione automatica delle presenze, anche se inerenti a prestazioni effettuate per conto Terzi.
  • La norma si applica espressamente anche al personale assunto a tempo determinato al quale, pertanto, non può essere riconosciuto alcun compenso per lavoro straordinario in mancanza dell'autorizzazione preventiva.
  • Il lavoro straordinario è ammesso esclusivamente entro il limite massimo individuale di 250 ore annuali, come già stabilito dall'art. 1 comma 2 del D.L. 335 del 1998 (L.409/98) e dall'art. 5 comma 3 del D.Lgs. 66 del 2003.
  •  Il personale con rapporto di lavoro a Tempo Parziale Orizzontale non può effettuare prestazioni di lavoro straordinario. Esclusivamente in casi eccezionali (perciò non può essere ricorrente), è ammesso lo svolgimento di Lavoro Supplementare, previa autorizzazione del Responsabile della Struttura ed accettazione scritta del dipendente, nei limiti del 10% della durata dell'orario di lavoro a tempo parziale riferito a quattro settimane, da utilizzare nell'arco di più di una settimana.
  • Il personale con rapporto di lavoro a Tempo Parziale Verticale può effettuare lavoro straordinario in eccedenza all'orario normale di lavoro.

 

PROCEDURE PER LA COMUNICAZIONE DELLE ORE DI STRAORDINARIO

  • la Struttura trasmette l'apposito modello (in formato MS Excel 2000 o versioni precedenti) via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (indicando nell'oggetto "nome struttura; straordinario; trimestre n......" alla chiusura definitiva dei cartellini delle presenze di marzo, giugno, settembre e dicembre, in base al seguente calendario:
    • straordinario effettuato dal 1° gennaio al 31 marzo:
      comunicazione entro il 30 aprile dell'anno in corso
    • straordinario effettuato dal 1° aprile al 30 giugno:
      comunicazione entro il 31 luglio dell'anno in corso
    • straordinario effettuato dal 1° luglio al 30 settembre:
      comunicazione entro il 31 ottobre dell'anno in corso
    • straordinario effettuato dal 1° ottobre al 31 dicembre:
      comunicazione entro il  31 gennaio dell'anno successivo (termine ultimo inderogabile 28 febbraio         

 

Il dipendente riceverà il compenso nel mese successivo al ricevimento della comunicazione

  • la Struttura invia il prospetto stampato e firmato in originale alla Direzione del Personale - Unità Retribuzioni per posta interna;
  • l'Unità Amministrazione del Personale Tecnico-amministrativo della Direzione del Personale scala le ore indicate dal saldo orario del cartellino mensile;

 

 Argomenti correlati

Allegati:

Ultima modifica: Ven 24 Ago 2018 - 09:03

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa