Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Decadenza

E’ applicato l’istituto della decadenza agli studenti immatricolati a partire dall’a.a. 2012/2013 ai corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico ad accesso libero che:

  1. non abbiano conseguito almeno 1/4 dei CFU totali previsti dal corso di iscrizione entro gli anni della durata normale dello stesso;
  2. non abbiano conseguito almeno 2/3 dei CFU totali previsti dal corso di iscrizione entro il doppio degli anni della durata normale dello stesso.

Per gli studenti a tempo parziale o che hanno optato per il tempo parziale durante la carriera, la durata normale del corso è aumentata di un anno per ogni singola opzione per il tempo parziale da loro esercitata.

Il termine per l’acquisizione dei crediti è il 10 agosto dell’anno successivo all’anno accademico di riferimento, e il corso di studi di riferimento è quello a cui lo studente risulta iscritto a tale data.

È altresì applicata la decadenza agli studenti immatricolati ai corsi di:

  1. laurea e laurea magistrale a ciclo unico ad accesso libero e ad accesso programmato a livello locale che non acquisiscono almeno 6 CFU entro il primo anno accademico di immatricolazione;
  2. laurea e laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato a livello nazionale che non acquisiscono almeno 18 CFU entro il secondo anno di corso.

Il termine per l’acquisizione dei crediti è il 30 settembre dell’anno accademico di riferimento, e il corso di studi di riferimento è quello a cui lo studente risulta iscritto a tale data.

ATTENZIONE: il termine del 30 settembre 2017 è stato prorogato al 31 ottobre a causa dello sciopero dei docenti 01/09/2017 - 30/09/2017

 

Tabella riassuntiva

 

Ai fini del computo degli anni accademici, sono conteggiati gli anni di iscrizione relativi al corso di riferimento, escludendo eventuali anni di interruzione temporanea e ricongiunzione agli studi.

 

La decadenza non è applicata per le seguenti categorie:

  • che si trovino in condizioni di disabilità o con diagnosi di dislessia/DSA
  • che abbiano terminato tutti gli esami previsti dal proprio corso e che debbano sostenere solo la prova finale
  • non comunitari in possesso di permesso di soggiorno per motivi di studio, per cui si rinvia all’art. 46, comma 4, del DPR n. 394/1999
  • detenuti
  • iscritti con abbreviazione di carriera

 

 

Uno studente decaduto o rinunciatario che intenda riprendere gli studi con una nuova immatricolazione all’Università può richiedere il riconoscimento degli esami, compresi i test di valutazione delle conoscenze iniziali, sostenuti nella precedente carriera; a tali studenti è garantita la possibilità di partecipare agli appelli riservati agli studenti lavoratori.

 

La decadenza è sempre attribuita, a prescindere dall’anno di immatricolazione, e solo dopo aver notificato allo studente la propria situazione, in presenza di una delle seguenti situazioni:

  • mancato rinnovo dell’iscrizione per tre anni accademici consecutivi;
  • mancato pagamento di tutte le rate successive alla prima nel caso di prima immatricolazione.

In qualsiasi caso, l’Università procederà al recupero coattivo delle tasse dovute e non pagate.

 

 

"Procedure e termini" a.a. 2017/2018 (delibera del Senato Accademico n. 127 del 15 giugno 2017

 

Informazioni a cura di:
Direzione Servizi per la Didattica e l'Internazionalizzazione
largo Bruno Pontecorvo, 3 - Pisa
tel. 800-018600
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica: Mar 12 Set 2017 - 15:56

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa