INGEGNERIA BIOMEDICA


Corso di laurea

Descrizione

Descrizione del corso


Classe:

L-8

Dipartimento:

Ingegneria dell'informazione

Modalità di accesso:

libero - info sul test di valutazione

Sito internet:

http://biomedica.ing.unipi.it/

L’Ingegneria Biomedica costituisce un nuovo settore della Scienza e della Tecnologia a carattere interdisciplinare nei riguardi sia dell’Ingegneria che della Medicina e della Biologia. 
Il profilo culturale dell’Ingegnere Biomedico si basa sulla conoscenza delle metodologie e delle tecnologie proprie dell’Ingegneria, per la risoluzione di problemi afferenti la biologia e la medicina, per favorire una gestione sicura, corretta ed economica della tecnologia biomedica negli enti di servizio e e per operare in diversi ruoli tecnici, commerciali e gestionali in aziende del settore. 
Il Corso di Laurea aggrega competenze tipiche dell’ingegneria per applicarle nel campo sfaccettato della Biomedica, cui afferiscono e trovano importanti sinergie i saperi ingegneristici più diversi. Il Corso di Ingegneria Biomedica ha l’obiettivo di fornire ai laureati conoscenze di base scientifiche e ingegneristiche rilevanti per le applicazioni biomediche, competenze nel risolvere problemi di analisi/progettazione, capacità di condurre esperimenti e di comprendere l’interazione tra dispositivi/materiali e fenomeni biologici, metodi per gestire l’impatto della tecnologia nel contesto sociale e ambientale, capacità di gestire e organizzare sistemi complessi, sensibilità ai fattori etici e alle tematiche della sicurezza e della qualità.

Il Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica si svolge in tre anni, di cui i primi due sono a comune, mentre il terzo anno è suddiviso in due curricula. In questo modo lo studente può optare per un piano di studi incentrato prevalentemente sulle discipline bio-elettroniche e bio-informatiche oppure sulle discipline bio-chimiche e bio-meccaniche. Ambedue i piani di studio consentono l’accesso alla Laurea Magistrale senza debiti.


Requisiti di ammissione

Piano di studi


Piano di studi


Primo anno

Sbocchi professionali

Sbocchi professionali



La laurea in Ingegneria Biomedica offre una preparazione interdisciplinare, con una qualificazione professionale adatta a operare nei seguenti ambiti: 1) industriale, con particolare riferimento al comparto biomedicale, in attività di sviluppo e di produzione di apparecchiature biomedicali, supporti informatici, ausili ai disabili, organi artificiali e protesi e di supporto tecnologico alle attività commerciali; 2) aziende ospedaliere pubbliche 
e private preposte all’ erogazione dei servizi sanitari; società di servizi per la gestione di apparecchiature ed impianti medicali. In particolare l’Ingegnere Biomedico è in grado di accedere alle seguenti professioni: 
- collaboratore alla ricerca in strutture ospedaliere, industrie, università e centri di ricerca; 
- gestore in sede ospedaliera di dispositivi e sistemi; 
- progettista o responsabile di produzione di dispositivi e sistemi medicali 
nell’industria; 
- specialista tecnico e/o commerciale di prodotti di aziende operanti in campo biomedico; 
- consulente in campo biomedico e libero professionista nel settore

Percentuale di impiego nei neolaureati