Iscrizioni e Segreterie Tasse Tasse per i corsi di laurea a.a. 2013/2014

Tasse per i corsi di laurea a.a. 2013/2014

Questa pagina contiene tutte le informazioni relative agli importi e alle scadenze per il pagamento delle tasse, insieme alle indicazioni per chiedere la riduzione della contribuzione.

L'ammontare massimo delle tasse universitarie per l'anno accademico 2013/2014 è fissato in € 2.196,00, oltre a € 140,00 di tassa regionale e € 6,00 di tassa per il cofinanziamento dell'attività sportiva (CUS). Molti studenti tuttavia riescono a ottenere una riduzione sia per merito (fino a un massimo di € 261,00) che per reddito (fino a un massimo di € 1.935,00).

La possibilità di chiedere la riduzione della contribuzione è concessa, esclusivamente via web e a partire dal 25 luglio 2013, a tutti gli studenti che sono regolarmente immatricolati/iscritti all'a.a. 2013/2014 alla data del 31 dicembre 2013. Ulteriori informazioni utili sulla contribuzione relativa all'iscrizione per la prima volta e alla preiscrizione al I anno della laurea magistrale sono disponibili ai link http://www.unipi.it/index.php/iscrizioni-e-segreterie/itemlist/category/224-immatricolazione-secondo-livello.

Importi e scadenze

L'ammontare massimo delle tasse universitarie è fissato per l'anno accademico 2013/2014 in € 2.196,00, oltre a € 140,00 di tassa regionale e € 6,00 di tassa per il cofinanziamento dell'attività sportiva (CUS). L'importo complessivo di € 2.342,00 è ripartito in quattro rate, la prima delle quali, pari a € 407,00, comprende la tassa regionale e la tassa CUS e deve essere versata da tutti gli studenti, ad eccezione di coloro che presentano domanda di borsa di studio DSU e di coloro che hanno un'invalidità maggiore o uguale al 66%.
Importi diversi della contribuzione sono previsti per gli ultracinquantenni, per gli stranieri assegnatari di borse di studio governative e per altre categorie di studenti di cui all'art. 1.1.3 del Regolamento sulla contribuzione degli studenti per l' a.a. 2013/2014.
La tassa CUS di € 6,00, da versare unitamente alla prima rata, non è soggetta a riduzione ed è dovuta da tutti gli studenti, fatta eccezione per i vincitori di borsa DSU, per coloro che hanno un'invalidità maggiore o uguale al 66%, per gli stranieri assegnatari di borse di studio governative e per gli studenti detenuti. 

Scadenze per la contribuzione
RataImporto massimoScadenzaModalità di pagamento
1°rata € 407,00
(€ 261,00 + € 140,00 di tassa regionale + € 6,00 di tassa CUS)

30 settembre 2013 (*)

Se l'immatricolazione o l’iscrizione verranno effettuate dopo tale data, sarà applicata un'indennità di mora di € 50,00 fino al 31 ottobre, di € 100,00 fino al 2 dicembre e di € 150,00 dal 3 dicembre 2013

Presso qualsiasi sportello del sistema bancario nazionale, utilizzando il documento di pagamento MAV bancario disponibile sul sito www.studenti.unipi.it alla voce "Tasse"

2°rata € 645,00 17 marzo 2014 MAV bancario
3°rata € 645,00 30 aprile 2014 MAV bancario
4°rata € 645,00 16 giugno 2014 MAV bancario

(*) 31 dicembre 2013 per l'iscrizione al primo anno della laurea magistrale non a ciclo unico. Solo coloro i quali presentano domanda di ammissione ad un corso di laurea magistrale per l'a.a. 2013/2014 e che alla data del 15 dicembre 2013 non conoscono ancora gli esiti della valutazione dei requisiti curriculari e della preparazione iniziale è concesso di iscriversi entro 15 giorni dalla data di effettiva comunicazione degli esiti dei requisiti stessi, sia nel caso di iscrizione alla laurea magistrale che ai corsi singoli di transizione.

Lo studente che nel periodo 1° novembre 2012 – 31 ottobre 2013 non abbia sostenuto esami per almeno 5 CFU (una semestralità per gli iscritti ai corsi ante DM 509/99) è tenuto al pagamento di una maggiorazione del 5% della contribuzione universitaria dovuta per l'a.a. 2013/2014, da versare entro il 17 marzo 2014.

Scadenza per la maggiorazione della contribuzione
RataImportoScadenzaModalità di pagamento
Maggiorazione 5% della contribuzione universitaria dovuta per l'a.a. 2013/2014

17 marzo 2014

Presso qualsiasi sportello del sistema bancario nazionale, utilizzando il documento di pagamento MAV disponibilie sul sito www.studenti.unipi.it alla voce "Tasse"

Ai fini del calcolo dei CFU non vengono considerate le riconosciute attività, ad eccezione di quelle sostenute nell'ambito del programma Erasmus. Ulteriori casi di esclusione dall'applicazione della maggiorazione sono previsti dall'art. 2.3 del Regolamento sulla contribuzione degli studenti per l'a.a. 2013/2014, consultabile al link www.unipi.it/media/k2/attachments/regolamento_tasse_2013.pdf.

Come si calcola la riduzione

La riduzione è calcolata sulla base dell'ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) o dell'ISEEU (Indicatore della Situazione Economica Equivalente Universitario).

L'Università di Pisa non offre alcuna attività di assistenza nel calcolo degli indicatori ISEE ed ISEEU; lo studente deve rivolgersi ai Centri di Assistenza Fiscale convenzionati (CAF) che provvederanno a certificare la correttezza dei dati dichiarati.

Per richiedere la riduzione delle tasse universitarie, occorre:

  • recarsi presso un CAF per il rilascio dell'attestazione ISEE/ISEEU
  • inviare i dati tramite il portale Alice, all'indirizzo www.studenti.unipi.it, cliccando su "Login" e successivamente su "Autocertificazione RID"
  • verificare che al termine della procedura telematica, il sistema abbia emesso la ricevuta attestante i valori inseriti, data e progressivo dell'invio

Alla pagina web www.unipi.it/media/k2/attachments/guida-autocert2013.pdf è disponibile la "Guida alla richiesta riduzione tasse per l'a.a. 2013/2014", che contiene tutte le informazioni necessarie per richiedere la riduzione delle tasse universitarie.

Guida alla compilazione RID

Il RID (autocertificazione per la riduzione delle tasse) consiste nella compilazione di un modulo via web, tramite il portale Alice, all'indirizzo www.studenti.unipi.it. L'accesso al portale avviene inserendo alla voce "Login" il "Nome utente" e la "Password" forniti al momento dell'immatricolazione.
Al termine della procedura, il sistema rilascia una ricevuta attestante i dati e le informazioni inserite, con un numero progressivo univoco. Questa ricevuta è l'unico documento comprovante il corretto invio del modulo RID.
Si consiglia la conservazione anche dei dati relativi all'ISEE/ISEEU e di quelli relativi alla situazione economico familiare dello studente.

Presso la Direzione "Didattica e servizi agli studenti" sede operativa di Pisa, in largo Bruno Pontecorvo n. 3, sono disponibili alcune postazioni internet da utilizzare per l'invio del RID.

Categorie esenti dalla presentazione RID

  • invalidi pari o oltre il 66% (iscrizione automatica senza pagamenti)
  • ultra cinquantenni
  • militari dell'Accademia Navale di Livorno
  • dipendenti universitari (e dipendenti pubblici convenzionati, art. 1.1.3 lett. b Regolamento sulla contribuzione degli studenti a.a. 2013/2014)
  • stranieri assegnatari di borse di studio governative
  • detenuti

N.B.: gli studenti provenienti dai paesi non U.E., la cui famiglia di origine possiede redditi conseguiti in Italia, possono richiedere la riduzione per condizione economica mediante la presentanzione dell'autocertificazione RID (art. 1.1.4 del Regolamento sulla contribuzione degli studenti per l'a.a. 2013/2014). Pertanto, chi appartiene alla suddetta categoria, ed ha intenzione di presentare il RID, deve richiedere l'attestazione ISEE/ISEEU a un Centro di Assistenza Fiscale (CAF) e successivamente rivolgersi al Servizio Tasse, largo Bruno Pontecorvo n. 3, Pisa (tel. 0502213449, e-mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).
In caso di mancata presentazione del RID, sarà applicata d'uffcio la riduzione forfettaria prevista dall'art. 1.2.4 del suddetto regolamento, in relazione al paese di provenienza

Gli studenti con condizione - di cui sopra - variata rispetto all'ultima iscrizione, devono compilare il modulo "Variazione condizione", disponibile al link www.unipi.it/media/k2/attachments/modulo-variazcondizione2013.pdf, e consegnarlo alla Direzione "Didattica e servizi agli studenti" sede operativa di largo Bruno Pontecorvo n. 3 - 56127 PISA, al momento del rinnovo iscrizione.

Quando presentare l'autocertificazione RID

La tabella seguente riepiloga i termini di presentazione dell'autocertificazione RID.

 Scadenza per l'autocertificazione
Tipo
Termine
Ulteriori adempimenti
Richiesta di riduzione contribuzione 31 ottobre 2013 ore 14,00

Iscrizione entro il 30 settembre 2013 
o, con mora, entro il 31 dicembre 2013

Richiesta di riduzione contribuzione solo per iscrizione per la prima volta (eccetto i preiscritti) ai corsi di laurea magistrale non a ciclo unico (*) 31 dicembre 2013 ore 14,00 Iscrizione entro il 31 dicembre 2013
Richiesta di riduzione contribuzione oltre i termini (**)

17 marzo 2014 ore 14,00

Iscrizione entro il 31 dicembre 2013
e indennità di mora di € 300,00
da pagarsi entro il 17 marzo 2014

(*) Agli studenti che presentano domanda di ammissione ad un corso di laurea magistrale per l'a.a. 2013/2014 e che alla data del 15 dicembre 2013 non conoscono ancora gli esiti della valutazione dei requisiti curriculari e della preparazione iniziale è concesso di presentare, entro 15 giorni dalla data di effettiva comunicazione degli stessi, l'autocertificazione RID, sia nel caso di iscrizione alla laurea magistrale che ai corsi singoli di transizione. La riduzione è riconosciuta soltanto nel caso in cui la prima rata di immatricolazione sia stata pagata entro 15 giorni dalla data di effettiva comunicazione degli esiti dei requisiti o sia stata presentata domanda di borsa di studio DSU entro la scadenza prevista dal relativo bando di concorso.

(**) Nel caso in cui la richiesta sia presentata oltre le scadenze riepilogate in tabella ed entro il 17 marzo 2014 ore 14,00, il sistema informatico consentirà comunque la presentazione del RID. Tuttavia sarà addebitata un'indennità di mora di € 300,00, il cui MAV sarà inviato presso la residenza unitamente ai MAV delle rate successive o sarà scaricabile dal portale Alice all'indirizzo www.studenti.unipi.it.

Attenzione: aver presentato la domanda di borsa di studio al DSU non significa aver diritto alle eventuali riduzioni previste dal Regolamento sulla contribuzione degli studenti dell' Ateneo.
Quindi, per non correre il rischio di dover pagare l'intero ammontare della contribuzione in caso di mancato ottenimento della borsa DSU, è vivamente consigliato inviare anche l'autocertificazione RID via web all'Ateneo.

In caso di smarrimento della password, lo studente può inviarne richiesta:

  • utilizzando la funzione "Password dimenticata" dal portale Alice (solo nel caso in cui abbia inserito in Anagrafica il proprio indirizzo e-mail)
  • al numero di fax 0502213450 allegando copia di un documento di identità controfirmato
  • all'indirizzo e-mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  allegando la scansione del documento di identità controfirmato

Tali richieste, compresa l'assistenza tecnica alla compilazione del RID, saranno evase solo se pervenute entro il giorno lavorativo precedente le scadenze sopra indicate.

Correzione e rinuncia all'autocertificazione RID

  • Entro il 31 dicembre 2013
    gli studenti che, avendo già presentato la richiesta di riduzione della contribuzione, vogliono correggerla o ritirarla rinunciando ai benefici connessi, possono apportare le opportune modifiche ai dati inviati, tramite il collegamento al portale Alice, cliccando su "Login" e successivamente su "Autocertificazioni RID": la pagina del RID si aprirà direttamente in modalità "MODIFICA".
  • Dal 2 gennaio e fino al 30 aprile 2014
    coloro che hanno presentato l'autocertificazione RID, anche con il pagamento dell'indennità di mora di € 300,00, potranno correggerla o ritirarla rinunciando ai benefici connessi utilizzando soltanto il modulo cartaceo disponibile sul portale Alice alla voce "Autocertificazione RID". Tale modulo dovrà essere presentato o inviato alla Direzione "Didattica e servizi agli studenti", Settore "Studenti" - Servizio Tasse tramite fax al numero 0502213450, unitamente a una copia di un documento di riconoscimento controfirmato.
  • Oltre il 30 aprile 2014
    l'Università non accetterà alcuna modifica della situazione costituitasi, anche ai fini degli accertamenti e delle sanzioni previste dal Regolamento sulla contribuzione degli studenti per l'a.a. 2013/2014.

Situazioni particolari: calamità naturali

Gli studenti che rientrano nella situazione contemplata dall'art. 1.2.5 del "Regolamento sulla contribuzione degli studenti per l'a.a. 2013/2014", dovranno compilare l'apposito modulo cartaceo, scaricabile dal seguente link: 
www.unipi.it/media/k2/attachments/modulo-calamnaturali2013.pdf. Tale istanza dovrà essere trasmessa per posta o fax, unitamente alla documentazione giustificativa e alla copia di un documento di identità controfirmato, alla Direzione "Didattica e servizi agli studenti", Settore "Studenti" - Servizio Tasse, largo Bruno Pontecorvo n. 3 - 56127 PISA, fax numero 0502213450.

Come pagare le tasse

Gli studenti immatricolati e iscritti all'a.a. 2013/2014 potranno pagare presso qualsiasi sportello del sistema bancario nazionale, utilizzando il documento di pagamento MAV disponibile sul sito www.studenti.unipi.it alla voce "Tasse".

Con il pagamento della prima rata viene formalizzata l'iscrizione.

Per il ritardato pagamento delle rate successive oltre i termini previsti, anche per gli iscritti fuori corso, viene applicata una mora pari al 5% dell'importo della rata.

ATTENZIONE: l'eventuale mancata ricezione postale dei documenti per i pagamenti delle tasse (MAV), non esonera lo studente dall'onere di pagare la contribuzione dovuta entro le scadenze indicate nel Regolamento sulla contribuzione degli studenti per l'anno accademico 2013/2014.

Regolamento per la contribuzione degli studenti per l'a.a. 2013/2014

Per avere informazioni dettagliate, consulta il Regolamento su www.unipi.it/media/k2/attachments/regolamento_tasse_2013.pdf.

Informazioni a cura di:
Direzione didattica e Servizi agli studenti
largo Bruno Pontecorvo n. 3 - Pisa
tel. 0502213449
e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.