Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Programma Innovative Medicines Initiative 2 (IMI 2)

Sito web ufficiale dell’Innovative Medicines Initiative

Introduzione

L’Innovative Medicines Initiative (IMI) è una vasta partnership pubblico privata (PPP) tra l’Unione Europea (rappresentata dalla Commissione Europea) e l’industria farmaceutica europea (rappresentata da EFPIA, la Federazione Europea dell’Industria e delle Associazioni Farmaceutiche).  IMI supporta lo sviluppo e l’implementazione di azioni di ricerca e innovazione, di buone pratiche e di strumenti necessari per incrementare la salute e il benessere dei cittadini europei.
Il programma, che prevede un budget di 3.3 miliardi di euro per il periodo 2014-2024, favorisce infatti la collaborazione tra gli attori chiave della ricerca e dello sviluppo nell’ambito della salute, quali università, SME e industrie farmaceutiche, organizzazioni di pazienti ed enti pubblici.
Una parte di questo budget proviene direttamente da aziende e organizzazioni che contribuiscono al programma come membri o partner associati a progetti individuali. 

 

Obiettivo del programma

L’obiettivo prioritario del programma IMI, soprattutto nella sua seconda fase (IMI2, 2014-2020) è quello di sviluppare vaccini, medicine e terapie di nuova generazione. L’investimento in ricerca e innovazione di IMI intende inoltre aprire nuove possibilità commerciali basate su nuovi servizi e prodotti. In particolare l’iniziativa è volta a:

1-incrementare il processo di sviluppo dei farmaci già esistenti fornendo supporto per la definizione di strumenti, standard e tecniche di valutazione dell’efficacia, sicurezza e qualità dei prodotti già regolamentati;
2- sviluppare biomarcatori per la diagnosi e il trattamento di malattie, aventi chiara rilevanza clinica e approvati dalle autorità di regolamentazione;
3- ridurre i tempi necessari per ottenere una prova clinica del proof of concept  nello sviluppo dei medicinali, in particolare per il cancro e le malattie immunologiche, neurologiche, respiratorie e neurodegenerative;
4- aumentare il tasso di successo delle sperimentazioni cliniche dei medicinali prioritari individuati dall'Organizzazione mondiale della sanità;
5- sviluppare nuove terapie per le malattie per le quali esistono una grande urgenza, come il morbo di   Alzheimer, e scarsi incentivi di mercato, come la resistenza antimicrobica;
6-ridurre il tasso di insuccesso dei vaccini candidati nei test clinici di fase III mediante nuovi biomarcatori di efficacia iniziale e controlli di sicurezza.

 

Beneficiari eleggibili per finanziamento

Sono eleggibili per i finanziamenti del programma IMI2 i partecipanti che possiedono entità giuridiche indipendenti stabilite in stati membri dell’Unione Europea e dei paesi associati o create in accordo con la normativa dell’Unione Europea. Fra di essi sono inclusi:

- istituti d'istruzione secondaria o superiore;
- organizzazioni senza scopo di lucro finalizzate alla ricerca e allo sviluppo tecnologico;
- associazioni di pazienti;
- organizzazioni internazionali di interesse europeo; 
- enti pubblici; 
- piccole e medie imprese.

I finanziamenti europei possono essere accordati anche ad organizzazioni internazionali con sede legale stabilita in un paese terzo ammesso, purché almeno una delle seguenti condizioni sia soddisfatta:
-la sua partecipazione sia considerata essenziale per lo sviluppo del progetto;
-esista un accordo bilaterale di collaborazione scientifica e tecnologica fra l’Unione Europea e l’organizzazione internazionale stessa oppure il paese terzo in cui la sua sede legale è stabilita.

 

Beneficiari non eleggibili per il finanziamento

Le aziende che aderiscono alla Federazione Europea dell’Industria e delle Associazioni Farmaceutiche (EFPIA) e i partner associati a IMI2 non ricevono finanziamenti attraverso il programma IMI ma possono contribuire ai progetti con modalità in natura (‘in kind contributions’), per esempio mettendo a disposizione il tempo dei propri ricercatori, strumenti o risorse. Laddove rilevante per gli obiettivi di IMI2 sono ammessi anche contributi ‘in kind’ provenienti da paesi non-EU a patto che essi non superino il 30% dei costi eleggibili sostenuti dai paesi membri e associati al livello del programma stesso.

 

Tipologie progettuali e condizioni di partecipazione al programma

Le call vengono definite attraverso un work plan annuale diffuso sia attraverso il Participant Portal di Horizon 2020 sia attraverso il portale dell’IMI. Alcuni topic possono prevedere diverse cut-off date annuali. 
I programmi di lavoro IMI2 prevedono due tipi di azioni finanziabili:

- Research and Innovation Action (RIA, sia 1 stage che 2 stage)
- Coordination and Support Action (CSA).

Per presentare una RIA la condizione  minima per la partecipazione prevede la costituzione di un partenariato di almeno 3 diverse organizzazioni con sede legale in 3 diversi  stati membri dell’Unione Europea o paesi associati e che siano indipendenti secondo quanto definito nell’articolo 8 del Regolamento (UE) N. 1290/2013. Per la definizione di una CSA è sufficiente una sola entità legale stabilita in uno stato membro dell’Unione Europea o paese associato. In alcuni casi, debitamente specificati nel piano di lavoro annuale di IMI2, possono essere previste condizioni aggiuntive in riferimento a particolari direttive politiche o alla natura e agli obiettivi dell’azione stessa.

 

Modalità di finanziamento e durata dei progetti

Per ogni progetto finanziato il pagamento viene erogato attraverso un’unica rata. Per i beneficiari che ricevono fondi i costi diretti eleggibili sono rimborsati al 100%, senza distinzioni tra tipologia di attività, mentre i costi indiretti corrispondono ad un rimborso forfettario pari al 25% dei costi diretti eleggibili, esclusi quelli relativi ai subcontratti, ai costi per le risorse messe a disposizione da parti terze non utilizzate all’interno delle strutture del beneficiario e al supporto finanziario per parti terze. La durata del progetto può variare dai 2 ai 6 anni a seconda del topic e della tipologia progettuale.

La submission della proposta può essere effettuata esclusivamente per via telematica, attraverso il Participant Portal.

 

Link utili:

- Presentazione del programma IMI2 a cura del prof. Sbardella, rappresentante italiano nominato dal MIUR per il programma IMI 

Come sono definiti i topic del programma IMI2

Come trovare partner per partecipare al programma IMI2

- I progetti dell'Ateneo ad oggi finanziati da IMI 2

Ultima modifica: Mar 15 Gen 2019 - 08:13

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa