Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI

Corso di laurea magistrale

Piano di Studi


Primo anno

  • Comunicazioni digitali (12 cfu)

    • La prima parte dell'insegnamento tratta i metodi di trasmissione dell’informazione per via digitale. Ciò richiede la comprensione delle le principali tecniche di segnalazione a banda stretta e banda larga e di codifica di canale, nonché la modellistica e la conoscenza delle distorsioni subite dal segnale durante la trasmissione, e dei metodi di rivelazione che tengano conto di queste distorsioni.
      La seconda parte dell'insegnamento tratta la trasmissione a spettro espanso di tipo CDMA e la trasmissione multiportante, evidenziandone i vantaggi in termini di resistenza alle interferenze e alle distorsioni introdotte dal canale.
  • Teoria della Decisione e della Stima (6 cfu)

    • Il corso ha lo scopo di approfondire lo studio dei segnali aleatori e di fornire le basi teoriche su fondamentali argomenti della teoria delle comunicazioni e della elaborazione dei segnali (Digital Signal Processing) quali: la stima di parametri di un segnale in presenza di rumore, la ricostruzione del messaggio originale contenuto in dati corrotti da rumore (filtraggio lineare ottimo in media quadratica), la stima dello spettro di potenza, la modellistica dei processi casuali, i fondamenti della decisione statistica.
  • Microelettronica per le Telecomunicazioni (6 cfu)

    • Gli obiettivi formativi del corso sono quelli di dare agli studenti la conoscenza degli aspetti fondamentali della
      progettazione dei circuiti integrati per sistemi di telecomunicazioni e dei relativi strumenti software di ausilio alla progettazione. In particolare saranno illustrati i circuiti e le architetture dei principali blocchi per l'elaborazione dei segnali con cui realizzare sistemi di telecomunicazione rispetto ai requisiti di prestazioni, area, velocità di elaborazione, consumo di potenza ed affidabilità.
  • Comunicazioni Elettriche (9 cfu)

    • Il corso tratta gli aspetti fondamentali della teoria delle comunicazioni e fornisce gli strumenti idonei all’analisi ed al progetto dei sistemi di comunicazione, con l’approfondimento e il rigore adeguati alla formazione di un ingegnere delle Telecomunicazioni. La prima parte del corso è dedicata alla teoria della informazione, all’analisi spettrale ed alla caratterizzazione dei sistemi rumorosi. La seconda parte tratta invece la numerizzazione dei segnali di sorgente ed i sistemi di comunicazione in banda base, con particolare riferimento al sistema PAM numerico. La terza parte è infine dedicata allo studio dei sistemi di comunicazione passa banda ed alla rappresentazione complessa in banda base.
      Sono previste attività di laboratorio, durante le quali lo studente svolgerà attività di esercitazione su alcuni argomenti del corso, utilizzando strumentazione e software realizzati appositamente.
  • Antenne e Propagazione (9 cfu)

    • Il corso ha l’obbiettivo di descrivere il principio di funzionamento e le principali caratteristiche delle antenne più diffuse nei sistemi di telecomunicazione, negli apparati radar e per il telerilevamento. Intende, inoltre, illustrare gli aspetti essenziali della propagazione guidata e della propagazione nell’atmosfera anche in presenza di ostacoli.
      Sono previste esercitazioni di laboratorio che riguarderanno misure su dispositivi a microonde e utilizzo di software per l’analisi della propagazione guidata e della sintesi di antenne.
  • Fondamenti di Radar (9 cfu)

    • Il corso tratta argomenti relativi ai sistemi per l’osservazione e la misura a distanza. Il corso si propone di fornire agli studenti le nozioni teoriche di base per comprendere il funzionamento di tali apparati.
  • Ingegneria del Teletraffico (9 cfu)

    • Il modulo presenta i concetti fondamentali relativi alla teoria ed all’ingegneria del traffico nelle reti di telecomunicazioni. Vengono introdotti i processi di Markov a tempo discreto (catene) e quelli a tempo continuo. Viene inoltre presentata la teoria elementare ed intermedia delle code utili alla trattabilità dei modelli fondamentali di sistemi ad attesa e a perdita impiegati per l’analisi di reti a commutazione di pacchetto e di circuito. La trattazione degli indici prestazionali fondamentali viene presentata passando ove necessario a domini trasformati (Laplace, Zeta). Sono infine presentati i teoremi fondamentali per la trattazione di reti di code markoviane aperte e chiuse e le reti di tipo BCMP. Il corso presenta inoltre i metodi numerici fondamentali per la trattazione di problemi di analisi delle prestazioni riconducibili a soluzioni basate su approcci markoviani. Sono trattate le tecniche fondamentali per la misura della capacità e/o dell’utilizzazione di singoli link o di interi percorsi in reti a commutazione di pacchetto.
  • Secondo anno

  • Elaborazione e Trasmissione delle Immagini (6 cfu)

    • Il corso ha lo scopo di presentare allo studente i principali metodi di analisi, sintesi, codifica ed elaborazione numerica di immagini. Inizialmente, dopo aver introdotto le nozioni di base legate alle problematiche dell’analisi e sintesi di immagini multidimensionali ed ai modelli di sistemi di elaborazione delle immagini vengono illustrati i metodi di miglioramento della qualità e di filtraggio. Si passa poi ad introdurre i metodi di analisi automatica con particolare riferimento ai problemi di classificazione.
  • Comunicazioni Wireless (6 cfu)

    • L'insegnamento si propone di presentare allo studente una panoramica delle principali problematiche relative alle radiocomunicazioni terrestri con mezzi mobili. Inizialmente si forniscono alcune nozioni sulla fenomenologia della propagazione elettromagnetica nell’atmosfera, con particolare attenzione alla modellistica della propagazione per cammini multipli. Successivamente si illustrano i tipi principali di accesso multiplo (a divisione di frequenza, di tempo e di codice). Si trattano quindi le reti radiomobili cellulari, ponendo l’accento sugli aspetti progettuali inerenti sia alla scelta del tipo di segnalazione e di accesso, sia alla pianificazione territoriale della rete. Vengono infine illustrate le caratteristiche dei principali sistemi radiomobili cellulari di seconda e terza generazione.
  • Attività a scelta libera (12 cfu)

    • Qualora gli esami scelti non appartengano ai gruppi SdT, Rta, ElA, Rdt.è necessaria l'autorizzazione del Consiglio di Corso di Studio.
  • Prova Finale (24 cfu)


  • 12 cfu a scelta nel gruppo Meta

    • Scegliere due insegnamenti da uno dei seguenti gruppi: Rdt, ElA, SdT, RTa.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa