Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Indagini sul Manierismo

Convegno online

data 15 Dicembre 2020 - 16 Dicembre 2020  |  luogo Online L'evento si tiene in rete, consulta la pagina dell'evento
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter

locandina.jpgMartedì 15 e mercoledì 16 dicembre 2020 sulla piattaforma TEAMS avrà luogo il convegno online "Indagini sul manierismo" a cura di Lina Malfona e Valerio Paolo Mosco (IUAV). La segreteria del convegno è a cura di Lucia Giorgetti.

Le lunghe guerre per il dominio dell’Europa, il Sacco di Roma, le violente epidemie, la dissoluzione dell’unità della Chiesa e la pubblicazione del De revolutionibus orbium caelestium di Copernico furono tra le principali cause della profonda crisi morale e politica che nel Cinquecento sconvolse l’Europa. In questo clima di incertezza si sviluppò il Manierismo, una stagione artistica e culturale che ha avuto un’eredità così ampia da indurre architetti e storici – tra cui Robert Venturi, Colin Rowe, Manfredo Tafuri e Arnold Hauser – a riflettere sulla sua attualità fino al punto di affermare che il Manierismo è un fenomeno ricorrente, per cui costituente la cultura occidentale. 

La stagione culturale in cui fiorì il Manierismo ha delle analogie con l’epoca in cui viviamo, dove l’instabilità politica, economica e culturale va di pari passo con una nuova rivoluzione copernicana: quella indotta dalle tecnologie dell’informazione, che ha generato una trasformazione talmente vigorosa da duplicare, alterare, e a volte capovolgere il senso stesso della realtà. Tale rivoluzione era stata già preannunciata nel 1979 da Jean-François Lyotard, che con La Condition Postmoderne aveva dato l’avvio al Postmodernism, una tendenza artistica che ha sviluppato delle profonde relazioni col Manierismo, tanto che oggi risulta difficile leggere il Manierismo senza la lente postmodernista. Le analogie tra questi due movimenti riguardano la loro comune propensione per il gioco intellettuale, per il sovvertimento del canone, per la variazione di scala, per il capriccio e la scenografia e per la comune attitudine verso il dialogo con la storia. Ma episodi di crisi e di conseguente riappropriazione del passato si riproducono ciclicamente e in quest’ottica il Manierismo può essere interpretato come una corrente sotterranea che riaffiora periodicamente nella storia delle arti. È quindi adeguato parlare oggi di un’ennesima condizione manierista. L’indagine proposta intende essere uno strumento per comprendere come questa nuova condizione si esprima, quali siano le analogie e le somiglianze come anche le differenze con il passato remoto e quello prossimo, prospettando un futuro possibile. 

Call for papers:

Ai partecipanti all’indagine sarà richiesto di scegliere tre opere paradigmatiche ‘manieriste’: una del passato, una della storia moderna e una contemporanea e su di esse tessere la propria testimonianza. Il tutto verrà recepito in un saggio corredato da immagini libere da diritti di autore. I saggi verranno ospitati in una pubblicazione curata da Lina Malfona e Valerio Paolo Mosco. Per partecipare all’indagine e al simposio in web conferencing sarà necessario inviare un abstract di massimo 300 parole a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 15 ottobre 2020.

 

Info e Contatti:
lina.malfona@unipi.it https://polittico.unipi.it/

2020-12-15 09:00:00
2020-12-16 13:00:00

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa