Naturografie. I racconti dell’acqua e della terra

Mostra di Roberto Ghezzi al Museo di Storia Naturale

data 10 Maggio 2019 - 15 Luglio 2019  |  luogo Museo di Storia Naturale Via Roma, 79, 56011 Calci PI, Italia
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

LocandinaIl 10 maggio alle 17  si inaugura alla Galleria dei cetacei del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa la mostra personale di Roberto Ghezzi "Naturografie. I racconti dell’acqua e della terra".

Le "naturografie" in esposizione sono opere create "per mezzo della natura" in luoghi selvaggi dell’Italia e del mondo: le installazioni di Ghezzi sono in principio tele bianche preparate con dei reagenti segreti che vengono lasciate per mesi o anni in ambienti naturali incontaminati.

La mostra rimarrà aperta fino al al 15 luglio.

Roberto Ghezzi è nato a Cortona.
Cresciuto nello studio di scultura del nonno, ha frequentato il Liceo “Luca Signorelli” di Cortona e l’Accademia di Belle Arti di Firenze.
A partire dal 1992 ha effettuato numerose mostre in spazi privati e pubblici, tra cui ricordiamo la Galleria Comunale di Arte Contemporanea di Arezzo, Palazzo Medici Riccardi di Firenze, il Museo Michelangiolesco di Caprese, Battersea Park a Londra, la Fondazione Cariperugia Arte, il Chiostro del Bramante a Roma, Casa dei Carraresi a Treviso, la biblioteca di Pu-Dong a Shangai, il Museo Oceanografico di Tunisi.
Le sue Naturografie hanno vinto il primo posto al premio “ORA” 2016, il primo posto al premio “ArtApp Artist Contest 2017” e il premio residenza “ArteamCup 2018”.
Ha effettuato decine di residenze artistiche e ricerche sperimentali in ambienti selvaggi in Italia, Alaska, Islanda, Sudafrica e Tunisia.
Studio : C.A. Riccio 76, Cortona (Ar), Italy www.robertoghezzi.it 

 

Info e Contatti:
info.msn@unipi.it https://www.msn.unipi.it/

2019-05-10 17:00:00
2019-07-15 18:00:00

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa