Membri delle commissioni giudicatrici degli esami di abilitazione professionale

Ai fini della liquidazione del compenso il commissario è tenuto entro 30 giorni dalla data del verbale relativo alla prova finale, alla spedizione per via telematica a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. del prospetto-dichiarazione che deve essere compilato e sottoscritto in originale, unitamente alle ricevute originali delle spese sostenute, alla fotocopia di un documento di identità, della tessera sanitaria, del curriculum e alla dichiarazione di cui al D.Lgs n. 33/2013 da allegare, a seconda della tipologia di inquadramento fiscale, la seguente documentazione aggiuntiva:

- se libero professionista munito di partita IVA nel regime ordinario (con addebito dell’imposta): nessuna, sarà richiesta l'emissione di fattura; 

- se libero professionista munito di partita IVA  nel regime forfettario (legge 190/2014): nessuna, sarà richiesta l’emissione della fattura. Sulla fattura esente IVA deve essere applicata la marca da bollo da € 2,00;

- se libero professionista associato ad uno studio professionale: liberatoria da parte dell'incaricato, successivamente sarà richiesta l'emissione della fattura da parte dello Studio Associato.

-se prestatore di lavoro autonomo occasionale ex.art 2222 c.c. non in possesso di partita IVA (prestazione occasionale):  nessuna, sarà richiesta l'emissione di notula occasionale per documentare il compenso ed il rimborso delle spese. Sulla notula deve essere applicata la marca da bollo da € 2,00.

- se dipendente pubblico o privato (assimilato) in relazione al proprio ufficio: nulla-osta della struttura di appartenenza ed eventuale lista delle spese sostenute con indicazione dell’aliquota IRPEF marginale alla quale si desidera assoggettare il compenso.

Dopo il controllo dei documenti, seguirà una comunicazione e_mail da parte dell' ufficio, contenente l'importo da liquidare e l'eventuale richiesta di emissione del documento di pagamento all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
In caso di mancato completamento della documentazione richiesta non sarà liquidato alcun compenso.

Si consiglia comunque di conservare con cura l'originale cartaceo della documentazione inviata, almeno fino alla liquidazione del compenso stesso; per verifiche amministrative potrebbe essere necessaria l'esibizione di scontrini o ricevute originali da parte del commissario.

- Spese di viaggio: in applicazione dell'articolo 6, comma 12, del Decreto Legge 31 maggio 2010 n. 78 (convertito con Legge 30 luglio 2010, n. 122) e disposizioni conseguenti, l'utilizzo del mezzo proprio non può prevedere alcun tipo di rimborso da parte di questa amministrazione. L'eventuale autorizzazione al suo utilizzo, oltre alla precedente limitazione, non prevede da parte dell'Università di Pisa la copertura assicurativa per danno al mezzo proprio.

ALLOGGIO: gli interessati potranno prenotare direttamente una camera SINGOLA STANDARD in un albergo a scelta, residence, stanze o appartamenti in affitto, di classe o tipologia rispondenti a criteri di economicità, efficienza e decoro, e provvedere direttamente al pagamento. Tale spesa sarà rimborsata dall’Ateneo in sede di restituzione delle spese di missione, solo se documentata con fattura e per l’importo relativo all’utilizzo di una camera singola standard con colazione. Ogni spesa aggiuntiva (es. camera doppia) relativa al pernottamento è da considerarsi non autorizzata pertanto non rimborsabile.

Informazioni a cura di:
Direzione Servizi per la Didattica 
largo Bruno Pontecorvo n. 3 - Pisa
tel. 800-018600
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:

Ultima modifica: Lun 03 Mag 2021 - 07:16

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa