Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Procedure per acquisizione 24 CFU (D.M. n. 616 del 10 agosto 2017)

I 24 crediti formativi universitari o accademici riguardano le discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche necessarie per l’accesso al FIT (Formazione Iniziale e Tirocinio). Potranno essere acquisiti in forma:
- curriculare (inseriti nel piano di studio del corso di laurea)
- aggiuntiva (rispetto al piano di studi del corso di laurea)
- extra curriculare (Attività Formative Specifiche o corsi coerenti).
Per ottenere la certificazione dei 24 CFU è obbligatorio iscriversi secondo la procedura prevista nel regolamento come sottoindicata.

Offerta Formativa

Per garantire la possibilità di assolvere l’obbligo formativo relativo ai 24 CFU l’Università di Pisa, per l’anno accademico 2018-2019, offre:
- Attività Formative Specifiche (AFS) nelle discipline predette, appositamente sviluppate coerentemente con obiettivi formativi e contenuti indicati dall’art. 3 e dagli allegati A e B del D.M. 616/2017;
- Corsi coerenti attivati nei vari Corsi di Studi che hanno esplicitamente contenuti relativi alle discipline antro-psico-pedagogiche e alle metodologie e tecnologie didattiche (art. 3 e allegati A e B del D.M. 616/2017).
Le lezioni delle AFS si svolgeranno secondo il calendario pubblicato nella sezione Informazioni didattiche e saranno disponibili, in base alla disponibilità dei docenti, anche in diretta streaming e tramite repository delle riprese video.
La frequenza alle AFS NON è obbligatoria.

Pre-iscrizione


Domanda on-line:
La pre-iscrizione e la presentazione del piano di studi è possibile solo in via telematica, attraverso il portale “Alice” (http://www.studenti.unipi.it/), dal 10 gennaio al 21 gennaio 2019 fino alle ore 13,00 (seguendo le indicazioni della Guida per l’iscrizione).
Al momento della pre-iscrizione sarà richiesto di:
- compilare un questionario on line sul portale Alice per la presentazione del piano di studi da sottoporre al Comitato di gestione
- di caricare on line:
     - fotografia (primo piano) in formato jpeg o bitmap;
     - fotocopia fronte retro del documento identità in formato pdf;
     - formulario di immatricolazione (FORIMM) alla procedura di riconoscimento 24 CFU in formato pdf compilato e sottoscritto;
     - dichiarazione PF24;

- qualora si richieda il riconoscimento di esami sostenuti presso un altro Ateneo, caricare on line il modulo riconoscimento programma esame

- pagare la tassa di pre-iscrizione

Tasse di pre-iscrizione:
Entro il termine perentorio del 21 gennaio 2019 deve essere effettuato anche il pagamento della tassa di 50€ (34€ a titolo di oneri amministrativi e 16 € di bollo) unicamente tramite il MAV generato dal sistema al termine della pre-iscrizione on-line.
Sono esonerati totalmente dal pagamento degli oneri amministrativi:
- gli iscritti entro il 28 dicembre 2018 per l’anno accademico 2018/2019, ad un corso di laurea dell’Università di Pisa (Laurea, Laurea Magistrale, Laurea Specialistica e Laurea vecchio ordinamento o titoli equivalenti - escluso corso singolo di transizione-);
- le persone con disabilità, con riconoscimento dell’handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
- le persone con un’invalidità pari o superiore al 66%.
Oneri amministrativi e bollo non sono in alcun caso rimborsabili.

Piano di Studi

Il Piano di Studi può essere ordinario o individuale. In entrambi i casi il Piano di Studi dovrà contenere attività formative per un totale di almeno 24 CFU, prevedendo un minimo di 6 CFU in almeno 3 dei seguenti ambiti disciplinari: Pedagogia, Pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; Psicologia; Antropologia; Metodologie e tecnologie didattiche.

Piano di Studi ordinario
E’ un Piano di Studi nel quale non si richiede il riconoscimento di CFU acquisiti in precedenza, e che include solo le AFS attivate o i corsi coerenti secondo quanto richiesto dal D.M. 616/17. Il Piano di Studi ordinario è automaticamente approvato.

Piano di Studi individuale
E’ un Piano di Studi individuale quello che prevede:
A. il riconoscimento dei 24 CFU su attività pregresse;
B. il riconoscimento di parte dei 24 CFU su attività pregresse da integrare con AFS e/o con corsi coerenti e/o con corsi diversi dalle AFS e dai corsi coerenti;
C. l’inserimento (in mancanza di CFU pregressi) di corsi attivati presso l’Università di Pisa non ricompresi tra le AFS o nell’elenco dei corsi coerenti.
I Piani di Studi possono eccedere i 24 CFU ma a condizione che siano minimali. Per minimale si intende un piano di studi dal quale non è possibile togliere un insegnamento senza disattendere a quanto previsto dalla normativa (almeno 24 CFU in almeno tre ambiti disciplinari). Esempio: un piano di studi con 3 corsi da 9 CFU ciascuno è minimale. Un piano di studio con 4 corsi da 9 CFU ciascuno non è minimale, in quanto uno dei corsi può essere tolto senza alterare il numero minimo di CFU e degli ambiti previsti.
I Piani di Studi individuali saranno valutati dal Comitato di gestione del PF24 al fine della loro approvazione. Per la valutazione è indispensabile, in caso di attività formative pregresse acquisite presso altri Atenei, allegare i relativi programmi.
Entro un mese dalla presentazione del Piano di Studi, il Comitato di Gestione comunicherà l’esito della valutazione per e-mail. In caso di parere negativo, il Comitato di Gestione indicherà le AFS o corsi coerenti da includere nel piano di studi affinché sia approvato. Il Piano di Studi definito dal Comitato di Gestione non è ulteriormente modificabile.

Iscrizione

Per perfezionare l’iscrizione è necessario e sufficiente pagare la contribuzione prevista entro il 15 marzo 2019 (le iscrizioni saranno aperte dal 1 marzo 2019)
Il pagamento deve essere effettuato unicamente tramite il MAV generato dal sistema sulla base dei CFU da sostenere secondo il piano di studio approvato dal Comitato di Gestione
In caso di mancato pagamento della contribuzione entro il 15 marzo 2019, il corsista decade dal diritto di iscrizione per l’anno accademico in corso, senza possibilità di sanare la situazione.

Contribuzione per l’iscrizione:
è unica ed è costituita dalla somma dei singoli contributi dovuti per tutte le AFS e/o corsi coerenti ricompresi nel proprio piano di studi approvato dal Comitato di gestione. Per ogni singola AFS e/o singolo corso coerente da sostenere, è dovuto un contributo pari a € 90,00.
Sono esonerati totalmente (quindi l’iscrizione viene effettuata d’ufficio):
- gli iscritti entro il 28 dicembre 2018 ai corsi di dottorato dell’Università di Pisa (compresi quelli attivati in convenzione con altri atenei e di cui Pisa non è sede amministrativa) nell’anno accademico 2018/2019 e gli iscritti nell’anno accademico 2017/2018 in attesa di conseguire titolo;
- gli iscritti entro il 28 dicembre 2018 ad una scuola di specializzazione dell’Università di Pisa;
- gli iscritti entro 28 dicembre 2018 per l’anno accademico 2018/2019, ad un corso di laurea dell’Università di Pisa (Laurea, Laurea Magistrale, Laurea Specialistica e Laurea vecchio ordinamento o titoli equivalenti - escluso corso singolo di transizione-);
- le persone con disabilità, con riconoscimento dell’handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
- le persone con un’invalidità pari o superiore al 66%;
- coloro che presentano la richiesta di riduzione delle tasse d’iscrizione con un ISEE fino a € 13.000,00 entro il 12 febbraio 2019 ;
- I perfezionandi e i dottorandi della Scuola Normale Superiore di Pisa, della Scuola Sant’Anna di Pisa e della Scuola IMT Alti Studi di Lucca che presentano la richiesta di riduzione della contribuzione (entro il 12 febbraio 2019) sulla base di un ISEE uguale o inferiore a € 18.000,00.

Sono esonerati parzialmente coloro che presentano la richiesta di riduzione della contribuzione (entro il 12 febbraio 2019):
- con un ISEE oltre € 13.000,00 e fino a € 18.000,00 –il contributo è di € 50,00 per ogni AFS e/o corso coerente;
- con un ISEE oltre € 18.000,00 e fino a € 30.000,00 – il contributo è di € 80,00 per ogni AFS e/o corso coerente;
- i perfezionandi e i dottorandi della Scuola Normale Superiore di Pisa, della Scuola Sant’Anna di Pisa e della Scuola IMT Alti Studi di Lucca con un ISEE superiore a € 18.000,00 - il contributo è di € 65,00 per ogni AFS e/o corso coerente.

Per le modalità di pagamento della contribuzione e di richiesta di riduzione consultare il documento Contribuzione PF24.

Certificazione

Il Percorso di acquisizione dei 24 CFU si intende completato se, entro il 31 luglio 2019, il corsista abbia acquisito i CFU previsti nel proprio piano di studi approvato dal Comitato di Gestione. Il conseguimento di tutti i 24 CFU è condizione imprescindibile per ottenere da parte dell’Ateneo la certificazione (art. 3 comma 5 del D.M. 616/17)
Se entro tale data il corsista non consegue tutti i crediti previsti nel proprio piano di studi per ottenere la certificazione, dovrà pre-iscriversi nell’anno accademico successivo, con possibilità di far valere i CFU già acquisiti (anche sostenendo esami dei corsi singoli dopo il 31 luglio 2019).

Ultima modifica: Lun 21 Gen 2019 - 07:29

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa