Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA)

Corso di laurea

Piano di Studi


Primo anno

  • Biochimica e Biologia (6 cfu)

    • Comprendere l'organizzazione biologica fondamentale ed i processi cellulari di base degli organismi viventi
      Fornire i concetti fondamentali di Chimica e Biochimica, in particolare indirizzati alla conoscenza: a) delle caratteristiche dei composti che costituiscono i sistemi biologici; b) delle funzioni e della localizzazione cellulare e tissutale delle principali vie metaboliche, della loro regolazione e delle loro interrelazioni.
  • Fisiologia e Patologia generale (6 cfu)

    • Conoscere i principi della fisiologia della cellula, del neurone e del sistema nervoso, degli ormoni, dell'apparato cardiovascolare, respiratorio e renale.
      Conoscere i fondamenti della Patologia generale, i concetti di etiologia, patogenesi, evoluzione ed esiti. Apprendere i concetti di malattia e di difesa (immunità) e le più comuni espressioni di patologia (flogosi, tumori, processi regressivi e insufficienze d'organo).

  • Fisica e Statistica (6 cfu)

    • Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica applicata alla medicina relativamente a meccanica, dinamica dei fluidi, termodinamica ed elettromagnetismo in funzione della professione infermieristica con esempi di applicazione nei seguenti ambiti: corpo umano, strumentazione biomedicale, procedure biomediche.
      Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica delle radiazioni ionizzanti e della radioprotezione con particolare riferimento all'ambiente ospedaliero ed alle applicazioni biomedicali.
      Fornire le nozioni fondamentali della radiobiologia con particolare riferimento agli effetti biologici delle radiazioni ionizzanti e non
      Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della statistica applicata alla medicina utili per identificare, descrivere, comprendere e interpretare i dati con particolare riferimento ai fenomeni biomedici ed epidemiologici.

  • Microbiologia e Igiene (6 cfu)

    • Fornire le basi conoscitive del mondo microbico (procarioti ed eucarioti) e in particolare della struttura e fisiologia della cellula batterica, della classificazione dei batteri in rapporto alla richiesta di ossigeno per la crescita e indicazione delle principali specie batteriche in relazione al loro ruolo eziopatogenetico in patologia umana e veterinaria. La produzione di tossine. Descrizione delle Caratteristiche generali dei virus, loro struttura, acido nucleico costitutivo (DNA o RNA). Definizione dei concetti di patogenicità e virulenza, contagio e infezione.
      Conoscere i principi dell'Igiene generale e i fattori di rischio connessi all'insorgenza delle malattie cronico degenerative e il ruolo delle matrici alimentari e ambientali nella trasmissibilità degli agenti di infezione.
      Conoscere i fondamenti per le strategie di prevenzione primaria.

  • Lingua inglese (3 cfu)

    • Conoscere le basi della lingua inglese e approfondire la conoscenza delle terminologie mediche.
  • Abilità informatiche (3 cfu)

    • Fornire le conoscenze e competenze necessarie al trattamento delle informazioni attraverso la presentazione di strumenti informatici idonei e di esercitazioni pratiche relative all'uso di tecnologie informatiche per la soluzione di problemi.
      L'acquisizione ti tali abilità certificate potrà avvenire attraverso il superamento del modulo di Gestione e Analisi dei Dati (CFU 3) offerto dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI (apprendimento autonomo in e-learning) o in alternativa la certificazione ECDL START.

  • Anatomia speciale e Fisioterapia (6 cfu)

    • Fornire le conoscenze di base sulla morfologia dell'apparato locomotore necessarie per una buona comprensione della fisiologia umana.
      Apprendimento dell'analisi del movimento secondo le teorie biomeccaniche e neurofisiologiche, apprendimento delle tecniche necessarie all’organizzazione dei processi di recupero.


  • Istologia e Anatomia (6 cfu)

    • Compito della Istologia è:
      - fornire nozioni generali sulla struttura e classificazione dei tessuti che formano l’organismo umano;
      - fornire nozioni sugli aspetti morfo-funzionali dei vari tipi cellulari che costituiscono i tessuti con particolare riferimento ai tessuti nervoso e muscolare nell’uomo.
      Compito della Anatomia è:
      - fornire nozioni generali della anatomia dei principali organi ed apparati del corpo umano.
      - fornire nozioni sugli aspetti morfo- funzionali degli organi ed apparati del corpo umano con particolare riferimento all’apparato osteo-muscolo-articolare, nervoso e cardiovascolare, in vista delle successive applicazioni pratico-professionali del Corso di Laurea.

  • Tirocinio I anno, Laboratorio professionalizzante + Corso obbligatorio su “Rischi professionali e loro gestione in sicurezza sul lavoro alla luce del D. Lgs . 81/08 e successive modifiche e integrazioni” (15 cfu)

    • Tirocinio:
      -Finalizzare ed approfondire le discipline svolte mediante seminari e internati, avvicinandosi, in particolare, alla pratica della materia professionalizzante mediante le attività che si svolgono nei servizi di riabilitazione, in una stretta connessione tra discipline di base e attività clinica. -Far acquisire le competenze professionali e comportamentali necessarie per essere abilitati all'esercizio della professione di Fisioterapista , nonché un livello di autonomia professionale, decisionale ed operativa da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro.

      Laboratorio professionalizzante+ Corso obbligatorio su “Rischi professionali e loro gestione in sicurezza sul lavoro alla luce del D. Lgs . 81/08 e successive modifiche e integrazioni”:
      Laboratorio professionalizzante:
      Il laboratorio professionalizzante prevede altresì la simulazione di tecniche e prassi professionali, la compilazione della cartella clinica fisioterapica, le scale di valutazione in fisioterapia clinica (valutazione iniziale, intermedia e finale), il ruolo del fisioterapista nel team multiprofessionale (partecipazione al progetto e programma riabilitativo), la comunicazione con il paziente e con gli altri professionisti sanitari, l’aggiornamento professionale, la ricerca bibliografica, le linee guida.
      -Conoscere i rischi specifici della mansione e la normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
  • ADE I anno: Anatomia del sistema nervoso centrale e periferico (2 cfu)

    • Fornire le conoscenze di base sul sistema nervoso centrale e periferico necessarie per una buona comprensione della fisiologia umana.
  • Secondo anno

  • Seminari professionalizzanti (3 cfu)

    • Approfondimento di tematiche legate alla professione di fisioterapista.
  • Malattie e Riabilitazione dell'apparato cardiovascolare (6 cfu)

    • Definire le principali patologie a carico dell'apparato cardiovascolare con acquisizione dei principi fondamentali su cui si basa la riabilitazione cardiovascolare e definizione del ruolo del terapista in tale branca specialistica.
  • Malattie dell'apparato locomotore e Reumatologia (6 cfu)

    • Fornire le principali nozioni sulle patologie dell'apparato locomotore di tipo ortopedico-traumatologico e su quelle di pertinenza reumatologica, necessarie per una conoscenza dei principali settori di intervento fisioterapico.
  • Neurologia e Pediatria (6 cfu)

    • Conoscere i principi di semeiotica e patologia del sistema nervoso centrale e periferico sia nell'adulto che nell'età evolutiva. Apprendere le modalità di approccio alle malattie dei bambini, con particolare riferimento agli aspetti auxologici.


  • Medicina interna e Farmacologia (6 cfu)

    • Conoscere i principali elementi di clinica medica generale.
      Acquisire le conoscenze di base della Farmacologia (principi di farmacodinamica e farmacocinetica) con cui gli studenti possano affrontare lo studio delle principali classi di farmaci, illustrandone i profili farmacodinamici e farmacocinetici e tossicologici, nonché le possibili iterazioni.
      Fornire informazioni sulle caratteristiche delle varie fasi della sperimentazione clinica.

  • Tirocinio II anno (20 cfu)

    • -Collaborare con i tutor nell'esecuzione delle varie attività fisioterapiche (valutazioni, stesura dei progetti e dei programmi riabilitativi, individuazione e verifica degli obiettivi, trattamenti, etc.) in base alle caratteristiche specifiche della disabilità, acquisendo le capacità necessarie per sostenere e sviluppare le potenzialità del paziente.

  • Malattie e Riabilitazione dell'apparato respiratorio (6 cfu)

    • Definire le principali patologie a carico dell'apparato respiratorio con delineazione dei principi fondamentali su cui si basa la riabilitazione respiratoria e definizione del ruolo del terapista in tale branca specialistica.


  • Psicologia generale e sociologia della salute (6 cfu)

    • Conoscere le caratteristiche fondamentali delle scienze psicologiche più utilizzabili in ambito riabilitativo.
      Fornire i principi di base della Sociologia della Salute intesa come partecipazione attiva e informata del paziente al percorso assistenziale.

  • 2 cfu a scelta nel gruppo ADE

    • Attività didattica elettiva II anno
    • ADE II anno: Fondamenti di riabilitazione dell'apparato gastroenterico. (1 cfu)

      • Acquisire conoscenze sulle problematiche della funzione intestinale, con particolare riferimento alla stipsi da defecazione ostruita per dissinergia del pavimento pelvico e alla incontinenza fecale. Puntualizzare i meccanismi fisiopatologici, le tecniche diagnostiche e le possibili terapie, con particolare attenzione alle tecniche di riabilitazione pelvi perineale
    • ADE II anno: Fondamenti di riabilitazione urologica (1 cfu)

      • Acquisire conoscenze dei principi teorici delle patologie e delle alterazioni funzionali dell’apparato urinario. Saper pianificare, programmare e applicare un intervento riabilitativo in pazienti con disfunzioni del pavimento pelvico o con incontinenza urinaria e fecale.
  • Terzo anno

  • Medicina fisica e riabilitativa II e Riabilitazione neurologica (6 cfu)

    • Il Corso Integrato è finalizzato a fornire conoscenze sulle alterazioni del controllo motorio nelle principali patologie neurologiche al fine della riabilitazione neuromotoria. Lo studente al termine del corso deve conoscere le modalità terapeutiche più consone in ambito neurologico, imparare a progettare, pianificare ed eseguire l'intervento riabilitativo individuandone le modalità ed i tempi di applicazione in considerazione delle relative indicazioni e controindicazioni e nell'ottica di un approccio globale e/o analitico, ma comunque funzionale alla soluzione dei problemi.


  • Prova finale (6 cfu)

    • Approfondire le conoscenze finalizzate alla preparazione della prova finale abilitante e provvedere alla stesura dell'elaborato finale (tesi).

  • Bioingegneria elettronica e Organizzazione aziendale (6 cfu)

    • Fornire le principali nozioni teoriche circa le nuove tecnologie della Bioingegneria in rapporto alle problematiche mediche e biologiche in campo diagnostico, terapeutico e riabilitativo, con particolare riferimento alle misure ed allo sviluppo di ortesi ed ausili tecnologici. Fornire elementi di conoscenza sia in materia di programmazione e management sanitario che di gestione delle risorse.


  • Medicina legale e Diagnostica per immagini (6 cfu)

    • Acquisire nozioni teoriche e applicative sulle problematiche giuridiche e organizzative delle strutture sanitarie, con acquisizione del principio di responsabilità civile, penale, amministrativa e disciplinare degli operatori sanitari.
      Fornire le conoscenze di base per una corretta interpretazione ed un corretto utilizzo dei mezzi diagnostici.
  • Medicina fisica e riabilitativa I e Riabilitazione dell'apparato locomotore (6 cfu)

    • Conoscere le caratteristiche e del campo di applicazione delle tecniche riabilitative e delle terapie fisiche utilizzate in ambito ortopedico traumatologico.
      Acquisire la capacità di progettare, pianificare ed eseguire l'intervento riabilitativo, in rapporto alla patologia dell'apparato locomotore, individuandone le modalità ed i tempi di applicazione in considerazione delle relative indicazioni e controindicazioni e nell'ottica di un approccio globale e/o analitico, ma comunque funzionale alla soluzione dei problemi.




  • Tirocinio III anno (28 cfu)

    • Saper eseguire autonomamente, con la supervisione dei tutor, le varie attività fisioterapiche acquisendo le competenze professionali e comportamentali necessarie per ottenere un livello di autonomia professionale, decisionale ed operativa che garantisca, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell’ambiente di lavoro.
      Approfondire le conoscenze professionalizzanti frequentando, negli ultimi sei mesi del CdL, le strutture specialistiche di Fisioterapia in riferimento alla Disciplina e al Tema oggetto della Tesi di Laurea.



  • 2 cfu a scelta nel gruppo ADE

    • Attività didattica elettiva III anno
    • ADE III anno: Elementi di riabilitazione in dermatologia (1 cfu)

      • Delineare i principi di riabilitazione dermatologica con particolare riferimento ai processi di riparazione tessutale cutanea che riguardano la guarigione delle ferite traumatiche, chirurgiche e lesioni croniche. Considerare, inoltre, i principi fondamentali della cicatrizzazione fisiologica ed ipertrofica e le tecniche di riabilitazione cutanea che prevengono e gestiscono detti processi.
    • ADE III anno: Fondamenti di riabilitazione stomatognatica (1 cfu)

      • Delineare i principi fondamentali su cui si basa la riabilitazione delle disfunzioni e dei traumi dell'articolazione temporo-mandibolare e dei muscoli masticatori. Acquisire conoscenze sulle funzioni masticatoria e deglutitoria e le loro connessioni con le disfunzioni di altri apparati individuando le indicazioni, i vantaggi e i benefici della riabilitazione stomatognatica nei problemi dello stesso apparato e nei disturbi parafunzionali, disfunzionali e posturali del corpo.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa