Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Ripartenza UniPi: in arrivo circa 700 laptop e tablet per gli studenti

Pubblicato sul sito dell’Ateneo il bando per la loro assegnazione

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Abbattere il divario digitale e consentire a tutti di poter seguire le lezioni e le attività a distanza previste per i primi mesi del prossimo anno accademico. È questo l’obiettivo del bando che l’Università di Pisa ha appena pubblicato sul proprio sito web e che dà la possibilità ai propri studenti - in base al valore del loro ISEE e alla loro anzianità di iscrizione al proprio corso di laurea - di poter usufruire, in comodato d’uso gratuito temporaneo, di uno tra i circa 700 tablet e laptop messi a disposizioni dall’Ateneo. Si tratta di dispositivi di qualità che gli studenti potranno comunque usare come validi strumenti di studio e lavoro per tre anni dall’assegnazione, oltre che per seguire le lezioni.

 laptop+tablet.jpg

Per poter partecipare al bando è necessario risultare regolarmente iscritti all’anno accademico 2020/2021 alla data del 30 settembre 2020, termine ultimo per la presentazione delle domande; aver presentato, entro la stessa data, la richiesta di riduzione della contribuzione e avere un valore dell’ISEEU, o dell’ISEE corrente se minore, fino a 40.000,00 euro.

«Con questo bando completiamo il pacchetto di misure che l’Ateneo ha messo in campo per difendere il diritto allo studio e sostenere i suoi studenti in questo inizio di anno accademico così particolare – ha dichiarato il Rettore, Paolo Mancarella – L’Università di Pisa è pronta ad entrare ufficialmente nella fase 3 che vedrà, mi preme ricordarlo, la ripresa in presenza di molte delle sue attività di studio e di ricerca, a partire dal 56% dei suoi corsi di laurea e laurea magistrale».

Il bando è scaricabile a questo link.

  •  
  • 10 settembre 2020

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa