Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

A Paolo Bugliani il premio per la miglior tesi di dottorato di Anglistica

L’assegnista di ricerca del dipartimento di FiLeLi si è aggiudicato l'AIA/Carocci Dissertation Prize 2018

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

È stato assegnato a Paolo Bugliani l’AIA Dissertation Prize 2018, il prestigioso premio dell’Associazione Italiana di Anglistica per la miglior tesi di dottorato nell’ambito degli studi di letteratura, cultura o linguistica inglese. Paolo Bugliani ha conseguito il dottorato in Filologia, Letteratura e Linguistica presso il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica di Pisa, dove ora è assegnista di ricerca.

La tesi, supervisionata dai professori Roberta Ferrari e Arrigo Stara e intitolata Una modernità in sordina: Charles Lamb, il saggio, Elia, propone un’indagine ampia e accurata del genere saggistico, concentrando specificamente l’attenzione su uno dei prosatori inglesi più significativi del periodo romantico, Charles Lamb, autore degli Essays of Elia (1823) e dei Last Essays of Elia (1833). Lo studio di una figura come Lamb, a lungo tempo negletta in egual misura da critici e lettori, mira a riscoprire questa voce del Romanticismo inglese e a riconoscerle un posto di rilievo nell’ambito della pratica saggistica, sottolineandone al contempo ricchezza e modernità.

Lo scorso 18 maggio Paolo Bugliani è stato premiato dal presidente dell’Associazione Italiana di Anglistica, Giovanni Iamartino, nel corso del Seminario AIA che si è tenuto presso l’Università degli Studi di Macerata.
La tesi dottorale sarà pubblicata dall’editore Carocci di Roma.

AIA PRIZE MACERATA.jpg 
Il momento della premiazione. Da sinistra: Fernando Cioni (membro Direttivo AIA), Giovanni Iamartino (Presidente AIA), Paolo Bugliani, Massimo Sturiale (membro Direttivo AIA).

  •  
  • 21 maggio 2018

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa