Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Formula Student: sesto posto assoluto e terzo come ateneo per la squadra corse Unipi

La gara si è disputata dal 19 al 23 luglio nell’autodromo di Varano de' Melegari

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Sesto posto per la Squadra Corse dell'Università di Pisa che dal 19 al 23 luglio ha disputato la tappa italiana della competizione internazionale Formula Student all’autodromo di Varano de’ Melegari in provincia di Parma. I team partecipanti alla gara erano oltre 50, provenienti da tutta Europa, Italia e Germania in primis, e da molti paesi extra-europei. Un risultato dunque ottimo anche guardando ai soli atenei italiani, dove la quadra corse pisana si è classificata al terzo posto, alle spalle del Politecnico di Milano e dell'Università di Bologna.

e-team_UNIPI_1_inside.jpg

La competizione Formula Student, che fa capo alla SAE (Society of Automotive Engineers), prevede poi la valutazione del progetto, dei costi e la presentazione di un business plan della vettura, prova in cui il team dell’Ateneo ha ottenuto l’ottavo posto assoluto, oltre a quattro prove in pista, dove la vettura si è distinta egregiamente, ottenendo il quarto posto nella prova di accelerazione.

Grande soddisfazione quindi per gli oltre 70 studenti dalla squadra corse che quest’anno festeggia anche il suo decennale e per tutto l'ateneo pisano che, dopo il primo posto del 2015 negli eventi statici (progetto, costi e business plan), torna a brillare a livello internazionale, stavolta anche nella gara su pista.

e-team_UNIPI_2_inside.jpg

Kerub X, la vettura dell’ateneo presentata lo scorso 14 luglio in Piazza dei Miracoli, è stata interamente progettata e assemblata dagli studenti dell’ateneo pisano. Grazie al motore Honda CBR 4 cilindri, opportunamente elaborato e gestito elettronicamente, a sospensioni doulbe wishbone tipo Formula 1 e agli alettoni sia all’anteriore che al posteriore, è in grado di accelerare da 0 a 100km/h in meno di 4s e a raggiungere accelerazioni laterali in curva di quasi 2g.

Foto: l’e-team dell’Università di Pisa a Varano de' Melegari

  •  
  • 25 luglio 2017

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa