Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Diritto al lavoro. Diritti sul lavoro. Strategie contro lo sfruttamento in agricoltura

Incontro con Yvan Sagnet per il ciclo "Di tutte e tutti o di nessuno. I diritti alla prova delle migrazioni”

data 20 Settembre 2019 16:00  |  luogo Gipsoteca di Arte Antica Piazza S. Paolo All'Orto, 20, 56127 Pisa PI, Italia
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Foto di John Stanmeyer, Signal (2014). Gentile concessione dell’autoreVenerdì 20 settembre alle 16, alla Gipsoteca di Arte Antica, si tiene l'incontro "Diritto al lavoro. Diritti sul lavoro. Strategie contro lo sfruttamento in agricoltura", con Yvan Sagnet.

Yvan Sagnet, tra i promotori dello sciopero dei braccianti africani a Nardò e fondatore dell'associazione No Cap, analizzerà fenomeni e cause profonde del caporalato nelle campagne italiane, mostrando come le lotte per i diritti al lavoro e sul lavoro debbano vedere uniti italiani e stranieri e debbano coinvolgere anche i consumatori che, attraverso acquisti responsabili, possono svolgere un ruolo importante contro lo sfruttamento del lavoro e dell'ambiente.

L'incontro fa parte del ciclo "Di tutte e tutti o di nessuno. I diritti alla prova delle migrazioni”, organizzato dal Centro Interdisciplinare “Scienze per la Pace”, in vista della 5a edizione del Corso di Alta Formazione “Diritti e migrazioni. Strumenti per convivere in una società che cambia”.

Per registrarsi a uno o più incontri, compilare il modulo online

Ciclo “Di tutte e tutti, o di nessuno”

In tempi di crisi, una parte crescente della popolazione avverte sentimenti di paura e ostilità nei confronti degli immigrati. Si è diffusa la rappresentazione fuorviante per cui i diritti fondamentali - economici, sociali, civili - siano oggetto di una inevitabile competizione tra nativi e immigrati e, in caso di carenza di risorse, occorra dare la precedenza ai primi.

“Di tutte e tutti, o di nessuno” vuole mostrare che la tutela dei diritti dei migranti e dei nativi sono indivisibili. Eventuali conflitti rispetto a beni e servizi fondamentali vanno affrontati agendo sulle cause delle diseguaglianze e del mancato esercizio dei diritti, puntando a costruire una società sicura perché fondata sulla giustizia e sulla solidarietà, sulla libertà di movimento e residenza, sulla pari dignità di ciascuno.

Al ciclo di incontri, organizzato in collaborazione con il CESVOT, col Centro Ricerche e Studi IDOS e con Un Ponte Per..., interverranno studiose e studiosi, attivisti e professionisti di alto livello nazionale e internazionale.

Info e dettagli sul sito del CISP

[Foto: John Stanmeyer, Signal (2014). Gentile concessione dell’autore]

 

 

Info e Contatti:
Federico Oliveri federico.oliveri@cisp.unipi.it

Allegati:

2019-09-20 16:00:00
2019-09-20 19:00:00

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa