Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

SCIENZE POLITICHE

Corso di laurea

Piano di Studi


Curricula:


Curriculum Sociologico

Primo anno

  • Istituzioni di diritto pubblico (9 cfu)

    • Il corso si propone di fornire una conoscenza istituzionale del diritto pubblico, a partire dall’inquadramento storico delle vicende dello Stato italiano e dalla conoscenza dei principi della Costituzione repubblicana. Lo studente imparerà a cogliere la dimensione giuridica – e giuspubblicistica in particolare – che coinvolge molta parte dei fenomeni politici e sociali. Imparerà altresì a inquadrare i fenomeni a partire dalle regole giuridiche e dal sistema delle fonti del diritto vigente.
  • Storia delle dottrine politiche (9 cfu)

    • Il corso mira a ricostruire da un punto di vista storico-concettuale le principali categorie del pensiero politico moderno e contemporaneo, con particolare riferimento all’analisi delle dottrine elaborate dalla tradizione occidentale. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di mostrare una solida conoscenza dei concetti fondamentali e delle principali correnti del pensiero politico. Inoltre, lo studente conseguirà la capacità di analizzare il rapporto tra lo sviluppo della teoria politica, la formazione delle istituzioni politiche e l’evoluzione dei processi politici e sociali.
  • Storia delle istituzioni politiche (9 cfu)

    • Il corso sviluppa una riflessione sulla storia delle istituzioni politiche dall’Antico regime sino alla contemporaneità, soffermandosi sul ruolo delle Costituzioni, sul concetto di cittadinanza, sullo sviluppo del sistema amministrativo, sul consolidamento delle istituzioni democratiche. Obiettivo del corso è l’acquisizione da parte degli studenti di strumenti di comparazione tra contesti istituzionali diversi e utili alla comprensione della storia dello Stato inteso come organismo risultante dall’interazione continua tra istituzioni e società.
  • Economia politica (9 cfu)

    • Lo studente acquisirà una conoscenza sui meccanismi di allocazione delle risorse nei mercati concorrenziali e monopolistici. Lo studente sarà in grado di utilizzare alcuni semplici modelli riguardanti diversi importanti temi analizzati dalla macroeconomia (le politiche fiscale e monetarie, la crescita economica, la disoccupazione, l’inflazioni, ecc.). In fine lo studente sarà in grado di utilizzare i concetti di base della microeconomia, della macroeconomia e dell’economia internazionale per comprendere il dibattito tra le diverse scuole di pensiero riguardante la crisi economica attuale.
  • Diritto privato (6 cfu)

    • L’insegnamento di diritto privato, collocato al primo anno, mira a offrire una preparazione di base necessaria per formare ognuno dei profili professionali elencati in precedenza. Lo studente acquisisce competenze che riguardano l’ossatura fondamentale della disciplina privatistica, con particolare riferimento all’esplicarsi dell’autonomia privata e alla responsabilità civile. Ciò è fondamentale per le speciliazzazioni incentrate sui mercati e sui servizi
  • Sociologia (9 cfu)

    • Il corso ha l'obiettivo di fornire agli studenti conoscenze inerenti sia alle radici storiche e culturali del concetto di Società, sia alle principali trasformazioni che l’hanno caratterizzata nel corso del tempo. Attraverso l’utilizzo di un approccio storico-diacronico, il corso si pone l’obiettivo di fornire allo studente competenze in grado di leggere ‘criticamente’ le trasformazioni sociali, il ruolo dell’individuo (processi di individualizzazione ) all’interno dei vari sottosistemi sociali (famiglia, lavoro, politica, mercato); nonché individuare genesi e sviluppo delle nuove professioni, riconducendone le origini e le ragioni storiche al contesto sociale in rapida e profonda trasformazione (processi di globalizzazione).
  • Storia Contemporanea (9 cfu)

    • Il corso affronta le questioni cruciali della storia contemporanea, dalla Restaurazione fino agli anni cinquanta del Novecento, cercando di mettere in luce le interconnessioni tra accadimenti e fenomeni a livello planetario. In riferimento all’Ottocento saranno trattate le rivoluzioni europee, le contemporanee crisi asiatiche e la guerra civile americana. Saranno poi oggetto di particolare attenzione il nazionalismo, il razzismo e l'imperialismo. In relazione al Novecento, si riserverà uno sguardo specifico ai seguenti temi: guerre totali, guerre civili, totalitarismi, genocidi, guerra fredda. Questi fenomeni saranno esaminati intersecando chiavi di lettura di carattere culturale, politico, istituzionale, sociale ed economico. Alla fine del corso gli studenti avranno una solida conoscenza dei temi più importanti della storia contemporanea. Essi saranno consapevoli della rilevanza e dell’impatto di eventi cruciali del periodo oggetto di studio e potranno valutare criticamente come questi eventi hanno influenzato il mondo contemporaneo.
  • Secondo anno

  • Filosofia politica (9 cfu)

    • Il corso propone una analisi critica di testi filosofico-politici antichi e moderni, anche tramite strumenti ipertestuali, allo scopo di rendere lo studente consapevole dei nessi teoretici e storici fra le istituzioni, le decisioni e le argomentazioni politiche e i sistemi di saperi e di valori ispirati dalle filosofie.
  • Informatica: Modulo a scelta tra Gestione e Analisi dei Dati (GAD) e Comunicazione Digitale (CD) (3 cfu)

    • Il modulo Gestione e Analisi dei Dati (GAD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni. I temi trattati includono i modelli concettuali dei dati, i dati strutturati e le basi dati relazionali, i linguaggi di interrogazione per le basi di dati. Infine vengono presentate le principali tecniche usate nei data warehouse che permettono di effettuare analisi sui dati raccolti.

      Il modulo Comunicazione Digitale (CD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie per un utilizzo consapevole delle moderne tecnologie per la comunicazione digitale via rete. I contenuti sono strutturati in tre parti: nella prima si affronta il tema delle reti di calcolatori; nella seconda parte si trattano i temi del reperimento e della pubblicazione delle informazioni in rete, con particolare riferimento al web e alle sue applicazioni; nella terza parte sono presentati alcuni dei fenomeni più recenti di applicazione dell’informatica quali il social networking e l’organizzazione dei contenuti multimediali.
  • METODOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI (6 cfu)

    • Gli studenti acquisiranno le competenze necessarie a comprendere e a utilizzare le diverse prospettive metodologiche che caratterizzano le scienze sociali, in particolare la sociologia. Gli studenti impareranno a progettare un’indagine empirica in base a specifiche esigenze conoscitive, a scegliere tra metodi qualitativi e quantitativi ed a interpretare i risultati
  • Lingua inglese (9 cfu)

    • L’inglese è la lingua ufficiale, o una delle lingue ufficali, di molte nazioni in varie parti del mondo. Inoltre, è il veicolo di comunicazione per eccellenza tra persone che non sono di madrelingua. E’ naturale, quindi, che una buona conoscenza della lingua inglese sia auspicabile, se non indispensabile, in molti settori professionali. Ed è per questi motivi che la lingua inglese ha un ruolo importante all’interno del corso di laurea, dove lo studente avrà l’opportunità di consolidare le conoscenze acquisite durante il percorso scolastico, colmando eventuali lacune, e di migliorare le sue competenze in inglese, sia nella lingua scritta che nel parlato. Inoltre, entrerà in contatto con alcuni dei linguaggi settoriali che caratterizzano gli studi a Scienze Politiche, con un’attenzione particolare riservata al contesto internazionale.
  • Politica economica (6 cfu)

    • Come funzionano i mercati concorrenziali' Quali sono i loro vantaggi e limiti nell'allocare le risorse e promuovere il benessere sociale' In che modo le politiche pubbliche possono migliorare il loro funzionamento' Cosa sono i beni pubblici e le risorse comuni' Da cosa dipendono le inefficienze dei monopoli' Come si misura il reddito di una nazione e che relazione ha con la disoccupazione' Il corso prova a rispondere a queste e ad altre domande introducendo i temi principali della microeconomia e della macroeconomia. L'enfasi è posta sull'intuizione economica e sugli esempi e non sulla formalizzazione teorica. Lo studio dei principali argomenti di teoria, la soluzione degli esercizi e la lettura di articoli di giornale suggeriti aiutano a comprendere alcune delle principali questioni economiche, acquisire informazioni necessarie per prendere decisioni economiche, valutare potenziali e limiti delle politiche pubbliche e, soprattutto, non farsi prendere in giro dagli economisti.
  • Statistica (6 cfu)

    • Obiettivo dell’insegnamento è sviluppare nello studente la cultura statistica, ovvero la capacità di comprendere e usare correttamente i dati e le informazioni statistiche. Nella società odierna questa capacità è ormai fondamentale per esercitare in pieno il proprio diritto di cittadinanza. Una conoscenza dei metodi statistici di base è trasversale e utile in tutte le attività lavorative che richiedono competenze nella elaborazione, gestione, analisi e interpretazione dei dati relativi a fenomeni economici, aziendali e sociali, sia in ambito pubblico che privato.
      Il corso fornisce un’introduzione ai principali metodi e strumenti di base propri dello studio quantitativo dei fenomeni collettivi, con il duplice obiettivo di:
      a) sviluppare la capacità di interpretazione e valutazione critica di informazioni di natura statistica (lettura e comprensione di articoli su riviste e/o pubblicazioni specializzate),
      b) dotare lo studente di capacità di produzione e analisi autonoma di dati statistici.
  • Sociologia della comunicazione (6 cfu)

    • Lo studente che completerà il corso con successo possederà una conoscenza solida delle principali processi culturali e comunicativi della modernità. Più specificatamente lei o lui sarà in grado di comprendere le principali prospettive sociologiche sulla cultura dei media e come queste possono essere applicate allo studio della società umana. Lei o lui sarà in grado di identificare concetti teorici chiave dei maggiori teorici nel campo dei cultural & media studies, comparare le diverse prospettive teoriche quali la discourse analysis, l’analisi dell’industria culturale e la teorie dell’opinione pubblica, discutere della cultura dei media sulla base di questi concezioni sociologiche, sviluppare un progetto di ricerca fondato su fonti scientifiche e ricerca sul campo.
  • Diritto Pubblico Comparato (9 cfu)

    • Il corso fornisce competenze in materia di: 1)-Forme di stato e di governo; 2)-Diritti e libertà fondamentali; 3)-Controllo di costituzionalità delle leggi.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • Terzo anno

  • Scienza politica (9 cfu)

    • • Obiettivo del corso è fornire agli studenti i concetti, la metodologia e le nozioni utili a comprendere la natura dei processi e delle istituzioni politiche, le interazioni tra gli attori nel sistema politico, condizioni e fattori della partecipazione e dei movimenti politici, tipo e strumenti delle politiche pubbliche. Gli studenti apprendono come riconoscere quali sono i tipi, le interazioni e le dinamiche evolutive che caratterizzano le istituzioni pubbliche, gli attori che operano nel sistema politico, gli strumenti che possono accrescere l’efficacia dei processi decisionali – competenze necessarie a chiunque operi all’interno o a diretto contatto con la pubblica amministrazione
  • Prova finale (6 cfu)

    • Obiettivo della prova finale è verificare il raggiungimento, da parte del candidato, degli obiettivi di apprendimento definiti nell’ordinamento didattico del corso di laurea. La prova consiste nella presentazione orale, da parte del candidato, di un proprio elaborato scritto, di fronte ad un’apposita commissione di laurea. Il documento scritto può essere realizzato con l’ausilio di strumenti informatici e telematici e può essere espresso in lingua comunitaria. La presentazione orale può avvalersi degli stessi mezzi tecnologici ed essere esposta in lingua comunitaria. L’elaborato scritto può: costituire un approfondimento anche bibliografico su contenuti disciplinari specifici affrontati nell’ambito del percorso di studi; prevedere un percorso interdisciplinare comparativo relativo a fenomeni istituzionali e organizzativi caratteristici delle società contemporanea; costituire una proposta di soluzione ad una problematica concreta, anche incontrata nell’ambito di un’esperienza di stage o di lavoro, fondata sull’applicazione di nozioni e metodi di analisi appresi in diversi ambiti di studio.
  • Sociologia Economica e dello Sviluppo (12 cfu)

    • MODULO DI SOCIOLOGIA ECONOMICA Lo studente che completa con successo il corso potrà mostrare una solida conoscenza su principali presupposti e approcci teorici e di ricerca nell'ambito della disciplina, oltre che un approfondimento su alcuni contenuti e oggetti specifici. In particolare, dovrebbe sviluppare adeguate conoscenze in termini di:
      - principali presupposti teorici dello studio dei processi economici ed ecologici in ambito sociologico
      - elementi di confronto tra discipline economiche e sociologiche nello studio dell'economia
      - economia e società: perché l'azione economica è radicata nei processi e contesti sociali e naturali; ruolo dei processi istituzionali nelle economie primitive, arcaiche e moderne
      - principali campi di indagine in sociologia economica (es. lavoro, produzione, processi organizzativi, sistemi economici e sviluppo locale e di comunità, sistemi di welfare capitalism) e approfondimenti su alcuni oggetti specifici
      - sviluppo locale tra economia, ecologia e società
      MODULO SOCIOLOGIA DELLO SVILUPPO
      Rassegna storico-critica delle teorie dello sviluppo e loro applicazione alla contemporaneità europea ed internazionale

  • Sociologia Politica (6 cfu)

    • Il corso permette allo studente di mettersi in relazione con la realtà politica e istituzionale, a livello locale e a livello nazionale, e di acquisire gli strumenti cognitivi per orientarsi all’interno della realtà politico-istituzionale e dei suoi attori. Lo studente acquisisce una cassetta degli attrezzi sociologica con cui comprendere i nuovi fenomeni delle società contemporanee, delle democrazie contemporanee e delle più recenti crisi sociali e politiche. L’obiettivo del corso è formare studenti che saranno in grado non solo di conoscere i meccanismi della politica, ma anche di svelarne le possibili manipolazioni. Una formazione in cui si affrontano congiuntamente ricerca teorica e empirica nel rapporto tra mutamento sociale e mutamento politico, sia in relazione ai singoli temi, sia ai principali autori della disciplina. Il corso si rivolge allo studente che intende proseguire la sua attività nella ricerca sociale e politica e allo stesso tempo allo studente che si propone di lavorare nella pubblica amministrazione.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR6 Seconda lingua a scelta

    • Scegliere una delle lingue presenti nel gruppo
    • Lo spagnolo della politica e delle scienze sociali (6 cfu)

      • Lo studente che avrà completato il corso sarà capace di comprendere testi scritti e orali di tipo politico e sociale, e acquisirà la capacità di: - comunicare riguardo a tematiche inerenti le scienze politiche e sociali - comprendere la retorica della comunicazione politica -raggiungere il livello B1 (CEFR) -analizzare testi specialistici
    • Lingua tedesca (6 cfu)

      • Conoscenza della lingua tedesca scritta e parlata
    • Lingua inglese 2 (6 cfu)

      • Approfondimento delle competenze linguistiche
    • Lingua francese (6 cfu)

      • Conoscenza'della'cultura'francofona''delle'problematiche'sociali'specifiche'francesi' Lo studente è capace di leggere e scrivere documenti di uso comune con l’aiuto degli strumenti reperibili anche online
  • 3 cfu a scelta nel gruppo GR8 Tirocini e Workshop

    • Gli studenti possono assolvere i crediti di tirocinio attraverso le attività previste dal gruppo
    • Tirocini (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • Tirocini a scelta (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • WORKSHOP 3 (3 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP 1 (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO D (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO A (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO C (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO E (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO B (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP 2 (2 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo GR3 Approfondimento sociologico

    • Scegliere due delle attività formative presenti nel gruppo
    • Trasformazioni sociali e sviluppo sociale (6 cfu)

      • Gli studenti acquisiranno competenze nell’ambito della lettura e dell’analisi delle dinamiche di trasformazione sociale, al fine di coglierne gli elementi di complessità.
    • Genere e processi di sviluppo (6 cfu)

      • Gli studenti acquisiranno competenze nell’ambito dell’analisi del ruolo delle donne sia nei paesi cosiddetti sviluppati sia nei paesi in via di sviluppo
    • Sociologia dell’ambiente e del territorio (6 cfu)

      • Lo studente sarà in grado di dimostrare una solida conoscenza delle principali teorie urbane e delle questioni ambientali Sarà in grado di interpretare l’impatto della globalizzazione sulle città e avrà la capacità di comprendere differenti contesti urbani Sarà in grado di analizzare in modo critico le interazioni fra ambiente fisico, organizzazione sociale e comportamenti sociali
    • Sociologia dell’educazione (6 cfu)

      • Attraverso un’analisi delle principali teorie di riferimento, il corso mira all’acquisizione di conoscenze dei sistemi educativi e formativi e dell’organizzazione scolastica, mettendone in luce le distorsioni: segregazione formativa, dispersione scolastica, basse percentuali di laureati/e ecc. Analizzando poi criticamente il sistema come agenzia di socializzazione intende fornire competenze relative alla costruzione di una didattica innovativa e di contenuti attenti alle differenze di genere e al contributo dei saperi femminili, alla luce dei cambiamenti sociali.

  • Curriculum Economico

    Primo anno

  • Istituzioni di diritto pubblico (9 cfu)

    • Il corso si propone di fornire una conoscenza istituzionale del diritto pubblico, a partire dall’inquadramento storico delle vicende dello Stato italiano e dalla conoscenza dei principi della Costituzione repubblicana. Lo studente imparerà a cogliere la dimensione giuridica – e giuspubblicistica in particolare – che coinvolge molta parte dei fenomeni politici e sociali. Imparerà altresì a inquadrare i fenomeni a partire dalle regole giuridiche e dal sistema delle fonti del diritto vigente.
  • Storia Contemporanea (9 cfu)

    • Il corso affronta le questioni cruciali della storia contemporanea, dalla Restaurazione fino agli anni cinquanta del Novecento, cercando di mettere in luce le interconnessioni tra accadimenti e fenomeni a livello planetario. In riferimento all’Ottocento saranno trattate le rivoluzioni europee, le contemporanee crisi asiatiche e la guerra civile americana. Saranno poi oggetto di particolare attenzione il nazionalismo, il razzismo e l'imperialismo. In relazione al Novecento, si riserverà uno sguardo specifico ai seguenti temi: guerre totali, guerre civili, totalitarismi, genocidi, guerra fredda. Questi fenomeni saranno esaminati intersecando chiavi di lettura di carattere culturale, politico, istituzionale, sociale ed economico. Alla fine del corso gli studenti avranno una solida conoscenza dei temi più importanti della storia contemporanea. Essi saranno consapevoli della rilevanza e dell’impatto di eventi cruciali del periodo oggetto di studio e potranno valutare criticamente come questi eventi hanno influenzato il mondo contemporaneo.
  • Storia delle dottrine politiche (9 cfu)

    • Il corso mira a ricostruire da un punto di vista storico-concettuale le principali categorie del pensiero politico moderno e contemporaneo, con particolare riferimento all’analisi delle dottrine elaborate dalla tradizione occidentale. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di mostrare una solida conoscenza dei concetti fondamentali e delle principali correnti del pensiero politico. Inoltre, lo studente conseguirà la capacità di analizzare il rapporto tra lo sviluppo della teoria politica, la formazione delle istituzioni politiche e l’evoluzione dei processi politici e sociali.
  • Storia delle istituzioni politiche (9 cfu)

    • Il corso sviluppa una riflessione sulla storia delle istituzioni politiche dall’Antico regime sino alla contemporaneità, soffermandosi sul ruolo delle Costituzioni, sul concetto di cittadinanza, sullo sviluppo del sistema amministrativo, sul consolidamento delle istituzioni democratiche. Obiettivo del corso è l’acquisizione da parte degli studenti di strumenti di comparazione tra contesti istituzionali diversi e utili alla comprensione della storia dello Stato inteso come organismo risultante dall’interazione continua tra istituzioni e società.
  • Economia politica (9 cfu)

    • Lo studente acquisirà una conoscenza sui meccanismi di allocazione delle risorse nei mercati concorrenziali e monopolistici. Lo studente sarà in grado di utilizzare alcuni semplici modelli riguardanti diversi importanti temi analizzati dalla macroeconomia (le politiche fiscale e monetarie, la crescita economica, la disoccupazione, l’inflazioni, ecc.). In fine lo studente sarà in grado di utilizzare i concetti di base della microeconomia, della macroeconomia e dell’economia internazionale per comprendere il dibattito tra le diverse scuole di pensiero riguardante la crisi economica attuale.
  • Diritto privato (6 cfu)

    • L’insegnamento di diritto privato, collocato al primo anno, mira a offrire una preparazione di base necessaria per formare ognuno dei profili professionali elencati in precedenza. Lo studente acquisisce competenze che riguardano l’ossatura fondamentale della disciplina privatistica, con particolare riferimento all’esplicarsi dell’autonomia privata e alla responsabilità civile. Ciò è fondamentale per le speciliazzazioni incentrate sui mercati e sui servizi
  • Sociologia (9 cfu)

    • Il corso ha l'obiettivo di fornire agli studenti conoscenze inerenti sia alle radici storiche e culturali del concetto di Società, sia alle principali trasformazioni che l’hanno caratterizzata nel corso del tempo. Attraverso l’utilizzo di un approccio storico-diacronico, il corso si pone l’obiettivo di fornire allo studente competenze in grado di leggere ‘criticamente’ le trasformazioni sociali, il ruolo dell’individuo (processi di individualizzazione ) all’interno dei vari sottosistemi sociali (famiglia, lavoro, politica, mercato); nonché individuare genesi e sviluppo delle nuove professioni, riconducendone le origini e le ragioni storiche al contesto sociale in rapida e profonda trasformazione (processi di globalizzazione).
  • Secondo anno

  • Filosofia politica (9 cfu)

    • Il corso propone una analisi critica di testi filosofico-politici antichi e moderni, anche tramite strumenti ipertestuali, allo scopo di rendere lo studente consapevole dei nessi teoretici e storici fra le istituzioni, le decisioni e le argomentazioni politiche e i sistemi di saperi e di valori ispirati dalle filosofie.
  • Informatica: Modulo a scelta tra Gestione e Analisi dei Dati (GAD) e Comunicazione Digitale (CD) (3 cfu)

    • Il modulo Gestione e Analisi dei Dati (GAD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni. I temi trattati includono i modelli concettuali dei dati, i dati strutturati e le basi dati relazionali, i linguaggi di interrogazione per le basi di dati. Infine vengono presentate le principali tecniche usate nei data warehouse che permettono di effettuare analisi sui dati raccolti.

      Il modulo Comunicazione Digitale (CD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie per un utilizzo consapevole delle moderne tecnologie per la comunicazione digitale via rete. I contenuti sono strutturati in tre parti: nella prima si affronta il tema delle reti di calcolatori; nella seconda parte si trattano i temi del reperimento e della pubblicazione delle informazioni in rete, con particolare riferimento al web e alle sue applicazioni; nella terza parte sono presentati alcuni dei fenomeni più recenti di applicazione dell’informatica quali il social networking e l’organizzazione dei contenuti multimediali.
  • METODOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI (6 cfu)

    • Gli studenti acquisiranno le competenze necessarie a comprendere e a utilizzare le diverse prospettive metodologiche che caratterizzano le scienze sociali, in particolare la sociologia. Gli studenti impareranno a progettare un’indagine empirica in base a specifiche esigenze conoscitive, a scegliere tra metodi qualitativi e quantitativi ed a interpretare i risultati
  • Statistica (6 cfu)

    • Obiettivo dell’insegnamento è sviluppare nello studente la cultura statistica, ovvero la capacità di comprendere e usare correttamente i dati e le informazioni statistiche. Nella società odierna questa capacità è ormai fondamentale per esercitare in pieno il proprio diritto di cittadinanza. Una conoscenza dei metodi statistici di base è trasversale e utile in tutte le attività lavorative che richiedono competenze nella elaborazione, gestione, analisi e interpretazione dei dati relativi a fenomeni economici, aziendali e sociali, sia in ambito pubblico che privato.
      Il corso fornisce un’introduzione ai principali metodi e strumenti di base propri dello studio quantitativo dei fenomeni collettivi, con il duplice obiettivo di:
      a) sviluppare la capacità di interpretazione e valutazione critica di informazioni di natura statistica (lettura e comprensione di articoli su riviste e/o pubblicazioni specializzate),
      b) dotare lo studente di capacità di produzione e analisi autonoma di dati statistici.
  • Lingua inglese (9 cfu)

    • L’inglese è la lingua ufficiale, o una delle lingue ufficali, di molte nazioni in varie parti del mondo. Inoltre, è il veicolo di comunicazione per eccellenza tra persone che non sono di madrelingua. E’ naturale, quindi, che una buona conoscenza della lingua inglese sia auspicabile, se non indispensabile, in molti settori professionali. Ed è per questi motivi che la lingua inglese ha un ruolo importante all’interno del corso di laurea, dove lo studente avrà l’opportunità di consolidare le conoscenze acquisite durante il percorso scolastico, colmando eventuali lacune, e di migliorare le sue competenze in inglese, sia nella lingua scritta che nel parlato. Inoltre, entrerà in contatto con alcuni dei linguaggi settoriali che caratterizzano gli studi a Scienze Politiche, con un’attenzione particolare riservata al contesto internazionale.
  • Politica economica (6 cfu)

    • Come funzionano i mercati concorrenziali' Quali sono i loro vantaggi e limiti nell'allocare le risorse e promuovere il benessere sociale' In che modo le politiche pubbliche possono migliorare il loro funzionamento' Cosa sono i beni pubblici e le risorse comuni' Da cosa dipendono le inefficienze dei monopoli' Come si misura il reddito di una nazione e che relazione ha con la disoccupazione' Il corso prova a rispondere a queste e ad altre domande introducendo i temi principali della microeconomia e della macroeconomia. L'enfasi è posta sull'intuizione economica e sugli esempi e non sulla formalizzazione teorica. Lo studio dei principali argomenti di teoria, la soluzione degli esercizi e la lettura di articoli di giornale suggeriti aiutano a comprendere alcune delle principali questioni economiche, acquisire informazioni necessarie per prendere decisioni economiche, valutare potenziali e limiti delle politiche pubbliche e, soprattutto, non farsi prendere in giro dagli economisti.
  • Sociologia della comunicazione (6 cfu)

    • Lo studente che completerà il corso con successo possederà una conoscenza solida delle principali processi culturali e comunicativi della modernità. Più specificatamente lei o lui sarà in grado di comprendere le principali prospettive sociologiche sulla cultura dei media e come queste possono essere applicate allo studio della società umana. Lei o lui sarà in grado di identificare concetti teorici chiave dei maggiori teorici nel campo dei cultural & media studies, comparare le diverse prospettive teoriche quali la discourse analysis, l’analisi dell’industria culturale e la teorie dell’opinione pubblica, discutere della cultura dei media sulla base di questi concezioni sociologiche, sviluppare un progetto di ricerca fondato su fonti scientifiche e ricerca sul campo.
  • Diritto Pubblico Comparato (9 cfu)

    • Il corso fornisce competenze in materia di: 1)-Forme di stato e di governo; 2)-Diritti e libertà fondamentali; 3)-Controllo di costituzionalità delle leggi.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • Terzo anno

  • Scienza politica (9 cfu)

    • • Obiettivo del corso è fornire agli studenti i concetti, la metodologia e le nozioni utili a comprendere la natura dei processi e delle istituzioni politiche, le interazioni tra gli attori nel sistema politico, condizioni e fattori della partecipazione e dei movimenti politici, tipo e strumenti delle politiche pubbliche. Gli studenti apprendono come riconoscere quali sono i tipi, le interazioni e le dinamiche evolutive che caratterizzano le istituzioni pubbliche, gli attori che operano nel sistema politico, gli strumenti che possono accrescere l’efficacia dei processi decisionali – competenze necessarie a chiunque operi all’interno o a diretto contatto con la pubblica amministrazione
  • Economia applicata Internazionale (9 cfu)

    • Il corso è dedicato all’esposizione dei principali strumenti di giustificazione, descrizione ed analisi del commercio internazionale di beni e servizi. Il corso affronta inoltre gli aspetti monetari e finanziari nei rapporti tra Stati diversi. L’obiettivo principale è di fornire alcuni utili strumenti di rappresentazione e comprensione dei principali fenomeni economici internazionali. Queste competenze, una volta acquisite dallo studente, gli permetteranno, da un lato, di proseguire in corsi di studi riguardanti aspetti tecnici degli scambi con l’estero oppure approfondimenti analitici delle tematiche introdotte dal corso in oggetto; dall’altro, nel caso di ingresso diretto nel mercato del lavoro, le competenze acquisite permetteranno di inquadrare singoli e specifici eventi commerciali in un più ampio quadro di transazioni internazionali e di cogliere il nesso logico che intercorre tra eventi di natura e dimensioni diverse.
  • Prova finale (6 cfu)

    • Obiettivo della prova finale è verificare il raggiungimento, da parte del candidato, degli obiettivi di apprendimento definiti nell’ordinamento didattico del corso di laurea. La prova consiste nella presentazione orale, da parte del candidato, di un proprio elaborato scritto, di fronte ad un’apposita commissione di laurea. Il documento scritto può essere realizzato con l’ausilio di strumenti informatici e telematici e può essere espresso in lingua comunitaria. La presentazione orale può avvalersi degli stessi mezzi tecnologici ed essere esposta in lingua comunitaria. L’elaborato scritto può: costituire un approfondimento anche bibliografico su contenuti disciplinari specifici affrontati nell’ambito del percorso di studi; prevedere un percorso interdisciplinare comparativo relativo a fenomeni istituzionali e organizzativi caratteristici delle società contemporanea; costituire una proposta di soluzione ad una problematica concreta, anche incontrata nell’ambito di un’esperienza di stage o di lavoro, fondata sull’applicazione di nozioni e metodi di analisi appresi in diversi ambiti di studio.
  • Economia del settore pubblico (9 cfu)

    • Gli studenti dovrebbero acquisire una solida conoscenza delle basi teoriche di efficienza economica a sostegno dell’intervento pubblico in un sistema economico ed essere in grado di valutare criticamente le politiche pubbliche messe in atto nei paesi sviluppati. Dovrebbero anche acquisire capacità di gestire le problematiche connesse a decisioni di natura pubblica
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR6 Seconda lingua a scelta

    • Scegliere una delle lingue presenti nel gruppo
    • Lo spagnolo della politica e delle scienze sociali (6 cfu)

      • Lo studente che avrà completato il corso sarà capace di comprendere testi scritti e orali di tipo politico e sociale, e acquisirà la capacità di: - comunicare riguardo a tematiche inerenti le scienze politiche e sociali - comprendere la retorica della comunicazione politica -raggiungere il livello B1 (CEFR) -analizzare testi specialistici
    • Lingua tedesca (6 cfu)

      • Conoscenza della lingua tedesca scritta e parlata
    • Lingua inglese 2 (6 cfu)

      • Approfondimento delle competenze linguistiche
    • Lingua francese (6 cfu)

      • Conoscenza'della'cultura'francofona''delle'problematiche'sociali'specifiche'francesi' Lo studente è capace di leggere e scrivere documenti di uso comune con l’aiuto degli strumenti reperibili anche online
  • 3 cfu a scelta nel gruppo GR8 Tirocini e Workshop

    • Gli studenti possono assolvere i crediti di tirocinio attraverso le attività previste dal gruppo
    • Tirocini (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • Tirocini a scelta (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • WORKSHOP 3 (3 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP 1 (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO D (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO A (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO C (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO E (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO B (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP 2 (2 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo GR2 Approfondimento economico

    • Scegliere due delle attività formative presenti nel gruppo
    • Economia del Benessere (6 cfu)

      • Gli studenti dovrebbero acquisire consapevolezza dei problemi teorici insiti nella individuazione e calcolo delle misure di benessere individuali ed aggregate. Dovrebbero imparare a valutare i costi in termini di efficienza economica delle diverse forme di tassazione in modo da essere in grado di valutare sotto tale profilo le politiche fiscali adottate in un sistema economico reale
    • Economia della tassazione e della spesa pubblica (6 cfu)

      • Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di comprendere il ruolo della tassazione e della spesa pubblica nell'economia, sia a livello nazionale che a livello locale. In particolare, lo studente sarà in grado di identificare i principali tipi di tributi a livello nazionale, regionale e locale, e le varie forme che la spesa pubblica può assumere nei suddetti livelli; di valutare quali sono le ragioni a favore e quelle contro per l'assegnazione della responsabilità di una specifica tipologia di tassazione e di spesa a un determinato livello di governo; di capire come la tassazione e la spesa pubblica ai vari livelli incidono sul comportamento degli agenti economici.
    • Storia del pensiero economico (6 cfu)

      • Il corso intende offrire allo studente le competenze necessarie per comprendere come le leggi che governano le azioni economiche individuali non sono indipendenti dalle più generali leggi dello sviluppo economico e sociale. Viene perciò approfondito lo studio delle relazioni economiche internazionali e delle crisi economico-finanziarie, considerate anche nelle loro ricadute sociali, geo-politiche e istituzionali, con particolare riferimento al rapporto tra Stato e mercato.
    • Metodi Demografici per Operatori Sociali (6 cfu)

      • Il corso si propone di dare i principi base della disciplina demografica in modo da fornire agli studenti, siano essi operatori nel sociale in senso stretto (L39), come operatori indirizzati verso lo sviluppo locale (L36), la capacità di cogliere ed eventualmente avviare una prima interpretazione degli aspetti quantitativi e qualitativi della popolazione.
    • Economia politica: politiche fiscali e monetarie (6 cfu)

      • Lo studente acquisirà una conoscenza sugli strumenti di politica monetaria e fiscale che gli permetteranno di analizzare le decisioni dei governi e delle banche centrali e la loro influenza sui mercati finanziari e reali. Gli strumenti teorici sviluppati nel corso consentono di comprendere il dibattito in corso tra diverse scuole di pensiero circa le cause e le implicazioni di politica economica della recente crisi.
    • Laboratorio di analisi dei dati (6 cfu)

      • L'obiettivo dell’insegnamento è fornire strumenti di analisi e di gestione di dati al fine di integrare e migliorare le competenze per interpretare i dati e comunicare in modo efficace i risultati ottenuti. Gli studenti useranno foglio elettronico e software R attraverso esempi di applicazioni concrete. Al termine del laboratorio lo studente dovrà dimostrare di conoscere le tecniche basilari di analisi dei dati, essere in grado di metterle in pratica in autonomia utilizzando il software di analisi e di scrivere una relazione sui risultati ottenuti.
    • Economia comportamentale: teoria della scelta (6 cfu)

      • L’obiettivo del corso è quello di illustrare le caratteristiche principali del campo di indagine dell’economia comportamentale soffermandosi soprattutto, attraverso la discussione di evidenze empiriche e casi sperimentali, sul tema delle scelta del consumatore. In particolare, si analizzeranno le motivazioni alla base del processo di scelta sia condizioni di certezza che di incertezza.

  • Curriculum Storico-Politico

    Primo anno

  • Istituzioni di diritto pubblico (9 cfu)

    • Il corso si propone di fornire una conoscenza istituzionale del diritto pubblico, a partire dall’inquadramento storico delle vicende dello Stato italiano e dalla conoscenza dei principi della Costituzione repubblicana. Lo studente imparerà a cogliere la dimensione giuridica – e giuspubblicistica in particolare – che coinvolge molta parte dei fenomeni politici e sociali. Imparerà altresì a inquadrare i fenomeni a partire dalle regole giuridiche e dal sistema delle fonti del diritto vigente.
  • Storia Contemporanea (9 cfu)

    • Il corso affronta le questioni cruciali della storia contemporanea, dalla Restaurazione fino agli anni cinquanta del Novecento, cercando di mettere in luce le interconnessioni tra accadimenti e fenomeni a livello planetario. In riferimento all’Ottocento saranno trattate le rivoluzioni europee, le contemporanee crisi asiatiche e la guerra civile americana. Saranno poi oggetto di particolare attenzione il nazionalismo, il razzismo e l'imperialismo. In relazione al Novecento, si riserverà uno sguardo specifico ai seguenti temi: guerre totali, guerre civili, totalitarismi, genocidi, guerra fredda. Questi fenomeni saranno esaminati intersecando chiavi di lettura di carattere culturale, politico, istituzionale, sociale ed economico. Alla fine del corso gli studenti avranno una solida conoscenza dei temi più importanti della storia contemporanea. Essi saranno consapevoli della rilevanza e dell’impatto di eventi cruciali del periodo oggetto di studio e potranno valutare criticamente come questi eventi hanno influenzato il mondo contemporaneo.
  • Storia delle dottrine politiche (9 cfu)

    • Il corso mira a ricostruire da un punto di vista storico-concettuale le principali categorie del pensiero politico moderno e contemporaneo, con particolare riferimento all’analisi delle dottrine elaborate dalla tradizione occidentale. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di mostrare una solida conoscenza dei concetti fondamentali e delle principali correnti del pensiero politico. Inoltre, lo studente conseguirà la capacità di analizzare il rapporto tra lo sviluppo della teoria politica, la formazione delle istituzioni politiche e l’evoluzione dei processi politici e sociali.
  • Storia delle istituzioni politiche (9 cfu)

    • Il corso sviluppa una riflessione sulla storia delle istituzioni politiche dall’Antico regime sino alla contemporaneità, soffermandosi sul ruolo delle Costituzioni, sul concetto di cittadinanza, sullo sviluppo del sistema amministrativo, sul consolidamento delle istituzioni democratiche. Obiettivo del corso è l’acquisizione da parte degli studenti di strumenti di comparazione tra contesti istituzionali diversi e utili alla comprensione della storia dello Stato inteso come organismo risultante dall’interazione continua tra istituzioni e società.
  • Economia politica (9 cfu)

    • Lo studente acquisirà una conoscenza sui meccanismi di allocazione delle risorse nei mercati concorrenziali e monopolistici. Lo studente sarà in grado di utilizzare alcuni semplici modelli riguardanti diversi importanti temi analizzati dalla macroeconomia (le politiche fiscale e monetarie, la crescita economica, la disoccupazione, l’inflazioni, ecc.). In fine lo studente sarà in grado di utilizzare i concetti di base della microeconomia, della macroeconomia e dell’economia internazionale per comprendere il dibattito tra le diverse scuole di pensiero riguardante la crisi economica attuale.
  • Diritto privato (6 cfu)

    • L’insegnamento di diritto privato, collocato al primo anno, mira a offrire una preparazione di base necessaria per formare ognuno dei profili professionali elencati in precedenza. Lo studente acquisisce competenze che riguardano l’ossatura fondamentale della disciplina privatistica, con particolare riferimento all’esplicarsi dell’autonomia privata e alla responsabilità civile. Ciò è fondamentale per le speciliazzazioni incentrate sui mercati e sui servizi
  • Sociologia (9 cfu)

    • Il corso ha l'obiettivo di fornire agli studenti conoscenze inerenti sia alle radici storiche e culturali del concetto di Società, sia alle principali trasformazioni che l’hanno caratterizzata nel corso del tempo. Attraverso l’utilizzo di un approccio storico-diacronico, il corso si pone l’obiettivo di fornire allo studente competenze in grado di leggere ‘criticamente’ le trasformazioni sociali, il ruolo dell’individuo (processi di individualizzazione ) all’interno dei vari sottosistemi sociali (famiglia, lavoro, politica, mercato); nonché individuare genesi e sviluppo delle nuove professioni, riconducendone le origini e le ragioni storiche al contesto sociale in rapida e profonda trasformazione (processi di globalizzazione).
  • Secondo anno

  • Filosofia politica (9 cfu)

    • Il corso propone una analisi critica di testi filosofico-politici antichi e moderni, anche tramite strumenti ipertestuali, allo scopo di rendere lo studente consapevole dei nessi teoretici e storici fra le istituzioni, le decisioni e le argomentazioni politiche e i sistemi di saperi e di valori ispirati dalle filosofie.
  • Informatica: Modulo a scelta tra Gestione e Analisi dei Dati (GAD) e Comunicazione Digitale (CD) (3 cfu)

    • Il modulo Gestione e Analisi dei Dati (GAD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni. I temi trattati includono i modelli concettuali dei dati, i dati strutturati e le basi dati relazionali, i linguaggi di interrogazione per le basi di dati. Infine vengono presentate le principali tecniche usate nei data warehouse che permettono di effettuare analisi sui dati raccolti.

      Il modulo Comunicazione Digitale (CD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie per un utilizzo consapevole delle moderne tecnologie per la comunicazione digitale via rete. I contenuti sono strutturati in tre parti: nella prima si affronta il tema delle reti di calcolatori; nella seconda parte si trattano i temi del reperimento e della pubblicazione delle informazioni in rete, con particolare riferimento al web e alle sue applicazioni; nella terza parte sono presentati alcuni dei fenomeni più recenti di applicazione dell’informatica quali il social networking e l’organizzazione dei contenuti multimediali.
  • METODOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI (6 cfu)

    • Gli studenti acquisiranno le competenze necessarie a comprendere e a utilizzare le diverse prospettive metodologiche che caratterizzano le scienze sociali, in particolare la sociologia. Gli studenti impareranno a progettare un’indagine empirica in base a specifiche esigenze conoscitive, a scegliere tra metodi qualitativi e quantitativi ed a interpretare i risultati
  • Lingua inglese (9 cfu)

    • L’inglese è la lingua ufficiale, o una delle lingue ufficali, di molte nazioni in varie parti del mondo. Inoltre, è il veicolo di comunicazione per eccellenza tra persone che non sono di madrelingua. E’ naturale, quindi, che una buona conoscenza della lingua inglese sia auspicabile, se non indispensabile, in molti settori professionali. Ed è per questi motivi che la lingua inglese ha un ruolo importante all’interno del corso di laurea, dove lo studente avrà l’opportunità di consolidare le conoscenze acquisite durante il percorso scolastico, colmando eventuali lacune, e di migliorare le sue competenze in inglese, sia nella lingua scritta che nel parlato. Inoltre, entrerà in contatto con alcuni dei linguaggi settoriali che caratterizzano gli studi a Scienze Politiche, con un’attenzione particolare riservata al contesto internazionale.
  • Politica economica (6 cfu)

    • Come funzionano i mercati concorrenziali' Quali sono i loro vantaggi e limiti nell'allocare le risorse e promuovere il benessere sociale' In che modo le politiche pubbliche possono migliorare il loro funzionamento' Cosa sono i beni pubblici e le risorse comuni' Da cosa dipendono le inefficienze dei monopoli' Come si misura il reddito di una nazione e che relazione ha con la disoccupazione' Il corso prova a rispondere a queste e ad altre domande introducendo i temi principali della microeconomia e della macroeconomia. L'enfasi è posta sull'intuizione economica e sugli esempi e non sulla formalizzazione teorica. Lo studio dei principali argomenti di teoria, la soluzione degli esercizi e la lettura di articoli di giornale suggeriti aiutano a comprendere alcune delle principali questioni economiche, acquisire informazioni necessarie per prendere decisioni economiche, valutare potenziali e limiti delle politiche pubbliche e, soprattutto, non farsi prendere in giro dagli economisti.
  • Statistica (6 cfu)

    • Obiettivo dell’insegnamento è sviluppare nello studente la cultura statistica, ovvero la capacità di comprendere e usare correttamente i dati e le informazioni statistiche. Nella società odierna questa capacità è ormai fondamentale per esercitare in pieno il proprio diritto di cittadinanza. Una conoscenza dei metodi statistici di base è trasversale e utile in tutte le attività lavorative che richiedono competenze nella elaborazione, gestione, analisi e interpretazione dei dati relativi a fenomeni economici, aziendali e sociali, sia in ambito pubblico che privato.
      Il corso fornisce un’introduzione ai principali metodi e strumenti di base propri dello studio quantitativo dei fenomeni collettivi, con il duplice obiettivo di:
      a) sviluppare la capacità di interpretazione e valutazione critica di informazioni di natura statistica (lettura e comprensione di articoli su riviste e/o pubblicazioni specializzate),
      b) dotare lo studente di capacità di produzione e analisi autonoma di dati statistici.
  • Sociologia della comunicazione (6 cfu)

    • Lo studente che completerà il corso con successo possederà una conoscenza solida delle principali processi culturali e comunicativi della modernità. Più specificatamente lei o lui sarà in grado di comprendere le principali prospettive sociologiche sulla cultura dei media e come queste possono essere applicate allo studio della società umana. Lei o lui sarà in grado di identificare concetti teorici chiave dei maggiori teorici nel campo dei cultural & media studies, comparare le diverse prospettive teoriche quali la discourse analysis, l’analisi dell’industria culturale e la teorie dell’opinione pubblica, discutere della cultura dei media sulla base di questi concezioni sociologiche, sviluppare un progetto di ricerca fondato su fonti scientifiche e ricerca sul campo.
  • Diritto Pubblico Comparato (9 cfu)

    • Il corso fornisce competenze in materia di: 1)-Forme di stato e di governo; 2)-Diritti e libertà fondamentali; 3)-Controllo di costituzionalità delle leggi.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • Terzo anno

  • Prova finale (6 cfu)

    • Obiettivo della prova finale è verificare il raggiungimento, da parte del candidato, degli obiettivi di apprendimento definiti nell’ordinamento didattico del corso di laurea. La prova consiste nella presentazione orale, da parte del candidato, di un proprio elaborato scritto, di fronte ad un’apposita commissione di laurea. Il documento scritto può essere realizzato con l’ausilio di strumenti informatici e telematici e può essere espresso in lingua comunitaria. La presentazione orale può avvalersi degli stessi mezzi tecnologici ed essere esposta in lingua comunitaria. L’elaborato scritto può: costituire un approfondimento anche bibliografico su contenuti disciplinari specifici affrontati nell’ambito del percorso di studi; prevedere un percorso interdisciplinare comparativo relativo a fenomeni istituzionali e organizzativi caratteristici delle società contemporanea; costituire una proposta di soluzione ad una problematica concreta, anche incontrata nell’ambito di un’esperienza di stage o di lavoro, fondata sull’applicazione di nozioni e metodi di analisi appresi in diversi ambiti di studio.
  • Storia delle istituzioni politiche II (6 cfu)

    • Il corso analizza in una prospettiva comparata lo sviluppo delle strutture politiche e di governo in età contemporanea. Si approfondiranno le dinamiche relative alle reciproche connessioni e interdipendenze tra istituzioni, attori politici e trasformazioni culturali. Obiettivi del corso sono di fornire una conoscenza avanzata della storia dello Stato e del potere politico.
  • Pensiero politico ed economico contemporaneo (12 cfu)

    • Lo studente che avrà completato il modulo Teorie politiche nella cultura contemporanea, con un esito positivo, sarà in grado di dimostrare una solida conoscenza dei concetti fondamentali e delle principali correnti del pensiero politico contemporaneo, oltre che analizzare le relazioni che intercorrono tra lo sviluppo della teoria politica , la costruzione delle istituzioni politiche e i processi sociali. Lo studente sarà inoltre capace di comparare idee ed argomenti di autori provenienti da contesti storici differenti, nella consapevolezza della continuità e dei cambiamenti concernenti i temi del potere, dell’autorità, della libertà, dell’uguaglianza etc Avrà altresì acquisito conoscenze e strumenti necessari all’analisi e all’organizzazione di informazioni in genere da far valere in qualsiasi contesto lavorativo.

      Il modulo Teorie economiche e trasformazioni sociali intende offrire allo studente le competenze necessarie per comprendere come le leggi che governano le azioni economiche individuali non sono indipendenti dalle più generali leggi dello sviluppo economico e sociale. Viene perciò approfondito lo studio delle relazioni economiche internazionali e delle crisi economico-finanziarie, considerate anche nelle loro ricadute sociali, geo-politiche e istituzionali, con particolare riferimento al rapporto tra Stato e mercato.

  • Scienza politica (9 cfu)

    • • Obiettivo del corso è fornire agli studenti i concetti, la metodologia e le nozioni utili a comprendere la natura dei processi e delle istituzioni politiche, le interazioni tra gli attori nel sistema politico, condizioni e fattori della partecipazione e dei movimenti politici, tipo e strumenti delle politiche pubbliche. Gli studenti apprendono come riconoscere quali sono i tipi, le interazioni e le dinamiche evolutive che caratterizzano le istituzioni pubbliche, gli attori che operano nel sistema politico, gli strumenti che possono accrescere l’efficacia dei processi decisionali – competenze necessarie a chiunque operi all’interno o a diretto contatto con la pubblica amministrazione
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR6 Seconda lingua a scelta

    • Scegliere una delle lingue presenti nel gruppo
    • Lo spagnolo della politica e delle scienze sociali (6 cfu)

      • Lo studente che avrà completato il corso sarà capace di comprendere testi scritti e orali di tipo politico e sociale, e acquisirà la capacità di: - comunicare riguardo a tematiche inerenti le scienze politiche e sociali - comprendere la retorica della comunicazione politica -raggiungere il livello B1 (CEFR) -analizzare testi specialistici
    • Lingua tedesca (6 cfu)

      • Conoscenza della lingua tedesca scritta e parlata
    • Lingua inglese 2 (6 cfu)

      • Approfondimento delle competenze linguistiche
    • Lingua francese (6 cfu)

      • Conoscenza'della'cultura'francofona''delle'problematiche'sociali'specifiche'francesi' Lo studente è capace di leggere e scrivere documenti di uso comune con l’aiuto degli strumenti reperibili anche online
  • 3 cfu a scelta nel gruppo GR8 Tirocini e Workshop

    • Gli studenti possono assolvere i crediti di tirocinio attraverso le attività previste dal gruppo
    • Tirocini (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • Tirocini a scelta (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • WORKSHOP 3 (3 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP 1 (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO D (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO A (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO C (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO E (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO B (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP 2 (2 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR4 Approfondimento politologico

    • Scegliere una delle attività formative presenti nel gruppo
    • Politica Comparata (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo acquisirà una buona conoscenza dei fenomeni politici contemporanei, come la politica partitica, la politica dei gruppi di interessi e le politiche pubbliche, il terzo settore e l’associazionismo e il loro ruolo nei sistemi di welfare contemporanei, i metodi elettorali, le arene istituzionali (i governi, le burocrazie, i parlamenti, etc), i processi di politiche pubbliche, e le organizzazioni internazionali nelle democrazie contemporanee. Questo studente acquisirà gli strumenti teorici e concettuali che gli permetteranno di comprendere i fenomeni politici e sociali, nonché gli strumenti metodologici per analizzarli. Questo tipo di conoscenza è particolarmente indicata per gli studenti che intendano costruire un profilo professionale da usare nell’ambito di amministrazioni pubbliche e istituzioni politiche, nonché in organizzazioni private che si interfacciano con esse o che siano coinvolte nei processi di policy making.
    • Teoria politica (6 cfu)

      • Il corso costituisce una introduzione ai concetti fondamentali della teoria politica, attraverso il pensiero e i testi di alcuni dei maggiori pensatori politici della tradizione occidentale. I contenuti del corso spazieranno dalle varie teorie sulla natura dell'uomo, dello stato e della legge pubblica, alle relazioni tra individui, società e stato, alle tipologie di costituzione, al concetto di società giusta e ingiusta. Obiettivo del corso è quello di rendere lo studente consapevole della dimensione teorica della politica, favorendo il confronto tanto con le varie tradizioni di pensiero dalle quali essa ha attinto, quanto con le caratteristiche peculiari della società attuale.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR5 Approfondimento storico

    • Scegliere una delle attività formative presenti nel gruppo
    • Geografia umana: l’organizzazione dello spazio e le migrazioni (6 cfu)

      • Gli studenti del corso avranno la possibilità di apprendere i principali concetti e metodi della geografia umana e, in particolare, di comprendere l'interazione dei gruppi umani con lo spazio partendo dal concetto di regione e la diversità dei comportamenti degli stessi. Inoltre, potranno acquisire i principali temi della geografia della popolazione, con particolare riferimento ai modelli migratori, ai mutamenti della popolazione, all’evoluzione dei flussi migratori e al relativo impatto sul territorio.
    • Storia dei movimenti e dei partiti politici europei (6 cfu)

      • Il corso mira, tramite l'analisi di significativi case studies, a fornire elementi utili per una comprensione dell'evoluzione storica di movimenti e partiti politici nel'Europa contemporanea.
    • Storia economica (6 cfu)

      • Obiettivo del corso è lo studio dello sviluppo delle attività economiche e imprenditoriali in Italia e in Europa nel XX secolo. Un obiettivo ulteriore è lo studio delle dinamiche relative al mercato del lavoro e alla formazione del capitale umano.

  • Curriculum Internazionale

    Primo anno

  • Istituzioni di diritto pubblico (9 cfu)

    • Il corso si propone di fornire una conoscenza istituzionale del diritto pubblico, a partire dall’inquadramento storico delle vicende dello Stato italiano e dalla conoscenza dei principi della Costituzione repubblicana. Lo studente imparerà a cogliere la dimensione giuridica – e giuspubblicistica in particolare – che coinvolge molta parte dei fenomeni politici e sociali. Imparerà altresì a inquadrare i fenomeni a partire dalle regole giuridiche e dal sistema delle fonti del diritto vigente.
  • Storia Contemporanea (9 cfu)

    • Il corso affronta le questioni cruciali della storia contemporanea, dalla Restaurazione fino agli anni cinquanta del Novecento, cercando di mettere in luce le interconnessioni tra accadimenti e fenomeni a livello planetario. In riferimento all’Ottocento saranno trattate le rivoluzioni europee, le contemporanee crisi asiatiche e la guerra civile americana. Saranno poi oggetto di particolare attenzione il nazionalismo, il razzismo e l'imperialismo. In relazione al Novecento, si riserverà uno sguardo specifico ai seguenti temi: guerre totali, guerre civili, totalitarismi, genocidi, guerra fredda. Questi fenomeni saranno esaminati intersecando chiavi di lettura di carattere culturale, politico, istituzionale, sociale ed economico. Alla fine del corso gli studenti avranno una solida conoscenza dei temi più importanti della storia contemporanea. Essi saranno consapevoli della rilevanza e dell’impatto di eventi cruciali del periodo oggetto di studio e potranno valutare criticamente come questi eventi hanno influenzato il mondo contemporaneo.
  • Storia delle dottrine politiche (9 cfu)

    • Il corso mira a ricostruire da un punto di vista storico-concettuale le principali categorie del pensiero politico moderno e contemporaneo, con particolare riferimento all’analisi delle dottrine elaborate dalla tradizione occidentale. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di mostrare una solida conoscenza dei concetti fondamentali e delle principali correnti del pensiero politico. Inoltre, lo studente conseguirà la capacità di analizzare il rapporto tra lo sviluppo della teoria politica, la formazione delle istituzioni politiche e l’evoluzione dei processi politici e sociali.
  • Storia delle istituzioni politiche (9 cfu)

    • Il corso sviluppa una riflessione sulla storia delle istituzioni politiche dall’Antico regime sino alla contemporaneità, soffermandosi sul ruolo delle Costituzioni, sul concetto di cittadinanza, sullo sviluppo del sistema amministrativo, sul consolidamento delle istituzioni democratiche. Obiettivo del corso è l’acquisizione da parte degli studenti di strumenti di comparazione tra contesti istituzionali diversi e utili alla comprensione della storia dello Stato inteso come organismo risultante dall’interazione continua tra istituzioni e società.
  • Economia politica (9 cfu)

    • Lo studente acquisirà una conoscenza sui meccanismi di allocazione delle risorse nei mercati concorrenziali e monopolistici. Lo studente sarà in grado di utilizzare alcuni semplici modelli riguardanti diversi importanti temi analizzati dalla macroeconomia (le politiche fiscale e monetarie, la crescita economica, la disoccupazione, l’inflazioni, ecc.). In fine lo studente sarà in grado di utilizzare i concetti di base della microeconomia, della macroeconomia e dell’economia internazionale per comprendere il dibattito tra le diverse scuole di pensiero riguardante la crisi economica attuale.
  • Diritto privato (6 cfu)

    • L’insegnamento di diritto privato, collocato al primo anno, mira a offrire una preparazione di base necessaria per formare ognuno dei profili professionali elencati in precedenza. Lo studente acquisisce competenze che riguardano l’ossatura fondamentale della disciplina privatistica, con particolare riferimento all’esplicarsi dell’autonomia privata e alla responsabilità civile. Ciò è fondamentale per le speciliazzazioni incentrate sui mercati e sui servizi
  • Sociologia (9 cfu)

    • Il corso ha l'obiettivo di fornire agli studenti conoscenze inerenti sia alle radici storiche e culturali del concetto di Società, sia alle principali trasformazioni che l’hanno caratterizzata nel corso del tempo. Attraverso l’utilizzo di un approccio storico-diacronico, il corso si pone l’obiettivo di fornire allo studente competenze in grado di leggere ‘criticamente’ le trasformazioni sociali, il ruolo dell’individuo (processi di individualizzazione ) all’interno dei vari sottosistemi sociali (famiglia, lavoro, politica, mercato); nonché individuare genesi e sviluppo delle nuove professioni, riconducendone le origini e le ragioni storiche al contesto sociale in rapida e profonda trasformazione (processi di globalizzazione).
  • Secondo anno

  • Filosofia politica (9 cfu)

    • Il corso propone una analisi critica di testi filosofico-politici antichi e moderni, anche tramite strumenti ipertestuali, allo scopo di rendere lo studente consapevole dei nessi teoretici e storici fra le istituzioni, le decisioni e le argomentazioni politiche e i sistemi di saperi e di valori ispirati dalle filosofie.
  • Informatica: Modulo a scelta tra Gestione e Analisi dei Dati (GAD) e Comunicazione Digitale (CD) (3 cfu)

    • Il modulo Gestione e Analisi dei Dati (GAD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni. I temi trattati includono i modelli concettuali dei dati, i dati strutturati e le basi dati relazionali, i linguaggi di interrogazione per le basi di dati. Infine vengono presentate le principali tecniche usate nei data warehouse che permettono di effettuare analisi sui dati raccolti.

      Il modulo Comunicazione Digitale (CD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie per un utilizzo consapevole delle moderne tecnologie per la comunicazione digitale via rete. I contenuti sono strutturati in tre parti: nella prima si affronta il tema delle reti di calcolatori; nella seconda parte si trattano i temi del reperimento e della pubblicazione delle informazioni in rete, con particolare riferimento al web e alle sue applicazioni; nella terza parte sono presentati alcuni dei fenomeni più recenti di applicazione dell’informatica quali il social networking e l’organizzazione dei contenuti multimediali.
  • METODOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI (6 cfu)

    • Gli studenti acquisiranno le competenze necessarie a comprendere e a utilizzare le diverse prospettive metodologiche che caratterizzano le scienze sociali, in particolare la sociologia. Gli studenti impareranno a progettare un’indagine empirica in base a specifiche esigenze conoscitive, a scegliere tra metodi qualitativi e quantitativi ed a interpretare i risultati
  • Lingua inglese (9 cfu)

    • L’inglese è la lingua ufficiale, o una delle lingue ufficali, di molte nazioni in varie parti del mondo. Inoltre, è il veicolo di comunicazione per eccellenza tra persone che non sono di madrelingua. E’ naturale, quindi, che una buona conoscenza della lingua inglese sia auspicabile, se non indispensabile, in molti settori professionali. Ed è per questi motivi che la lingua inglese ha un ruolo importante all’interno del corso di laurea, dove lo studente avrà l’opportunità di consolidare le conoscenze acquisite durante il percorso scolastico, colmando eventuali lacune, e di migliorare le sue competenze in inglese, sia nella lingua scritta che nel parlato. Inoltre, entrerà in contatto con alcuni dei linguaggi settoriali che caratterizzano gli studi a Scienze Politiche, con un’attenzione particolare riservata al contesto internazionale.
  • Politica economica (6 cfu)

    • Come funzionano i mercati concorrenziali' Quali sono i loro vantaggi e limiti nell'allocare le risorse e promuovere il benessere sociale' In che modo le politiche pubbliche possono migliorare il loro funzionamento' Cosa sono i beni pubblici e le risorse comuni' Da cosa dipendono le inefficienze dei monopoli' Come si misura il reddito di una nazione e che relazione ha con la disoccupazione' Il corso prova a rispondere a queste e ad altre domande introducendo i temi principali della microeconomia e della macroeconomia. L'enfasi è posta sull'intuizione economica e sugli esempi e non sulla formalizzazione teorica. Lo studio dei principali argomenti di teoria, la soluzione degli esercizi e la lettura di articoli di giornale suggeriti aiutano a comprendere alcune delle principali questioni economiche, acquisire informazioni necessarie per prendere decisioni economiche, valutare potenziali e limiti delle politiche pubbliche e, soprattutto, non farsi prendere in giro dagli economisti.
  • Statistica (6 cfu)

    • Obiettivo dell’insegnamento è sviluppare nello studente la cultura statistica, ovvero la capacità di comprendere e usare correttamente i dati e le informazioni statistiche. Nella società odierna questa capacità è ormai fondamentale per esercitare in pieno il proprio diritto di cittadinanza. Una conoscenza dei metodi statistici di base è trasversale e utile in tutte le attività lavorative che richiedono competenze nella elaborazione, gestione, analisi e interpretazione dei dati relativi a fenomeni economici, aziendali e sociali, sia in ambito pubblico che privato.
      Il corso fornisce un’introduzione ai principali metodi e strumenti di base propri dello studio quantitativo dei fenomeni collettivi, con il duplice obiettivo di:
      a) sviluppare la capacità di interpretazione e valutazione critica di informazioni di natura statistica (lettura e comprensione di articoli su riviste e/o pubblicazioni specializzate),
      b) dotare lo studente di capacità di produzione e analisi autonoma di dati statistici.
  • Sociologia della comunicazione (6 cfu)

    • Lo studente che completerà il corso con successo possederà una conoscenza solida delle principali processi culturali e comunicativi della modernità. Più specificatamente lei o lui sarà in grado di comprendere le principali prospettive sociologiche sulla cultura dei media e come queste possono essere applicate allo studio della società umana. Lei o lui sarà in grado di identificare concetti teorici chiave dei maggiori teorici nel campo dei cultural & media studies, comparare le diverse prospettive teoriche quali la discourse analysis, l’analisi dell’industria culturale e la teorie dell’opinione pubblica, discutere della cultura dei media sulla base di questi concezioni sociologiche, sviluppare un progetto di ricerca fondato su fonti scientifiche e ricerca sul campo.
  • Diritto Pubblico Comparato (9 cfu)

    • Il corso fornisce competenze in materia di: 1)-Forme di stato e di governo; 2)-Diritti e libertà fondamentali; 3)-Controllo di costituzionalità delle leggi.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • Terzo anno

  • Storia delle relazioni internazionali (9 cfu)

    • Scopo del corso è fornire gli strumenti teorici e le nozioni fondamentali per la comprensione degli aspetti storici, politici, economici e militari del sistema internazionale dalla Prima guerra mondiale ai nostri giorni. Il corso è diviso in due parti: la prima tratta l’analisi dell’evoluzione del sistema internazionale dal 1914 alla Seconda Guerra Mondiale; nella seconda la riflessione si concentra sul tramonto del “sistema multipolare eurocentrico” e sulla nascita delle due superpotenze, Usa e Urss, e dei loro blocchi fino al crollo dell’ Unione Sovietica e al tentativo di costruire un “nuovo ordine internazionale”. Lo studente che completa il corso con successo avrà maturato un’approfondita conoscenza delle principali dinamiche dell’evoluzione del sistema internazionale e avrà acquisito una capacità di analisi critica dei principali aspetti del sistema multipolare eurocentrico degli anni Venti e Trenta, delle complesse ragioni diplomatiche che portarono alla Seconda Guerra mondiale, delle relazioni tra Usa e Urss durante la guerra fredda. Sarà inoltre capace di individuare le ragioni profonde che hanno caratterizzato le crisi locali e internazionali dopo il 1945.
  • Prova finale (6 cfu)

    • Obiettivo della prova finale è verificare il raggiungimento, da parte del candidato, degli obiettivi di apprendimento definiti nell’ordinamento didattico del corso di laurea. La prova consiste nella presentazione orale, da parte del candidato, di un proprio elaborato scritto, di fronte ad un’apposita commissione di laurea. Il documento scritto può essere realizzato con l’ausilio di strumenti informatici e telematici e può essere espresso in lingua comunitaria. La presentazione orale può avvalersi degli stessi mezzi tecnologici ed essere esposta in lingua comunitaria. L’elaborato scritto può: costituire un approfondimento anche bibliografico su contenuti disciplinari specifici affrontati nell’ambito del percorso di studi; prevedere un percorso interdisciplinare comparativo relativo a fenomeni istituzionali e organizzativi caratteristici delle società contemporanea; costituire una proposta di soluzione ad una problematica concreta, anche incontrata nell’ambito di un’esperienza di stage o di lavoro, fondata sull’applicazione di nozioni e metodi di analisi appresi in diversi ambiti di studio.
  • Relazioni Internazionali (9 cfu)

    • Il corso verte sui fondamenti teorici delle relazioni internazionali e sulla identificazione dei fattori che determinano la qualità delle relazioni tra gli stati. Inoltre verrà svolta un’approfondita analisi del sistema politico dell’Unione Europea. Relativamente ai due profili professionali maggiormente rilevanti per il corso, gli studenti acquisiranno nozioni per la valutazione delle relazioni tra gli stati nel sistema internazionale globale e nei sotto-sistemi regionali, per la identificazione delle aeree di stabilità o affidabilità per la eventuale costruzione di nuove aeree di scambio e di cooperazione internazionale.
  • Storia e Istituzioni dei Paesi afroasiatici (6 cfu)

    • L’eredità coloniale continua ad avere influenze negative sui problemi sociali e politici dell’Africa e dell’Asia. L’oggetto del corso sarà quello di analizzare il processo storico e istituzionale che hanno portato allo scomparsa degli imperi coloniali nei paesi afroasiatici e il processo di democratizzazione. La parte più significativa del corso si focalizzerà sulla regione denominata MENA ( Middle East and North Africa).

      Gli studenti che termineranno il corso saranno in grado di padroneggiare gli aspetti più importanti dei processi storico-politici avvenuti in Asia e Africa dalla decolonizzazione. Avranno anche una conoscenza dei sistemi politici e istituzionali, soprattutto in Africa del Nord.


  • Diritto internazionale (6 cfu)

    • Lo studente che supera l’esame acquisirà una solida conoscenza delle caratteristiche della statualità, delle manifestazioni della sovranità sulle persone e sugli spazi; delle fonti del diritto internazionale e del ruolo delle istituzioni statali. Inoltre, conseguirà la conoscenza degli elementi essenziali delle procedure di soluzione delle controversie e della Carta ONU, con particolare riguardo alle norme sull’uso della forza e sul sistema di sicurezza collettiva. Lo studente avrà pertanto la capacità di commentare le principali questioni internazionali alla luce delle norme internazionali rilevanti.
  • Scienza politica (9 cfu)

    • • Obiettivo del corso è fornire agli studenti i concetti, la metodologia e le nozioni utili a comprendere la natura dei processi e delle istituzioni politiche, le interazioni tra gli attori nel sistema politico, condizioni e fattori della partecipazione e dei movimenti politici, tipo e strumenti delle politiche pubbliche. Gli studenti apprendono come riconoscere quali sono i tipi, le interazioni e le dinamiche evolutive che caratterizzano le istituzioni pubbliche, gli attori che operano nel sistema politico, gli strumenti che possono accrescere l’efficacia dei processi decisionali – competenze necessarie a chiunque operi all’interno o a diretto contatto con la pubblica amministrazione
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR6 Seconda lingua a scelta

    • Scegliere una delle lingue presenti nel gruppo
    • Lo spagnolo della politica e delle scienze sociali (6 cfu)

      • Lo studente che avrà completato il corso sarà capace di comprendere testi scritti e orali di tipo politico e sociale, e acquisirà la capacità di: - comunicare riguardo a tematiche inerenti le scienze politiche e sociali - comprendere la retorica della comunicazione politica -raggiungere il livello B1 (CEFR) -analizzare testi specialistici
    • Lingua tedesca (6 cfu)

      • Conoscenza della lingua tedesca scritta e parlata
    • Lingua inglese 2 (6 cfu)

      • Approfondimento delle competenze linguistiche
    • Lingua francese (6 cfu)

      • Conoscenza'della'cultura'francofona''delle'problematiche'sociali'specifiche'francesi' Lo studente è capace di leggere e scrivere documenti di uso comune con l’aiuto degli strumenti reperibili anche online
  • 3 cfu a scelta nel gruppo GR8 Tirocini e Workshop

    • Gli studenti possono assolvere i crediti di tirocinio attraverso le attività previste dal gruppo
    • Tirocini (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • Tirocini a scelta (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • WORKSHOP 3 (3 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP 1 (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO D (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO A (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO C (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO E (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO B (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP 2 (2 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.

  • Curriculum Giuridico

    Primo anno

  • Istituzioni di diritto pubblico (9 cfu)

    • Il corso si propone di fornire una conoscenza istituzionale del diritto pubblico, a partire dall’inquadramento storico delle vicende dello Stato italiano e dalla conoscenza dei principi della Costituzione repubblicana. Lo studente imparerà a cogliere la dimensione giuridica – e giuspubblicistica in particolare – che coinvolge molta parte dei fenomeni politici e sociali. Imparerà altresì a inquadrare i fenomeni a partire dalle regole giuridiche e dal sistema delle fonti del diritto vigente.
  • Storia Contemporanea (9 cfu)

    • Il corso affronta le questioni cruciali della storia contemporanea, dalla Restaurazione fino agli anni cinquanta del Novecento, cercando di mettere in luce le interconnessioni tra accadimenti e fenomeni a livello planetario. In riferimento all’Ottocento saranno trattate le rivoluzioni europee, le contemporanee crisi asiatiche e la guerra civile americana. Saranno poi oggetto di particolare attenzione il nazionalismo, il razzismo e l'imperialismo. In relazione al Novecento, si riserverà uno sguardo specifico ai seguenti temi: guerre totali, guerre civili, totalitarismi, genocidi, guerra fredda. Questi fenomeni saranno esaminati intersecando chiavi di lettura di carattere culturale, politico, istituzionale, sociale ed economico. Alla fine del corso gli studenti avranno una solida conoscenza dei temi più importanti della storia contemporanea. Essi saranno consapevoli della rilevanza e dell’impatto di eventi cruciali del periodo oggetto di studio e potranno valutare criticamente come questi eventi hanno influenzato il mondo contemporaneo.
  • Storia delle dottrine politiche (9 cfu)

    • Il corso mira a ricostruire da un punto di vista storico-concettuale le principali categorie del pensiero politico moderno e contemporaneo, con particolare riferimento all’analisi delle dottrine elaborate dalla tradizione occidentale. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di mostrare una solida conoscenza dei concetti fondamentali e delle principali correnti del pensiero politico. Inoltre, lo studente conseguirà la capacità di analizzare il rapporto tra lo sviluppo della teoria politica, la formazione delle istituzioni politiche e l’evoluzione dei processi politici e sociali.
  • Storia delle istituzioni politiche (9 cfu)

    • Il corso sviluppa una riflessione sulla storia delle istituzioni politiche dall’Antico regime sino alla contemporaneità, soffermandosi sul ruolo delle Costituzioni, sul concetto di cittadinanza, sullo sviluppo del sistema amministrativo, sul consolidamento delle istituzioni democratiche. Obiettivo del corso è l’acquisizione da parte degli studenti di strumenti di comparazione tra contesti istituzionali diversi e utili alla comprensione della storia dello Stato inteso come organismo risultante dall’interazione continua tra istituzioni e società.
  • Economia politica (9 cfu)

    • Lo studente acquisirà una conoscenza sui meccanismi di allocazione delle risorse nei mercati concorrenziali e monopolistici. Lo studente sarà in grado di utilizzare alcuni semplici modelli riguardanti diversi importanti temi analizzati dalla macroeconomia (le politiche fiscale e monetarie, la crescita economica, la disoccupazione, l’inflazioni, ecc.). In fine lo studente sarà in grado di utilizzare i concetti di base della microeconomia, della macroeconomia e dell’economia internazionale per comprendere il dibattito tra le diverse scuole di pensiero riguardante la crisi economica attuale.
  • Diritto privato (6 cfu)

    • L’insegnamento di diritto privato, collocato al primo anno, mira a offrire una preparazione di base necessaria per formare ognuno dei profili professionali elencati in precedenza. Lo studente acquisisce competenze che riguardano l’ossatura fondamentale della disciplina privatistica, con particolare riferimento all’esplicarsi dell’autonomia privata e alla responsabilità civile. Ciò è fondamentale per le speciliazzazioni incentrate sui mercati e sui servizi
  • Sociologia (9 cfu)

    • Il corso ha l'obiettivo di fornire agli studenti conoscenze inerenti sia alle radici storiche e culturali del concetto di Società, sia alle principali trasformazioni che l’hanno caratterizzata nel corso del tempo. Attraverso l’utilizzo di un approccio storico-diacronico, il corso si pone l’obiettivo di fornire allo studente competenze in grado di leggere ‘criticamente’ le trasformazioni sociali, il ruolo dell’individuo (processi di individualizzazione ) all’interno dei vari sottosistemi sociali (famiglia, lavoro, politica, mercato); nonché individuare genesi e sviluppo delle nuove professioni, riconducendone le origini e le ragioni storiche al contesto sociale in rapida e profonda trasformazione (processi di globalizzazione).
  • Secondo anno

  • Filosofia politica (9 cfu)

    • Il corso propone una analisi critica di testi filosofico-politici antichi e moderni, anche tramite strumenti ipertestuali, allo scopo di rendere lo studente consapevole dei nessi teoretici e storici fra le istituzioni, le decisioni e le argomentazioni politiche e i sistemi di saperi e di valori ispirati dalle filosofie.
  • Informatica: Modulo a scelta tra Gestione e Analisi dei Dati (GAD) e Comunicazione Digitale (CD) (3 cfu)

    • Il modulo Gestione e Analisi dei Dati (GAD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni. I temi trattati includono i modelli concettuali dei dati, i dati strutturati e le basi dati relazionali, i linguaggi di interrogazione per le basi di dati. Infine vengono presentate le principali tecniche usate nei data warehouse che permettono di effettuare analisi sui dati raccolti.

      Il modulo Comunicazione Digitale (CD) intende fornire le conoscenze e le competenze necessarie per un utilizzo consapevole delle moderne tecnologie per la comunicazione digitale via rete. I contenuti sono strutturati in tre parti: nella prima si affronta il tema delle reti di calcolatori; nella seconda parte si trattano i temi del reperimento e della pubblicazione delle informazioni in rete, con particolare riferimento al web e alle sue applicazioni; nella terza parte sono presentati alcuni dei fenomeni più recenti di applicazione dell’informatica quali il social networking e l’organizzazione dei contenuti multimediali.
  • METODOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI (6 cfu)

    • Gli studenti acquisiranno le competenze necessarie a comprendere e a utilizzare le diverse prospettive metodologiche che caratterizzano le scienze sociali, in particolare la sociologia. Gli studenti impareranno a progettare un’indagine empirica in base a specifiche esigenze conoscitive, a scegliere tra metodi qualitativi e quantitativi ed a interpretare i risultati
  • Lingua inglese (9 cfu)

    • L’inglese è la lingua ufficiale, o una delle lingue ufficali, di molte nazioni in varie parti del mondo. Inoltre, è il veicolo di comunicazione per eccellenza tra persone che non sono di madrelingua. E’ naturale, quindi, che una buona conoscenza della lingua inglese sia auspicabile, se non indispensabile, in molti settori professionali. Ed è per questi motivi che la lingua inglese ha un ruolo importante all’interno del corso di laurea, dove lo studente avrà l’opportunità di consolidare le conoscenze acquisite durante il percorso scolastico, colmando eventuali lacune, e di migliorare le sue competenze in inglese, sia nella lingua scritta che nel parlato. Inoltre, entrerà in contatto con alcuni dei linguaggi settoriali che caratterizzano gli studi a Scienze Politiche, con un’attenzione particolare riservata al contesto internazionale.
  • Politica economica (6 cfu)

    • Come funzionano i mercati concorrenziali' Quali sono i loro vantaggi e limiti nell'allocare le risorse e promuovere il benessere sociale' In che modo le politiche pubbliche possono migliorare il loro funzionamento' Cosa sono i beni pubblici e le risorse comuni' Da cosa dipendono le inefficienze dei monopoli' Come si misura il reddito di una nazione e che relazione ha con la disoccupazione' Il corso prova a rispondere a queste e ad altre domande introducendo i temi principali della microeconomia e della macroeconomia. L'enfasi è posta sull'intuizione economica e sugli esempi e non sulla formalizzazione teorica. Lo studio dei principali argomenti di teoria, la soluzione degli esercizi e la lettura di articoli di giornale suggeriti aiutano a comprendere alcune delle principali questioni economiche, acquisire informazioni necessarie per prendere decisioni economiche, valutare potenziali e limiti delle politiche pubbliche e, soprattutto, non farsi prendere in giro dagli economisti.
  • Statistica (6 cfu)

    • Obiettivo dell’insegnamento è sviluppare nello studente la cultura statistica, ovvero la capacità di comprendere e usare correttamente i dati e le informazioni statistiche. Nella società odierna questa capacità è ormai fondamentale per esercitare in pieno il proprio diritto di cittadinanza. Una conoscenza dei metodi statistici di base è trasversale e utile in tutte le attività lavorative che richiedono competenze nella elaborazione, gestione, analisi e interpretazione dei dati relativi a fenomeni economici, aziendali e sociali, sia in ambito pubblico che privato.
      Il corso fornisce un’introduzione ai principali metodi e strumenti di base propri dello studio quantitativo dei fenomeni collettivi, con il duplice obiettivo di:
      a) sviluppare la capacità di interpretazione e valutazione critica di informazioni di natura statistica (lettura e comprensione di articoli su riviste e/o pubblicazioni specializzate),
      b) dotare lo studente di capacità di produzione e analisi autonoma di dati statistici.
  • Sociologia della comunicazione (6 cfu)

    • Lo studente che completerà il corso con successo possederà una conoscenza solida delle principali processi culturali e comunicativi della modernità. Più specificatamente lei o lui sarà in grado di comprendere le principali prospettive sociologiche sulla cultura dei media e come queste possono essere applicate allo studio della società umana. Lei o lui sarà in grado di identificare concetti teorici chiave dei maggiori teorici nel campo dei cultural & media studies, comparare le diverse prospettive teoriche quali la discourse analysis, l’analisi dell’industria culturale e la teorie dell’opinione pubblica, discutere della cultura dei media sulla base di questi concezioni sociologiche, sviluppare un progetto di ricerca fondato su fonti scientifiche e ricerca sul campo.
  • Diritto Pubblico Comparato (9 cfu)

    • Il corso fornisce competenze in materia di: 1)-Forme di stato e di governo; 2)-Diritti e libertà fondamentali; 3)-Controllo di costituzionalità delle leggi.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • Terzo anno

  • Diritto amministrativo (9 cfu)

    • Il corso mira all’approfondimento del ruolo ricoperto dalle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. L’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante esempi e casi concreti, è accompagnata dal costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
  • Diritto dell’Unione europea (9 cfu)

    • Il corso forma figure professionali che hanno la funzione di promuovere lo sviluppo economico e sociale di un sistema territoriale, all’interno o a supporto delle Pubbliche amministrazioni locali e di diversi attori del territorio (associazioni, soggetti operanti nella ricerca e nella cultura) ma anche il cooperante allo sviluppo che lavora alla realizzazione di progetti nell’ambito di processi di aiuto e di solidarietà ai Paesi in via di sviluppo (Pvs).
      Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione europea, le fonti del diritto dell’UE, i loro effetti all’interno dell’ordinamento nazionale, i procedimenti decisionali istitutionali e i diritti di cui godono i cittadini europei.
  • Prova finale (6 cfu)

    • Obiettivo della prova finale è verificare il raggiungimento, da parte del candidato, degli obiettivi di apprendimento definiti nell’ordinamento didattico del corso di laurea. La prova consiste nella presentazione orale, da parte del candidato, di un proprio elaborato scritto, di fronte ad un’apposita commissione di laurea. Il documento scritto può essere realizzato con l’ausilio di strumenti informatici e telematici e può essere espresso in lingua comunitaria. La presentazione orale può avvalersi degli stessi mezzi tecnologici ed essere esposta in lingua comunitaria. L’elaborato scritto può: costituire un approfondimento anche bibliografico su contenuti disciplinari specifici affrontati nell’ambito del percorso di studi; prevedere un percorso interdisciplinare comparativo relativo a fenomeni istituzionali e organizzativi caratteristici delle società contemporanea; costituire una proposta di soluzione ad una problematica concreta, anche incontrata nell’ambito di un’esperienza di stage o di lavoro, fondata sull’applicazione di nozioni e metodi di analisi appresi in diversi ambiti di studio.
  • DIRITTO INTERNAZIONALE (6 cfu)

    • Il corso fornirà agli studenti gli strumenti per comprendere i limiti strutturali del diritto internazionale quale sistema di regole capace di orientare la condotta degli Stati e di perseguire valori di interesse generale, anche nell’interesse delle future generazioni. Al tempo stesso saranno evidenziate: 1) l’importanza di un approccio giuridico alle relazioni internazionali (troppo spesso sottovalutato nell’ambito degli studi politologici), alla luce delle profonde evoluzioni conosciute dal diritto internazionale dopo la fine della seconda guerra mondiale; 2) le ricadute della cooperazione internazionale (anche istituzionalizzata) sui processi decisionali statali ed europei e sull’ordinamento giuridico interno.
  • Scienza politica (9 cfu)

    • • Obiettivo del corso è fornire agli studenti i concetti, la metodologia e le nozioni utili a comprendere la natura dei processi e delle istituzioni politiche, le interazioni tra gli attori nel sistema politico, condizioni e fattori della partecipazione e dei movimenti politici, tipo e strumenti delle politiche pubbliche. Gli studenti apprendono come riconoscere quali sono i tipi, le interazioni e le dinamiche evolutive che caratterizzano le istituzioni pubbliche, gli attori che operano nel sistema politico, gli strumenti che possono accrescere l’efficacia dei processi decisionali – competenze necessarie a chiunque operi all’interno o a diretto contatto con la pubblica amministrazione
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR7 Attività a scelta dello studente

    • Lo studente può scegliere attività del gruppo per assolvere i crediti relativi alle attività a libera scelta.
    • A scelta: Sociologia del mutamento (6 cfu)

      • Il corso affronta un problema centrale dell’analisi sociale ritenendo che la sua comprensione sia necessario prerequisito per lo studio di molti fenomeni in atto nelle società contemporanee. Il corso verrà propone una disamina delle teorie del mutamento sociale e dei principali concetti ad esse correlati; se ne analizzeranno aspetti specifici (ad esempio il mutamento culturale) nonché le conseguenze delle sue dinamiche sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali. Il corso fornirà una buona conoscenza delle teorie del mutamento sociale e dei loro concetti più significativi; consentirà di interpretare uno dei più importanti fenomeni in atto nelle società moderne e di analizzarne criticamente aspetti specifici; lo studente sarà consapevole delle conseguenze della dinamica di mutamento sulla vita dei singoli individui e dei gruppi sociali
    • A scelta: Storia dell’Europa Orientale (6 cfu)

      • Lo studente che completa il corso con successo avrà un’approfondita conoscenza dei principali eventi e processi che hanno caratterizzato la storia della Russia imperiale, dell’Unione Sovietica e della Federazione russa dopo il 1991 sino alla seconda Presidenza di Putin. Lo studente sarà quindi in grado di analizzare criticamente gli elementi di continuità e le linee di frattura che caratterizzano la storia russa dai tempi delle “Grandi Riforme” di Alessandro II sino ai giorni nostri e sarà capace di maturare una visione di lungo periodo per meglio comprendere le dinamiche politiche e sociali che caratterizzano la Federazione russa oggi.
    • STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso intende fornire la conoscenza dei caratteri fondamentali del processo di integrazione europea dalle origini ad oggi e approfondire alcuni temi specifici
    • STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO E SINDACALE (6 cfu)

      • Il corso ha come obiettivo la acquisizione critica degli elementi salienti della storia del lavoro e dei lavoratori nell’Italia contemporanea. Allo studente viene richiesto di confrontarsi innanzitutto con la presenza del lavoro, agricolo, industriale, terziario, nelle diverse fasi della storia italiana, per poi focalizzare l’attenzione sulle forme organizzative dei lavoratori, dalle società di mutuo soccorso ai sindacati, e sulle dinamiche del conflitto sociale nei diversi periodi storici. Nell’ambito del corso verranno presentati inoltre profili comparativi.
    • STORIA DEL PENSIERO POLITICO MODERNO (6 cfu)

      • Il corso si propone di affrontare alcuni temi centrali del dibattito di idee intorno alla politica in età moderna. L’obiettivo è fornire agli studenti gli strumenti essenziali di comprensione del linguaggio e della cultura politica nei diversi contesti di riferimento
    • LINGUA RUSSA (6 cfu)


    • GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA (6 cfu)

      • Il percorso storico-geopolitico del processo di “globalizzazione” , le sue criticità e il ruolo delle istituzioni economiche internazionali. La finanziarizzazione dell’economia globale. Le “economie emergenti” e la nuova geopolitica delle risorse. L’esplosione delle economie informali e le nuove difficoltà dell’economia africana. La crisi dell’economia USA. Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti di comprensione più aggiornati per decifrare le vicende geoeconomiche contemporanee, consentendo al contempo di acquisire le conoscenze di base per avviare percorsi di approfondimento di tematiche di cruciale rilevanza per il dibattito scientifico e politico internazionale, per l’attività diplomatica e di cooperazione, per le relazioni commerciali ed economiche transnazionali.
    • DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (6 cfu)

      • Il corso ha l’obiettivo di formare personale che lavorerà nel settore della cooperazione allo sviluppo. Gli studenti che seguono il corso conosceranno il funzionamento delle istituzioni dell’Unione e le fonti del diritto dell’Unione europea con particolare riguardo agli accordi internazionali, i principi fondamentali che disciplinano le politiche esterne dell’Unione, ivi inclusa la politica estera e di sicurezza comune e la cooperazione allo sviluppo.
    • Laboratorio di scrittura per le scienze sociali (3 cfu)

      • Scrivere è una componente formativa fondamentale degli studenti di scienze sociali e di servizio sociale. Questo corso insegnerà agli studenti i fondamenti della scrittura scientifica e più in generale della scrittura destinata alla comunicazione pubblica. Durante il corso gli studenti impareranno a distinguere le fonti scientifiche da quelle non scientifiche, la strutturazione logica del testo, la formattazione, la ricerca bibliografica, la scelta struttura sintattica e grammaticale adeguata ai contenuti
    • Storia del Risorgimento (6 cfu)

      • Il corso intende fornire agli studenti una lettura storiografica del Risorgimento italiano, ponendola nell’ambito della riflessione sulla costruzione di un’appartenenza nazionale che si è sviluppata nelle diverse fasi della storia del Novecento. In questo senso, un particolare rilievo sarà dato alle interpretazioni storiografiche che sono emerse negli anni del fascismo e in quelli dell’immediato dopoguerra fino agli anni settanta.
    • Concetti fondamentali della Filosofia politica (1 cfu)

      • Obiettivo del seminario è approfondire la conoscenza dei concetti fondamentali della politica, con particolare riguardo ai loro aspetti teorici e storici, ovvero temi salienti del pensiero dei classici. Un programma specifico sarà selezionato di anno in anno.
    • Teoria, politica, diritti (2 cfu)

      • Obiettivo delle attività è di fornire la conoscenza dei proncipali problemi della teoria politica e giuridica, con particolare riguardo per i temi di rilievo essenziale per la conce
    • L'organizzazione delle aziende nei regimi non concorrenziali (2 cfu)

      • Obiettivo del corso è apprendere le teorie e tecniche di discriminazione di prezzo in regimi non concorrenziali
    • Scrilettori: Wikipedia_come medium per l'uso pubblico della ragione (1 cfu)

      • L'obiettivo del corso è rendere gli studenti familiari con strumenti e regole tecniche, giuridiche e scientifiche indispensabili per usare e contribuire in modo avvertito a Wikipedia
    • Costituzioni e idee costituenti nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Prendere in esame i momenti di eelaborazione dei testi costituzionali, mettendon ein luce i proncipali aspetti storici, politico-istituzionali e culturali
    • Democrazie e totalitarismi: politica e istituzioni (1 cfu)

      • Prendere in esame, anche adottando una prospettiva comparativa, gli impianti teorico-dottrinali e istituzionali-amministrativi propri dei regimi totalitari e democratici
    • Modelli di cittadinanza nella storia del Novecento europeo (1 cfu)

      • Ripercorrere le evoluzioni conosciute dall'idea di cittadinanza e dalle sue concrete traduzioni sul piano politico-istituzionale
    • Diritto delle organizzazioni internazionali (6 cfu)

      • Lo studente avrà l'occasione di studiare il variegato fenomeno della cooperazione istituzionalizzata tra Stati, acquisendo elementi utili per inquadrare la rilevanza delle organizzazioni internazionali con riguardo alla gestione delle funzioni tipiche dell'ordinamento internazionale e alla promozione di valori comuni all'intera comunità internazionale o a consistenti porzioni della stessa
    • Diritto degli interessi finanziari nazionali ed europei (6 cfu)

      • Gli studenti che parteciperanno al corso acquisiranno sensibilità in ordine alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e della cooperazione tra Stati e Istituzioni dell'UE, attraverso lo studio delle tecniche e delle procedure adottate dalla Corte dei conti europea e dalla Corte dei Conti italiana per la protezione degli interessi finanziari dell'Unione e la lotta alle frodi. Gli acquisiranno inoltre specifiche conoscenze in ordine alle modalità di cooperazione e collaborazione tra le Istituzioni Superiori di controllo degli stati aderenti all'UE. Al termine del percorso, gli studenti avranno acquisito specifiche competenze in ordine all'individuazione e gestione dei fenomeni di irregolarità nell'uso dei fondi pubblici, in base a procedimenti di controllo italiani ed europei
    • Diritto pubblico della Privacy (1 cfu)

      • Il seminario intende fornire specifiche conoscenze in ordine al funzionamento dell'Autorità Garante per la Privacy e ai suoi rapporti con il sistema istituzionale italiano ed europeo, con particolare riferimento alla natura e le funzioni della stessa. Saranno in particolare approfondite le tematiche dei rapporti tra diritto alla riservatezza e le funzioni e principi delle amministrazioni pubbliche, in particolare quelle territoriali. Saranno altresì approfonditi i rapporti tra diritto alla riservatezza dei dati, trasparenza e diritto di accesso, anche alla luce del "Freedom of Information Act"
    • Audit delle Corti dei conti europee (1 cfu)

      • Il seminario prevede l'apprendimento delle modalità di controllo operato dalla Corte deo conti sull'uso dei fondi pubblici, nonchè il coordinamento delle azioni di controllo della Corte dei conti europea. Al termine del seminario, lo studente avrà acquisito specifiche conoscenze in ordine alle attività di controllo svolte dalla Corte dei conti italiana sull'uso dei fondi pubblici e le procedure di accertamento (e di sanzione) dei trasgressori. Al termine del corso, i partecipanti acquisiranno le capacità operative necessarie a comprendere le modalità di verifica dell'uso dei fondi pubblici da parte della Corte dei conti. Gli studenti partecipanti, inoltre, acquisiranno gli strumenti per valutare lòe modalità di corretto uso dei fondi pubblici, anche al fine di evitare di incorrere in procedimenti sanzionatori.
    • Frodi e irregolarità nell'uso dei fondi europei (2 cfu)

      • Al termine del seminario, i partecipanti acquisiranno specifiche conoscenze in ordine ai contenuti e le finalità della legge di stabilità, nei sui rapporti con la funzione di programmazione propria del Governo, quella decisionale di competenza del parlamento e il necessario coordinamento con il patto di stabilità crescita europeo. In particolare, saranno approfonditi - anche in chiave comparata - le modalità di prevenzione delle frodi nell'uso dei fondi europei. Il seminario si concentrerà inoltre sulle modalità di effettuazione dell'audit da paarte delle Corti dei conti degli Stati membri e della Corte dei conti europea, analizzando le prcedure adottate a livello nazionale e le altre Istituzioni preposte a tale controllo.
    • Diritto Amministrativo (6 cfu)

      • Il corso mira all’approfondimento del ruolo delle pubbliche amministrazioni, sotto il profilo dell’organizzazione (le figure giuridiche soggettive e il lavoro alle dipendenze della p.a.) e dell’attività (funzioni amministrative e servizi pubblici; procedimenti e provvedimenti amministrativi; attività di diritto pubblico e attività di diritto privato), e con particolare riferimento al ruolo delle stesse nei rapporti con i cittadini e con le imprese. Lo studente potrà acquisire la capacità di analisi critica relativa al sistema di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione attraverso l’analisi dei singoli istituti del diritto amministrativo, svolta anche mediante casi concreti, il costante riferimento alla normativa, alla giurisprudenza e alla dottrina nazionale e sovranazionale utile alla lettura della complessità tipica delle tematiche amministrativistiche.
    • Diritto della concorrenza (6 cfu)

      • Competenze nella regolazione della concorrenza e nelle forme di tutela contro comportamenti anticoncorrenziali
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR6 Seconda lingua a scelta

    • Scegliere una delle lingue presenti nel gruppo
    • Lo spagnolo della politica e delle scienze sociali (6 cfu)

      • Lo studente che avrà completato il corso sarà capace di comprendere testi scritti e orali di tipo politico e sociale, e acquisirà la capacità di: - comunicare riguardo a tematiche inerenti le scienze politiche e sociali - comprendere la retorica della comunicazione politica -raggiungere il livello B1 (CEFR) -analizzare testi specialistici
    • Lingua tedesca (6 cfu)

      • Conoscenza della lingua tedesca scritta e parlata
    • Lingua inglese 2 (6 cfu)

      • Approfondimento delle competenze linguistiche
    • Lingua francese (6 cfu)

      • Conoscenza'della'cultura'francofona''delle'problematiche'sociali'specifiche'francesi' Lo studente è capace di leggere e scrivere documenti di uso comune con l’aiuto degli strumenti reperibili anche online
  • 3 cfu a scelta nel gruppo GR8 Tirocini e Workshop

    • Gli studenti possono assolvere i crediti di tirocinio attraverso le attività previste dal gruppo
    • Tirocini (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • Tirocini a scelta (3 cfu)

      • Prosecuzione dell’esperienza di tirocinio presso un ente pubblico, un’organizzazione privata anche di terzo settore. Gli obiettivi formativi dell’attività, specifici per ogni studente, sono definiti nel progetto formativo di tirocinio e validati dal tutor formativo e dal tutor aziendale.
    • WORKSHOP 3 (3 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP 1 (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO D (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO A (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO C (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO E (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP D'ORIENTAMENTO B (1 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento
    • WORKSHOP 2 (2 cfu)

      • Percorso seminariale, assistito, finalizzato all'orientamento formativo e professionale. Obiettivi formativi: Favorire l’identificazione di sbocchi occupazionali e ambiti d’impiego professionale per un laureato nel corso di laurea. Favorire la conoscenza e l’analisi dei contenuti di alcune professioni. Saper identificare le competenze necessarie all'esercizio di determinate attività lavorative. Saper comprendere i propri fabbisogni formativi per il raggiungimento di un livello minimo di competenza utile all’esercizio della professione d’interesse. L'attività è sostitutiva dei tirocini formativi e d'orientamento.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR1 Approfondimento giuridico

    • Scegliere una delle attività formative presenti nel gruppo
    • Autonomie locali e servizi pubblici (6 cfu)

      • Nel corso si intende approfondire il nuovo assetto costituzionale e amministrativo delle competenze nei vari livelli di governo (Regioni, Città Metropolitane, Province, Comuni e varie forme associative di enti locali) e le ricadute in riferimento agli ambiti territoriali ottimali sulla organizzazione e gestione dei servizi pubblici di interesse economico generale.
    • Diritto privato dell'Unione Europea (6 cfu)

      • L'insegnamento intende fornire agli studenti una preparazione circa i processi e i risultati dell'intervento del diritto dell'Unione europea sui vari settori del diritto privato: principalmente contratto e responsabilità civile. Il contenuto dell'insegnamento include, oltre all'analisi degli interventi legislativi, un'attenta considerazione della giuriprudenza della Corte di Giustizia, della Corte Europea dei diritti dell'Uomo, nonché lo studio della soft law.
    • Ordinamento costituzionale e diritti della persona (6 cfu)

      • Il corso si propone di fornire agli studenti un inquadramento del sistema costituzionale dei diritti fondamentali della persona e dei meccanismi di protezione e tutela, in particolare ad opera della giurisdizione comune e della giustizia costituzionale. Lo studente impara in tal modo a collocare i fenomeni sociali nella loro cornice giuridica e giuspubblicistica in particolare, cogliendone le correlazioni.
    • Diritto pubblico anglo-americano (6 cfu)

      • Il corso si propone di identificare i diversi modelli di Stato e la loro evoluzione storica, con particolare riferimento ai fondamenti costituzionali dello Stato liberale e liberal-democratico. Saranno anche studiati l'architettura istituzionale e il funzionamento dei regimi rappresentativi contemporanei e alcune questioni specifiche come il rapporto tra Parlamento e Governo, il controllo giurisdizionale della normativa, la tutela effettiva dei diritti umani.
    • Diritto dell’ambiente (6 cfu)

      • Il corso mira, in ottica multidisciplinare, all’approfondimento delle principali tematiche ambientali (la tutela dell’ambiente nel sistema delle fonti tra ordinamento interno, sovranazionale e internazionale; organizzazioni pubbliche e private per la tutela dell’ambiente; i procedimenti amministrativi a valenza ambientale; la tutela dell’ambiente attraverso il mercato) utile alla lettura della complessità tipica delle problematiche ambientali e con imprescindibile riferimento alla lettura di casi concreti, favorendo un approccio seminariale e aperto alla discussione.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa