Benefici per dipendenti con malattie gravi che richiedono terapie temporaneamente e/o parzialmente invalidanti

In caso di grave patologia che richieda terapie temporaneamente e/o parzialmente invalidanti, Ŕ prevista la possibilitÓ di non considerare, sia ai fini del computo dei giorni di assenza per malattia che dell’applicazione delle riduzioni stipendiali, i periodi di malattia determinati da:

  • ricovero ospedaliero o day hospital;
  • conseguenze certificate delle terapie salvavita temporaneamente e/o parzialmente invalidanti.

Tali assenze sono, pertanto, retribuite per intero e non sono considerate ai fini della maturazione dei 18 mesi con diritto alla conservazione del posto.
Le terapie, per essere qualificate invalidanti, devono porre il lavoratore in condizioni di temporanea incapacitÓ alla prestazione lavorativa per modalitÓ, tempi di somministrazione, effetti diretti e/o collaterali.

Il dipendente, per potersi avvalere dei benefici previsti per chi Ŕ affetto da grave patologia, dovrÓ:

  • presentare all’UnitÓ Amministrazione Personale Tecnico Amministrativo un'apposita domanda, con la quale chiede l’esclusione delle assenze connesse alla grave patologia dal computo dei giorni di malattia, unitamente alla certificazione medica, rilasciata dalla competente Struttura Sanitaria pubblica, che attesti la grave patologia e la necessitÓ di effettuare terapie temporaneamente e/o parzialmente invalidanti;
  • produrre le certificazioni mediche attestanti, in modo chiaro e inequivocabile, che le terapie richieste dalla grave patologia sono temporaneamente e/o parzialmente invalidanti e la loro durata.

Scarica il modulo per la domanda
Scarica il modulo per l'invio dei certificati


Ultimo aggionamento documento: 07-Sep-2010