Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Robert Dudley "inventore" del porto di Livorno. Realtà e mito di un'affermazione

Conferenza di Giovanni Santucci per il ciclo Giovedì in Gipsoteca

data 05 Marzo 2020 17:00  |  luogo Gipsoteca di Arte Antica Piazza S. Paolo All'Orto, 20, 56127 Pisa PI, Italia
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter

particolare della locandinaGiovedì 5 marzo, alle ore 17,00, presso la Gipsoteca di Arte Antica, Giovanni Santucci tiene la conferenza "Robert Dudley "inventore" del porto di Livorno. Realtà e mito di un'affermazione", secondo appuntamento del ciclo Giovedì in Gipsoteca: Conversazioni di Archeologia, Arte e Architettura, a cura del corso di laurea in Scienze dei Beni culturali.

Numerose fonti britanniche hanno in passato attribuito a Robert Dudley (1574-1649), complessa figura di espatriato cattolico accolto in Toscana dal Granduca Ferdinando I, un ruolo decisivo nella progettazione delle infrastrutture marittime di Livorno, nella bonifica del suo territorio, nel consolidamento delle reti commerciali con l'Inghilterra e persino nell'istituzione del porto franco, facendone in un certo senso il vero "inventore" della città. La conferenza discuterà criticamente questa tradizione, ma anche una contrapposta storiografia che tende a ridimensionare eccessivamente, se non a ignorare, il ruolo di Dudley, e, col supporto dei documenti, cercherà di precisare quale sia stato l'effettivo contributo dell'inglese allo sviluppo del grande porto dei Medici.

Giovanni Santucci è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Eccellenza – Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell'Università di Pisa con un progetto dal titolo "Robert Dudley, Duca di Northumbria, mediatore tra Toscana e Inghilterra alla corte dei Medici".

 

 

Info e Contatti:
cinzia.maria.sicca@unipi.it

Allegati:

2020-03-05 17:00:00
2020-03-05 19:00:00

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa