Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

DIETISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI DIETISTA)

Corso di laurea

Piano di Studi


Primo anno

  • Malattie del rene e dietetica applicata (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali patologie dell’apparato renale; fornire le conoscenze per la prevenzione e la gestione delle malattie renali attraverso un corretto comportamento alimentare, con particolare riferimento all’equilibrio idroelettrolitico e all’apporto dei principali nutrienti.
  • Fisica e statistica (6 cfu)

    • Fornire gli elementi di base della Statistica Descrittiva e Inferenziale indirizzando la conoscenza delle
      metodologie acquisite ai problemi che si incontrano più frequentemente nella pratica clinica e gestionale.
      Descrivere la filosofia ed il fondamento logico delle procedure statistiche di più frequente impiego.
      Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica applicata alla medicina relativamente a meccanica, dinamica dei fluidi, termodinamica ed elettromagnetismo con esempi di applicazione nei seguenti ambiti: corpo umano,
      strumentazione biomedicale, procedure biomediche.
      Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica delle radiazioni ionizzanti e della radioprotezione con particolare riferimento all'ambiente ospedaliero ed alle applicazioni biomedicali.
      Fornire le nozioni fondamentali della radiobiologia con particolare riferimento agli effetti biologici delle radiazioni ionizzanti e non.

  • Biochimica e biologia (6 cfu)

    • Apprendere le basi di chimica generale, inorganica, organica e di biochimica; in particolare la struttura dell’atomo e delle molecole, i legami chimici, la nomenclatura inorganica e gli aspetti energetici e quantitativi delle reazioni chimiche nonché le proprietà delle principali molecole organiche e biologiche.
      Conoscere i principi fondamentali che caratterizzano gli esseri viventi, la loro organizzazione, origine ed evoluzione; acquisire conoscenze specifiche sulla struttura, le caratteristiche ed i processi cellulari; apprendere i meccanismi molecolari che controllano il flusso, lo scambio e il deposito dell’informazione genetica.

  • Seminari (3 cfu)

    • Seminari su argomenti legati alla professione del dietista
  • Abilità informatiche (3 cfu)

    • Fornire le conoscenze e le competenze necessarie al trattamento delle informazioni attraverso la
      presentazione di strumenti informatici idonei e di esercitazioni pratiche.
      L’acquisizione di tali abilità certificate potrà avvenire attraverso il superamento del modulo di Gestione e Analisi dei Dati (CFU 3) offerto dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI con apprendimento autonomo in e-learning o in alternativa la certificazione ECDL START.

  • Discipline demoetnoantropologiche e sociologia della salute (6 cfu)

    • Il corso si propone di fornire gli strumenti per comprendere il complesso degli elementi non biologici attraverso i quali i gruppi umani si adattano all’ambiente e organizzano la loro vita sociale.
      Si propone inoltre di fornire i principi di base della Sociologia della Salute intesa come partecipazione attiva e informata del paziente al percorso assistenziale.

  • Tirocinio professionalizzante I anno e laboratorio professionalizzante (9 cfu)

    • L’ attività di tirocinio è finalizzata alla conoscenza dei principi basilari di corretta alimentazione e nutrizione nei soggetti sani.
      Lo studente sarà in grado di:
      - collocare correttamente i vari alimenti nei gruppi alimentari in base ai loro nutrienti principali
      - riconoscere le grammature di alimenti proposti in fotografia e rapportarli alle porzioni indicate nelle “LG per una sana alimentazione italiana”
      - calcolare tabelle di equivalenza isoenergetica, isoglicidica, isoproteica e isolipidica degli alimenti
      - sapere consigliare le misure casalinghe e indicare le variazione dei pesi in cottura
      - utilizzare i LARN e le tabelle di composizione degli alimenti per l’elaborazione di diete per individui sani
      - eseguire il calcolo bromatologico di alcune ricette
      - elaborare un menù settimanale per collettività nel rispetto delle “LG per una sana alimentazione italiana”
      - identificare le competenze generali e ambiti generali della figura del dietista

  • Istologia e anatomia (6 cfu)

    • Il corso fornirà le nozioni delle principali tecniche di analisi morfologica. Presenterà una panoramica
      sui tessuti fondamentali del corpo umano, della fecondazione e principi di sviluppo dell’embrione.
      Presenterà le caratteristiche generali dei principali apparati anatomici umani (osteo-articolare, muscolare, cardiocircolatorio e linfatico, respiratorio, digerente, urinario, genitale, endocrino) e il sistema nervoso centrale e periferico.
      Approfondirà con ciascuna professionalità afferente alla classe in lezioni tematiche distinte:
      * per i dietisti l’apparto digerente
      * per gli igienisti dentali il cavo orale
      * per i tecnici audio protesisti l’apparato audio-fonatorio
      * per i tecnici di radiologia medica per immagini e radioterapia l’apparato osseo-articolare
      * per i tecnici di laboratorio biomedico approfondimenti di anatomia microscopica

  • Lingua inglese (3 cfu)

    • Obiettivo del corso è il raggiungimento di competenze e conoscenze linguistiche tali da permettere
      una padronanza della lingua di livello B1 in ambito professionale. In termini di competenza linguistica strumentale il corso si propone di portare lo studente a una maggiore padronanza della lingua, in particolare in termini di sviluppo e incremento di:
      - vocabolario attivo necessario per operare nel settore professionale
      - capacità di partecipare attivamente a discussioni formali su argomenti di routine o non abituali
      - capacità di scrivere un documento professionale, presentando argomenti e motivazioni a favore o contro un
      determinato punto di vista e spiegando vantaggi e svantaggi delle diverse posizioni
      - capacità di comprendere – e spiegare - testi scritti per i madrelingua
      - capacità di comunicare con disinvoltura in lingua
      - conoscenza delle specificità nell’uso di forme e strutture comuni

  • Fisiologia e patologia generale (6 cfu)

    • Fornire le conoscenze per la comprensione dei principali meccanismi che guidano le funzioni cellulari
      e costituiscono le basi dell’eccitabilità. Conoscere le modalità di funzionamento dei diversi organi del corpo umano, la loro integrazione dinamica in apparati ed i meccanismi generali di controllo funzionale in condizioni normali. Fornire adeguate conoscenze sui meccanismi della risposta immunitaria e sui meccanismi patogenetici fondamentali

  • Microbiologia e igiene (6 cfu)

    • Fornire adeguate conoscenze per la comprensione della biologia degli agenti infettivi e dei meccanismi patogenetici delle infezioni batteriche, virali, micotiche e parassitarie.
      Fornire inoltre le conoscenze delle norme fondamentali per conservare e promuovere la salute del singolo e della
      comunità.

  • Secondo anno

  • Endocrinologia, malattie del metabolismo e dietetica applicata (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali patologie endocrino-metaboliche, con particolare riferimento all’obesità, al diabete e alle dislipidemie; fornire le conoscenze per la prevenzione e la gestione delle malattie endocrino-metaboliche attraverso un corretto comportamento alimentare, che tenga specificatamente in considerazione il ruolo dell’apporto calorico e quello dei principali nutrienti, incluse quantità e qualità dei carboidrati, dei lipidi e delle proteine.
  • Malattie dell'apparato cardiovascolare e dietetica applicata (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali patologie dell’apparato cardiovascolare; fornire le conoscenze per la prevenzione e la gestione delle malattie cardiovascolari (in particolare quelle su base aterosclerotica) attraverso un corretto comportamento alimentare, con specifico riferimento all’apporto calorico, all’equilibrio idroelettrolitico e al contenuto in quantità e qualità dei lipidi.
  • Pediatria e dietetica applicata (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali patologie in età pediatrica, con particolare riferimento alle intolleranze alimentari; fornire le conoscenze per il corretto comportamento alimentare durante le varie fasi della crescita.
  • Medicina interna, ostetricia e ginecologia (6 cfu)

    • Far acquisire i principali elementi di clinica medica e di pronto intervento.
      Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali patologie ginecologiche e sulla gravidanza; fornire le conoscenze per un corretto comportamento alimentare durante la gravidanza, in riferimento alle necessità della madre e del nascituro.
  • Tirocinio professionalizzante II anno (21 cfu)

    • L’ attività di tirocinio è finalizzata alla conoscenza degli strumenti di indagine alimentare ed elaborazione diete per singoli individui sani o per collettività. Sarà in grado di:
      - rilevare i dati antropometrici di primo livello: età, peso, altezza
      - calcolare e valutare il Body Mass Index (BMI)
      - calcolare il Metabolismo Basale e il fabbisogno energetico totale giornaliero
      - utilizzare i metodi di valutazione delle abitudini alimentari: recall-24h, questionario di frequenza, storia dietetica, diario alimentare
      - elaborare una cartella dietetica
      - elaborare schemi dietetici personalizzati
      - somministrare schemi dietetici personalizzati
      - valutare la compliance del paziente attraverso il raggiungimento degli obiettivi intermedi raggiunti
      - attuare l’intervento di educazione alimentare in soggetti sani
      - rilevare la storia dietetica del paziente con DCA
      - valutare il Diario Alimentare del paziente con DCA

  • Malattie dell'apparato gastro-enterico e dietetica applicata (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali patologie dell’apparato gastro-enterico; fornire le conoscenze per la prevenzione e la gestione delle malattie dell’apparato gastro-enterico attraverso un corretto comportamento alimentare, con particolare riferimento all’uso di fibre, alle caratteristiche della flora intestinale e all’apporto dei principali nutrienti
  • Tecnologie alimentari e merceologia (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni sui sistemi di produzione e sui meccanismi di commercializzazione degli alimenti, nonchè sulla loro composizione chimica, con particolare riferimento alle tipologie delle filiere e alla sicurezza dei prodotti.
  • 3 cfu a scelta nel gruppo ADE - II anno

    • Attività didattiche elettive II anno
    • ADE - Tecniche di valutazione e gestione del paziente obeso (2 cfu)

      • Saranno forniti gli elementi teorici e pratici per la valutazione e gestione clinica dei pazienti obesi, incluse le indicazioni, i risultati e le necessità del follow-up della chirurgia bariatrica
    • ADE - Diabete e gravidanza (2 cfu)

      • Saranno fornite le conoscenze nosografiche, fisiopatologiche e di approccio dietetico sul diabete in gravidanza, sia quando già presente prima del concepimento sia quando di prima diagnosi durante la gravidanza stessa
    • ADE - Composti fito-terapeutici e diabete (2 cfu)

      • Il corso illustra come i composti naturali presenti in alimenti vegetali possano contribuire a prevenire o meglio curare gli stati di ridotta tolleranza glucidica e diabete
  • Terzo anno

  • Scienze dell'organizzazione aziendale e della ricerca (6 cfu)

    • Apprendere le principali tecniche di organizzazione aziendale e i processi di ottimizzazione dell'impiego di risorse umane, informatiche e tecnologiche.
      Fornire i principi di economia aziendale e gestione della impresa.
      Introdurre alla Medicina Basata sull’Evidenza (EBM). Fornire gli strumenti che permettano la lettura critica delle evidenze scientifiche descritte con l’uso delle procedure statistiche. Identificare quesiti che potrebbero generare ipotesi di ricerca da verificare successivamente impostando opportuni progetti di ricerca. Comprendere potenzialità e limiti della metodologia della ricerca in ambito biomedico ed assistenziale. Migliorare le capacità critiche e analitiche nella lettura e nella scrittura di un lavoro scientifico.
  • Tirocinio professionalizzante III anno (33 cfu)

    • Lo studente acquisirà le competenze che gli permetteranno di:
      - valutare i dati biochimici di interesse nutrizionale del paziente in relazione a diverse patologie
      - elaborare e somministrare schemi dietetici personalizzati nei pazienti che presentano patologia acuta, cronica, degenerativa e dismetabolica
      - consigliare i prodotti dietetici ed il loro utilizzo più appropriato in caso di: Celiachia, Insufficienza Renale Cronica, Malnutrizione, Nutrizione Enterale, Problematiche intestinali
      - attuare l’intervento di educazione terapeutica a soggetti affetti dalle suddette patologie
      - elaborare un piano di terapia nutrizionale enterale in ospedale e a domicilio
      - dare informazioni e/o spiegazioni sulla nutrizione enterale al paziente/caregiver
      - relazionarsi ed integrarsi con altri operatori sanitari
      monitorare, valutare ed attuare modifiche nel piano terapeutico nutrizionale
      - fare ricerca attraverso biblioteca e internet
      identificare il ruolo del dietista nel trattamento di determinate patologie
      - utilizzare in modo critico i software per l’elaborazione delle diete

  • Patologia chirurgica e dietetica applicata (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali patologie chirurgiche e fornire, in particolare, le conoscenze per la gestione nutrizionale di specifiche situazioni quali il periodo perioperatorio e il follow-up dei pazienti che sono stati sottoposti a chirurgia bariatrica
  • Prova finale (6 cfu)


  • Disturbi del comportamento alimentare, malattie dell’apparato respiratorio e nutraceutica (6 cfu)

    • Far acquisire nozioni di tipo epidemiologico, fisiopatologico e clinico sulle principali dinamiche psicologiche e sulle principali patologie psichiatriche che portano ai disturbi del comportamento alimentare, nonché sulle malattie dell’apparato respiratorio che, in particolare, possono essere prevenute e corrette con il contributo di un adeguato comportamento alimentare.
      Il corso prevede lo studio di prodotti di origine naturale che hanno un effetto benefico sulla salute umana con particolare attenzione ai principi attivi naturali con attivita’ biologica e farmacologica e lo studio di farmaci di origine naturale che vengono utilizzati come trattamento terapeutico in importanti patologie umane.
  • 3 cfu a scelta nel gruppo ADE - III anno

    • Attività didattiche elettive III anno
    • ADE - Analisi dati clinico-nutrizionali (1 cfu)

      • Il corso fornisce gli elementi per l'analisi dei dati antropometrici e dei valori emato-clinici nello studio dei comportamenti alimentari in soggetti affetti da patologie metaboliche
    • Attività didattiche elettive III anno (3 cfu)


    • ADE - Diabete e gravidanza (2 cfu)

      • Saranno fornite le conoscenze nosografiche, fisiopatologiche e di approccio dietetico sul diabete in gravidanza, sia quando già presente prima del concepimento sia quando di prima diagnosi durante la gravidanza stessa
    • ADE - L'insufficienza respiratoria grave e acuta (1 cfu)

      • Il corso illustra le caratteristiche dell'insufficienza respiratoria grave e acuta e le conseguenze sul processo nutrizionale del paziente
    • ADE - La ventilazione meccanica non invasiva (1 cfu)

      • Il corso presenta le tecniche di gestione della ventilazione meccanica non invasive e le ripercussioni sul sistema nutrizionale del paziente
    • ADE - Composti fito-terapeutici e diabete (2 cfu)

      • Il corso illustra come i composti naturali presenti in alimenti vegetali possano contribuire a prevenire o meglio curare gli stati di ridotta tolleranza glucidica e diabete

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa