Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Congedo Parentale

Il congedo parentale spetta ad entrambi i genitori, anche contemporaneamente, per ogni figlio nei primi 12 anni di vita.

Periodi di congedo

La madre ha diritto a 6 mesi di congedo (180 giorni).

Il padre ha diritto a 6 mesi di congedo (180 giorni) elevabili a 7 qualora eserciti il diritto di astensione dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato inferiore ai 3 mesi.

Nel caso in cui vi sia un solo genitore il congedo spetta per 10 mesi.
Se entrambi i genitori usufruiscono del congedo, il limite massimo è di 10 mesi in totale (300 giorni), elevabile ad 11 (330 giorni) qualora il padre usufruisca, come premesso, di un periodo di 3 mesi consecutivi.

Congedo su base oraria

Si può usufruire del congedo parentale anche su base oraria. La fruizione su base oraria è consentita in misura pari alla metà dell'orario medio giornaliero del periodo di paga quadri settimanale o mensile immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha inizio il congedo parentale. Si precisa che è esclusa la cumulabilità della fruizione oraria del congedo parentale con permessi o riposi di cui al presente decreto legislativo 151/2001 (in particolare i riposi giornalieri di cui agli artt. 39 e 40 del D. Lgs 151/2001 c.d. "allattamento" ). La fruizione equivarrà alla metà dell'orario medio giornaliero. Prendendo come esempio una/un dipendente con un orario pieno di 36 ore settimanali su 5 giorni, che equivale a 7 ore e 12 minuti giornalieri, la fruizione oraria del congedo sarà pari a 3 ore e 36 minuti. Nei casi di part - time la durata oraria del congedo dovrà essere rapportata all'impegno orario individuale giornaliero medio.

Trattamento economico

Il trattamento economico spettante nei periodi di congedo, computato complessivamente tra i due genitori, è il seguente:

  • dalla nascita al 6° anno di vita di ciascun figlio i primi 30 giorni, la retribuzione è riconosciuta al 100% senza riduzioni delle ferie spettanti. Successivamente la retribuzione del dipendente è indennizzato nella misura del 30%.
  • dal 6° al 8° anno senza retribuzione o la retribuzione è al 30% se il reddito del dipendente non supera la soglia determinata annualmente dall'INPS.
  • dall' 8° al 12° anno senza retribuzione.

Il congedo parentale è interrotto in caso di malattia o ricovero del figlio o malattia del dipendente stesso. I giorni di congedo parentale con la retribuzione al 30% e quelli senza assegni sono computati nell'anzianità di servizio con esclusione degli effetti relativi alla 13° mensilità e riducono, in misura proporzionale, le ferie spettanti.

Adozioni e affido

Il congedo parentale spetta anche in caso di adozioni e affidamento nazionale e internazionale. In tala caso il congedo può essere fruito entro 12 anni dall'ingresso in famiglia del minore, ma non oltre i 18 anni dello stesso, applicando lo stesso trattamento economico e le ferie spettante come sopra.

In base all'articolo 26 comma 2 del D. Lgs. 15 giugno 2015 n. 80, la possibilità di fruire su base oraria del congedo e l'elevazione dei limiti di età del figlio rispetto a quelli previsti in precedenza, "si applicano in via sperimentale esclusivamente per il solo anno 2015 e per le sole giornate di astensione riconosciute nell'anno 2015 medesimo". Ne consegue che nel caso in cui il legislatore non ne consolidi la vigenza, esse perderanno efficacia dal 1 gennaio 2016, con possibilità di fruizione solo in forma giornaliera e nei limiti di età previsti dalla precedente normativa (8 anni per il congedo, 3 per il diritto all'indennità).

Informazioni e contatti

"Novità sui congedi parentali a seguito del decreto legislativo 80/2015" Circolare prot. n. 33172 del 4/9/2015

L'ufficio del personale è a vostra disposizione per ulteriori chiarimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa